NEWS

Vola il prezzo dei carburanti

07 dicembre 2011

Da oggi sono in vigore gli aumenti delle accise decisi con la manovra “Salva Italia” del governo Monti: benzina e diesel sopra gli 1,7 euro al litro.

SALE ANCORA - Secondo le rilevazioni di oggi effettuate da Quotidianoenergia, su base nazionale e compresa la quota di distributori indipendenti, la benzina sale a 1,708 euro (+9,9 centesimi) e il gasolio a 1,702 euro (+13,5 centesimi). In particolare, il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) varia oggi tra l'1,697 euro al litro degli impianti Esso, l'1,709 di quelli Tamoil e l'1,602 delle pompe no-logo. Per il diesel si va dall'1,677 euro al litro della IP, all'1,691 della TotalErg e all'1,567 delle no-logo. Il Gpl, infine, è tra lo 0,735 euro al litro dell'Eni, lo 0,750 della Shell e lo 0,721 delle no-logo.





Aggiungi un commento
Ritratto di Facip
11 dicembre 2011 - 09:30
... Il prezzo di benzina e gasolio uguali sono d'accordo. Perché la benzina dovrebbe costare di più ? Il punto è che dovrebbero costare meno. Potevano metterci chiunque al posto di Monti che non fosse un politico. I politici (tutti) hanno avuto paura di prendere decisioni così pesanti. Come vedete tutti contro Monti ... se fosse stato Berlusca o Bersani o Casini , come ne sarebbero usciti ? Credo male. Prima fanno i danni e poi sono vigliacchi. Eppure alle elezioni prenderanno voti. Le lega si è messa all'opposizione , ma è sempre una scelta meschina perché sanno che le manovre saranno approvate e cerca di pendere voti contestando (eppure erano al governo). Peró giunti a questo punto non si poteva secondi m fare diversamente sono aumentate le tasse dove i soldi son sicuri senza rischio di evasione: pensioni, bolli, carburanti, casa, ecc ... Sui capitali rientrati già sembra che sarà difficile scovarli. Intanto ieri ho fatto il pieno: 124.00 euro.
Ritratto di fogliato giancarlo
11 dicembre 2011 - 13:56
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di jiboom
8 dicembre 2011 - 03:22
... vi do un cordiale saluto dalla Francia, e sopratutto vi auguro un gran bel corragio. Purtroppo, se c'è bene UN prodotto che di solito costa sempre di più in Italia che in francia è bene la benzina ! Ed è proprio l'unico ;) Perche da noi, l'ICI la paghiamo sempre da oltre 50 anni, quindi non ci sorprende più di questo... // Tuttavia, se c'è bene una cosa che non capisco con questa ca***ta d'Europa governata dal'orca Merkel è proprio la sua mancanza di coerenza sull'economia INTERNA. // Ma c***zo, prima di aumentare le tasse, bisogna prima pensare a aumentare l'attività ! Vicino a casa mia c'è un paesino che ha visto la sua ultima officina chiudere perche non ha potuto reggere la concorrenza sleale della Cina. // p***ca miseria, ma a che cosa serve quest'Europa se neanche ci protegge un minimo ! A cosa serve mettere la benzina a 1.65 se nessuno lavora ???
Ritratto di jiboom
8 dicembre 2011 - 03:34
...pestare sempre i "poveri" è purtroppo una soluzione troppo evidente. // Ma fare pagare le grande imprese è un'altra storia ! // C'è una rivista che ha rivelato che tra le più grande aziende francesi, il tasso medio di contributto sui risultati è del ordine di 8/10% (per colpa di imputazioni dei benefici al estero)... mentre le piccole imprese pagano fino a 40% !! // e purtroppo, ne la destra, ne la sinistra non hanno fato niente !! // Invece fanno finta di littigarsi alla televisione, mentre nei fatti, fanno tutti la stessa politica ! VERGOGNA
Ritratto di sagittario32
8 dicembre 2011 - 07:03
Buondì! E' veramente una vergogna ragazzi!!! Vi consiglio di incominciare chi è intenzionato a cambiare macchina a passare a gpl che al momento conviene. Io l'ho fatto da due anni e mi trovo veramente bene, sono passato a gpl xchè tanto sapevo che la benzina e il diesel sarebbero aumentati di sproposito, specialmente il diesel. Alla faccia di chi piace il diesel che ancora la gente si ostina a comprare da ora in avanti sempre gpl a vita!! Buona giornata a tutti!!!
Ritratto di fogliato giancarlo
8 dicembre 2011 - 11:52
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di jiboom
8 dicembre 2011 - 07:46
... il GPL sembra ormai la soluzione più concreta. // Voi in italia avete une bella "cultura" del GPL. Prezzi di conversione contenuti e disponnibilità quasi totale in stazione. /// da noi in Francia, il GPL è proprio marginale. Già per convertire una machinna ci serve un sacco di soldi (oltre 3000€ per esempio per una picolla 1.6 aspirata), nessun incentivo, il litro à 0.88€ (in media) e quindi per ammortizzare l'investimento, a volte ocorre percorrere oltre 80000 km !! // Per di più, per trovare una stazione equippaggiata con una pompa GPL, a volte bisogna fare parechi chilometri !! Non veramente, il GPL in francia è proprio inadempiente. Non ha mai avuto il successo scontato, proprio perche l'offerta in nuovo è quasi inesistente, e soppratutto davvero costa troppo la "bomboniera"...
Ritratto di simogadi91
8 dicembre 2011 - 09:47
L'unico modo per salvarsi da questa situazione è fare come in Libia.Cacciare chi governa a suon di colpi di fucile.Li dobbiamo appendere tutti in piazza Loreto.
Ritratto di fogliato giancarlo
8 dicembre 2011 - 11:57
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di simogadi91
8 dicembre 2011 - 17:40
Giusto perchè i politici si permettono di fare quello che vogliono poichè hanno i tutori dell'ordine che li difendono dal popolo che incalza rabbioso.
Pagine