NEWS

Vola il prezzo dei carburanti

07 dicembre 2011

Da oggi sono in vigore gli aumenti delle accise decisi con la manovra “Salva Italia” del governo Monti: benzina e diesel sopra gli 1,7 euro al litro.

SALE ANCORA - Secondo le rilevazioni di oggi effettuate da Quotidianoenergia, su base nazionale e compresa la quota di distributori indipendenti, la benzina sale a 1,708 euro (+9,9 centesimi) e il gasolio a 1,702 euro (+13,5 centesimi). In particolare, il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) varia oggi tra l'1,697 euro al litro degli impianti Esso, l'1,709 di quelli Tamoil e l'1,602 delle pompe no-logo. Per il diesel si va dall'1,677 euro al litro della IP, all'1,691 della TotalErg e all'1,567 delle no-logo. Il Gpl, infine, è tra lo 0,735 euro al litro dell'Eni, lo 0,750 della Shell e lo 0,721 delle no-logo.





Aggiungi un commento
Ritratto di ARAN-GP
9 dicembre 2011 - 00:01
il problema dell'italia è la classe politica. sono i politici che ci hanno rovinato, branco di ladri e di incompetenti
Ritratto di SHAOLIN QUAN
9 dicembre 2011 - 12:59
Come funziona l'Italia?Se ci fosse una lobby ideale,tipo nn so quelli che stanno al pc sul sito al Volante,probabilmente anche noi avremmo 1000 euro al mese..se fossimo portatori di voti e quattrini,state certi che conteremo nelle scelte politiche..e avremmo il nostro tornaconto.l'Italia ha funzionato sempre cosi'..che voti porti e che mi da in cambio;e'il tessuto sociale e l'incapacita'politica una parte del problema;Poi c'e'il vero problema..Il signoraggio delle Banche,che macinano milioni e milioni su finzioni ideali,come le monete e i conti corrente..e la Finanza che gioca su valori irreali dei Popoli.Sul discorso rincari,segnalo che il Cognac in offerta,costa meno della verde.Vicino Salerno a decreto avviato,una pompa la teneva 1,83a litro!Eppure..tutti in macchina..nel traffico,bah...Italiani..
Ritratto di gig
9 dicembre 2011 - 20:21
... davanti all' hotel in cui alloggiavo a Bologna. Sapete quanto era al litro? 1,617! Mi è andata benissimo!
Ritratto di Vesuviano
11 dicembre 2011 - 09:11
E' da ottobre che mi faccio 13 km al giorno quando mi va bene, altrimenti 26 x andare a lavorare (e nn sono assolutamente un appassionato del genere) sole acqua o freddo che sia, proprio xche' nn possiamo sostenere le spese di auto e la moto (che ho fermato in garage senza assicuraz.). Questa e' la situazione dell'italiano medio che vuole arrivare a fine mese! Considerato che la moto sostituiva l'auto 3 anni fa!! Due stipendi, una bimba, zero vizi! E non faccio la vittima!!
Ritratto di alminore
12 dicembre 2011 - 14:10
1
contro aumenti, tasse, eccetera io ho un rimedio.: arrivati ai 55 anni togliere ad ogni persona ,maschio e femmina tutte le medicine, gli ospedali ,le cure di ogni genere cosi muore presto e lo stato non deve dare la pensione e tutti i contributi versati vengono incamerati :spese zero e risanamento delle casse statali:SPERIAMO CHE I GOVERNANTI NON LEGGANO QUESTO MIO PROGRAMMA !!!
Ritratto di P1STONE
12 dicembre 2011 - 15:20
Gli italiani devono capire che la linea da seguire per uscire da questa situazione è: 1-nelle prossime elezioni non bisogna andare ai seggi , perché dobbiamo entrare nell' ottica che ogni tipo di colore politico/partito cercherà solo di fare i propri interessi a discapito del cittadini, l'unico modo, quindi, per far capire alla classe dirigente che non li vogliamo più al potere è ASTENERSI DAI VOTI (non vi fate fregare dalla classica frase "il voto è un diritto" perché avete visto benissimo che quando gli interessa decidono da soli chi deve andare al governo). 2-chiedere più polizia, più controlli e rigidità nelle regole va a nostro discapito. Quello che lo stato sta cercando di ottenere è UNO STATO DI POLIZIA per poter controllare ogni minimo spostamento(ogni giorno le città vengono munite di nuove telecamere per controllarci), per poter controllare come e dove spendiamo i nostri soldi(vedi la nuova riforma sull' obbligo dell' apertura dei c/c da parte di anziani che magari non sanno nemmeno firmare, per poter tenere sott' occhio quando e come spendono il proprio denaro). I soldati che hanno fatto missioni all' estero ancora stanno aspettando di ricevere gli stipendi, ma, se ci fate caso, quadrimestralmente aumenta sempre più la richiesta, da parte dello stato di nuove reclute, nessuno si domanda: per quale motivo, se lo stato non ha soldi per pagare i militari all' estero continua a chiedere nuovi volontari? semplice per ritrovarsi, tra 4/5 anni, quando il popolo gli si rivolterà contro, con un esercito che sarà costretto a far fuoco sulla folla (pecore che si uccidono tra loro) e tutti i "potenti" saranno difesi. 3-non credete alle ca@@ate che vengono dette in TV: di petrolio ne abbiamo a tonnellate nel sottosuolo, e, anche se non si volesse estrarre più(completamente favorevole) le auto elettriche esistono da circa vent' anni e sono funzionali al 100%, il problema principale rimarrebbe, poi ai signori capitalisti (che tra l' altro sono gli stessi padroni di banche e case farmaceutiche) che si troverebbero a domandarsi: ED ORA A CHI VENDIAMO IL NOSTRO PETROLIO???
Ritratto di fogliato giancarlo
12 dicembre 2011 - 20:26
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di board90
12 dicembre 2011 - 16:06
5
Purtroppo droga e prostituzione costa cara e da qualche parte bisogna attingere..
Ritratto di UCCIO
12 dicembre 2011 - 16:20
le fabbriche fanno sciopero,noi perchè non blocchiamo la macchina per un giorno?
Ritratto di forzafiat
12 dicembre 2011 - 21:35
va bene tutto...ma la benzina è aumentata un po' troppo...
Pagine