NEWS

Volkswagen: dal 2033-35 solo elettriche in Europa

Pubblicato 29 giugno 2021

La marca Volkswagen dà una prima indicazione del periodo oltre il quale non produrrà più auto con motore a combustione interna.

Volkswagen: dal 2033-35 solo elettriche in Europa

UN PERCORSO TRACCIATO - Il Gruppo Volkswagen si sta preparando alla graduale e progressiva transizione verso la mobilità elettrica. Dopo l’Audi (qui la news) è la marca Volkswagen ad accennare alla propria “road map” di dismissione dei motori termici. Klaus Zellmer, membro del consiglio di Volkswagen per le vendite, in un’intervista rilasciata al quotidiano tedesco Muenchner Merkur, ha dichiarato: “in Europa usciremo dal business delle auto con motore a combustione tra il 2033 e il 2035, negli USA e in Cina un po’ dopo”. Come sappiamo da precedenti dichiarazioni, la Volkswagen vuole perseguire come obiettivo quello di far raggiungere alle EV il 70% delle sue vendite totali entro il 2030. Secondo le previsioni del dirigente Volkswagen nel 2050, l'intera flotta Volkswagen dovrebbe essere neutrale in termini di CO2.

USA E CINA - Come accennato nella dichiarazione del manager della Volkswagen, la graduale dismissione dei modelli con motori a combustione interna tuttavia non sarà uguale per tutti i paesi e terrà conto della peculiarità di quel determinato mercato. Ad esempio, in Cina e negli Stati Uniti questo passaggio avverrà più tardi. Ci vorrà ancora più tempo in Sud America e in Africa poiché in questi paesi mancano ancora le condizioni politiche e infrastrutturali.

I PASSI DELLA UE - Questa stretta nei confronti dei motori a combustione rispecchia la volontà politica dell’Unione Europea, che sta elaborando una nuova legislazione da imporre alle case automobilistiche in merito alle emissioni di CO2. Ricordiamo che, con le regole attuali, entro il 2030 i costruttori devono ridurre le emissioni medie dei modelli venduti del 37,5% rispetto ai 95 grammi di CO2 per chilometro del biennio 2020-21. Ma la Commissione Europea pensa di aumentare questa percentuale al 50%, ottenendo quindi nel 2030 emissioni medie per ogni costruttore non superiori a 47,5 g/km.





Aggiungi un commento
Ritratto di RubenC
29 giugno 2021 - 14:12
1
Perché in Europa si vendono più auto elettriche e plug-in che in Cina, in proporzione rispetto alle vendite totali, soprattutto se consideri i mercati più importanti del continente.
Ritratto di Giocatore1
29 giugno 2021 - 14:38
1
Chiaramente, il cinese medio di certo non si compra una vw, ma pensavo che chi potesse comprare auto europee non disdegnasse le auto elettriche. Insomma non ce lo vedo il cinese con il tdi :) Sarà una questione di percezione mia che non c'entra niente con la realtà
Ritratto di RubenC
29 giugno 2021 - 14:40
1
Guarda che è proprio il contrario: i cinesi comprano tantissime Volkswagen (sono fra le auto più vendute), ma perlopiù a combustione. Mentre se acquista elettrico preferisce Tesla o marchi locali.
Ritratto di Giocatore1
29 giugno 2021 - 14:43
1
Ah ok chiaro. Però non è la stessa anche da noi? La maggior parte delle vw non sono elettriche..
Ritratto di RubenC
29 giugno 2021 - 14:50
1
Allora, se prendi la classifica delle auto elettriche pure vendute in Europa a maggio 2021, vedrai che nella top 5, 3 sono del gruppo VW (ID.3, Enyaq, ID.4). E' un risultato davvero impressionante. Ma se prendi la classifica cinese dello stesso mese, vedrai che nell'intera top 10 non c'è neanche un'auto del gruppo. Anzi, proprio nessuna europea: solo le due Tesla Model 3 e Model Y e modelli cinesi.
Ritratto di RubenC
29 giugno 2021 - 14:51
1
Fonte per la classifica europea: https://insideevs.it/news/516791/vendite-auto-elettriche-europa-maggio-2021/ Fonte per la classifica cinese: https://cleantechnica.com/2021/06/22/12-plugin-vehicle-share-in-china/
Ritratto di Giocatore1
29 giugno 2021 - 15:06
1
Okok grazie. Inizia ad avere un senso, semplicemente per loro è più facile (e quindi più veloce) raggiungere questo obiettivo in Europa, dove sono già leader, che in Cina (dove devono rincorrere di più). Comunque il risultato di vendita era abbastanza prevedibile, alla fine apparte tesla il gruppo vw è quello che ha fatto gli investimenti maggiori e tanti modelli sono usciti proprio di recente
Ritratto di Gasolone xv
29 giugno 2021 - 13:15
Interessante la parte in cui si parla di passaggio all'elettrico in altre realtà è si mette al primo posto LA POLITICA come fattore... In bocca al lupo, siamo in mano a quelli dell'euro, della troika, della chemiotassazione ai pigs (Grecia in primis). Se avevo dei dubbi in merito sono dissolti
Ritratto di Volpe bianca
29 giugno 2021 - 14:11
Difficile prevedere cosa accadrà nei prossimi 15 anni, dipende da quanto margine di miglioramento ha l'elettrico. Per ora così com'è, prezzi - autonomie - diffusione e velocità ricariche, è sicuramente da migliorare. Certo il non produrre più termiche dal 2035 non vuol dire che da quella data spariranno dalle nostre strade, continueranno ad esserci, a mio parere, e la diminuzione del loro numero dipenderà da se e quanto le elettriche saranno "alla portata di tutti".
Ritratto di DigitalHunter
29 giugno 2021 - 16:07
Il pareggio dei prezzi arriverà nel giro di pochi anni, quello delle infrastrutture, a livello di offerta, presumo proprio di no. Specie con la lentezza letargica attuale
Pagine