NEWS

Volkswagen: dal 2033-35 solo elettriche in Europa

Pubblicato 29 giugno 2021

La marca Volkswagen dà una prima indicazione del periodo oltre il quale non produrrà più auto con motore a combustione interna.

Volkswagen: dal 2033-35 solo elettriche in Europa

UN PERCORSO TRACCIATO - Il Gruppo Volkswagen si sta preparando alla graduale e progressiva transizione verso la mobilità elettrica. Dopo l’Audi (qui la news) è la marca Volkswagen ad accennare alla propria “road map” di dismissione dei motori termici. Klaus Zellmer, membro del consiglio di Volkswagen per le vendite, in un’intervista rilasciata al quotidiano tedesco Muenchner Merkur, ha dichiarato: “in Europa usciremo dal business delle auto con motore a combustione tra il 2033 e il 2035, negli USA e in Cina un po’ dopo”. Come sappiamo da precedenti dichiarazioni, la Volkswagen vuole perseguire come obiettivo quello di far raggiungere alle EV il 70% delle sue vendite totali entro il 2030. Secondo le previsioni del dirigente Volkswagen nel 2050, l'intera flotta Volkswagen dovrebbe essere neutrale in termini di CO2.

USA E CINA - Come accennato nella dichiarazione del manager della Volkswagen, la graduale dismissione dei modelli con motori a combustione interna tuttavia non sarà uguale per tutti i paesi e terrà conto della peculiarità di quel determinato mercato. Ad esempio, in Cina e negli Stati Uniti questo passaggio avverrà più tardi. Ci vorrà ancora più tempo in Sud America e in Africa poiché in questi paesi mancano ancora le condizioni politiche e infrastrutturali.

I PASSI DELLA UE - Questa stretta nei confronti dei motori a combustione rispecchia la volontà politica dell’Unione Europea, che sta elaborando una nuova legislazione da imporre alle case automobilistiche in merito alle emissioni di CO2. Ricordiamo che, con le regole attuali, entro il 2030 i costruttori devono ridurre le emissioni medie dei modelli venduti del 37,5% rispetto ai 95 grammi di CO2 per chilometro del biennio 2020-21. Ma la Commissione Europea pensa di aumentare questa percentuale al 50%, ottenendo quindi nel 2030 emissioni medie per ogni costruttore non superiori a 47,5 g/km.





Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea Zorzan
29 giugno 2021 - 18:50
Occorrerebbe sanzionare quei Paesi ricchi che non intendono adottare serie politiche di tutela ambientale.
Ritratto di italico
30 giugno 2021 - 08:24
1
2033.???....ufff....pensavo prima ....meno male ho ancora tempo per inquinare un'altro po...
Ritratto di nsx
30 giugno 2021 - 12:37
Primi col tubo diesel, ad alimentazione agricola e sempre primi con l'auto col filo. M
Ritratto di Trattoretto
30 giugno 2021 - 12:37
Secondo me alla fine i tempi verranno anticipati per la larga preferenza dei consumatori verso le elettriche. Una volta ultimata la rete distributiva e colmate le lacune delle batterie, avranno troppi vantaggi.
Ritratto di 19andrea81
30 giugno 2021 - 17:01
La macchina sarà una cosa per pochi. E quello che vogliono
Ritratto di Klaudius
30 giugno 2021 - 18:11
cosi dovremo comperare tutti auto elettriche spendendo un mucchio di soldi quando l'inquianmento prevalente è ancora dato dal riscaldamento domestico,dalla combustione dei fossili,ecc ecc.Sono d'accordo con la riduzione delle emissioni,ma tutte queste spinte elettriche non mi convincono;basti solo pensare alla estrazione dei minerali,all costruzione delle batterie,al loro smaltimento....calcolando tutto il ciclo,voglio vedere l'inquinamento dovuto alle batterie..Ancora oggi nella maggior partte dei paesi produttori di batterie l'energia impiegata deriva dal fossile,con eccezione forse della Germania,forse i paesi scandinavi.Purtroppo le dichiarazioni dei nostri ministri ci accoltellano alla schiena perche qui si parla del 2030 per l'Italia.Poi dove sono le colonnine per le lunghe percorrenze?insomma,sono molto arrabbiato...M.
Ritratto di italico
1 luglio 2021 - 12:35
1
...le batterie a quanto ne so pe rla maggior parte vengono dalla cina vista poi la mole di produzione solo loro ci riescono...ma mi posso sbagliare ..per il resto si parla solo di auto del quale siamo i consumatori da spremere come un'agrume. Infatti in tutta sta politica del green ..nessuno parla ma come mai solo le auto? ..e i TIR, e tutto cio che riguarda le merci che viaggiano su gomma? .come mai di loro silenzio!!! ...come anche ciò che riguarda il trasporto pubblico, senza contare poi il riscaldamento domestico ...si parla di tanta roba ...e a noi ci tartassano con le automobiline elettriche per far cassa alle case automobilistiche? ...saluti
Pagine