Volkswagen Golf 7: la TCR sarà il canto del cigno?

Secondo indiscrezioni, la versione sportiva GTI TCR dovrebbe arrivare entro fine 2018 con un motore potenziato a 290 CV.

EPILOGO VICINO - In vendita dal 2012, la settima generazione della Volkswagen Golf verrà sostituita fra poco meno di un anno dal nuovo modello, più leggero e tecnologico, che sarà in produzione da luglio 2019 e arriverà nelle concessionarie da settembre dello stesso anno. L'ultimo atto della Golf 7 dovrebbe essere l'inedita versione sportiva GTI TCR, una serie speciale ispirata direttamente al mondo delle corse che richiama la vettura del campionato TCR, una disciplina a cui partecipano le versioni modificate di auto stradali. Il prototipo della Volkswagen Golf GTI TCR è stato mostrato a maggio in occasione del raduno Wörthersee, ma secondo le anticipazioni raccolte dal settimanale inglese Auto Express ora la casa tedesca è quasi pronta a far iniziare le vendite: l'arrivo nei concessionari è previsto entro fine 2018.

RIVALI AGGUERRITE - La Volkswagen Golf GTI TCR adotta lo stesso motore 2.0 TSI della Golf GTI Performance, ma anziché sviluppare 245 CV ne dovrebbe erogare 290. Le prestazioni saranno elevate, considerata l'ispirazione “racing” e il livello raggiunto da alcune rivali, a partire dalla “cugina” Seat Cupra R fino alle Honda Civic Type R e Renault Megane RS. Il cambio è automatico con doppia frizione a 7 marce. La trazione resta sulle ruote anteriori, a differenza della Golf R da 310 CV (che ha le quattro ruote motrici), mentre l'equipaggiamento comprende nuovi cerchi in lega di 18", un sistema di raffreddamento potenziato, l'impianto di scarico sportivo e il piccolo alettone posteriore, in grado secondo la Volkswagen di sfruttare il passaggio dell'aria per aumentare la spinta verso il basso che tiene l'auto a terra. A richiesta potrebbe esserci l'eliminazione del limitatore di velocità, un optional gradito a chi va in pista: qui potrà raggiungere i 265 km/h.



Leggi l'articolo su alVolante.it