Volkswagen Golf GTI: il primo disegno

Pubblicato 21 febbraio 2020

Sarà svelata al Salone di Ginevra fra pochi giorni, ma la Volkswagen ha voluto darne un assaggio diffondendo un rendering.

Volkswagen Golf GTI: il primo disegno

LUNGA STIRPE - Il successo della Volkswagen Golf è decretato anche dalla sua versione sportiva GTI, sul mercato dal 1975 e diventata un punto di riferimento grazie al mix fra prestazioni e usabilità. A prolungare questa fortunata “stirpe” penserà la nuova generazione della Golf GTI, attesa al prossimo Salone dell’auto di Ginevra (dal 3 marzo) e in vendita dalla seconda metà del 2020, che viene in parte svelata da una prima immagine di anticipazione: basata sulla Volkswagen Golf 8, ha un look grintoso per effetto dell’ampia griglia a nido d’ape, con integrate luci a led di tipo spot, e l’inconfondibile fregio rosso nella mascherina, che distingue la GTI dalle versioni meno standard. A caratterizzare l’edizione 2020 della Volkswagen Golf GTI ci sono anche la “striscia” a led che unisce i fari anteriori (optional) e i due scarichi ai lati del fascione posteriore.

DUE VERSIONI - La Volkswagen Golf GTI del 2020 sarà dotata dei classici sedili sportivi con tessuto a scacchi, proposti fin dalla prima generazione, ma anche dotazioni assenti sul precedente modello, come il sistema Car2X per comunicare con infrastrutture stradali e ricevere aggiornamenti su traffico o incidenti. Non mancheranno il cruscotto digitale, i pulsanti a sfioramento nello sportivo volante e l’illuminazione interna a led, oltre al rinnovato sistema DCC per il controllo attivo dell’assetto. Il motore dovrebbe essere un 4 cilindri 2.0 da 245 CV, come la scorsa generazione, ma sarà disponibile anche una versione ancora più potente, la Golf GTI TCR da 300 CV.

ANCHE LA GTD - Sempre al Salone di Ginevra sarà svelata la nuova edizione della Golf GTD, anch’essa dal look grintoso ma con un motore turbodiesel 2.0 da 200 CV, 16 in più del modello uscente.

Volkswagen Golf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
64
54
69
49
165
VOTO MEDIO
2,5
2.50873
401




Aggiungi un commento
Ritratto di puccipaolo
22 febbraio 2020 - 07:56
6
A mio avviso la soluzione del led continuo che percorre l’intero muso dell’auto con sotto i fendi o comunque luci secondarie affogate nel nido d’ape del paraurti danno molta originalità alla linea. Non posso dire lo stesso per versioni “normali” ... sarebbe bastato anche solo usare il filo luminoso su tutte, ma forse sarebbe risultato troppo audace per una linea mass market. Chissà forse optional
Ritratto di Lyonhaert
22 febbraio 2020 - 16:04
Anteriore copiato dalla clio rs4, soprattutto i led
Ritratto di tramsi
22 febbraio 2020 - 17:27
Certamente, c'è il rischio di confonderle proprio...
Ritratto di ELAN
25 febbraio 2020 - 09:56
1
Lei è anche fan VAG?
Ritratto di Citroen DS 23
22 febbraio 2020 - 18:30
Le luci a forma di bandiera a scacchi mi ricordano la Megane RS Trophy.
Ritratto di Fra977
22 febbraio 2020 - 20:43
Luci a led sul paraurti presi dal copia ed incolla della Kia pro-ceed con l'aggiunta di un led. Quanta fantasia mista a tanta noia.
Ritratto di Elix69
23 febbraio 2020 - 07:34
A guardare bene il frontale ci si ritrova qualcosa della Fiat Duna ed anche degli accenni dell'alfa romeo Arna.....no?!?! Distinti saluti
Ritratto di Rav
23 febbraio 2020 - 20:41
3
Per la prima volta Volkswagen sembra andare a "copiare" Renault e Kia. La nuova Golf mi dice poco o niente, qui non mi pare migliorata.
Ritratto di Giulio Menzo
24 febbraio 2020 - 09:23
2
Sarò pazzo,ma la mascherina inferiore non riesco a non farmela piacere,rispetto alla golf 7 l'anteriore è decisamente meglio,invece il posteriore dalla 6ª serie si è imbruttito.Sulla linea illuminata non c'è molto da dire,non cambia molto il risultato.(questo non lo dico da amatore del marchio,anzi)
Ritratto di opinionista
25 febbraio 2020 - 08:37
2
Adesso il monociglio è anche anteriore... l’effetto “Frida Kahlo” è assicurato!
Pagine