NEWS

Volkswagen: i modelli in arrivo da qui a tre anni

6 aprile 2018

Dalla Germania arrivano indiscrezioni su quali saranno i modelli futuri della casa tedesca.

Volkswagen: i modelli in arrivo da qui a tre anni

TABELLA DI MARCIA - Il 2019 sarà un anno ricchissimo di novità per la marca Volkswagen, che lancerà due vetture fondamentali come la nuova edizione della Golf (l’ottova serie dell’auto più venduta in Europa) e la berlina elettrica ispirata al prototipo I.D., il modello basato sulla piattaforma specifica per auto a zero emissioni. Il 2018 va considerato quindi un anno di transizione. Questo però non significa che sarà privo di nuovi modelli, stando al sito internet del magazine tedesco Auto Motor und Sport, che ha fatto il punto sulle novità previste dalla casa tedesca per l’anno in corso. Il primo modello ad arrivare è la suv grande Touareg, mostrata in anteprima nelle scorse settimane e attesa negli autosaloni in primavera.

NEL 2018 LA SUV COUPÉ - La Touareg 2018 anticipa di qualche mese le versioni sportive R della suv compatta T-Roc e della berlina Arteon, dotate di motori più potenti rispetto a quelli disponibili oggi, di sospensioni meno filtrate e di un look più grintoso. Le principali novità del 2018 saranno però la Tiguan Coupé e la T-Cross. Il primo modello è una variante con il tetto più spiovente della suv media Tiguan, da cui riprenderà i motori e la base costruttiva MQB e sarà disponibile anche con i potenti motori a benzina 2.0 TSI da 220 CV e diesel 2.0 TDI da 240 CV. Alla fine di quest’anno verrà mostrata anche la Volkswagen T-Cross, una piccola suv più corta della T-Roc che dovrebbe misurare circa 415 cm e avrà prezzi da circa 15.000 euro. La T-Cross non sarà disponibile nelle concessionarie nella prima metà del 2019.

DAL 2019 LE ELETTRICHE - Quest’anno dovrebbero arrivare anche le versioni aggiornate delle Volkswagen Passat berlina e famigliare, dotate di una mascherina anteriore simile alla Arteon e quindi più grintosa. All’interno è previsto uno schermo più grande per il sistema multimediale e dovrebbe esserci anche la funzione di parcheggio semi-automatico. Nel 2019 verranno mostrate anche le Golf 8 in versione famigliare (Golf Variant) e sportiva (Golf GTI), oltre alla nuova edizione del furgoncino Transporter e alla suv elettrica ispirata al prototipo I.D. Crozz. Il magazine tedesco ipotizza inoltre che nel 2020 arriveranno la sportivissima Golf R e la versione senza il tetto della suv T-Roc, mentre nel 2021 toccherà all’ammiraglia elettrica I.D. Vizzion e nel 2022 al furgoncino elettrico I.D. Buzz.



Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
6 aprile 2018 - 13:12
1
Miezzeca, questo è un piano triennale. Spero solo che ora non arrivi il solito simpaticone a fare la batutta "Vabbé tanto loro con un'unica piattaforma ci fanno tutto"
Ritratto di Alfiere
6 aprile 2018 - 13:43
1
Economicamente e tecnicamente è anche la scelta giusta, purchè ovviamente con una smallwide non ci fai la passat, ma non è questo il caso.
Ritratto di Porsche
6 aprile 2018 - 13:14
L'assenza di quadricicli elettrici è terribile.
Ritratto di Agl75
6 aprile 2018 - 21:30
Ci sarà, si devono spurgare dal danno di immagine negli USA.
Ritratto di Alfiere
6 aprile 2018 - 13:44
1
La crozz è bella, se avranno il coraggio (ne dubito) di farla cosi come è. Altrimenti non mi dispiacerebbe un transporter, se fosse a buon mercato.
Ritratto di Giuliopedrali
6 aprile 2018 - 17:10
Be dai è già qualcosa, anni luce da certe start-up cinesi con mega fabbriche alle spalle, però rispetto al nulla scelto da FCA..
Ritratto di gigetto50
6 aprile 2018 - 18:46
..."al nulla rispetto a FCA"...non capisco perché sempre rapportare VW a FCA....rapportarla, la VW, agli altri competitors mondiali di pari "peso"...ne verrebero fuori delle belle...
Ritratto di tramsi
7 aprile 2018 - 17:35
I gruppi Toyota e Renault. I pari peso di FCA (8°) sono invece, Honda (7°) e PSA (9°).
Ritratto di gigetto50
8 aprile 2018 - 12:02
....appunto...confrontare VW, che é prima, con la seconda e/o la terza....non con l'ottava...FCA. Secondo me, ovviamente.
Ritratto di tramsi
8 aprile 2018 - 14:55
Secondo me, no: sono comunque aziende letteralmente immense nonché tra loro concorrenti. Oltretutto, Renault non era certo tra le prime e c'è arrivata a colpi di vendite e acquisizioni; idem dicasi del gruppo Hyundai-Kia, oggi quarto gruppo al mondo!
Pagine