NEWS

La Volkswagen annuncia il nuovo motore 1.5 TSI evo

29 aprile 2016

Arriverà entro fine 2016 e verrà lanciato in versione da 130 CV e 150 CV. Sarà molto attento all’economia d’utilizzo.

La Volkswagen annuncia il nuovo motore 1.5 TSI evo
SICURO BEST SELLER - Il motore a benzina 1.4 TSI è uno fra i più diffusi all’interno del Gruppo essendo montato su numerosi modelli Seat, Skoda, Audi e Volkswagen. Il 1.4 TSI (nome in codice EA211) verrà presto sostituito da un quattro cilindri più raffinato e moderno, di 1.5 litri, atteso sul mercato entro la fine del 2016 e da qui a cascata sulle vetture che verranno lanciate in seguito. Il nuovo 1.5 TSI evo assume la denominazione interna "EA211 TSI evo" e sarà disponibile inizialmente nelle versioni da 130 CV e 150 CV (sul 1.4 TSI erano 125 e 150 CV). Adotta una tecnologia inedita per un motore di questa categoria, una turbina a geometria variabile azionata dai gas di scarico controllata elettricamente, studiata per migliorare l’erogazione della potenza e per diminuire il ritardo alla pressione dell'acceleratore.
 
CICLO MILLER -  La seconda grande novità scelta dalla Volkswagen per il 1.5 TSI evo è il funzionamento a ciclo Miller, evoluzione del più tradizionale ciclo Otto, dove aumenta il rapporto di compressione (12,5:1) e di conseguenza la resa energetica del motore stesso. In termini di efficienza è fondamentale anche il sistema per disattivare due cilindri quando non richiesto dal tipo di guida, così da migliorare l’economia d’utilizzo lungo tratti di strada non impegnativi. Migliorano anche il sistema di raffreddamento e quello di lubrificazione, che ora sono comandati dalla centralina dell'auto e quindi agiscono in funzione dei carichi richiesti. Grande attenzione alla riduzione delle frizioni interne con l'uso di un olio a bassa viscosità del tipo 0W20.
 
PIÙ EFFICIENTE - La Volkswagen dichiara un aumento complessivo dell’efficienza pari al 10% rispetto al vecchio 1.4 TSI. Fra i due cambia anche la distribuzione della coppia: il 1.5 TSI evo, nella versione da 130 CV, ha la stessa coppia del precedente 1.4 TSI da 125 CV, 200 Nm, ma a partire da 1300 giri e non più da 1400. La coppia resta poi costante fino a 4500 giri, caratteristica che dovrebbe rendere più gradevole la guida in generale. Il 1.5 TSI evo sarà seguito dal rinnovamento degli altri motori della famiglia EA211, cioè il 1.2 TSI e 1.0 TSI.




Aggiungi un commento
Ritratto di Mauo
29 aprile 2016 - 14:02
Poi c'è anche un spoftware che fa miracoli ...
Ritratto di mirko.10
29 aprile 2016 - 14:10
2
se l'utilizzo per l'olio con quella sigla, e vai con il minor attrito e scioltezza negli scorrimenti meccanici....vai liscio senza attrito si, ma senza la minima protezione. ok. per l'avviamento a freddo alle basse temperature ma all'aumento della temperaturae come da loro descritto d'aver migliorato il sistema di raffreddamento, ci sono davvero arrivati con la tecnica!
Ritratto di Gianlupo
29 aprile 2016 - 17:54
Non "canterei vittoria" tanto presto. Visti i precedenti (1.2 TSI a catena e 1.4 TSI con doppio compressore) aspetterei 2/3 anni prima di comprarne uno. Quella gradazione d'olio la prescrive anche Toyota per ridurre i consumi sulle ibride e non solo, anche se poi nelle officine si usa il solito 5W 30. Non è escluso che pure su questi nuovi motori useranno ancora il 5W 30 (vallo a verificare poi: questi tanto fanno quello che vogliono), specialmente per il mercato italiano, dove ormai d'inverno si gira in camicia e d'estate fa 40 all'ombra.
Ritratto di mirko.10
29 aprile 2016 - 20:09
2
Grazie Gianlupo, questo motore gira veloce e l'olio con la specifica SAE 5w40 o 5w30 sarebbe perfetto. Quello che non capisco e per chi sa' interpretare le specifiche degli olii e l'utilizzo raccomandato del 0w20 in questo caso, sarebbe condannato a non lubrificare bene alle alte temperature. Non capisco che scrivono d'aver migliorato il sist. Di raffreddamento, ok, quasi quasi di stare tranquilli.....la protezione è quello che interessa di più che migliori partenze, o no? È questo motore che soffrirebbe altrimenti?
Ritratto di mirko.10
29 aprile 2016 - 20:16
2
Se facciamo il rapporto di portare quest'olio a 100 gradi il risultato farebbe 40...forse....e da noi con il caldo non è buono, e non è sicuro che adottino altre specifiche secondo la destinazione. Le officine possono fare quel che vogliono e metterne un altro come ormai il diffuso 5w30 per risparmiare....forse sarebbe meglio. Speriamo non oltre.
Ritratto di Zot27
29 aprile 2016 - 23:29
Guardate che lo 0w/20 viene giustamente ritenuto olio da competizione. Non è più valida la vecchia scala a seconda delle temperature. E` un olio eccezionale sia alle basse temperature ambientali che del motore stesso e va bene anche se ci sono 40 gradi all'ombra. Vw lo scopre ora dopo che Toyota lo usa da anni. Credo sia anche indispensabile nelle ibride plug-in perché deve lubrificare bene anche se il motore è freddo e si chiede piena potenza improvvisamente
Ritratto di Gianlupo
30 aprile 2016 - 09:24
Olio da competizione mi sembra esagerato. Se vai a leggere il forum dei proprietari di GT86, per il quale è prescritto lo 0w20, vedi che ben o male tutti si orientano come diciamo noi, per impieghi anche non gravosi o in pista. C'è pure una "bella" immagine di olio di fabbrica, quindi 0w20 si suppone, cambiato intorno ai 3'000 Km, ancora limpido ma con particelle metalliche in sospensione ben visibili alla luce. Forse, in quel caso almeno, la protezione non è stata sufficiente. Qui, peraltro, si entra nel campo relativo al primo cambio d'olio anticipato (a prescindere dalla cadenza dei taglandi prescritti dalla casa), sempre da consigliare (specialmente nei turbo, anche se non è questo il caso) e del quale mai si parla.
Ritratto di Zot27
30 aprile 2016 - 13:05
Su www.hybrid-synergy.eu è stato trattato l'argomento più volte anni fa. A suo tempo ho letto più volte articoli particolarmente dettagliati che confermavano la suddetta dicitura. Dopo 15000km lo 0w/20 tolto dalla Prius è perfettamente limpido (c'è la battuta che non conviene andare a mangiare patatine fritte a casa di un proprietario Prius)
Ritratto di Gianlupo
29 aprile 2016 - 23:00
Giustissime considerazioni mirko.10 Forse, oltre all'innovazione dell'impianto di raffreddamento regolato da ECU, ora possono contare anche su questo trattamento Air Plasma Spray per la deposizione del solito riporto Ni-Si sulle canne dei cilindri (un po' come avviene da sempre sui motori motociclistici, visto che ora anche i basamenti auto li fanno in Al). Sinceramente non so se gli attuali TSI abbiano le canne con riporto indurente o meno (visto che sono ottenute per pressofusione potrebbero anche non averlo). Tenuto conto che il 40% degli attriti, e quindi del calore prodotto, si concentra nell'interfaccia pistoni-cilindri, quello è un elemento che potrebbe realmente dare un contributo al controllo delle temperature e giustificare la gradazione dell'olio indicata da VW, ma non del tutto. A titolo di confronto, moto prestazionali sui 1000 cc con lubrificazione, ovvio, anche del gruppo cambio-frizione, usano 10w40 et similia. Concordo quindi sul 5w40 per una migliore protezione, specie se il motore è abbastanza sfruttato.
Ritratto di Zot27
29 aprile 2016 - 23:31
Vedi sopra
Pagine