Volkswagen Polo: più grande e spaziosa

13 settembre 2017

Basata sulla nuova meccanica MQB, la nuova Volkswagen Polo si allunga di 8 cm e ha un baule più capiente.

Volkswagen Polo: più grande e spaziosa

LUNGA TRADIZONE - Disponibile soltanto a cinque porte, la sesta edizione della Volkswagen Polo è stata rinnovata in profondità a livello di stile, tecnica e motori rispetto a quella che sostituisce: si ispira alla Golf e mantiene una carrozzeria molto sobria, anche se ora appare più moderna e curata, in particolare nella zona dei fari anteriori e della mascherina. Il nuovo modello viene esposto in anteprima qui al Salone dell’automobile di Francoforte e dovrà confermare la grande tradizione dell’auto, lanciata per la prima volta nel 1975 e venduta da allora in cinque edizioni e oltre 14 milioni di unità. La Polo 2017 sarà nei concessionari da ottobre e dovrebbe costare circa 13.000 euro, qualche centinaio in più rispetto a rivali come le Citröen C3 e Kia Rio.

OPTIONAL DA “GRANDE” - La nuova Volkswagen Polo è molto più evoluta anche a livello di meccanica, grazie alla nuova base costruttiva a trazione anteriore MQB-A0, che sancisce un grosso cambiamento a livello di misure esterne: la lunghezza cresce di 8 cm rispetto alla vecchia edizione e si attesta a 405 cm, la larghezza passa da 168 cm a 175 cm e l’altezza cala di 1 cm a 144 cm, mentre il passo (la distanza fra le ruote anteriori e posteriori) aumenta di 9,4 cm e raggiunge i 256 cm. Questo significa che la Volkswagen Polo avrà una maggiore presenza in strada e sarà più abitabile e spaziosa, anche nel bagagliaio: la sua capacità sale a 351 litri (71 in più). La cura per i dettagli si ritrova nella connettività ad internet nell’abitacolo e nel quadro strumenti digitale Active Info Display, optional non comuni su una vettura in questa fascia di prezzo. Lo schermo nel cruscotto può essere da 6,5 o 8 pollici.



200 CV PER LA GTI - La Volkswagen Polo arriverà in Italia negli allestimenti Trendline, Comfortline, Highline e GTI. La versione di primo livello offrirà di serie le luci diurne a led, il sistema anti-colpo di sonno e la frenata automatica d’emergenza, mentre la Comfortline aggiunge le ruote in lega da 15 pollici, la ricarica senza fili per lo smartphone, gli alzavetro posteriori elettrici, il climatizzatore automatico e il sistema multimediale con schermo da 8 pollici. La gamma dei motori è composta dal 3 cilindri aspirato 1.0 MPI con 64 CV, dal 3 cilindri turbo 1.0 TSI con 95 o 115 CV, dal 1.5 TSI con 150 CV e dal 2.0 TSI con 200 CV, destinato alla sportiva versione GTI (nelle foto). Il diesel è il 1.6 TDI con 80 o 95 CV. C'è anche un motore alimentato a benzina e metano: è il 1.0 TGI con 90 CV. Optional il cambio automatico DSG.

VIDEO
Volkswagen Polo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
91
76
56
42
98
VOTO MEDIO
3,1
3.055095
363


Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
14 settembre 2017 - 14:42
L'economia tedesca va meglio della nostra ed hanno il tasso di disoccupazione più basso del nostro. In quattro parole: "sono trainanti in Europa". Sostenere che stiamo meglio di loro... mah!! L'autostima non c'entra. Realtà pura e semplice realtà non fantasia da paese dei balocchi. Povera realtà...
Ritratto di twinturbo
14 settembre 2017 - 15:40
Esatto. Era proprio quello che le volevo far intendere. E’ ovvio che la loro economia giri a mille se, per fare un esempio. già qui su AV metà degli stessi commentatori, si presume italiani, sono pro made in germany ‘sulla fiducia’ e tutto quello che fanno là è meglio di quello che si fa qua a prescindere. Secondo lei se anche il Tedesco Medio era di questa stessa tipologia a questo punto non stavano pure loro messi come se non peggio di noi?
Ritratto di twinturbo
14 settembre 2017 - 14:44
Probabilmente gli unici paesi europei che ultimamente si possono ritenere un passo avanti al resto sono gli scandinavi. Infatti sarebbe una curiosità leggere la recensione di una Giulia o una Stelvio fatta da quelle parti
Ritratto di Dirk
14 settembre 2017 - 14:52
Basterebbe sapere quante ne hanno vendute per capire il loro gradimento. Dato del quale non ne sono a conoscenza... spiacente. Cosa c'entrino poi la Giulia e lo Stelvio che sono d'altri segmenti con l'articolo che tratta di una segmento B non è dato a sapersi come non è dato a sapersi cosa c'entrino le truffe. Povero segmento B per Fiat...:-))
Ritratto di frcciaverde37
17 settembre 2017 - 19:23
Si certo, fiat 124 clone di Mazda, Giulia clone tra Audi4 Bmw serie3 Opel Insignia vecchia serie, le cinesate di prima categoria, che schifezze le auto italiane, comunque la Polo sembra un carrozzone appoggiato su 4 ruote, orrenda anche x una vacca sdraiata, zero appeal e zero stile, monotona in tutto il suo stile, lasciamo perdere gli interni che fanno anni 80. Meglio Opel Corsa o Renault Clio, al limite Suzuki Swift o Ford Fiesta
Ritratto di lucios
13 settembre 2017 - 18:25
4
Bruttini gli interni e fuori emozione zero!
Ritratto di DaveK1982
13 settembre 2017 - 18:56
7
Vista la grandezza ormai potrebbero chiamarla (con una denominazione presa in prestito dal mondo smartphone) "Golf Lite"
Ritratto di bridge
13 settembre 2017 - 19:09
1
A me piace. La versione più interessante è la 1.0 TSI 115 cv. Ma preferisco, sempre e comunque, la Golf!
Ritratto di FOXBLACK
13 settembre 2017 - 20:24
Notevole. ...praticamente una golf
Ritratto di egizzio
13 settembre 2017 - 21:20
Questa nuova polo alza il livello delle seg B ,rimane il punto di riferimento ormai .come la golf ha linee pacate moderatamente caratterizzate ,un immagine solida che piace a molti .
Pagine