NEWS

Volkswagen Polo: ora è disponibile anche a metano

Pubblicato 24 settembre 2021

La Polo TGI è spinta da 3 cilindri 1.0 da 90 CV: a metano può percorrere fino a 350 km. I prezzi partono da 20.750 euro.

Volkswagen Polo: ora è disponibile anche a metano

USUFRUISCE DELL’ECOBONUS - Presentata lo scorso aprile in versione aggiornata, la Volkswagen Polo si arricchisce ora della versione TGI a metano. Viene proposta negli allestimenti Polo, Life e Style, con prezzi di listino che partono da 20.750 euro. La nuova Polo TGI permette di accedere all’Ecobonus di 1.500 euro dedicato ai modelli con valori di CO2 compresi tra 61 e 135 g/km.

350 KM A METANO - La Volkswagen Polo TGI è alimentata dal 3 cilindri turbo 1.0 da 90 CV, con 160 Nm di coppia, abbinata a un cambio manuale a 6 rapporti. È equipaggiata con tre bombole per il gas metano dalla capacita totale di 13,8 kg, che dovrebbero garantire oltre 350 km di autonomia con un pieno. Esaurito il gas, l’auto passa autonomamente all’alimentazione a benzina sfruttando il serbatoio di riserva da 9 litri. Per quanto riguarda le prestazioni, lo 0-100 km/h viene coperto in 12,3 secondi mentre la velocità massima è di 183 km/h. In virtù della configurazione dei serbatoi, la normativa italiana classifica la Polo TGI come veicolo monovalente a gas metano; questa omologazione comporta agevolazioni fiscali quali l’esenzione parziale (75%) o totale del bollo. 

GLI ALLESTIMENTI - Tre gli allestimenti disponibili per la Volkswagen Polo TGI: il livello d’ingresso è rappresentato dalla versione Polo, che costa 20.750 euro e, tra le altre cose, include: App-Connect, climatizzatore manuale, strumentazione digitale digital cockpit con schermo da 8 pollici, proiettori anteriori con luci diurne e fari a led, rilevamento della stanchezza del guidatore,  monitoraggio anteriore con frenata d’emergenza e riconoscimento di pedoni e ciclisti, assistente al mantenimento di corsia lane assist, sistema multimediale con schermo touch da 6,5 pollici e predisposizione per i servizi online We Connect e We Connect Plus e volante multifunzione. L’allestimento Life aggiunge: app-connect wireless, bracciolo centrale anteriore, cerchi in lega Essex da 15 pollici, cruise control, radio predisposta per la navigazione ready2discover con schermo touch da 8 pollici, e volante multifunzione rivestito in pelle. L’allestimento Style, che si posiziona al vertice della gamma, aggiunge: cruise control adattivo, cerchi in lega Palermo da 16 pollici, strumentazione digitale digital cockpit pro da 10,25 pollici, fari led matrix IQ.light, IQ.drive pack con travel assist, sensori di parcheggio anteriori e posteriori park pilot con frenata di emergenza in manovra.

I PACCHETTI - La dotazione di serie della Volkswagen Polo TGI può essere arricchita con i Tech Pack opzionali. In particolare, al prezzo di 800 euro, il Tech Pack per l’allestimento Life include “clima” automatico a due zone con controlli touch, fari fendinebbia anteriori e sensori di parcheggio anteriori e posteriori, e Park Pilot con frenata di emergenza in manovra.

Volkswagen Polo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
123
98
89
62
127
VOTO MEDIO
3,1
3.05611
499




Aggiungi un commento
Ritratto di Oxygenerator
26 settembre 2021 - 09:36
@ Pintun. Ma certo. Perchè i costi sono fissi. Materie prime, tasse, costi di gestione, costi del lavoro, non variano mai. Ho fatto notare che il prezzo proposto dal sig francyb11 in realtá, nell’arco dei 17 anni di differenza, tra un costo è l’altro, è in pratica, un aumento dei costi di meno di 500€ all’anno. Chi dovrebbe costruirgliela, la sua seg A a meno di 10.000? I bambini cinesi? I bambini indiani? Quelli africani ? Nuovi schiavi ? Perchè questo vuol dire, in pratica, la sua affermazione. Come fa, a star sotto i 10.000, che quasi non ci si riesce con gli scooter 50cc? Se l’aumento rimane costante nel 2050 una seg A costerà 35.000. €, non 21.000 o i suoi, folli, 10.000 €.
Ritratto di Pintun
26 settembre 2021 - 13:18
Oxy, ovvio che i costi non sono fissi, ma ad esempio Dacia ha dimostrato che è possibile vendere una seg B ad almeno 5000 euro in meno delle concorrenti come listino. E anche loro hanno praticato aumenti perché oggi una Sandero a benzina è un po' più cara di quella che comprai nel 2015 diesel e i diesel mediamente costavano anche più di 1500 euro rispetto ai benzina. Non credo Dacia sfrutti i lavoratori. Sei Dacia vendesse la Spring termica la base non potrebbe certo costare 5000 euro ma un po' meno della Sandero base si e si starebbe forse intorno agli 8000 e con qualche optional tranquillamente intorno ai 10000.
Ritratto di Oxygenerator
26 settembre 2021 - 13:48
@ Pintun Sta parlando di un’auto low cost. Costruita in paesi dove la manodopera costa poco e i diritti dei lavoratori, chissa quali sono. Un’auto costruita dichiaratamente al risparmio. Assolutamente priva di tutti gli optionals e adas che fanno della polo un’auto moderna. E comunque dacia, fatica adesso a star sotto la soglia dei 10.000 €. Infatti la seg A non la costruiscono. . Figuriamoci più in la nel tempo.
Ritratto di Pintun
26 settembre 2021 - 14:15
Oxy Dacia credo costruisca prevalentemente in Europa e non credo sfrutti minori o paghi 2 euro i lavoratori. Sandero è una seg B e un benzina turbo ci sta che possa costare sui 13000, proprio per i motivi da te elencati su aumento costi in generale e alla luce di tutte le imposizioni dell' UE. Poi se uno vuole di più bene che ci siano proposte e ognuno spende come può o vuole. Per chi vive per fortuna non in una città l'auto non è propriamente un lusso. Abitassi e lavorassi a Torino quasi sicuramente non utilizzerei l'auto se non per andare fuori dalla città, ma in un paese non è che si può fare tutto in bici
Ritratto di lovedrive
25 settembre 2021 - 18:22
si , ma quale panda. appena comprato panda cross 4x4 ultimo modello al prezzo di euro 16.600,00 piu immatricolazione, compreso di winter pack, metallizzato , 5 posto, gomme invernali, clima automatico, nuovo schermo. semmai era cara la y10 4x4 di mia mamma nel 1994 , pagata lire 18.800.000 (15.942,00 euro di oggi) senza clima , a 2 porte, senza abs, senza airbag vari senza ..... poi la panda 1.2 benzina del 2006 al prezzo di euro 12.600,00 (euro 15.462,00 di oggi). alla fine le macchine costano come negli ultimi decenni, ma hanno molti, ma molti optional in piu.
Ritratto di Oxygenerator
26 settembre 2021 - 09:42
@ lovederive Esattamente. Ma qui si pretende di comprare le auto a prezzi intorno ai 10.000 €. Senza rendersi conto di cosa voglia dire una simile richiesta. Perchè per avere dei prezzi simili, dobbiamo usare degli schiavi in catena di montaggio e rubare le materie prime da qualche stato. Nonchè, non pagare neanche il trasporto delle stesse. Assurditá. Gente che chiede di pagare poco , un lusso, e un costo, come è, il possedere un’automobile.
Ritratto di Oxygenerator
26 settembre 2021 - 09:26
@ francyb11. Mi scusi, ma si è accorto anche che tra i due prezzi son passati, 17 anni ? No dico, 17 anni. Son tantini….In soldoni vuol dire che c’è stato un aumento medio di meno di 500€ all’anno. Cosa c’è di così tanto scandaloso ? Aumentano i costi delle materie prime, le tasse, i costi del lavoro e aumenta il costo dell’oggetto, nella sua totalitá.
Ritratto di Turbostar48
26 settembre 2021 - 22:28
@Oxygenerator, aumenta tutto tranne gli stipendi, che sono rimasti a 17 anni fa! No dico....17 anni fa!!!
Ritratto di Oxygenerator
27 settembre 2021 - 00:02
@ Turbostar48 Questo è verissimo. Ma non è responsabilità dei costruttori. O perlomeno, non sono solo loro i responsabili.
Ritratto di lucios
26 settembre 2021 - 20:01
4
Scontata cmq, forse la porti intorno ai 18mila, però per una utilitaria è sempre esagerato. Se penso che la Fiesta GPL di mia moglie l'ho pagata nel 2015 12mila euro. Versioni di accesso, altrimenti le auto diventeranno sempre più per pochi!
Pagine