NEWS

Volkswagen T-Cross: il debutto è vicino

23 ottobre 2018

La piccola crossover T-Cross sarà svelata il 25 ottobre con i motori a benzina 1.0 e 1.5 TSI e il diesel 1.6 TDI.

Volkswagen T-Cross: il debutto è vicino

NUOVI DETTAGLI - Mancano due giorni alla presentazione della nuova Volkswagen T-Cross, la piccola crossover lunga 411 cm che verrà mostrata per la prima volta giovedì 25 ottobre. La casa tedesca fa partire il conto alla rovescia pubblicando un breve video di anticipazione dell’auto, dal quale si capisce che la T-Cross avrà fanali posteriori uniti da una striscia di led, cerchi colorati (a richiesta) e un nuovo volante dal look più moderno. All’interno non mancheranno la strumentazione digitale e un grande schermo a sfioramento nella consolle centrale: compreso nel prezzo è di 6,5”, ma pagando c’è quello di 8”. 

DIVANO SCORREVOLE - La Volkswagen T-Cross sarà un modello fondamentale per la casa tedesca, considerato il successo fra il pubblico delle crossover di queste dimensioni, una categoria dove sono presenti le rivali Citroën C3 Aircross, Peugeot 2008, Renault Captur e Seat Arona. La T-Cross punterà sulle personalizzazioni (optional la fascia centrale della plancia colorata), la tecnologia e lo spazio a bordo, che si preannuncia generoso a dispetto della lunghezza contenuta: il divano scorrevole di 15 cm permetterà infatti di modulare il baule (da 380 a 455 litri con il divano in posizione d’uso). I motori sono i benzina a tre cilindri 1.0 TSI da 95 e 115 CV e a quattro cilindri 1.5 da 150 CV, oltre al diesel 1.6 TDI da 95 CV. La trazione sarà anteriore per tutte.

Volkswagen T-Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
64
32
37
47
110
VOTO MEDIO
2,6
2.631035
290


Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
23 ottobre 2018 - 15:02
Le cross-over sono semplicemente normali hatchback con qualche elemento per farle sembrare "strane" non economiche ecc, disegnandole lo vedo, praticamente in futuro ci sarà una categoria che non sarà esattamente ne una cosa ne l'altra: cross-over appunto.
Ritratto di slvrkt
23 ottobre 2018 - 15:08
4
E' esattamente cosi', le crossover non sono altro che le hatchback riciclate sotto altro nome, e con 1 o 2 cm si escursione aggiunta alle sospensioni ed un po' di plastica aggiunta alla carrozzeria: tutte le crossover del segmento b+c sono niente altro che hatchback, alcune con la awd aggiunta rispetto alla hatchback da cui derivano, quasi tutte con la sola trazione anteriore. X2 e CX-3, GLA ed UX, Q2 e kona, sono esattamente delle Golf 4x4 del 1990, non so se ricordi. all'epoca la golf 4x4 era una stranezza ed una curiosita' (non so, ero troppo piccolo, ma cosi' deduco dagli articoli che ne parlano), oggi e' la norma assoluta e manistream. del resto anche i suv di segmento superiore stanno sempre piu' diventano station wagon rialzate, perdendo anche l'aspetto esteriore da "fuoristrada", e sempre piu' bassi. stiamo tornando da dove siamo partiti, nel giro di due generazioni toglieranno anche l'altezza aggiuntiva, le plastiche da fake offroad e torneranno tutte berline, forse tutte col portellone e sw, 3 volumi solo le estremamente sportive come Giulia o 3er
Ritratto di slvrkt
23 ottobre 2018 - 15:25
4
aggiungo che la moda del mezzo piu' o meno rialzato non e' solo un vezzo estetico, ma una funzione dell'invecchiamento della popolazione mondiale: nessuna casa lo vuole dire, perche' a nessun brand piace ammettere di fare auto destinate ai vecchi (vecchi fuori, dentro o nelle ossa e nei muscoli), ma grandissima parte del successo dei suv e simili deriva da quello - sono piu' alti: e' piu' facile salirci, e' molto piu' facile scendere. I vecchi, ed i giovani stanchi e molli, hanno decretato il successo dei suv, ma da mkt non puoi venderli come tali, nessun marchio vuole essere quello che vende al vecchio con la schiena piegata e malandata che non riesce a scendere da una coupe', o del grassone a cui non entra il culx in un sedile sportivo, o della mamma proletaria con 6 gemelli che non riesce ad attaccare i seggiolini nella fighissima berlina sportiva perche' deve piegarsi troppo in basso: devi dargli un immagine active, adventure, sport, outdoor... da cui l'aggiunta di elementi estetici fake fuoristradistici e la 4x4, che ormai molti spudoratamente neanche propongono piu' infatti.
Ritratto di Giuliopedrali
23 ottobre 2018 - 15:30
Come dicevano sempre e soprattutto alla GM (John De Lorean capo Pontiac padre della Firebird credo...) : un auto da vecchi non la vendi neanche ai vecchi, una da giovani...
Ritratto di slvrkt
23 ottobre 2018 - 15:55
4
esattamente, vedi lexus come sta' disperatamente lottando per togliersi di dosse l'immagine di auto da anziani (senza successo, almeno negli USA), e toyota quella di auto delle masse semplici e proletarie. Lincoln, invece, col nuovo corso si indirizza senza vergogna a gente che vuole stare comoda, non esplicitamente vecchi ma sicuramente non giovani che cercano la prestazione e l'aspetto bellicoso del mezzo; peggio di prima non puo' andare, ma da quel che vedo in giro bene non va di certo.
Ritratto di Giuliopedrali
23 ottobre 2018 - 16:06
Diciamo che il SUV / cross-over se fatto bene fa sembrare un giovane padre di famiglia dinamico e ricco.
Ritratto di slvrkt
23 ottobre 2018 - 17:34
4
ricco no, forse in italia, altrove il suv e' la nuova auto dei poveri, il rav4 ha sostituito la camry, il rogue la sentra, e cosi' via...
Ritratto di Challenger RT
24 ottobre 2018 - 03:14
Interessanti osservazioni. In una società nella quale quasi nessuno vuole più alzare un dito (per preservarlo evidentemente per lo smartphone...) e tanto meno piegare la schiena, le case automobilistiche hanno trovato il modo di andare avanti con relativa tranquillità per altri anni "imbarcandosi" nelle categorie dei SUV e dei crossover. Vedo continuamente quarantenni che passano dalla berlina al SUV perchè va di moda e perchè "è anche più comodo". Personalmente non mi avranno mai, nonostante l'età! Continuerò anche fino ad 80 anni con le coupé semplicemente perchè l'auto per me deve essere oggettivamente bella, oltre che soggettivamente. Mai ovviamente con motori diesel, che ereticamente hanno intaccato anche questo segmento per pochi. E sono fiero di appartenervi.
Ritratto di marcoluga
24 ottobre 2018 - 04:32
È arrivato il sociologo. Rileggiti tra 20 anni. PS: io compro solo Suv ho meglio, auto alte almeno 1,55 m perché sono, a pari ingombro decisamente più comode ed abitabili. PS2: ho 61 anni e mi alleno mediamente 6 gg alla settimana come canottiere, faccio circa 20 regate all’anno, pensa un po’ che problemi di schiena devo avere! Ma se permetti, io voglio salire e scendere dall’auto “facilmente” è come me i tanti milioni di utenti che comprano i SUV, punto.
Ritratto di slvrkt
24 ottobre 2018 - 15:08
4
confermi la mia tesi: non ho usato il termine "vecchio" in nessun modo dispregiativo, tra l'altro a 60 anni non ti ritengo "vecchio", maturo al limite. nonostante cio', prediligi entrata ed uscita facili dalla tua auto, come io mi emoziono solo se nel sedile mi ci devo lasciare cadere, ancora meglio se nel farlo mi scontro col telaio troppo largo ed invadente sui lati: io sono la minoranza, te la maggioranza. Eppure, dopo anni di resistenza, nel 2016 anche io ho aggiunto un crossover alla mia collezione: non perche' ero stanco di arrampicarmi per uscire ma perche' ero stanco di far riparare ruote e sospensioni e cerchi e paraurti anteriore della mia coupe': vivo in una citta' straniera dove le strade sono percorsi di guerra, ed in inverno la neve e' la norma - ho dovuto cedere, ma pochi giorni fa ho ceduto ancora: ho guidato una berlina sportiva rasoterra immaginificamente fantastica e sublime, ho comprato pure quella.
Pagine