Volkswagen XL Sport: chiamale emozioni...

02 ottobre 2014

La base di questa XL Sport è quella della super economa XL1 che, grazie al motore Ducati, diventa una “belva” da 270 km/h.

Volkswagen XL Sport: chiamale emozioni...
TELA DÒ IO LA SUPERECONOMICA… - La Volkswagen presenta al Mondial de l’Automobile di Parigi una concept car che è un concentrato di emozioni. Si chiama Volkswagen XL Sport e la sigla rivela la parentela con la vettura ideata per realizzare prestazioni estreme in materia di consumi. La VW XL1 è infatti vettura che vanta il primato assoluto in materia di efficienza. L’aggiunta della definizione Sport però fa subito capire che si tratta di altra cosa. Nome a parte, la linea e tutte le caratteristiche costruttive fanno della XL Sport una autentica auto sportiva, nel senso più pieno del termine. 
 
CHICCA ITALIANA SOTTO IL COFANO - Telaio e meccanica sono modernissimi, ma comunque a farsi notare e a fare notizia è soprattutto il motore: in posizione retro-centrale c’è infatti il 2 cilindri a V di 90° della Ducati, impiegato sulla sportivissima moto Ducati 1.199 Superleggera. Un propulsore di 1.199 cc leggerissimo e con bielle in titanio, capace di erogare 200 CV e 134 Nm di coppia. La sua architettura è del tutto particolare, con misure inusitate: alesaggio 112 mm e corsa 60,8 mm. Il regime massimo di rotazione è di 11 mila giri. Il sistema delle valvole è di tipo desmodromico, mentre ognuno dei due cilindri è alimentato da due iniettori. Il cambio è a 7 marce con doppia frizione.
 
 
PRESTAZIONI DA PRIMATO - Abbinato al peso estremamente contenuto (grazie al largo impiego di materiali leggeri) e al design improntato all’aerodinamica più raffinata (la superficie frontale è di 0,44 mq con un coefficiente di penetrazione di 0,258) il motore Ducati permette alla Volkswagen XL Sport di scattare da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi e raggiungere i 270 km/h. La casa tedesca sottolinea come la XL Sport sia la vettura da 200 CV più veloce al mondo, così come il propulsore è il bicilindrico con più cavalli esistente. 
 
ALLA RICERCA DELLA LEGGEREZZA - Adeguate alle prestazioni sono le gomme della VW XL Sport: 205/40 R 18 per le ruote anteriori e 265/35 R 18 per quelle posteriori. I cerchi sono in sintonia con il resto della vettura: sono forgiati in magnesio, una tecnica costruttiva che permette una riduzione del peso di 23,9 kg. Per quanto riguarda i freni la coupé Volkswagen-Ducati impiega dischi ceramici. 
 
VESTITO” D’AVANGUARDIA - Per la carrozzeria i progettisti della Volkswagen hanno previsto l’uso del materiale sintetico (cioè plastica) rinforzato con la fibra di carbonio, come dire la soluzione più innovativa oggi esistente. Rispetto a una normale carrozzeria in acciaio, questa soluzione pesa soltanto il 20%. L’apertura dell’abitacolo è con la classicissima soluzione delle “ali di gabbiano”, come nella maggior parte delle berlinette da competizione. 
 
 
DIMENSIONI CORSAIOLE - La Volkswagen XL Sport ha dimensioni da berlinetta da corsa: è lunga 429 cm, larga 1.85 cm e alta 115 cm. Il passo misura 242 cm. Ciò significa che ci sono sensibili differenze rispetto alla XL1 d’origine, lunga 3.89 cm, larga 166 mm, con passo di 222 cm. Pressoché immutata è invece l’altezza: 115 cm.
 
UNA CONCEPT PER 500 FORTUNATI - La XL Sport è sullo stand Volkswagen di Parigi come una concept car, ma la casa dice già nelle prime righe del relativo comunicato stampa che sarà prodotta (e sicuramente venduta) in 500 esemplari. Da notare che la “supereconomica” XL1 è stata prodotta in soli 250 pezzi. Come dire che a Wolfsburg credono che la sportività affascini più dell’ecolo-economia. Nessuna indicazione per il prezzo, come succede per le auto che non hanno ,difficoltà a trovare acquirenti.


Aggiungi un commento
Ritratto di kerium
3 ottobre 2014 - 19:59
l'unica emozione che mi dà quest'auto è un conato di vomito
Ritratto di Romeodolorosa
4 ottobre 2014 - 07:17
Te dici solo cazz.... E hai gli occhi fodedarati ........non ne capisci un benemerito tubo di auto....le auto si rompono tutte ma come fai a fare una stima? Semplice nella tua vita avrai cresciuto un po' di esperienza e quindi valuti quello che vedi... Avrò visto si è no una 2 o 3 147 ferme per strada è una 20ina di golf,avrò visto non so quante Renault e poche fiat.... qui ho cercato di riassumere il discorso sperando che tu abbia capito come fare delle stima, poi se leggessi (sempre se ci riesci), e non solo al volante, vedresti e sapresti i difetti delle varie case automobilistiche e sapresti quante Audi a3 sono state richiamate per problemi alle testate ma per certi era troppo tardi! (Non ti scrivo delle altre case teutoniche) Caro fojone non mi venire a parlare di rapporto qualità prezzo che con le tedesche caschi male e se te vedi solo pande e 500 ferme per strada la tua si chiama disturbo ossessivo compulsivo verso i nostri prodotti.....curati !
Ritratto di Alibaba e i 40 ladroni
4 ottobre 2014 - 10:14
Aggiungerei che oltre alla stima personale basta scorrere la lista dei rapporti di affidabilità, ma non quelle entro i 3 annidi età perchè tutti sono buoni di farle durere entro la garanzia, ma di dare una occhiata a quelle da 5-6 anni in su. Se fossero così affidabili occuprerebbero l'intera classifica da 1 a 20 ma non è così. Un motivo deve esserci.
Ritratto di Fojone
4 ottobre 2014 - 10:46
delle Golf prima, seconda e terza serie ... mi pare che abbiano più di 5 o 6 anni... e mi pare anche che gli equivalenti italiani (Ritmo, Tipo, Dedra ecc) non durate altrettanto....
Ritratto di Fojone
4 ottobre 2014 - 10:40
ma per te forse è troppo complicato! :D essendo io un ex riparatore di auto, le mie stime le faccio guardandomi attorno e parlando con gli ex colleghi... so che ci sono stati problemi con delle auto tedesche ... ma ci sono stati anche con delle auto italiane... e visto la differenza di pezzi venduti non mi scandalizzo se ci sono più guasti sulle tedesche... vorrei anche vedere! credo che di cure tu ne abbia molto più bisogno di me!non ho mai detto che tutte le Panda ( il plurale non è Pande! :D ) e le 500 che vedo in giro sono tutte guaste; ho detto che sono le uniche auto italiane che si vedono in strada! per le auto un po più "consistenti", ormai nessuno si affida più al gruppo Fiat... e le strade si son riempite di auto stranire. non lo hai notato tu?
Ritratto di T.air Punto
4 ottobre 2014 - 10:51
Ė vero che salendo di categoria le auto del gruppo Fiat scompaiono, visto che mancano berline, sw, un suv di taglia media (finora, tra poco vedremo molti renegade e 500 x credo) e anche il segmento c ė coperto dalla sola Giulietta, visto che Bravo e Delta sono praticamente abbandonate dal momento della loro uscita. Però fra le auto Fiat che vedi in giro ne hai dimenticata una che dal 2005 letteralmente riempie le strade, almeno delle grandi città, e anche se invecchiata vende ancora bene, grazie anche ai forti sconti e al design ancora piacevole... la Punto. Se sommi grande punto, punto evo e punto 2012, non mi puoi dire che non ne vedi per strada, ce ne sono milioni!
Ritratto di Fojone
4 ottobre 2014 - 11:28
le Punto che vedo son tutte vecchiotte... e calcolando che siamo in italia, in proporzione vedo più Clio e Polo. mi dispiace ma vedo bene Fiat solo nelle piccolissime Panda e 500... auto da cui non si pretende molto... salendo un po di livello quelli di Fiat non se li fila più nessuno, fino alle Ferrari e le Maserati. hanno un bel buco nella gamma :)
Ritratto di T.air Punto
4 ottobre 2014 - 11:45
Dati unrae gennaio-luglio 2014: La punto ė la seconda auto più venduta in italia con 35.876 immatricolazioni, la 500 ė quarta con 33.741 mentre la clio ė sesta con 26.203. La polo ė ancora più indietro e conta 19.546 auto vendute. Come vedi nonostante l'età la punto se la cava ancora bene, vende come la 500 l ( 35.863 unità, terza in classifica) e addirittura più della 500, e tiene a debita distanza tutte le rivali straniere di segmento b, solo la Clio si avvicina un po ma ė comunque dietro a le 4 Fiat e alla Lancia Y (31.337 vendute).
Ritratto di Fojone
4 ottobre 2014 - 14:05
parlo di presenza in su strada. di auto nuove non se ne vedono tante in giro... prova a scendere in strada e guarda quante Polo e Clio, incontri (di tutte le varie serie che ci sono state), e poi guarda quante Punto... nonostante siamo in italia la Punto vince di poco. ai tempi la 127 e dopo la Uno stracciavano tutte le concorrenti straniere... tenendo presente che l'italia è rimasto il mercato principale della Fiat, a me questa tendenza pare un po preoccupante...
Ritratto di T.air Punto
4 ottobre 2014 - 16:35
Vabbe che fiat negli ultimi anni non vada benissimo siamo d'accordo, concordo con te sul fatto che il gruppo abbia delle grosse lacune nella gamma. Volevo solo sottolineare il fatto che nonostante l'età e grazie anche ai forti sconti (ti garantisco che la mia da 17.300 ipt inclusa di listino l'ho pagata 10.000 ipt inclusa) la punto sul mercato italiano vende ancora molto bene, anche se bisogna considerare il fatto che molte delle auto vengono vendute a forze dell'ordine, servizi di vigilanza ecc.. In ogni caso ritengo che qualitativamente parlando non sia inferiore ad una clio o a una fiesta. Le uniche che si distinguono, specie negli interni sono polo e 208. Quest'ultima però ha una linea che personalmente non mi convince affatto. Per quanto riguarda la polo, se volevo una con turbobenzina, 85 cv, tetto panoramico e cerchi 17 (ovvero le stesse caratteristiche della mia punto) avrei dovuto spendere circa 15.000 euro, di conseguenza anche se mi piaceva non l'ho nemmeno presa in considerazione
Pagine