Volvo XC60: ecco la seconda generazione

07 marzo 2017

La nuova Volvo XC60 riprende dalla più grande XC90 i motori, la base meccanica e lo stile, ma introduce nuovi sistemi di sicurezza.

Volvo XC60: ecco la seconda generazione

NUOVO FRONTE - Dopo aver lanciato la berlina grande XC90, S90 e V90 la Volvo sposta l’obiettivo sulle sue automobili di lunghezza media e presenta qui al Salone di Ginevra la seconda generazione della Volvo XC60, suv lunga 469 cm che rappresenta un’alternativa alle Alfa Romeo Stelvio, Audi Q5 e BMW X3. Il nuovo modello ha un altissimo valore strategico per la casa svedese. Non soltanto perché introduce le soluzioni che vedremo sulla berlina S60, ma anche in termini di esemplari venduti: la XC60 oggi in commercio, secondo quanto annunciato dalla Volvo, ha sfiorato in 9 anni il milione di unità in Europa e ogni anno costituisce da sola il 30% delle vendite globali dell’azienda.

MECCANICA DERIVATA - La Volvo XC60 del 2017 si avvale della piattaforma modulare SPA, la stessa già utilizzata per la suv grande XC90, a cui si rifà anche per l’andamento della carrozzeria e particolari a livello di stile: il nuovo modello ha un profilo laterale più deciso rispetto all’edizione odierna, un cofano molto lungo in rapporto alla lunghezza complessiva e fari anteriori con motivo interno a forma di martello, diventato un elemento comune a tutte le Volvo più recenti. La XC60 pesa da un minimo di 2.081 a un massimo di 2.349 chili, ha un bagagliaio da 505 litri e adotta una meccanica di alto livello, come testimoniano le raffinate sospensioni anteriori con geometria a quadrilatero alto (optional le molle a smorzamento controllato). L’abitacolo è solo per 5.

SICUREZZA AL VERTICE - La cura tipica della Volvo per il tema della sicurezza si ritrova anche nel nuovo sistema di assistenza alla guida della Volvo XC60, lo Steer Assist, che si aggiunge alle tecnologie più comuni e diffuse (come il regolatore di velocità o il sistema anti-sonnolenza). Lo Steer Assist prevede due funzioni: la Oncoming Line Mitigation si integra alla frenata automatica d’emergenza e suggerisce al conducente una traiettoria alternativa in caso di l’impatto imminente, mentre il sistema per il monitoraggio degli angoli ciechi include ora una funzione per deviare la traiettoria ed evitare incidenti nelle manovre di sorpasso. In opzione si potrà ordinare anche il pilota semi-automatico Pilot Assist, che controlla lo sterzo, l’accelerazione e la frenata fino a 130 km/h.

C'È ANCHE L’IBRIDO - I motori previsti per la Volvo XC60 sono i 2.0 quattro cilindri già ordinabili sulle S90, V90 e XC90, montati in posizione anteriore trasversale e abbinati alla trazione anteriore o integrale: a benzina sono le T5 da 254 CV e T6 da 320 CV, a gasolio le D4 da 190 CV e D5 da 235 CV. Al vertice per costo e prestazioni c’è la ibrida T8, che abbina il 2.0 da 320 CV a un motore elettrico da 65 kW: la potenza complessiva raggiunge i 407 CV e lo scatto 0-100 km/h si attesta su valori da sportiva (5,3 secondi). L’autonomia in modalità elettrica è stimata dalla Volvo in 45 chilometri, mentre il pacco batterie da 10,4 kWh si ricarica in 3 o 7 ore a seconda dell’impianto elettrico. Il cambio è per tutte automatico a 8 marce.

VIDEO
Volvo XC60
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
99
106
60
25
36
VOTO MEDIO
3,6
3.63497
326


Aggiungi un commento
Ritratto di Ale94
7 marzo 2017 - 23:19
Quell azzurro è bellissimo e il frontale è bello è riuscito! Peró il posteriore è pesante e l interno proprio non mi piace. Audi Q5 per me la migliore secondo i miei gusti con la Stelvio. Bella anche la Glc aspettando che si rinnovi la X3...
Ritratto di AlexTurbo90
8 marzo 2017 - 02:19
Bellissima, alla stessa stregua della sua "sorella maggiore" XC90. Non male gli interni, anche se lo schermo al centro sembra ancora più grande su questa XC60.
Ritratto di 52armando
8 marzo 2017 - 12:56
1
ERA una bella auto con una linea personale. ORA è un ce...o. E' diventata un cassone. Che brutta fine con il passaggio di proprietà. Saluti
Ritratto di TommyTheWho
8 marzo 2017 - 19:52
7
Il nuovo corso Volvo mi piace tantissimo: c'è l'identità del marchio nello stile, ma un'estrema modernità nella sua evoluzione grazie a linee più slanciate che in passato. La nuova proprietà sta lavorando bene, con soluzioni tecniche veramente all'altezza della marca.
Ritratto di Ghiego
26 marzo 2017 - 19:48
Mah, direi deludente. Bello il frontale, il posteriore pensavo meglio, gli interni fanno cacà come la precedente d'altronde. Molto meglio Tiguan con un po' di accessori
Ritratto di Symon89
14 aprile 2017 - 20:51
Che dire...è bellissima. Certo commentare la c5 aircross e poi questa, è come commentare la.... e poi la cioccolata.
Ritratto di Thomas Thtp
4 maggio 2017 - 13:08
10
Non l'ho ancora vista dal vivo, ma già mi piace un sacco. I fari posteriori in stile V90 poi sono addirittura più belli di quelli della già stupenda XC90.
Pagine