NEWS

Volvo XC90: perché tutto cambi

26 agosto 2014

Nasce sulla prima piattaforma modulare della Volvo e ha motori fino a 400 CV: le avversarie sono le suv più grandi, tedesche soprattutto.

Volvo XC90: perché tutto cambi
PIATTAFORMA NUOVA - Dopo un bel battage che ha portato a svelarne molte peculiarità prima del lancio, ecco la seconda generazione della Volvo XC90 (guarda il video più in basso): la suv svedese di grandi dimensioni nasce sulla piattaforma modulare SPA (qui per saperne di più) da cui deriveranno le Volvo di taglia medio-grande del futuro e che promette un risparmio sul peso e un migliore sfruttamento dello spazio (ci sono sette posti grazie a un'inedita terza fila di sedili). Rispetto alla Volvo XC90 che sostituisce (e che conclude la carriera dopo 12 anni di onorato servizio), di fatto non c'è una vite intercambiabile. La nuova suv, che dovrebbe arrivare a maggio 2015 da circa 52.500 euro, si confronterà sul mercato con le tedesche Audi Q7, BMW X5, Mercedes M e GL e sarà un tassello importante nella crescita della casa, che nel 2013 ha consegnato poco meno di 430.000 auto, soprattutto in Cina e Usa, suoi principali mercati. L'obiettivo? 800.000 auto l'anno entro il 2020.
 
 
SI EVOLVE BENE - L'estetica è imponente, ma più snella rispetto alla precedente Volvo XC90; in coda, i gruppi ottici marcatamente verticali sono un marchio di fabbrica Volvo, al pari del muso con linee più morbide del previsto e una mascherina di generose dimensioni, cui fanno da contraltare fari sottili. Gli interni, che sono in grado di ospitare fino a 7 passeggeri, meritano un cenno a parte: l'impianto multimediale presenta tutte le funzioni che ci si può aspettare dalla classe di appartenenza, dalla sincronizzazione degli smartphone via Apple CarPlay o Android Auto, ad applicazioni specifiche per la ricerca di parcheggio. L'impianto audio è di provenienza B&W: sono 1400 i Watt promessi dall'amplificazione in classe D e 19 gli altoparlanti in tutto.
 
 
IBRIDO AL TOP - I motori della Volvo XC90 sono a quattro cilindri, a gasolio e benzina, con diversi livelli di sovralimentazione per privilegiare consumi ed emissioni o potenza. Anche se va sottolineato come il top di gamma T8 preveda un sistema ibrido (di tipo ricaricabile, con un'autonomia di 40 km nella modalità solo elettrica) composto da un 2.0 a benzina con doppia sovralimentazione (turbo più compressore volumetrico) che trasmette il moto alle ruote anteriore, e da un motore elettrico da 80 CV collegato alle ruote posteriori, ottenendo così la trazione integrale: ai 400 CV di potenza complessiva si contrappongono emissioni di CO2 pari a 60 g/km dichiarati. Vi sono poi, per chi preferisce il diesel, il D5 4 cilindri 2.0 bi-turbo, che sviluppa 225 CV e ha un consumo dichiarato pari a 16,7 km/litro e il fratello minore D4 monoturbo da 190 CV che promette 20 km/litro tondi tondi. A benzina vi sono invece il T6 con compressore volumetrico da 320 CV e il T5 da 254 CV. I motori sono tutti appartenenti alla nuova famiglia Drive-E- della Volvo, omologati Euro 6. A richiesta si può avere il nuovo cambio automatico a 8 rapporti appositamente sviluppato con la Aisin.
VIDEO
Volvo XC90
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
144
72
31
28
54
VOTO MEDIO
3,7
3.68085
329


Aggiungi un commento
Ritratto di fabri99
26 agosto 2014 - 21:05
4
E per fortuna, con questi ultimi SUV Coupè, la visuale peggiora sempre di più...
Ritratto di gio.G
28 agosto 2014 - 10:35
20
L RX il suv venuto dal futuro? Fig@ ma allora abbiamo proprio un futuro di merd@
Ritratto di Moreno1999
26 agosto 2014 - 16:45
4
Mi aspettavo meglio per quanto riguarda la linea, per il resto sarà ottima
Ritratto di wesker8719
26 agosto 2014 - 16:50
bella ma abbastanza "normale esteriormente" come piace a me praticamente, bizzarra poi la scelta motori ,tutti 4 cilindri e due litri di cilindrata sia benzina che diesel !!
Ritratto di fabri99
26 agosto 2014 - 19:08
4
Alla fine i motori sono due: il 2.0 a benzina declinato in due potenze e il 2.0 diesel declinato in due potenze, mentre per il sistema ibrido non so che cubatura abbia il motore a benzina, ma credo sia lo stesso 2.0 di prima.
Ritratto di PariTheBest93
26 agosto 2014 - 19:15
3
Beh sarà cosi per tutte le volvo: motori 2.0 in più configurazioni grazie alla libertà di uno o due turbocompressori, una scelta per abbattere i costi di produzione al pari della piattaforma spa.
Ritratto di wesker8719
26 agosto 2014 - 19:21
non mi convince del tutto l'idea di usare soli 4 cilindri per un suv di queste dimensioni ,ok che è a motore trasversale ma un 6 cilindri lo avrebbero potuto montare !!
Ritratto di PariTheBest93
26 agosto 2014 - 19:47
3
Sono d'accordo sul fatto non di usare motori troppo tirati, ma questo è il downsizing e poi esiste di peggio come la mondeo con il 1.0 ecoboost.
Ritratto di wesker8719
26 agosto 2014 - 20:12
non parlo di downsizing ma proprio di immagine ,un v6 3.0 litri benzina sarebbe stato ottimo come top di gamma ,non troppo spinto e adatto all' auto , la mondeo ha il 1.0 ecoboost ma anche altri motori come top di gamma ...
Ritratto di PariTheBest93
26 agosto 2014 - 20:24
3
In questo caso concordo, anche se volvo aveva i 6 in linea non a V. La "bandiera" in questo caso sarà il sistema ibrido da 400cv.
Pagine