NEWS

La Zhiguli va in pensione

25 luglio 2011

L’auto che ha motorizzato l’Unione Sovietica è la Fiat 124, che nel paese euroasiatico si chiama Lada Zhiguli. Prodotta nella città di Togliatti vicino al fiume Volga, dopo 41 anni e quasi 17 milioni di unità prodotte, esce di produzione.

IL “COLPACCIO” DI VALLETTA - Al posto oggi occupato da Sergio Marchionne, negli anni 60 c’era Vittorio Valletta, che nel 1966, in piena guerra fredda, concluse un accordo con il governo dell’Unione Sovietica per costruire uno stabilimento dove produrre le Fiat 124 destinate a motorizzare l’immenso paese euroasiatico. La cosa suscitò non poco scalpore e anche una certa preoccupazione da parte degli Stati Uniti, con cui l’Italia era alleata. L’operazione ebbe successo e la fabbrica venne realizzata in tempi record a Togliatti, città a un migliaio di km a sud-est di Mosca, che deve il nome al segretario del Partito Comunista italiano Palmiro Togliatti.

lada_2102_3.jpg


DA FIAT A LADA
- Nel 1970 le prime 124, ribattezzate Lada 2101 (la versione berlina, foto più in alto) e 2102 (la station wagon, foto qui sopra) uscirono dalla catena di montaggio e per i russi l’auto torinese, che venne soprannominata Zhiguli (dal nome di una catena montuosa vicino al Volga), divenne un simbolo, come per noi italiani la Fiat 600. Rispetto al modello da cui derivava, la Zhiguli aveva le sospensioni rinforzate e una maggiore altezza da terra per poter affrontare le strade sconnesse dell’Unione Sovietica. Era anche predisposta per l’avviamento manuale del motore tramite una manovella, per far fronte ai cedimenti della batteria durante il rigido inverno russo. Il motore, sempre di origine Fiat, era un 1.2 da 62 CV. Nel corso della sua lunga carriera, la vettura ha subito poche modifiche, per lo più concentrate nelle luci e nei motori, mantenendo le linee squadrate della 124. L’ultima Zhiguli monta un 1.5 da 71 CV alimentato a carburatore, oppure un 1.6 a iniezione da 75 CV.

lada_granta_02.jpg


PENSIONATA CON ONORE
- Oggi la Zhiguli va in pensione (sostituita dalla più moderna Lada Granta, foto qui sopra) ma con onore, visto che, grazie agli incentivi alla rottamazione in vigore fino a due mesi fa, nei primi sei mesi del 2011 è stata la seconda auto più venduta in Russia, con 70.000 vetture consegnate. Proprio per gli incentivi, il prezzo della macchina era stracciato: da circa 4.000 euro scendeva a 2.800. In 41 anni, sono state prodotte quasi 17 milioni di Zhiguli (la Fiat 124 si è “fermata” a circa 4 milioni), e alcune sono arrivate anche in Europa, dove non hanno riscosso successo. In Italia, questa Lada venne proposta dopo il 1974, quando la Fiat smise di produrre la 124.



Aggiungi un commento
Ritratto di fogliato giancarlo
26 luglio 2011 - 23:16
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di juvefc87
25 luglio 2011 - 13:51
al 2010 un auto cm quella!! e la comprano pure i russi!! mamma e che è!!
Ritratto di Claus90
25 luglio 2011 - 14:08
La lada poteva proporre una zhiguli in chiave moderna come accade oggi per mini e 500 per me sarebbe stata ancor più apprezzata,e sfiziosa un mito intramontabile invece quel catorcio della granata non mi gusta però a quel prezzo è un regalo.
Ritratto di Mika83
25 luglio 2011 - 14:11
Non so il costo della vita dei russi...
Ritratto di Claus90
25 luglio 2011 - 14:14
Della zhiguli in futuro se ne potrebbe anche fare un'auto esclusiva in chiave moderna il costo della vita sarà basso.
Ritratto di liinkss
25 luglio 2011 - 18:07
9
Altroché... Mosca e San Pietroburgo sono le 2 città dove il costo della vita è il più alto al mondo!
Ritratto di TurboCobra11
25 luglio 2011 - 14:13
per quanto potesse essere una buona auto, al giorno d'oggi anche i russi vogliono le comodita delle auto occidentali, e anche per loro è oramai superata, anche se le vendite potevano spingere a continuare la produzione. Comunque il prezzo era veramente ottimo, con i tempi che corrono se la sostituta ha prezzi simili gli conviene portarla anche qua, però devono fare l'inverso delle 124, la maggiore altezza da terra per le strade disastrate ad oggi serve anche qua. ...Ciao!
Ritratto di Tecnofolle88
25 luglio 2011 - 14:25
Certo che i russi non stanno messi tanto bene quanto ad automobili...
Ritratto di mustang54
25 luglio 2011 - 14:32
2
nel 2011 ancora le auto con la tecnologia del Paleolitico... se prendo un russo e lo porto nella mia Punto del '00, per lui è come se entrasse nell'auto del futuro:) battute a parte in Russia sono in vendita modelli come i nostri ;)
Ritratto di Jinzo
25 luglio 2011 - 15:05
col regime in russia lo stipendio e quello che è un prete non prende lo stipendio dello stato come noi ma deve andare a lavorare anche lui e altre particolarità... preferisco i russi che vedere ragazzini 18 enni figli di papà con la mercedes per farsi fighi davanti alla ragazzine viziate.... siamo i primi a criticare le auto europee, non mi piace e non ha l'esp e questo e quell'altro... li poveretti pure il servosterzo e optional.....ammiro chi ha poco e si accontenta.....io seat marbella 850cc a 4 marce carburatore... e chi la molla !!!!
Pagine