PRIMO CONTATTO

Audi Q2: compatta lei, e il suo vivace tre cilindri

La nuova Audi Q2 è una suv dalle dimensioni contenute, ben rifinita, ma un po' rigida sulle buche. Brillante (e non troppo rumoroso) il 1.0 TFSI da 116 CV.

4 luglio 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.000*
  • Consumo medio

    n.d.**
  • Emissioni di CO2

    n.d.** grammi/km
  • Euro

    6
Audi Q2
Audi Q2 1.0 TFSI S tronic Sport

*Prezzo indicativo; **valori non dichiarati dalla casa al momento del test

Linea “robusta”

Lunga 419 cm, larga 179 e alta 151, la nuova Audi Q2 (che nasce sul pianale modulare MQB già adottato, tra gli altri modelli, dalla A3) è la più piccola tra le suv della casa tedesca: un’auto adatta anche all’uso cittadino, ma dall’aspetto comunque possente e “robusto”, con molti angoli e spigoli. Il frontale è dominato da un'ampia mascherina, accompagnata da spigolose prese d’aria. Nella vista di lato si notano subito i finestrini piccoli e l’ampio montante posteriore in un colore a contrasto; molto particolare la nervatura che si sdoppia nella porta posteriore. Dietro, uno spoiler sopra al lunotto e un diffusore aerodinamico “alleggeriscono” le forme.

Arriva in autunno

Gli ordini della nuova Audi Q2 partiranno da metà luglio, mentre i primi esemplari arriveranno in Italia in autunno. La gamma dei motori prevede i 1.0, 1.4 e 2.0 TFSI a benzina (con 116, 150 e 190 cavalli rispettivamente) e, a gasolio, il 1.6 TDI da 116 e il 2.0 con 150 o 190 cavalli; trazione anteriore o integrale quattro, cambi manuali o a doppia frizione S tronic. Noi abbiamo provato una 1.0 TFSI con cambio manuale e trazione solo anteriore. Della quale tuttavia non sono ancora disponibili i dati dichiarati per le prestazioni, in consumi e le emissioni.

Ben fatta

L’abitacolo della nuova Audi Q2 è abbastanza spazioso, e decisamente ben rifinito. La seduta, non altissima, è comoda e permette una buona visibilità attraverso il parabrezza, mentre quella verso al coda è scarsa. Il cruscotto virtuale (optional) ad alta risoluzione a colori ha uno schermo di 12,3”: nella modalità normale, contagiri e tachimetro sono in primo piano, ma si possono rimpicciolire. Il sistema di infotainment può essere impiegato tramite una manopola a pressione/rotazione e due tasti sul tunnel centrale. Il bagagliaio ha una buona capacità: 405 litri. Tuttavia, la capienza a divano abbassato (1050 litri) è inferiore a quella della maggior parte delle suv e crossover di dimensioni simili.

Tecnologia in abbondanza
 

Tra la dotazione di serie (qui trovi un approfondimento) e gli optional, il cui prezzo tuttavia non è stato ancora comunicato, sono molti i sistemi elettronici di assistenza per il guidatore. Tra questi l’Audi pre sense front: riconosce le situazioni critiche causate da altri veicoli o pedoni che incrociano la vettura sulla zona anteriore e attiva (all’occorrenza) una frenata d’emergenza alle basse velocità, anche fino all’arresto. Un'altra "chicca" è il cruise control adattativo con radar di distanza e funzione per la guida semiautomatica nella guida in colonna: oltre a regolare la velocità (fino a fermarsi e a ripartire), l'auto sterza da sola per seguire il flusso del traffico, a patto che il guidatore tenga però almeno una mano sul volante.

Brillante e silenziosa. Ma sulle buche…

Abbiamo testato il piccolo 1.0 da 116 CV a tre cilindri (abbinato alla trazione anteriore, ma per altri motori c’è anche 4x4): la sua "voce" si sente pochissimo, e le vibrazioni sono molto ridotte. Il turbo a iniezione diretta di benzina dell’Audi Q2 risponde con prontezza, coadiuvato da un cambio manuale a sei marce dagli innesti non proprio morbidi, ma precisi. In città, il 1.0 si rivela fluido, con ripresa all’altezza anche a regimi ridotti. I consumi? Nel computer di bordo, a fine test, abbiamo letto circa 15 km/litro: niente male, dato che abbiamo guidato in modo abbastanza sbarazzino. Bene anche la guida: a bassa velocità si cambia traiettoria in punta di dita, e andando un po' più veloci (abbiamo toccato al massimo gli 80 km/h) si tengono le traiettorie con precisione. C’è da dire, però, che il comfort sulle buche non è dei migliori. Per l’Audi Q2 1.0 TSI servono indicativamente 25.000 euro, che salgono a 26.000 euro per la meno costosa a gasolio, ossia la 1.6 TDI.

Secondo noi

PREGI

> Finiture. L’auto è realizzata con notevole cura.
> Motore. Il piccolo tre cilindri si rivela sempre all’altezza, facendo poco rumore e con vibrazioni ridottissime.
> Tenuta di strada. La Q2 è appiccicata alla strada: curva con una precisione notevole per una suv.
 
DIFETTI

> Comandi. Alcuni tasti, come quello delle “frecce d’emergenza”, sono piccoli e non molto visibili.
> Sospensioni. Ci sono parse un po’ rigide sullo sconnesso.
> Visibilità. I finestrini e il lunotto sono piccoli, i montanti massicci.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (116)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 200/2000-35000
Emissione di CO2 grammi/km n.d.*
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) n.d.*
Accelerazione 0-100 km/h (s) n.d.*
Consumo medio (km/l) n.d.*
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 419/179/151
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg n.d.*
Capacità bagagliaio litri 405/1050
Pneumatici (di serie) n.d.*

 

*Valori non comunicati al momento del test

Audi Q2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
44
85
53
233
VOTO MEDIO
2,3
2.30928
485
Aggiungi un commento
Ritratto di Luzzo
5 luglio 2016 - 21:59
Prezzi in germania 1.0 TFSI 22.900 Euro 1.4 TFSI 4 150 24.900 Euro 2.0 TFSI 4 190 31.800 Euro 1.6 TDI 4 116 25.850 Euro 2.0 TDI 4 150 28.150 Euro 2.0 TDI 4 190 34.000 Euro
Ritratto di Stevox
5 luglio 2016 - 19:59
ma i prezzi non si sanno ancora... e poi partite tutti con il presupposto che le tedesche sono care, cosi a fare un preventivo in concessionaria manco provate ad andarci.... intanto Audi a me hanno sempre valutato bene tutti gli usati e hanno sempre fatto ottimi sconti, molto più alti dei Giapponesi, per dire.... guardate la promozione che stanno facendo per il BMW Serie 1 116i con Pacchetto M Sport interno ed esterno a 24.000 e rotti euro, prezzi da Ford se non da Kia
Ritratto di fiattaro
8 luglio 2016 - 13:43
116i? Forse è meglio cambiare motorizzazione.
Ritratto di nigelforever
4 luglio 2016 - 19:59
non ho parole per descriverne la bruttezza e la sua inutilità. ma prima di deliberarne il progetto a cosa stavano pensando all'audi? ma è davvero cosi' necessario fare tutto in tutti i segmenti? se poi riesce uno schifo come questo penso proprio di no. se proprio dovevano farla era meglio fare il copia e incolla che fa di solito l'audi
Ritratto di autolog
5 luglio 2016 - 09:42
In effetti fra A1, Q2 e Dieselgate stanno distruggendo 30 anni di lavoro sul marchio in pochissimo tempo....
Ritratto di autolog
5 luglio 2016 - 09:45
Certo anche BMW con l'adozione della trazione anteriore sulla fascia bassa e la nuova Serie2 non scherza mica..... Ormai delle tedesche della triade solo Mercedes pare avere un'idea chiara di dove vuole andare senza sputt.anarsi troppo, gli altri si sono fatti fregare dal denaro facile.
Ritratto di Flavio Pancione
5 luglio 2016 - 10:19
7
Mercedes ha le idee fin troppo chiare, ovvero sempre scendere al ribasso con monovolumi ed ora con una scandalosa Classe A
Ritratto di MAXTONE
5 luglio 2016 - 12:40
1
Beh dai Fla' pure BMW non ci va liscia in quanto a riempire la bottom line, prendi l'Active Tourer (che francamente trovo assai meno riuscita della Classe B), sono d'accordo per la A nel senso che non vale la meccanica Premium della Serie 1 rispetto alla quale però vende di più perché ha una linea più facile da capire.
Ritratto di Flavio Pancione
5 luglio 2016 - 13:16
7
Infatti metto sullo stesso piano anche bmw, rispondevo ad autolog che sembra difendesse Mercedes, ma l'operato mi sembra pari pari alle altre case, anzi ha iniziato ben prima . In ogni caso stanne certo che, visto che l'hai nominata, non ho intenzione di difendere Bmw, soldi in tasca non me ne entrano, al massimo me li toglie. Sono affezionato ai suoi modi di fare ma quando questi modi cambiano è ovvio che non è la stessa cosa. Anzi ho viaggiato poco fa su una active tourer 218d ed è stata una vera tristezza. Ma in ogni caso sono abituato a giudicare le auto singolarmente, a dispetto del marchio. Rimango aggrappato alle altre ottime bmw in produzione, cosi come ci sono eccezionali Mercedes o eccezionali Alfa romeo e cattive Mercedes e cattive Alfa.
Ritratto di Scatnpuz
6 luglio 2016 - 23:43
ma se le mercedes hanno incominciato ad usare i motori reanult 1.461 cc che fanno davvero schifo!!!!!! e sono stati perfino capaci di montarlo sulla nuova classe C station Wagon con cambio automatico...... TUTTI I TEDESCHI VANNO AL RISPARMIO NESSUNO ESCLUSO.
Pagine