PRIMO CONTATTO

Audi Q7: ama di più le curve, e non è scomoda

Il nuovo sistema antirollio elettronico migliora la guida dell’Audi Q7, che è stata aggiornata anche nell’estetica e negli interni. Questi ultimi sono sempre molto lussuosi e comodi, ma i tre schermi richiedono un po’ di apprendistato.

Pubblicato 31 luglio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 80.000*
  • Consumo medio

    15,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    171 grammi/km
  • Euro

    6d-TEMP
Audi Q7
Audi Q7 50 TDI quattro tiptronic Business Plus 7 posti

*Prezzo indicativo

Ancora più imponente

La grande suv di lusso Audi Q7 si aggiorna a quattro anni dal lancio, e appare ancora più imponente grazie alla nuova mascherina con sei listelli verticali cromati. I fari sono ridisegnati e disponibili anche a matrice di led e con abbaglianti laser, che garantiscono un fascio luminoso molto profondo, mentre le nuove prese d’aria laterali sul paraurti, suddivise in due parti, sono più incisive nello stile rispetto alle precedenti. Dietro, i fanali sottili sono collegati da un listello cromato. Nel complesso, l’auto appare nettamente più moderna.

Doppio schermo

Il restyling dell’Audi Q7 riguarda anche gli interni, sempre molto spaziosi e rifiniti con grande attenzione e materiali pregiati, ma ora ispirati a quelli della “suv-coupé” Q8. Due gli schermi touch: uno di 8,8 pollici, nel tunnel, per impostare i parametri della climatizzazione, e un altro di 10,1” al centro della plancia, che serve per la navigazione e i contenuti multimediali. Il cruscotto è digitale, ma sin troppo “ricco”, almeno per chi si siede la prima volta: occorre un po’ di pratica per padroneggiare tutto. Inoltre, pur se le poltrone sono ampie e molto confortevoli, abbiamo trovato un po’ limitata l’escursione del volante, a regolazione elettrica.

Guidarla è un piacere

Motore e trasmissione dell'Audi Q7 non cambiano. Questa versione ibrida “leggera” prevede un 3.0 turbodiesel con 286 CV e un piccolo motore/generatore elettrico, il cui scopo principale è di consentire il “veleggiamento”: fra i 55 e i 160 km/h, quando si rilascia l’acceleratore, il cambio automatico (rapido e fluido) si mette in folle e il sei cilindri si spegne. L’auto procede così per inerzia, senza consumare gasolio. Poi, non appena si riaccelera, il motorino a corrente riavvia istantaneamente e in silenzio il 3.0. Questo sistema consente di risparmiare un po’ di carburante, anche se non è il caso di aspettarsi risultati eccezionali: su 100 km di percorso misto, la percorrenza verificata nel computer di bordo è stata di circa 12 chilometri con un litro di gasolio.

Le prestazioni dell'Audi Q7 sono più che soddisfacenti, come pure il comfort generale (solo dai 100-110 km/h si avverte qualche lieve fruscio). Notevole è poi la stabilità, grazie anche alle barre antirollio attive (prima presenti solo nella sportiva SQ7): motorini elettrici a 48 volt ne variano la rigidità. Questi dispositivi, insieme allo sterzo a rapporto variabile e alle ruote sterzanti anche posteriormente garantiscono una maneggevolezza di buon livello per una suv mastodontica come questa. E possiamo ben dirlo, dato che siamo riusciti a destreggiarci con un certo brio fra le strade irlandesi (non certo larghe, e molto tortuose) dove abbiamo svolto il test.

Secondo noi

Pregi 
> Cambio automatico. Oltre a essere rapido, garantisce sempre una grande fluidità di marcia.
> Finiture. La cura realizzativa dell’abitacolo è davvero di alto livello.
> Tenuta di strada. Tra le curve non pare di stare al volante di una suv di oltre due tonnellate.
 
Difetti
> Cruscotto fin troppo “ricco”. Almeno al primo impatto, chi non è esperto dei comandi più moderni impiega un po’ di tempo per impratichirsi.
> Fruscii. Verso i 110 km/h, l’aria che scorre sulla carrozzeria inizia a farsi sentire nell’abitacolo.
> Regolazione del volante. Pur se la registrazione è elettrica, sarebbe stata utile un'escursione maggiore.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 2967
No cilindri e disposizione 6 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 210 (286)/3500-4000 giri
Coppia max Nm/giri 600/2250-3250
Emissione di CO2 grammi/km 171
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 241
Accelerazione 0-100 km/h (s) 6,3
Consumo medio (km/l) 15,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 506/197/174
Passo cm 299
Peso in ordine di marcia kg n.d.
Capacità bagagliaio litri 865/2050
Pneumatici (di serie) 285/45 R20
Audi Q7
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
91
34
57
72
189
VOTO MEDIO
2,5
2.471785
443
Aggiungi un commento
Ritratto di Cruiser956
5 agosto 2019 - 11:46
1
Si scrive " Ancora più imponente ", si legge "sempre più cassone" ! Perdipiù con un assurda ( sempre più) graticola per mascherina ed un posteriore inguardabile ( imho )
Ritratto di ALAIN PROST
7 agosto 2019 - 21:22
Come mai il peso non è indicato? Probabilmente perché é vergognoso! Ahahah, altro che ama le curve.....
Ritratto di Raf17
18 agosto 2019 - 17:08
Ma con un veicolo simile dove vado ? In città no, sulla neve no, in autostrada solo su quelle tedesche, in fuoristrada neppure se ne parla ! A cosa serve ? Inoltre spendo energie e soldi per dotare un'auto da 300 cv. e dal prezzo di 80.000 euro per risparmiare mezzo litro di gasolio per 100km. Forse ci siamo persi
Ritratto di Raf17
20 agosto 2019 - 20:03
In città con queste dimensioni non vado, in autostrada solo su quelle tedesche la posso sfruttare, fuoristrada nemmeno se ne parla. Forse è n'auto inutile !! In aggiunta si sono complicati la vita e i costi con l'elettrico, come se uno che spende certe cifre sia interessato a risparmiare mezzo litro di gasolio per 100 Km. Forse ci siamo persi !
Pagine