PRIMO CONTATTO

BMW Serie 2 Active Tourer: buona la guida, meno la visibilità

Piccole novità per la BMW 220d Active Tourer, che resta una monovolume ben fatta, scattante e molto piacevole da guidare. Non costa poco, e il montante anteriore disturba la visuale nelle curve.

18 maggio 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 41.200
  • Consumo medio

    22,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    117 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 2 Active Tourer
BMW Serie 2 Active Tourer 220d Sport Steptronic
Dopo quattro anni, un piccolo lifting

La BMW Serie 2 Active Tourer è stata la prima monovolume della casa tedesca, nonché la prima auto a trazione anteriore e con motore trasversale. Una BMW atipica, insomma, ma che ha avuto un buon successo: a quattro anni dal debutto, la Active Tourer (insieme alla versione a 7 posti Grand Tourer) ha raccolto oltre 400.000 ordini in tutto il mondo. Adesso la BMW ha deciso di aggiornarla leggermente, modificando alcuni particolari della carrozzeria e dell’interno. Anche i motori sono stati rivisitati, soprattutto per far diminuire le emissioni inquinanti: entro fine 2018 tutti i diesel avranno il catalizzatore SCR per “tagliare” la quantità di ossidi di azoto che esce dallo scarico.

Lievi ammodernamenti

Non è facile accorgersi delle novità estetiche della BMW Serie 2 Active Tourer, perché si tratta di dettagli. Si rinnovano la mascherina (ora più larga), l’alloggiamento dei fari fendinebbia, i cerchi e il paraurti anteriore. Il terminale di scarico ha un diametro maggiore ed è singolo per i motori a tre cilindri, e sdoppiato per quelli a quattro. Anche i cambiamenti interni sono di lieve entità: rivestimenti dei sedili, quadro strumenti (che rimane a lancette), leva del cambio automatico e il sistema multimediale, dotato di una grafica più moderna e della funzionalità Apple CarPlay. Lo schermo di 6,5” o 8,8” è ora a sfioramento.

Il divano scorre

Senza stabilire dei primati nella categoria, abitabilità e capacità di carico della BMW Serie 2 Active Tourer sono soddisfacenti. Nell’abitacolo, classico e ben rifinito, cinque persone stanno abbastanza comode. Il baule ha una capienza di 468 litri, facili da sfruttare visto che la bocca d’accesso è ampia e il pavimento regolare; non manca il divano scorrevole (per 13 cm). Peccato, però che la tendina che nasconde i bagagli non si allunghi quando si muovono in avanti i sedili posteriori.  

Su strada è una BMW

La BMW Serie 2 Active Tourer si dimostra gradevole da guidare fra le curve, perché a dispetto dell’altezza non contenuta (156 cm, 14 in più della Serie 1) è agile e ha un assetto ben calibrato, che non la fa “dondolare” anche nella guida veloce. Lo sterzo piacerà agli sportivi, visto che è preciso e “consistente”. Il guidatore deve però fare i conti con il montante sinistro del tetto molto inclinato, che limita la visibilità nelle svolte a sinistra. Nel corso del nostro primo contatto abbiamo guidato la 220d Active Tourer, che è spinta da un 2.0 turbodiesel con 190 CV. Compreso nel prezzo c’è il valido cambio automatico a 8 marce, del tipo a convertitore di coppia, che fa sembrare il motore ancora più elastico e progressivo e rende la Active Tourer scattante: secondo la casa, per l’accelerazione “0-100” bastano infatti 8,2 secondi. La percorrenza media dichiarata dal costruttore (22,7 km/l) non è sembrata verosimile, visto che ci siamo dovuti accontentare di un valore (letto nel cruscotto) nell’ordine dei 15 km/l.

Secondo noi

Pregi
> Finiture. L’abitacolo è realizzato con cura.
> Guida. Si tratta di una monovolume precisa e rapida fra le curve.
> Motore. Potente e pronto, il 2.0 rende la Active Tourer molto scattante.

Difetti
> Connettività. Per un’auto da famiglia, è poca una presa Usb per ricaricare i telefonini.
> Dotazione. Considerato il prezzo, stona che molti sistemi di assistenza alla guida vadano pagati a parte.
> Visibilità. Il montante anteriore sinistro limita la visuale nelle curve.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 400/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 117
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 224
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,2
Consumo medio (km/l) 22,7
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 434/180/156
Passo cm 267
Peso in ordine di marcia kg 1470
Capacità bagagliaio litri 468/1510
Pneumatici (di serie) 205/55 R17
VIDEO
BMW Serie 2 Active Tourer
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
49
55
45
33
88
VOTO MEDIO
2,8
2.792595
270
Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
18 maggio 2018 - 09:45
BMW fa auto interessanti e altre molto meno, questa come monovolume in realtà è molto riuscita però il marchio BMW porta molto su il prezzo.
Ritratto di alex_rm
18 maggio 2018 - 09:23
Tra questi cassoni preferisco la Scenic e la C4 Picasso.
Ritratto di Moreno1999
18 maggio 2018 - 09:28
4
Non è la mia tipologia di auto e sinceramente preferisco le crossover, ma tra tutte le monovolumi questa è una delle poche la cui estetica mi convince (in versione 5 posti). Con colori scuri secondo me è molto piacevole, certo non penso valga la pena prendere una versione da 41.000€. Ci ho viaggiato più di una volta e sinceramente non ho trovato niente che non vada nei sedili
Ritratto di antoniop24
18 maggio 2018 - 11:23
Per l'anteriore usano gli elefanti come stampi.....Madonnia quantè brutta ma chi li spende 40000 per questa monovolume con tanto di trazione anteriore bmw?
Ritratto di Luke_66
18 maggio 2018 - 13:27
4
Che tristezza di auto...
Ritratto di Arreis88
18 maggio 2018 - 13:37
Ma quanto é brutta sta macchina?Ma é una Bmw?
Ritratto di grande_punto
18 maggio 2018 - 14:07
3
Auto validissima, ma esteticamente non si può vedere... Inoltre NON è una vera BMW.
Ritratto di Pellich
18 maggio 2018 - 14:56
Buona trazione anteriore ma rimane una BMW "non BMW". Poco male, l'importante è che la Casa continui a produrre ottime trazioni posteriori, come ha sempre fatto. Questo ampliamento di gamma è nel lecito interesse del costruttore e nulla toglie in realtà al suo blasone. Peraltro ne stanno vendendo, sicchè.. tuttavia, se non si hanno particolari esigenze di spazio, opterei per una Serie 1 tutta la vita. Anzi, mi affretterei a prenderne un esemplare finchè si è in tempo, ovvero prima che con la prossima generazione si trasformi in una ben fatta ma meno raffinata e "dozzinale" (come soluzione) trazione anteriore ..
Ritratto di gennaro briganti
18 maggio 2018 - 16:41
1
Ottima auto: silenziosa, comoda, stabile, affidabile e costruita con cura. La giudico avendone una in famiglia. Chi la critica nei contenuti è evidente che non l'ha mai provata oppure è una volpe che non arriva all'uva!
Ritratto di ardo
18 maggio 2018 - 17:25
per me, non è bella. no.
Pagine