PRIMO CONTATTO

Fiat 500L Living: una sette posti comoda, ma non per tutti

Con 20 cm in più in lunghezza rispetto alla Fiat 500L la Living raggiunge quota 435. Ancora pochi per una monovolume a sette posti: infatti, nella terza fila non c’è molto agio. Per il resto, comfort, spazio e maneggevolezza sono ottimi.

4 luglio 2013

Listino prezzi Fiat 500L Living non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 23.750
  • Consumo medio

    22,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    117 grammi/km
  • Euro

    5
Fiat 500L Living
Fiat 500L Living 1.6 Multijet Lounge 7 posti
Occhio alla coda
 
Fino alla porta posteriore la nuova Fiat 500L Living è identica alla monovolume già in vendita: invariato il simpatico frontale, come la distanza tra le ruote anteriori e quelle dietro, mentre i 20 centimetri in più rispetto alla 500L “corta” sono tutti nella coda. Più ampi il quarto finestrino, il parafango posteriore e, ovviamente, il baule, che può ospitare una terza fila di posti a scomparsa: la 500L Living c’è anche in versione a cinque posti in cui la capacità minima di carico varia da 560 a 638 litri (i valori sono in litri d’acqua: la casa non ha ancora dichiarato quelli in base alla norma VDA), a seconda della posizione del divano, che può scorrere di 12 cm. E reclinando lo schienale, si arriva a ben 1704 litri. Per la versione a sette posti (che costa 750 euro in più), invece, si parte da 168 litri che, viaggiando in cinque, diventano 416 (con i sedili della seconda fila tutti indietro) o 493 (facendoli scorrere in avanti). La capacità massima è di 1590 litri. Per entrambe, reclinando la poltrona anteriore destra è possibile caricare oggetti lunghi fino a 265 cm.
 
Due posti di fortuna
 
Pur avendo buone doti di carico, la Fiat 500L Living conserva ingombri compatti che si apprezzano in manovra o guidando nel traffico (ottime l’agilità e la visibilità anteriore). Gli unici scontenti sono i passeggeri che viaggiano nella terza fila: lo spazio per le gambe è poco e soprattutto, essendo le sedute ad appena 17 cm dal pavimento, si viaggia con le gambe rannicchiate (nessun problema, invece, in altezza). Non a caso, la Fiat ne suggerisce l’utilizzo per passeggeri alti fino a 164 cm. Per contro, l’accesso non è problematico.
 
Motori e allestimenti sono quelli della 500L
 
Ampia la scelta di motori della Fiat 500L Living. Come per la “sorella” più corta, le versioni a benzina hanno potenza comprese tra i 95 cavalli del 1.4 aspirato e i 105 del bicilindrico turbo da 875 cm3. Due i turbodiesel: un 1.3 da 84 CV e un 1.6 da 105, quest’ultimo oggetto del nostro test. Completa la gamma il TwinAir da 80 CV alimentato a metano (solo per la cinque posti). Può essere abbinato a tutti e quattro gli allestimenti (Pop, Pop Star, Easy e Lounge), gli stessi previsti per la 500L, che in più ha solo la versione Trekking.
 
Su strada è confortevole
 
Il motore “giusto” per la Fiat 500L Living è il 1.6 a gasolio da 105 CV: ha un discreto brio (11,8 secondi nello “0-100” dichiarato e 181 km/h la punta) e non è troppo rumoroso, visto che si fa sentire un po’ troppo soltanto accelerando a fondo. I consumi non ci sono sembrati elevati: del resto, la 500L “corta” con lo stesso turbodiesel nei nostri test ha fatto registrare una percorrenza media di 15 chilometri con un litro. Il cambio a sei marce si manovra bene, anche se la leva è un po’ in basso, e le sospensioni filtrano come si deve le asperità dell’asfalto. A bordo di questa monovolume si viaggia decisamente in relax, ma alzando il ritmo lo sterzo perde precisione e prontezza di risposta: un peccato veniale per una monovolume da famiglia (anche se ce ne sono alcune dal piglio più sportivo). Per contro, in manovra si apprezzano la  leggerezza del servosterzo elettrico (non poteva mancare il tasto City) e le dimensioni compatte di quest’auto. Peccato che non sia prevista la chiusura elettrica degli specchietti, utile quando si entra in un garage stretto o si parcheggia vicino a un’altra vettura.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Baule. È ampio e versatile (la terza fila di posti scompare sotto il pavimento, e il divano scorre di 12 cm).
> Comfort. Ben insonorizzata e con sospensioni abbastanza morbide questa monovolume non affatica nei viaggi.
> Motore. Il “millesei” a gasolio ha i cavalli giusti e li eroga in modo fluido. E non sembra assetato.
 
Difetti
> Terza fila. L’agio negli ultimi due sedili non è minimamente paragonabile a quello degli altri posti: si viaggia con le gambe rannicchiate.
> Specchietti richiudibili. Non è prevista, neppure pagando, la chiusura elettrica dei retrovisori. Peccato, perché sarebbe utile.
> Sterzo. Se in manovra si apprezza per la leggerezza, nei percorsi “guidati” pecca in prontezza e precisione.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/ 7700 giri
Coppia max Nm/giri 320/1750
Emissione di CO2 grammi/km 117
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 435/178/167
Passo cm 261
Peso in ordine di marcia kg 1395
Capacità bagagliaio litri 560/1708
Pneumatici (di serie) 205/55 R16

 

Fiat 500L Living 1.6 Multijet Lounge 7 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
0
2
5
16
VOTO MEDIO
2,0
2.035715
28
Aggiungi un commento
Ritratto di Peppe75RG
5 luglio 2013 - 01:03
5
Concordo sulla diversità funzionale ma io parlo di estetica e proporzioni. Se la MiniCountry è figlia della Mini Cooper per quanto entrambe poco funzionali hanno un aspetto accattivante e modaiolo. Siccome Fiat ha fatto la stessa cosa con la 500 proprio per metterla in concorrenza con Mini doveva fare un mini suv accattivante anche lei perchè per fiat la 500 è cool come dice Lapo. Con una 500 L alla Opel Mokka per intenderci Fiat avrebbe potuto avere maggiore successo mantenendo lo stile cool 500 inalterato e invece............guarda cos'hanno combinato..........ancora ancora il muso mi stà bene ma guardala dietro.........e i passaruota a semicerchio..........mamma mia ho la pelle d'oca.
Ritratto di MatteFonta92
5 luglio 2013 - 11:35
3
Il fatto è che molta gente (te compreso, a quanto leggo) considera la 500L una concorrente della Mini Countryman, quando in realtà non è affatto così! Le concorrenti della 500L sono le mini monovolume come la Ford B-Max, la Hyundai ix20, la Citroen C3 Picasso, e via discorrendo. Sarà la futura Fiat 500X, il mini-Suv costruito (speriamo) a Melfi, che andrà ad inserirsi nel segmento della Mini Countryman, della Peugeot 2008, della Opel Mokka, ecc. Quindi, aspettiamo il suo lancio sul mercato e poi potremo giudicare l'operato della Fiat in questo segmento delle Suv da città.
Ritratto di Peppe75RG
6 luglio 2013 - 20:10
5
Per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di MatteFonta92
7 luglio 2013 - 12:17
3
E chi ha detto che la 500L non abbia difetti? Come tutte le auto ce ne ha eccome! Ha un prezzo esorbitante, una dotazione scarsa e una qualità interna che, rispetto al prezzo non è altissima (poco più curata che su una Panda). Riguardo all'estetica... è un fattore soggettivo; ti dico che io, quando l'ho vista per la prima volta dal vero, mi ha fatto un'impressione molto migliore che in foto, dove sembra più brutta di come è in realtà. Poi, se a te non piace, sono gusti, a me sinceramente non dispiace... personalmente trovo molto più brutta la Ford B-Max: davanti è carina, ma di 3/4 posteriore è orribile, con la coda così alta e squadrata, sembra una scatola di sardine... e le guide delle portiere scorrevoli a vista sono un pugno in occhio. Però dentro rispetto alla 500L siamo su un altro pianeta, e su questo concordo: la B-Max, oltre ad avere un design più gradevole, ha anche una qualità interna molto maggiore della 500L.
Ritratto di gilrabbit
7 luglio 2013 - 13:42
Quale è il metodo "molto maggiore" per stabilire la qualità degli interni ford? Forse perchè è tutto nero teutonico con la plancettasimilcoreana che tanto piace nelle filippine? Forse se la ford avesse sedili più corposi e ben fatti o se le plastiche fossero migliori e meglio assemblate potresti avere ragione. Ad esempio secondo il mio modesto parere la più bella plancia in circolazione è quella della 500 specie se fuori è rossa con la parte superiore bianca. Pensa, la scorsa settimana a Roma ho visto dei turisti fotografare una 500 bicolore nuova di zecca. Non ho mai visto nessuno fermarsi a fotografare una Ford.
Ritratto di MatteFonta92
7 luglio 2013 - 19:11
3
Guarda, io sono salito sia sulla B-Max che sulla 500L (in quest'ordine), e posso dire senza dubbio che la qualità interna della Ford è molto maggiore. A parte la plancia color nero lucido, le altre plastiche sono più morbide e ben assemblate, oltre ad avere, a mio parere, un design più bello che sulla 500L. Secondo me persino la Punto dentro ha una qualità maggiore che la 500L... e questo è tutto dire.
Ritratto di napolmen
5 luglio 2013 - 11:37
skoda yeti ahahaahahahahahaaaaaaaaa... ...per nn parlare dlla counbtryman a cui per comprarla devi pignolarti una casa in campagna ahahahahahahaaaa
Ritratto di wesker8719
5 luglio 2013 - 17:36
pignolarti ? questo è un nuovo termine del dizionario di peppone !!
Ritratto di AyrtonTheMagic
5 luglio 2013 - 10:32
2
Fermate quell'ufficio con le matite storte! E ricominciate a disegnare capolavori come la 500 normale!!!!
Ritratto di Gino2010
5 luglio 2013 - 10:55
non era meglio aggiornare la multipla che molti rimpiangono?
Pagine