PRIMO CONTATTO

Fiat 500X: sterzo e motore convincono, il cambio meno

La Fiat 500X si aggiorna nelle luci e nei paraurti; migliora la dotazione di sicurezza e debuttano nuovi motori a benzina. Il 1.3 turbo è vivace, ma abbinato solo a un poco reattivo cambio automatico.

4 settembre 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.500
  • Consumo medio

    16,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    140 grammi/km
  • Euro

    6
Fiat 500X
Fiat 500X 1.3 T4 150 CV Cross DCT
Arriva il turbo

Dopo quattro anni, la Fiat 500X si concede una rinfrescata: fuori cambiano i paraurti (più eleganti per le versioni Urban e di taglio “fuoristradistico” per le City Cross e Cross) e le luci. I fanali sono ora costituiti da sottili profili rettangolari, con la parte centrale verniciata in tinta con la carrozzeria, mentre i fari full led (optional a 600 euro, nel pacchetto Full Lights) e luci diurne presentano elementi luminosi ad “anello tagliato”.  Riguardo alla meccanica, i diesel (1.3 da 95 CV, 1.6 da 120 e, più avanti, 2.0 da 150: l’unico abbinato al 4x4) guadagnano il filtro anti-NOx con liquido AdBlue che viene spruzzato nello scarico, e al collaudato 1.6 a benzina da 120 CV si affiancano due nuove unità turbo: 1.0 a tre cilindri da 120 CV e 1.3 a quattro pistoni da 150 cavalli: il primo solo con cambio manuale, il secondo, oggetto del test, unicamente con cambio robotizzato a doppia frizione a sei rapporti. Esce di listino, invece, la Fiat 500X 1.4 turbo a Gpl: in futuro, ma non a breve, potrebbe essere sostituito da una versione a gas di uno dei due nuovi propulsori.

È più sicura

Con l’aggiornamento, debuttano sulla Fiat 500X anche il mantenimento automatico in corsia e il sistema che legge i cartelli stradali e li ripropone nel cruscotto, adeguando anche la velocità ai limiti rilevati: sono di serie per tutte le versioni. La frenata automatica d’emergenza e il monitoraggio dell’angolo cieco vanno invece pagati: sono nel pacchetto Active Safety (€ 600) che, però, non è disponibile per le Urban.

Meglio davanti che dietro

Quasi invariati gli interni della Fiat 500X: convincono per le finiture della parte anteriore dell’abitacolo. La plancia, infatti, ha un rivestimento morbido e una grande inserto verniciato che nasconde un secondo cassetto (non refrigerato, al pari di quello inferiore). Nuovi i rivestimenti, il volante (che integra intuitivi comandi, ripresi dalla 500X pre-aggiornamento) e il cruscotto (gli elementi a lancetta si leggono meglio, ma il completo schermo a colori fra di loro si paga 250 euro). Dietro lo spazio è adeguato per due adulti, ma i materiali sono meno ricchi di quelli usati davanti. Immutato il bagagliaio, di forma regolare e ben rifinito ma poco capiente: 350 litri che passano ad appena 1000 facendo scendere lo schienale del divano. E il piano ad altezza variabile si paga a parte: 100 euro.

Motore raffinato

Il nuovo 1.3 della Fiat 500X fa parte di una nuova famiglia di motori a benzina e condivide molte parti col 1.0 a tre cilindri. Raffinato, ha l’iniezione diretta di benzina, l’intercooler aria-acqua (più efficiente e montato accanto alla testa, permette all’aria compressa di fare un corto giro prima di entrare in camera di combustione, riducendo così il ritardo di risposta) e sfrutta la tecnologia MultiAir per la gestione delle valvole di aspirazione: anziché essere mosse da un albero a camme, sono a funzionamento idraulico, permettendo così di variare a piacere l’alzata e il tempo di azionamento in base al regime e a quanto viene premuto l’acceleratore.

Spinge forte, cambia piano

Gagliardo e silenzioso, il motore della Fiat 500X spinge con vivacità, in particolare fra i 3000 e i 6000 giri. Il cambio robotizzato DCT a doppia frizione al quale è abbinato è invece meno a punto: ha passaggi di marcia rapidi e inavvertibili ma è anche spesso “indeciso” su quale rapporto innestare. E la ben manovrabile trasmissione manuale è riservata al 1.0. Convincente, come già lo era prima del restyling, lo sterzo: preciso (grazie anche ai cerchi di 18’’ della 500X guidata: 400 euro) e del giusto peso quando si guida “allegri”. Solo in manovra lo si potrebbe volere più leggero: si sente la mancanza del tasto City (presente su molte altre Fiat) che aumenta l’azione della servoassistenza a bassa velocità.

Secondo noi

PREGI
> Finiture. L’auto è ben fatta: materiali e montaggi sono di qualità.
> Guidabilità. Sterzo e assetto sono a punto: fra le curve diverte.
> Motore. Ha un’erogazione “piena” e non manca di allungo.

DIFETTI
> Bagagliaio. È piccolo: ci sono utilitarie che offrono più spazio.
> Cambio. L’unico disponibile col 1.3 è un automatico che, a volte, sembra non sapere quale marcia innestare.
> Dotazione. Anche le 500X più ricche fanno pagare cose che dovrebbero essere di serie, come la frenata automatica e il piano di carico ad altezza variabile.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 1332
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/5750 giri
Coppia max Nm/giri 270/1850
Emissione di CO2 grammi/km 140
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (robotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 200
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,1
Consumo medio (km/l) 16,4
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 427/180/160
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1320
Capacità bagagliaio litri 350/1000
Pneumatici (di serie) 215/55 R17
Fiat 500X
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
384
157
74
46
114
VOTO MEDIO
3,8
3.84
775
Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
5 settembre 2018 - 00:04
Balle
Ritratto di Leonal1980
5 settembre 2018 - 00:08
3
A no è un bel cambio dgt allora. Compralo
Ritratto di Leonal1980
4 settembre 2018 - 20:41
3
Questo cambio di questa Fiat è una ciofeca incredibile. Il DSG è un altro pianeta.
Ritratto di mika69
5 settembre 2018 - 08:13
Il DCT non l'ho mai provato. Di DSG ne ho avuti due, il primo del 2009 che però ha avuto un sacco di problemi. Il secondo del 2013 che andava già molto meglio. Ne ho provato uno recente ed è praticamente perfetto: pronto, veloce e intelligente.
Ritratto di Giuliopedrali
4 settembre 2018 - 13:30
Però esteticamente e non solo mi sembra che le 500X, le 500, le Tipo siano davvero le auto più difficili da rinnovare, non riesco tanto ad immaginare una seconda serie soprattutto della 500, poi basta che cambi un po' il vento...
Ritratto di christian perathoner
4 settembre 2018 - 14:51
per adesso non ho capito quali motori ci sono con il 4x4. a dire il vero il sito fiat è da dimenticare. è tutt'altro che informativo. nel precedente modello mancava la 110-120 cv a trazione integrale con il manuale. vediamo a questo giro , anche perchè all'estero il diesel avrà vita dura. ( possessore della 140 cv 4x4 diesel)
Ritratto di mika69
4 settembre 2018 - 14:59
Come prima credo: il 2.0 MJ e il 1.3 Turbo al posto del 1.4 Multiair.
Ritratto di FG
4 settembre 2018 - 15:28
C'è scritto: "2.0 da 150: l’unico abbinato al 4x4". Quindi solo il 2.0 a gasolio
Ritratto di manuel1975
4 settembre 2018 - 15:24
motore nuovo consumi vecchi come il 1.4
Ritratto di Maria Rossi
4 settembre 2018 - 18:35
Noto con piacere che hanno lasciato in gamma l'affidabile 1.6 E-Torq, ancora aspirato, passato di moda nei tempi moderni con l'avvento dei tre cilindri turbo. Chiedo, ha necessitato anch'esso dell'adozione del filtro antiparticolato? Grazieper le risposte.
Pagine