PRIMO CONTATTO

Fiat Panda 4x4: ti porta ovunque, ma a caro prezzo

Senza tradire la propria natura di pratica citycar, la Fiat Panda Cross sfoggia doti fuoristradistiche spiccate. Il 1.3 turbodiesel ha guadagnato 5 cavalli ed è più silenzioso. Ma il conto è salato…

15 luglio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 20.200*
  • Consumo medio

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    125 grammi/km
  • Euro

    5
Fiat Panda 4x4
Fiat Panda 4x4 Cross 1.3 16V Multijet
* Prezzo indicativo
 
In discesa fa tutto da sola
 
La Fiat Panda 4x4 non basta? Ecco la Fiat Panda Cross, nuova versione ancora più a proprio agio sui terreni accidentati e dall’aspetto reso più avventuroso da massicci paraurti (con inserti tipo alluminio e ganci rossi per il traino) e dalla mascherina con i fendinebbia integrati. Della 4x4 da cui deriva, la Fiat Panda Cross conserva il sistema di trazione integrale inseribile con la funzione Eld (Electronic Locking Differential), che simula la presenza del differenziale autobloccante; e vi aggiunge il dispositivo che mantiene costante la velocità nelle discese più ripide. Inoltre, le modalità della trazione 4x4 ora si gestiscono con una pratica manopola accanto alle leva del cambio, che in particolare permette, qualora lo si desideri, di mantenere inserite le quattro ruote motrici (nella 4x4 è la gestione elettronica del sistema a decidere autonomamente l’innesto e il disinnesto della trazione integrale). Selezionando la funzione Auto, la Fiat Panda Cross è una normale vettura a trazione anteriore e il moto alle ruote posteriori viene trasmesso solo nel caso in cui quelle davanti slittino. In Off-Road la trazione 4x4 è permanente (fino a 50 km/h), il sistema di controllo di trazione si disattiva per favorire la partenza su fondi scivolosi e, invece, si attiva la funzione Eld (nella Panda 4x4 occorre premere un tasto) che, se uno dei pneumatici dello stesso asse perde aderenza, automaticamente trasferisce la trazione all’altro. La terza modalità è l’inedita HDC (Hill Descent Control): nelle ripide discese affrontate a non più di 25 km/h, agisce sui freni mantenendo costante la velocità. Se si lascia il cambio in “folle”, si procede a 5 km/h; mantenendo inserita la prima marcia, agendo sull’acceleratore e sul freno si può far variare la velocità tra i 9 e i 25 km/h.
 
Affronta meglio i dossi
 
Se la distanza fra il fondo della Fiat Panda Cross e il suolo è rimasta sostanzialmente la stessa della versione 4x4 (16 cm), il nuovo modello può superare meglio i dossi, grazie ai maggiori angoli caratteristici del fuori strada permessi dai nuovi paraurti. Quello d’attacco passa da 21° a 24°; quello d’uscita diminuisce leggermente (da 36° a 34°), mentre quello di dosso guadagna un grado (da 20° a 21°). Altra differenza, nella Fiat Panda Cross, le gomme (sempre M+S) più grandi: 185/65 R 15 anziché 175/65 R 15.
 
Sempre accogliente
 
L’abitacolo della Fiat Panda Cross è ampio, ben fatto e allegro come quello delle altre Panda. Sempre gradevole plancia bicolore mentre, seppur priva di chiusura, la “tascona” davanti il passeggero anteriore è pratica. La posizione di guida sopralevata, con la leva del cambio rialzata, si conferma comoda.
 
Una suv doc
 
Fa specie affrontare un percorso di vero fuori strada con una citycar, seppur attrezzata a dovere. Tuttavia la Fiat Panda Cross ha superato senza difficoltà rampe del 60% (la casa dichiara che si possono “vincere” pendenze fino al 70%), inclinazioni laterali del 55% e guadi profondi poco meno di 20 cm (ma alla Fiat dicono che si può arrivare fino a 30). Nel fuori strada torna utile la posizione rialzata dei fendinebbia, meglio protetti dagli urti, a differenza delle luci diurne a led, poste più in basso, e delle ruote in lega brunite: belle, ma soggette a rigarsi.
 
Più silenziosa
 
Su strade asfaltate la Fiat Panda Cross si comporta come una valida citycar e, nonostante il rollio accentuato, è gradevole e sicura nella guida. Lo sterzo leggero ha un’apprezzabile precisione, mentre il cambio si manovra senza difficoltà. La migliorata insonorizzazione dell’abitacolo fa sentire presto i suoi effetti: ora il rumore del motore che, in mancanza di una sesta marcia lunga, a 130 km/h ha un regime di rotazione piuttosto elevato (3000 giri), è più attutito. Complici le sospensioni riviste, il comfort non delude affatto. Anche in fatto di brio, i cinque cavalli supplementari hanno dato l’impressione di fornire un maggiore sprint, ma lo verificheremo presto con una prova strumentale, al pari dei consumi (quello calcolato dal computer di bordo nel test, condotto senza risparmiare la meccanica, è stato elevato: 12 km/l).
 
In vendita dopo le vacanze
 
La Fiat Panda Cross sarà commercializzata da settembre e proposta con due motori, che guadagnano cinque cavalli rispetto a quelli della Panda 4x4: il bicilindrico a benzina 0.9 TwinAir Turbo da 90 CV e il 1.3 turbodiesel (quello del test) con 80 cavalli. I prezzi partiranno da 19.460 euro: pur considerando la raffinata trazione integrale e la buona dotazione (climatizzatore automatico e cerchi in lega di serie), non proprio contenuti (si tratta pur sempre di una citycar). Forse, per chi dell’auto fa un uso prettamente “off-road”, sarebbe auspicabile proporre anche una versione più spartana, ma dal prezzo “alleggerito”. È comunque allo studio un finanziamento che include quattro anni di garanzia e altrettanti di manutenzione.
 
Secondo noi
 
PREGI
> Cambio. La manovrabilità è ok.
> Comfort. L’auto è più silenziosa e meno rigida.
> Fuori strada. Supera facilmente percorsi di un certo impegno.
 
DIFETTI
> Fari led. Sono esposti agli urti.
> Prezzo. Elevato, pur considerando i contenuti dell’auto.
> Ruote. Si rigano facilmente.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 59 (80)/4000
Coppia max Nm/giri 190/1500
Emissione di CO2 grammi/km 125
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 160
Accelerazione 0-100 km/h (s) 14,3
Consumo medio (km/l) 21,3
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 371/166/166
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 1155
Capacità bagagliaio litri 225/870
Pneumatici (di serie) 185/65 R15

 

VIDEO
Fiat Panda 4x4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
139
80
48
30
42
VOTO MEDIO
3,7
3.719765
339
Aggiungi un commento
Ritratto di T.air Punto
16 luglio 2014 - 01:41
Non è male, ma preferisco la 4*4 normale, che costa meno e ha linee più pulite. L'altezza da terra mi sembra un pò scarsa visto che la Sandero stepway è alta 20 cm. Il prezzo al netto degli sconti sarà circa 16 o 17 mila
Ritratto di lucios
16 luglio 2014 - 10:21
4
....secondo me in Fiat è diventata predominante la parola TRENDY.......però una Panda a 20.000 euro........esagerato.....la vedremo a Cortina, Courmayer, San Vincent con alla guida impellicciate e infreddolite wags, mogliettine mondane, ecc...........
Ritratto di SINISTRO
16 luglio 2014 - 12:02
3
Già vedo i vari Cummenda e Maranza scorazzare in lungo e in largo.................
Ritratto di Ivan92
16 luglio 2014 - 11:32
8
Il fatto che con la stessa cifra ci si può comprare una Dacia Duster per il fuoristrada, e una Dacia Sandero per le strade normali. E sopratutto un 1.3 a gasolio da 80 cv per oltre 20'000 euro. Mah, mi piacerebbe vedere se poi quelli che la ritengono un affare la comprano anche oppure lo scrivono soltanto. Perchè non è un buon affare, ma proprio per nulla, sopratutto perchè chi si compra una Panda a gasolio probabilmente non nuota nell'oro, perciò pensateci due volte prima di buttare una cifra non indifferente. A meno che viviate in Tanzania in qualche villaggio fuori dal mondo senza strade. Allora potrebbe anche starci, ma non dimenticate che quasi a metà prezzo c'è la Duster che è in grado di fare le stesse identiche cose.
Ritratto di Highway_To_Hell
16 luglio 2014 - 14:22
solo per chi non abbia la benché minima idea di cosa sia la guida in fuoristrada... Però siccome certi commenti provengono dai soliti poveretti che non hanno la minima idea di cosa sia un autoveicolo in generale, castronate del genere ci possono anche stare...
Ritratto di Ivan92
16 luglio 2014 - 17:50
8
Del resto mai nella tua vita ti è capitato di fare un fuoristrada così impegnativo come quello che capita a me e ai miei genitori per andare nella casa di montagna dove oltre che non esserci l'asfalto non c'è praticamente nemmeno la strada, ma solo terra erba e salite ripide, terra che quando piove diventa fango, e per fare tutto questo non hanno avuto bisogno di un carro armato ma di una semplice Opel Antara 4x4 che si è dimostrata un ottimo fuoristrada in ogni situazione. Stessa strada dove circola anche una Dacia Duster. Ora mi chiedo in cosa è superiore questa Panda per costare così tanto cioè ben 20'000 euro? Ovviamente uno come te non sa nemmeno quanti sono 20'000 euro ma credimi io a 19 anni ho fatto 12 mesi di sacrifici per mettere da parte una cifra di poco superiore oltre che pagarmi tutte le spese mensili e mi sarei sentito un completo lmbecille a spenderli per una Panda da 80 cv. A maggior ragione in Italia dove gli stipendi sono 3-4 volte inferiori e dove i giovani sono una buona percentuale disoccupati mentre quelli più grandi lavorano per mantenere la famiglia e non gli rimane nulla a fine mese. Voglio proprio vedere chi è il genio che dopo aver messo da parte 20'000 euro li spende per una Panda 1.3 a gasolio che si vanta di avere doti fuoristradistiche ma poi nei punti deboli appare che i fari a led sono esposti agli urti e che le ruote si rigano facilmente. Ovviamente quelli benestanti che non fanno parte delle 2 categorie sopra citate si comprano direttamente una Land Rover Freelander o qualcosa di simile, e con un prezzo nemmeno troppo più alto. Poi visto che nel 99,9% non verrà usata in fuoristrada chissà che spasso dopo aver speso quella cifra avere un veicolo che accelera in 14,3 secondi quando preme a fondo l'acceleratore. Forse era emozionante nel 1970... Ma nel 2014 è patetico. Poi cosa perdo tempo a parlare con un parassita del sito come te, che si vanta di esperienza e conoscenze poi non scrive nemmeno una prova di un auto, che nelle votazioni ritiene la Fiat Doblò e la 500L ottime, mentre per la Lamborghini Huracan appena passabile (per ovvi motivi). Cioè uno degli utenti più inutili del sito oltre che essere completamente ipocrita la stragrande maggioranza delle volte non ha la minima cognizione di cosa sia il denaro, oppure il piacere di guida, o l'effettiva utilità di un veicolo, oramai si sa, se è un veicolo italiano per te è perfetta, se è uno estero (sopratutto tedesco) allora fa schifo. Solo uno come te del resto può apprezzare una piccolissima auto brutta con un motore da 80 cv con un baricentro alto e un cambio a 5 marce con prestazioni pessime degne di un furgone che nasce come city car e poi si traveste da fuoristrada che monta ruote degne di essere montate su un rimorchio. Il tutto alla modica cifra di 20'000 euro, cioè l'equivalente di quasi due Dacia Duster. Dacia che almeno ha un altezza degna di fare fuoristrada e non dei led all'altezza del muso anteriore. Del resto la fortuna vuole che gente come te non abbia 20'000 euro da spendere per un auto altrimenti sai che noia dover continuamente superare delle lentissime Panda 1.3 da 80 cv. Non a caso in una sfida con me prenderesti legnate con qualsiasi auto possegga del tuo gruppetto in una sfida sia prestazionale che in fuoristrada ;) (sempre sperando che tu non sia un pedone considerando certi tuoi ragionamenti)
Ritratto di gio.G
16 luglio 2014 - 19:18
20
Complimenti Ivan! Straquoto con te.
Ritratto di Highway_To_Hell
16 luglio 2014 - 20:58
Sul sito di una nota concorrente c'è un video sulle capacità fuoristradiste di questo nuovo gioiellino Fiat; per capire come possa fare cose che la concorrenza non può fare basta guardare quello... Se poi qualcuno è davvero così sciocco da voler provare a fare il percorso twist con due ruote in presa o una salita del 40% di pendenza con una duster e vedere cosa succede è libero di farlo ; io lo so già e non sono belle cose; non so cosa succeda con una antara in effetti: è talmente una porcheria come suv e fuoristrada da non essere nemmeno presa in considerazione per il benchmarking; Ah ovviamente parliamo di prove eseguite da veri professionisti nei test di guida, non dei risibili pareri di ragazzini brufolosi il cui intelletto arriva al massimo a sfidarti a fare "le sgumme" nei parcheggi dei supermercati...
Ritratto di Ivan92
16 luglio 2014 - 21:27
8
E sopratutto ci vuole coraggio a paragonare una Panda ad una Range Rover, sei fuori di testa, ma tanto proprio. Invece il patetico filmato di questa vettura mostra cose che posso tranquillamente fare con la bicicletta, di certo non devo scomodare l'Antara. Certo che il termine ipocrita ti si addice ogni volta che fai un nuovo commento, pensa addirittura che in un altro articolo facevi tanti complimenti alla Dodge, no aspetta, Fiat Freemont e qua osi dare della porcheria all'Antara, certo ce ne vuole di coraggio. E non dimentichiamoci che per fare fuoristrada prima bisogna arrivarci, cosa che con questa Panda nei tornanti di montagna potrebbe far morire di noia il conducente. Certo forse tu vivi in qualche grotta e per questo hai bisogno di un fuoristrada estremo, ma il 99,9% della gente non ha bisogno di fuoristrada estremi e quel 0,1% che lo ha bisogno di sicuro non si compra una Citycar con la trazione integrale. Comunque se tu a 22 anni avevi ancora i brufoli e stavi nei supermercati a sgommare non devi pensare che sono tutti così, c'è anche gente che lavora e al supermercato va a fare la spesa, poi quando ci sono i Track Day zittisce elementi come te ;) O meglio, la gente come te non viene proprio ai track day siccome non ha con cosa...
Ritratto di Highway_To_Hell
16 luglio 2014 - 21:37
che parla di "track day" e guida una gtc l'unica cosa che deve zittire è la propria coscienza per aver speso in maniera così stolta i propri soldi... Comunque le chiacchiere a vanvera dimostrano solo che ho ragione come al solito: questa 4x4 può fare cose in fuoristrada che le sciatte vetturette nominate da alcuni poveri di spirito semplicemente non possono fare, punto.
Pagine