PRIMO CONTATTO

Fiat Panda: a metano, ma vivace

Abbiamo guidato in anteprima la Fiat Panda 0.9 TwinAir Natural Power, versione a metano della citycar italiana. La praticità del modello e la notevole economicità d’utilizzo, dovuta al basso prezzo del gas e ai bassi consumi promessi, si accompagnano a un comportamento brillante (ma anche a un po’ di rumorosità in più).

20 agosto 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    15.000  circa
  • Consumo medio

    n.d.
  • Emissioni di CO2

    86 grammi/km
  • Euro

    5
Fiat Panda
Fiat Panda 0.9 TwinAir Turbo 80 CV Natural Power Easy
Più cavalli e meno CO2

Si potrà ordinare solo dal prossimo autunno, ma alVolante ha già potuto provare un prototipo praticamente definitivo. Stiamo parlando della nuova Panda a metano, che, oltre che nella carrozzeria, nella scocca e negli interni, si differenzia nettamente dal vecchio modello (ancora in vendita col nome di Panda Classic) anche dal punto di vista meccanico. Infatti, al posto del quattro cilindri “1400”, la nuova Panda Natural Power (così si chiamano le Fiat che possono andare a metano o a benzina) monta l’innovativo “900” bicilindrico turbo TwinAir. Andando a gas, la potenza sale da 69 a 80 cavalli, e in proporzione cresce ancora di più la spinta ai medi regimi (quelli maggiormente utilizzati nella guida normale). Inoltre, dovrebbero diminuire molto le emissioni nocive e i consumi. Secondo la casa, per ogni chilometro percorso, dallo scarico escono 86 grammi di CO2 invece di 107, mentre, in base ai nostri calcoli (non ci sono ancora i valori ufficiali) per la nuova Panda dovrebbe venire dichiarata una percorrenza di circa 32 km con un kg di metano (25,7 per la “1400” Classic).

Sulla base della 4x4

Come già la Panda Classic, anche la nuova Natural Power condivide scocca e sospensioni con il modello 4x4 (che debutterà immediatamente dopo). La maggiore altezza da terra della versione a trazione integrale (3,5 cm) viene sfruttata per alloggiare le due bombole del metano nella zona in cui rubano meno spazio, ovvero nel sottoscocca, pur conservando un’abbondante distanza dal suolo e il serbatoio di benzina “originale” da 35 litri (scelta apprezzabile, dato il numero limitato di distributori di metano: poco più di 900 in tutta Italia). Una bombola da 22 litri è disposta sotto il tunnel centrale, mentre l’altra, da 50 litri, sta sotto il baule; rispetto al passato, il fondo del bagagliaio segue meglio la forma della bombola, lasciando spazio a un comodo portaoggetti estraibile (che prima non c’era). Rispetto alla versione solo a benzina, la capacità del baule cala da 225 litri a 189.

Non è più “artigianale”

Degli interni della Fiat Panda, e della notevole praticità di questa piccola ma spaziosa cinque porte, abbiamo già parlato qui, mentre in questa occasione ci interessa far notare le differenze legate alla presenza dell’alimentazione a metano. Ebbene, tutto è studiato con cura. Il tasto per passare dall’alimentazione a benzina a quella a gas (e viceversa) è uguale, come forma, agli altri presenti nella consolle centrale, mentre lo schermo della strumentazione riporta in contemporanea gli indicatori della quantità dei due combustibili. La Panda Classic, invece, ha un più “artigianale” (e poco visibile) tastino a sinistra del volante, che incorpora anche l’indicatore della quantità di gas residua nelle bombole.

Nelle riprese non si fa pregare

Oltre al prototipo della Fiat Panda 0.9 TwinAir Natural Power, avevamo a disposizione anche una Classic 1.4. Guidandole una dopo l’altra, le differenze sono venute a galla con chiarezza; la due cilindri è decisamente più briosa. In base ai dati ufficiali, e andando a metano, lo scatto da 0 a 100 km/h richiede 12,8 secondi invece di 14,9, mentre la velocità massima sale da 157 a 168 km/h. Tuttavia, è soprattutto la ripresa in quinta marcia a far capire la differenza; nel passaggio da 80 a 120 orari, il tempo dovrebbe calare da 28,3 secondi a 15. Tra le note meno positive del due cilindri, il suo tipico “frullare”, fin troppo evidente in accelerazione (ma ben smorzato a velocità costante) oltre a qualche vibrazione nelle riprese dai regimi molto bassi. Per il resto, il comfort è buono (il rumore delle gomme sull’asfalto e la capacità di assorbire le buche sono molto migliorati rispetto alla Panda Classic), lo sterzo “solido” e la tenuta di strada affidabile (anche se il rollio in curva è evidente e l’Esp si potrà avere solo a richiesta, pagando 300 euro).

Motore irrobustito

Veniamo ora all’argomento “soldi”. Per stabilire con precisione quanto si spende per il carburante, occorrono le misurazioni del consumo da parte del nostro centro prove (cosa che verrà fatta nel corso di un prossimo test). Tuttavia, possiamo fornire una stima indicativa: considerando che il metano costa circa 0,97 euro/kg, la spesa dovrebbe essere intorno ai 3,5-4 euro ogni 100 km. Questo valore va messo a confronto con gli 11,4 euro della Panda TwinAir a benzina (costo del carburante di 1,78 euro al litro e percorrenza media rilevata nella prova di 15,6 km/l) e gli 8,9 della 1.3 Multijet a gasolio (1,69 euro/litro e 18,9 km/litro). C’è poi da tenere conto che il motore della Panda 0.9 TwinAir Natural Power è stato rinforzato rispetto a quello che va solo a benzina: l’intera testa, le valvole (con guide e sedi) e il catalizzatore sono più robusti. In questo modo, reggono le maggiori sollecitazioni causate dall’uso del metano, senza il bisogno di una manutenzione più frequente o costosa (se si esclude la sostituzione delle bombole ogni quattro anni, obbligatoria per legge, e per la quale si spendono circa 150-200 euro).

A partire da circa 15.000 euro

Il prezzo dell’auto non è ancora stato stabilito, ma probabilmente sarà superiore a quello della TwinAir a benzina di 2.500-3.000 euro (e di 1.800-2.300 rispetto alla turbodiesel); nell’allestimento Easy, quindi, la Fiat Panda 0.9 TwinAir Natural Power verrà a costare circa 15.000 euro, con una dotazione non proprio ricca; di serie ci saranno la radio e la chiusura centralizzata con telecomando, ma non il “clima” (optional a 850 euro). Infine, c’è da dire che la Panda Natural Power sarà venduta anche con un allestimento più “avventuroso”, simile a quello della versione 4x4 (con estese protezioni in plastica nella parte inferiore della carrozzeria). Ma in questo caso è davvero troppo presto per anticipare il prezzo.

Secondo noi

PREGI
> Impianto a gas. Le modifiche strutturali al motore, l’installazione delle bombole, il commutatore sulla plancia, il cruscotto: tutto è studiato con molta cura.
> Praticità. Cinque porte e abitacolo spazioso si abbinano a maneggevolezza a prova di città.
> Prestazioni. Chi pensa che le utilitarie a metano siano tutte lente, farà meglio a ricredersi: questa Panda è piacevolmente brillante. E dovrebbe essere anche molto economa.

DIFETTI
> Dotazione. In una citycar da 15.000 euro, il “clima” (ma anche l’Esp) dovrebbe essere di serie.
> Rollio. Nelle curve affrontate velocemente, l’auto si inclina sensibilmente di lato.
> Rumorosità. In accelerazione, il TwinAir si fa sentire (e non manca qualche vibrazione ai bassi regimi).

 

Fiat Panda
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
240
142
92
53
103
VOTO MEDIO
3,6
3.57619
630
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
21 agosto 2012 - 13:13
3
Vedremo, caro panda07... ci sono tante altre auto che avevo preso in considerazione per l'acquisto (ho fatto un elenco nella risposta a gig), e quindi ho un'ampia scelta, e tanti fattori di cui tenere conto. Fidati comunque che, se la Panda (una volta provata e confrontata con le concorrenti) si rivelerà davvero la migliore, potrei farci un pensiero serio! Ciao ;-)
Ritratto di panda07
21 agosto 2012 - 15:02
1
poi sceglierai quella a te più opportuna ciaooo :)
Ritratto di panda07
24 agosto 2012 - 12:10
1
tu volevi informazioni sul motore hyundai 1.1, ti posso dire che se devi fare un confronto tra il 1.2 fire e il 1.1 versioni gpl il fire è migliore per questi motivi ( se non mi credi vai a fare dei giri su google e troverai molte spiegazioni.....) il 1.2 fire in confronto la 1.1 è un motore più moderno-pulito e consuma meno, nel 1.1 bisogna far regolare le farfalle dal meccanico, su il 1.2 fire viene fatto da una centralina e quindi migliore, su il 1.2 fire se si rompe la cinghia di distribuzione le valvole non si piegano e i pistoni non si bucano e basta mettere una nuova cinghia, sul 1.1 tutto questo non c'è e si va in contro a danni molto serie e costosissimi, l'impianto gpl della fiat è montato dalla casa in fabbrica con le dovute modifiche del motore, su il 1.1 non è cosi e in più ti danno un'additivo da mettere nel serbatoio della benzina per non fare danni al motore cosa che non accade su il 1.2 fire che non ci devi mettere proprio niente e poi fare il passaggio benza e gpl senza problemi, i materiali di costruzione (come detto da un'utente sottostante) dei motori fiat e del 1.2 di livello 1 come quelli wv, quelli hyundai di livello 3 cioè accettabili, il fire ha delle innovazioni in più rispetto al 1.1, questo spiega i costi superiori, il fire è un motore più potente e ha prestazioni maggiori (come si può vedere sulla carta), se ti fai un'altro giro su internet vedrai che la manutenzione Hyundai è piu costosa, i pezzi di ricambio anche, su la panda costa di meno, poi la panda ha una lamiera zincata (cosa che non ha l'i10) quindi un costo superiore, poi se vuoi vedere le qualità costruttivi in più vai su quattroruote e clicca su questo sito: http://www.quattroruote.it/notizie/primo-contatto/fiat-panda-contro-fiat-panda-generazioni-a-confronto-video e vedrai che la qualità costruttiva dell'auto è molto buona la fanno a pezzi XD, io non guido è vero, ma secondo me la prima cosa che uno deve vedere, prima di acquistre un'aut0 è il motore se è valido, e poi uno vede se ha la radio mp3 ecc... i comandi al volante ecc...., io non ti ho detto questo perchè sono contro le hyundai, ma solo che la fiat è migliore.... c'è un detto chi più spende meno spende e su questo caso è vero.... spero che prenderai in seriamente la mia opinione, pure se non guido di auto ne capisco e di motori la panda è migliore, perchè se ci pensi che la danno a fare la garanzia di 5 anni??; la nostra panda ha il 1,2 fire è va una meraviglia......e dopo 56.000 km non ci ha dato mai il minimo problema!!!! ciao :)
Ritratto di MatteFonta92
24 agosto 2012 - 12:30
3
Calmati! :-D Allora, anch'io me intendo un po' di motori, e ti posso dire che effettivamente il 1.1 della i10 non è modernissimo (in alternativa ci sarebbe il 3 cilindri 1.0 di nuova generazione, ma costa di più e non è a GPL). Anche quello della Panda, però non lo è molto (ha solo 8 valvole...), e poi per me l'importante è che il motore consumi poco. Su questo piano il 1.1 Hyundai e il 1.2 Fire sono allo stesso livello, peccato che sia il costo dell'auto in sè ad essere molto diverso: come ti dicevo, la i10 a GPL superaccessoriata (mancano solo i cerchi in lega e la vernice metallizzata) costa 13.250 €, mentre la Panda con il 1.2 Fire a GPL ne costa quasi 15.000 €, però non ha il navigatore, la radio con vivavoce bluetooth e comandi al volante, i freni a disco posteriori, i poggiatesta attivi, l'antifurto, ecc. Io, che sto cercando un'auto piccola ed economica da usare quasi solamente per andare al lavoro, eviterei la Panda, perché... non è economica! Semplicemente per questo. Ciao! :-)
Ritratto di joe77
25 agosto 2012 - 10:51
il fatto però è che stiamo ancora sommando la patate con le mele (come diceva un mio vecchio prof di matematica). le auto hanno un targhet di riferimento. stiamo parlando di superutilitarie ma di costruzione e prestigio diversi. es. categoria C ... c'è qualcuno che paragonerebbe una Golf o una Bmw serie 1 ad una I30 o una Cee'd? o una Mondeo ad una A4? i target sono diversi. la Hyndai I10 (apprezzabile l'impegno qualitativo) può essere messa al confronto della Chevrolet spark o delle C1-107-Aygo per qualità costruttiva e componenti (x me scadenti su tutte) la Panda entra nel target VW UP (con le gemelle dello stesso gruppo seat e Skoda) della Twingo, della Ka, della Agila ecc.. cioè superutilitarie di costruzione e tecnologia superiore. ricordo a tutti che sulla base della Panda vengono costruite la lancia Y (qualcuno la paragonerebbe alla I10???), la Ford Ka, la 500.... insomma non scherziamo e non paragoniamo le mele alla patate. normalissimo che la Panda costi di più.. state paragonando appartamenti della stessa grandezza ma uno in centro e l'altro in perifieria e con costruzione popolare.... mah non mi sembra normale sta cosa. ma poi 5 anni di garanzia tutti quegli accessori... non vi fanno scattare nulla in mente? mi sembrano quei Pc della lenovo (cinesi) che costano il 30% in meno di un Vaio o di un Hp e si piantano dopo 3 mesi di lavoro..... Invirerei Gig o i possessori di coreane ad un contronto tra 70/80000 km e vediamo come stanno messi motori ed interni... roba da ridere.... ciao a tutti
Ritratto di panda07
24 agosto 2012 - 13:01
1
i soldi sono i tuoi e li investi come ti pare,, io ti ho fatto notare che che per me ti stai sbagliando :-) ma non mi vcambia niente ciiaoooo :-D
Ritratto di MatteFonta92
24 agosto 2012 - 13:06
3
Tranquillo! Comunque, se trovassi tipo una Panda o una 500 a km0 scontata ad un prezzo molto simile a quello della i10 ci potrei fare un pensierino... come ho già detto, non c'è nulla di certo, sceglierò l'auto che mi offrirà la miglior convenienza. Quando avverrà (spero presto) farò sapere sia a te che a gig quale auto ho scelto! Ciao! :-)
Ritratto di gig
25 agosto 2012 - 14:42
Se ascolti i fiattari, caro Matteo, ti troverai malissimo! Considera questo aneddoto: mio padre possiede una Fiat Croma da 32000 euro (presa aziendale a 22000 euro). Ora ha poco più di 75000 chilometri in cinque anni. Le sue condizioni sono a dir poco pietose. Forse stenterai a credermi, ma io ti giuro che è così: anche quando lo racconto a parenti e amici non mi si crede, ma quando mostro loro quel rottame della sua Croma, rimangono stupefatti! allora, se si chiudono gli sportelli troppo forte (e col vetro abbassato) si sente un pauroso rumore di lamiera che si contorce, e gli specchi (solo quello lato guida è sbrinabile!) vibrano. Le maniglie sul tetto non sono a ritorno ammortizzato (una i20 a 8750 euro le ha di serie!). I pulsanti dei fendinebbia e di altre opzioni, non mi crederai mai, ma è vero, sono letteralmente sciolti dal sole: sono colati sul resto del pannello. Ti giuro che è così...! Incredibile. Poi, un giorno gli si è accesa la spia del fap, allora ha fatto per aprire lo sportello da dentro ma la maniglia gli è rimasta in mano! Poi ha abbassato il vetro e aperto da fuori. Appena ha chiuso il pannello porta si è scollato!!! Un giorno gliela ho portata a lavare. Ho alzato il volante per pulirne bene i bordi. Poi l' ho fermato con la levetta. In una curva mi è caduto pericolosamente, ho rischiato di andare a finire in un fossato! Quando l' ho lavata si è poi accesa un scritta sul computer di bordo che diceva di sostituire una lampadina (vergognosamente è piena di infiltrazioni d' acqua!!). E' questo ciò a cui andrai incontro acquistando una Fiat... sta a te decidere! Ti dico solo che lui si sta sbarazzando della sua Croma in favore di una ix20!!! Io non ti consiglio la pessima Panda: ti ci troverai malissimo. E non ascoltare ciò che si inventa panda07 sul motore della i10 che lui non ha mai provato! Ascolta me che ne posseggo una: acquista una i10...! :) A presto... :)
Ritratto di panda07
24 agosto 2012 - 13:31
1
:)
Ritratto di gig
21 agosto 2012 - 12:48
Mi deludono alcune tue affermazioni, carissimo Matteo: per una citycar l' ultimo fattore da valutare è la linea: prima vengono comfort (e la i10 batte la Panda), sicurezza (anche qui non c' è paragone!), qualità (non ne parliamo, la i10 eccelle!), spazio (ce ne è il doppio che nella Panda!), dotazione (la Panda non ha nulla, la i10 addirittura antifurto e navigatore!), garanzia (5 anni di controli gratiuti, assistenza stradale e garanzia non te li darà mai nessuno!), eccetera, e per ultimo il fattore stile. La Panda vista da ferma è bella, ma quando la vedi che ti passa davanti è più che orribile, preferisco la vecchia Duna, quasi quasi. Un mostro! La i10 è simpatica e originale, e non invecchierà mai, invece la Panda durerà qualche anno, poi passerà di moda. Inoltre, come potrai constatare guidandola, le doti di guida della i10 sono eccezionali, quelle della Panda rasentano il pessimo, considerando la recente progettazione. Ascolta chi ha la patente e le ha guidate entrambe. la i10 è la migliore! Poi fai come vuoi, ma secondo me ascoltare Panda07 (che, per carità, sarà anche esperto, ma non ha mai guidato e non ne sa poi così tanto di auto quanto un patentato come me e te!) non equivale ad ascoltare chi come me (non per vantarmi ma è così!) ha più esperienza! A presto :)
Pagine