PRIMO CONTATTO

Fiat Punto: Faccia nuova e comportamento vispo

Rinnovata nella linea rispetto alla Evo, la nuova Punto c’è anche con il due cilindri TwinAir “900” turbo. Con questo motore, la piccola Fiat è scattante, oltre che sicura e comoda. Non eccezionale la manovrabilità del cambio.

6 febbraio 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    11900  circa
  • Consumo medio

    23,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    98 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Fiat Punto
Fiat Punto 0.9 TwinAir 3 porte
Semplificazioni riuscite

La carriera della Punto Evo è durata solo due anni. A sostituirla arriva un modello più semplice nel nome (adesso, l’utilitaria della Fiat si chiama solo Punto) e nella linea: niente più inserti di colore differente nei paraurti, e via anche il “baffo” cromato sopra la mascherina. Questi piccoli interventi bastano a rendere l’auto più elegante e, in pratica, segnano un ritorno alle linee della Grande Punto del 2005 (dalla quale era derivata la Evo).

Sportivetta

La Punto è già in vendita con i motori della precedente Evo (a benzina, gasolio, Gpl e metano), tutti con lo Start&Stop. Ma la novità più importante si potrà acquistare in aprile. Sulla piccola Fiat debutta infatti il bicilindrico “900” turbo TwinAir da 85 cavalli, che si merita un allestimento specifico, “giovanile” e con un pizzico di sportività: tetto e gusci dei retrovisori neri lucidi, cerchi in lega di 15 pollici e fari con plastiche interne di colore scuro; specifici anche gli interni, con sedili grigi e neri. Che la Punto TwinAir si rivolga in particolare ai giovani lo si nota anche dal rapporto tra la potenza e il peso. Con 54,3 kW/tonnellata (inclusi 75 kg per il guidatore) l’auto rientra nel limite di legge per i neopatentati (55 kW/t), e con prestazioni che sulla carta non sono “addormentate”.

Lo sprint non manca

In effetti, alla guida, il piccolo bicilindrico mette in mostra una notevole vivacità: la spinta è consistente a tutti i regimi (il limitatore entra poco prima dei 6000 giri), con un ritardo di risposta quasi inavvertibile; a sensazione, i 12,7 secondi dichiarati dalla casa per passare da 0 a 100 km7/h sembrano addirittura pessimistici. La piccola cilindrata si nota solo nelle partenze, quando bisogna tenere un po’ “allegro” il motore TwinAir per non farlo spegnere, mentre il fatto che i cilindri siano solo due è evidente in ripresa (si avverte qualche lieve vibrazione) e soprattutto nel rumore. In marcia si è accompagnati da un “frullare” poco fastidioso, mentre tenendo giù il finestrino (o stando all’esterno) il battito ritmico del “motorino” della Fiat Punto TwinAir non è proprio esaltante. Stando ai dati dichiarati, consumi ed emissioni inquinanti sono davvero ridotti, soprattutto in rapporto alle vivaci prestazioni; 23,8 km/litro in media e 98 grammi di CO2 ogni chilometro percorso. Sfruttando anche il tasto Eco nella plancia, che agisce sulla centralina “tagliando” la potenza (scende a 77 cavalli) e la coppia (passa da 145 Nm a 100) per migliorare le percorrenze, ci sentiamo di dire che la “sete” del TwinAir è moderata, ma lontana dai dati ufficiali: con una guida “normale”, si può arrivare attorno ai 15 km/litro. Come sempre, lasciamo il responso finale su consumi e prestazioni ai nostri strumenti elettronici (troverete le rilevazioni in un’approfondita prova su strada, in uno dei prossimi numeri di alVolante).

Sei marce che amano la vita tranquilla

La Fiat Punto è il primo modello in cui il TwinAir viene abbinato a un cambio a sei rapporti (le più piccole e leggere Panda, 500 e Lancia Ypsilon ne hanno solo cinque). La marcia in più aiuta lo sprint, senza peggiorare silenziosità e consumi a velocità costante (la sesta è “lunghetta”, tanto che a 130 km/h il motore è a soli 3500 giri). Peccato solo che la manovrabilità, buona nell’uso tranquillo, peggiori quando si prova a cambiare velocemente: gli inserimenti delle marce diventano duri. Per il resto, il comportamento è gradevole e sicuro: la Fiat Punto TwinAir tiene bene la strada, è maneggevole, stabile (tra l’altro, l’Esp è di serie) e ha uno sterzo diretto e piuttosto preciso. Insomma, l’auto dà sicurezza, grazie anche ai freni che “mordono” subito (fin troppo: all’inizio occorre abituare il piede). Inoltre, lo sconnesso non dà per niente fastidio: le sospensioni lo assorbono dolcemente e facendo poco rumore.

Dentro resta la Evo

Non ci dilunghiamo molto sull’abitacolo della Punto TwinAir, che - tessuti a parte - riprende quello della Punto Evo. È spazioso (in quattro si viaggia bene), e anche il posto di guida è comodo. In generale, le finiture sono abbastanza buone, ma a spiccare è soprattutto la plancia, con la fascia centrale morbida e il grande schermo nero lucido della radio; gradevole e completa la strumentazione, che include il contagiri e il termometro dell’acqua. Quanto al bagagliaio, la capacità è nella media per un’utilitaria (275/1030 litri), ma l’accesso (con la soglia lontana da terra e ben 25 centimetri sopra il fondo del baule) è scomodo per un’auto da famiglia. Anche la visibilità posteriore non è delle migliori: il lunotto è collocato in alto e i montanti sono massicci. Infine, il prezzo della Punto TwinAir: quello di lancio dovrebbe essere circa 11.900 euro, mentre il prezzo definitivo dovrebbe essere di 14.500 euro. La dotazione include il climatizzatore manuale, la radio e gli airbag frontali e per la testa (anteriori e posteriori).

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. Quattro adulti trovano posto senza problemi: niente male, per un’utilitaria.
> Grinta. Il motore è piccolo, ma brillante: la spinta si fa sentire un po’ a tutti i regimi.
> Linea. Migliorata rispetto a quella della Evo, è elegante e slanciata. 
> Sospensioni. La guida è precisa e sicura, e in più il comfort è di buon livello.

DIFETTI
> Accesso al baule. Il piano di caricoè basso e la soglia alta: con i bagagli pesanti, la schiena soffre. 
> Cambio. Un sei marce che va bene nella guida rilassata, ma che tende a impuntarsi quando si passa velocemente da un rapporto all’altro. 
> Ripresa. Il motore è vigoroso, ma quando gli si chiede tutto sotto i 2000 giri vibra un po’ e ha qualche esitazione.
> Visibilità posteriore. Il lunotto alto e i grossi montanti del tetto significano ampie zone nascoste.

 

> I prezzi aggiornati della Punto 2012

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 875
No cilindri e disposizione 2 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 62,5 (85)/5.500
Coppia max Nm/giri 145/2.000
Emissione di CO2 grammi/km 98
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 406/169/149
Passo cm 251
Peso in ordine di marcia kg 1.075
Capacità bagagliaio litri 275/1.030
Pneumatici (di serie) 185/65 R 15
 
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.2 Pop 3 porte 11.650 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Pop 3 porte Start&Stop 11.950 benzina 1.242 69/51 156 14,4 19,2 123 -
1.2 Pop 5 porte 12.450 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Pop 5 porte Start&Stop 12.450 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Easy 3 porte 13.250 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Easy 3 porte Start&Stop 13.550 benzina 1.242 69/51 156 14,4 19,2 123 -
1.2 Easy 5 porte 14.050 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Easy 5 porte Start&Stop 14.350 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Lounge 3 porte 14.850 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Lounge 3 porte Start&Stop 15.150 benzina 1.242 69/51 156 14,4 19,2 123 -
1.2 Lounge 5 porte 15.650 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.2 Lounge 5 porte Start&Stop 15.950 benzina 1.242 69/51 156 14,4 18,5 126 -
1.4 Pop 3 porte Start&Stop 12.400 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Pop 5 porte Start&Stop 13.200 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Pop Dualogic 3 porte Start&Stop 13.200 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Easy 3 porte Start&Stop 14.000 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Pop Dualogic 5 porte Start&Stop 14.000 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Racing 3 porte Start&Stop 14.500 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Easy 5 porte Start&Stop 14.800 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Easy Dualogic 3 porte Start&Stop 14.800 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Racing 5 porte Start&Stop 15.300 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Racing Dualogic 3 porte Start&Stop 15.300 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Lounge 3 porte Start&Stop 15.600 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Easy Dualogic 5 porte Start&Stop 15.600 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Racing Dualogic 5 porte Start&Stop 16.100 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Lounge 5 porte Start&Stop 16.400 benzina 1.368 78/57 165 13,2 17,5 132 -
1.4 Lounge Dualogic 3 porte Start&Stop 16.400 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 Lounge Dualogic 5 porte Start&Stop 17.200 benzina 1.368 78/57 165 13,2 18,5 124 -
1.4 MultiAir 105 CV Easy 3 porte Start&Stop 15.250 benzina 1.368 105/77 185 10,8 17,5 133 -
1.4 MultiAir 105 CV Easy 5 porte Start&Stop 16.050 benzina 1.368 105/77 185 10,8 17,5 133 -
1.4 MultiAir 105 CV Lounge 3 porte Start&Stop 16.850 benzina 1.368 105/77 185 10,8 17,5 133 -
1.4 MultiAir 105 CV Lounge 5 porte Start&Stop 17.650 benzina 1.368 105/77 185 10,8 17,5 133 -
1.4 MultiAir 105 CV Sport 3 porte Start&Stop 17.650 benzina 1.368 105/77 185 10,8 17,5 133 -
1.4 MultiAir 105 CV Sport 5 porte Start&Stop 18.450 benzina 1.368 105/77 185 10,8 17,5 133 -
1.4 MultiAir Turbo 135 CV Lounge 3 porte Start&Stop 18.850 benzina 1.368 135/99 200 8,5 17,9 129 -
1.4 MultiAir Turbo 135 CV Lounge 5 porte Start&Stop 19.650 benzina 1.368 135/99 200 8,5 17,9 129 -
1.4 MultiAir Turbo 135 CV Sport 3 porte Start&Stop 19.650 benzina 1.368 135/99 200 8,5 17,9 129 -
1.4 MultiAir Turbo 135 CV Sport 5 porte Start&Stop 20.450 benzina 1.368 135/99 200 8,5 17,9 129 -
1.3 Multijet II 75 CV Pop 3 porte 13.650 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet II 75 CV Pop 3 porte Start&Stop 13.950 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet II 75 CV Pop 5 porte 14.450 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet II 75 CV Pop 5 porte Start&Stop 14.750 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet 75 CV Easy 3 porte 15.250 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet 75 CV Easy 3 porte Start&Stop 15.550 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet II 75 CV Racing 3 porte 15.750 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet 75 CV Easy 5 porte 16.050 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet II 75 CV Racing 3 porte Start&Stop 16.050 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet 75 CV Easy 5 porte Start&Stop 16.350 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet II 75 CV Racing 5 porte 16.550 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet II 75 CV Lounge 3 porte 16.850 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet II 75 CV Racing 5 porte Start&Stop 16.850 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet II 75 CV Lounge 3 porte Start&Stop 17.150 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet II 75 CV Lounge 5 porte 17.650 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 112 -
1.3 Multijet II 75 CV Lounge 5 porte Start&Stop 17.950 gasolio 1.248 75/55 165 13,6 24,4 108 -
1.3 Multijet II 85 CV Pop 3 porte Start&Stop ECO 14.650 gasolio 1.248 86/63 172 13,1 28,6 90 -
1.3 Multijet II 85 CV Pop 5 porte Start&Stop ECO 15.450 gasolio 1.248 86/63 172 13,1 28,6 90 -
1.3 Multijet II 85 CV Easy 3 porte Start&Stop ECO 16.250 gasolio 1.248 86/63 172 13,1 28,6 90 -
1.3 Multijet II 85 CV Easy 5 porte Start&Stop ECO 17.050 gasolio 1.248 86/63 172 13,1 28,6 90 -
1.3 Multijet II 85 CV Lounge 3 porte Start&Stop ECO 17.850 gasolio 1.248 86/63 172 13,1 28,6 90 -
1.3 Multijet II 85 CV Lounge 5 porte Start&Stop ECO 18.650 gasolio 1.248 86/63 172 13,1 28,6 90 -
1.3 Multijet II 95 CV Easy 3 porte Start&Stop 16.250 gasolio 1.248 95/70 178 11,7 23,8 110 -
1.3 Multijet II 95 CV Easy 5 porte Start&Stop 17.050 gasolio 1.248 95/70 178 11,7 23,8 110 -
1.3 Multijet II 95 CV Lounge 3 porte Start&Stop 17.850 gasolio 1.248 95/70 178 11,7 23,8 110 -
1.3 Multijet II 95 CV Lounge 5 porte Start&Stop 18.650 gasolio 1.248 95/70 178 11,7 23,8 110 -
1.3 Multijet II 95 CV Sport 3 porte Start&Stop 18.650 gasolio 1.248 95/70 178 11,7 23,8 110 -
1.3 Multijet II 95 CV Sport 5 porte Start&Stop 19.450 gasolio 1.248 95/70 178 11,7 23,8 110 -
1.4 77 CV EasyPower Pop 3 porte 13.850 benzina/Gpl 1.368 78/57 0 0,0 17,5 133 -
1.4 77 CV EasyPower Pop 5 porte 14.650 benzina/Gpl 1.368 78/57 0 0,0 17,5 133 -
1.4 77 CV EasyPower Easy 3 porte 15.450 benzina/Gpl 1.368 78/57 0 0,0 17,5 133 -
1.4 77 CV EasyPower Easy 5 porte 16.250 benzina/Gpl 1.368 78/57 0 0,0 17,5 133 -
1.4 77 CV EasyPower Lounge 3 porte 17.050 benzina/Gpl 1.368 78/57 0 0,0 17,5 133 -
1.4 77 CV EasyPower Lounge 5 porte 17.850 benzina/Gpl 1.368 78/57 0 0,0 17,5 133 -
1.4 77 CV Natural Power Pop 3 porte 14.850 benzina/etanolo/gpl 1.368 77/57 0 0,0 15,9 149 -
1.4 77 CV Natural Power Pop 5 porte 15.650 benzina/etanolo/gpl 1.368 77/57 0 0,0 15,9 149 -
1.4 77 CV Natural Power Easy 3 porte 16.450 benzina/etanolo/gpl 1.368 77/57 0 0,0 15,9 149 -
1.4 77 CV Natural Power Easy 5 porte 17.250 benzina/etanolo/gpl 1.368 77/57 0 0,0 15,9 149 -
Fiat Punto
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
161
107
86
70
91
VOTO MEDIO
3,3
3.34369
515
Aggiungi un commento
Ritratto di Bmw Xdrive
6 febbraio 2012 - 15:01
inoltre dovevano mettere ruote da 16 pollici se non addirittura da 17.
Ritratto di Rossi Tommaso
6 febbraio 2012 - 16:22
ma se è fatta apposta x i neo patentati,c'è scritto nell'articolo,quindi deve costare poco se si vuole vendere...Poi nn esageriamo con i cerchi,da 15" credo vadano già bene
Ritratto di syax
6 febbraio 2012 - 17:33
come c...o fa a muoversi con i 17?? ma pensate prima di parlare?? cosa mettiamo come gomme le 215/55 R17?? così costa di più un treno di gomme nuovo che la macchina? comunque mi ricordo la A3 young edition di qualche anno fa aveva le 195 come gomme e un motore da 80cv e gli andavano via le panda... ahahaahah
Ritratto di baffomatteo
7 febbraio 2012 - 22:31
che diavolo significa "con la cilindrata che si trova"??
Ritratto di Roby Punto Evo
24 febbraio 2012 - 17:42
ma secondo te una puto con un interno simile quanto dovrebbe costare? Quanto uno scooter??Allora vedi che come dicono alcuni si manca di obbiettività! Non si tratta di essere pattriotti,ma a parità di qualità le concorrenti hanno lo stesso prezzo se non addirittura un prezzo superiore! se poi la punto la paragoniamo ad un ape 50 allora è ovvio che risulta cara!!..
Ritratto di pujentil
6 febbraio 2012 - 17:48
secondo me si costa troppo, perche' prendi un auto cosi' e per es. non ha i cerchi da 16, almeno quelli li potevano mettere, o se prendi la ford fiesta anche se la paghi 1000€ di piu' ma ha tutto di serie, stesso discorso la citroen ds3, un mio amico l'ha presa pagata 14mila€ e ha tutto persino i cerchi da 17 e tetto bicolore, motore disel da 70cv fendinebbia tutto, anche i vetri e lunotto scuri, robba che a una punto devi pagare tutto apparte, e se la prendi con un allestimento sport vai a finire a 17mila €, la ds3 con 14mila€ ha tutto, e con 14mila€ non ci prendi una punto disel e allestimento sport, sto dicendo che l'auto costa troppo per quello che ha di serie questo intendo, e poi al di la' del motore, puo essere un motore valido e di ultima generazione all'avanguardia, ma caspita è un 2cilindri, chi fa 40mila km l'anno come me puo' fidarsi di un 2cilindri?? io ho un auto a benzina ancora oggi, e se dovrei farmi una punto la prendo sicuro usata di 5,6 mesi che svalutano parecchio solo cosi' uno puo' risparmiare, ma prenderla nuova costa troppo a mio parere, se la devo prendere nuova prendo una fiesta, o una skoda, o una citroen costano poco queste per quello che ti offrono, vale a dire molti accessori di serie..
Ritratto di Bmw Xdrive
6 febbraio 2012 - 18:08
su questo sono d'accordo ci sono altre auto che per lo stesso prezzo ti danno di più io comunque intendevo per quella versione che ha qualcosa di serie 11900 vanno bene. pretendete che la mettano a 9000 euro. comunque 85 cv per un neopatentato sono troppi perchè si sa che i 18 enni tendono a correre. secondo me dovrebbero avere auto com un massimo di 60-70 cv non di più. perchè sono loro quelli che provocano maggior incidenti stradali.
Ritratto di pujentil
6 febbraio 2012 - 18:18
Bmw Xdrive il fatto è che se a un giovane neo patentato anche se gli metti in mano una seicento o una smart diventa pericoloso lo stesso se corre, cavolo vedo dei pazzi appena con tre mesi di patente che corrono lo stesso anche se hanno una punto fire del 95, sta di fatto che sulle strade extraurbane ci si va anche con una smart a 140 km/h ci arriva lo stesso, avvolte la potenza non c'entra, ho visto giovani morire con citroen c1 per colpa della velocita', e dimmi quella ha 60cv, oppure morire con daewoo matiz, perche' se si corre anche con un auto da 60 cv si schiantano lo stesso, dovrebbero proprio mettere un limitatore alle auto per i neopatentati, tipo quello dei scooter cinquantini
Ritratto di Niko46
6 febbraio 2012 - 23:43
3
perdonatemi ma le vostre in buona parte sono delle congetture. Io parlo da "non-neopatentato" che però a maggio farà 4 anni di patente, quindi non è che sia così distante dalla faccenda... anzitutto io appena presa la patente guidavo una clio 1° serie che aveva a malapena 54cv e se vi fosse sfuggito, anche quella camminava, arrivava a 130 e oltre, non frenava e non aveva sistemi di sicurezza (ma, guarda caso, sarebbe stata in linea con le nuove limitazioni), però, magicamente, dopo solo 4 mesi di patente, mentre mi apprestavo a percorrere un incrocio (in cui io avevo il verde) un attempato signore - 55/65 anni, non ricordo - mi travolge col suo Q7 perché era passato (a 80km/h, in centro!) col rosso... io mi sono fatto quattro mesi di ospedale, e con la scusa che ero un neopatentato mi è toccato finire in cassazione per farmi pagare dall'assicurazione... fate voi... a parte questo ci tengo a ricordarvi che le vostre esternazioni su cosa dovrebbero guidare questi folli ed irresponsabili neopatentati (mi vien da ridere solo a pensarlo, sono più pazzi quelli che la patente la hanno da anni, solo che sono furbi e non si fanno beccare) non hanno ne capo ne coda... per voi è giusto che un neopatentato guidi una carretta (poiché non esiste auto che abbia sistemi di sicurezza quali freni, assetto, gommatura, scocca, sovradimensionate alle prestazioni) perché tanto è un irresponsabile... poi però quando muore perché un pazzo con un'auto che fa anche i 250 ma che, però, non è un neopatentato ma è anzi un automobilista "navigato", lo travolge per gli stessi motivi in cui potrebbe incorrere un neopatentato (velocità, inesperienza - fare km su km non significa accumulare esperienza, sia ben chiaro) che si dice? che è sempre colpa del neopatentato? o che forse, quel cristo, non c'entrava nulla e che l'auto che gli è stato imposto di guidare non lo avrebbe mai protetto? prima di fare certe affermazioni si deve usare la testa (e non per mantenere l'equilibrio) e pensare che la strada non è dominata da sciocchi neopatentati (lo siamo stati tutti, ma pare che quelli che hanno la patente da "eoni" fossero tutti dei santi discesi dal paradiso, ma per favore!), ma anche da criminali in abiti di padre (o madre) di famiglia, di persone che hanno due sole parole d'ordine in strada, "auto ultrapotente" (che ci farai con tutti quei cavalli , mi chiedo) e "correre, sempre e comunque"... detto questo e apprezzando un po' anche l'oggettività, si capirà che, si, i giovani sono quelli che causano più incidenti (anche se ho le mie riserve che siano proprio, proprio la maggioranza assoluta, visto che "giovani" si considera dai 18 ai 33/35 anni, un po' troppo visto che poi si va di "dieci in dieci"), ma forse, quelli che fanno più morti non sono loro... loro al massimo si ammazzano per se (e questo di per se è gravissimo) ma gli altri (i bravi guidatori che stanno sulle strade da anni) ammazzano persone che non stavano nella loro auto (e questo è imperdonabile, oltre ad essere bellamente trascurato perché "scomodo")... quindi prima di sentenziare che i giovani (visto che voi vi sentite tanti superiori da poter decidere per loro in questo ambito e, come sopra descritto, non decidete a fin di bene, anche se l'intento è quello) devono guidare delle bare a 4 ruote, pensate a come evitare che gli utenti della strada sui generis abusino dell'inutile strapotenza delle loro vetture. Per la cronaca, dopo essermi ripreso dall'incidente, mi sono acquistato (nota: non coi soldi dei miei genitori, ma con i miei, anche questo fa si che si usi un po' il cervello, visto che se "rompi, ripaghi coi tuoi") una vecchia Punto Sporting del '01, con "ben" 80cv... per fortuna (anche se io poco credo ad essa) ad oggi l'unico incedente che ho avuto è stato un tamponamento (subito, neanche fatto) da questo ne deduco che non proprio tutti i neopatentati sono dei pazzi satanici quali si tende a descriverli... e non penso nemmeno che impedire loro di guidare per tre anni sia utile a farli diventare più bravi alla guida (perché, che piaccia o meno, dopo tre anni non si è più neopatentati, e quindi anche le regole draconiane vanno a quel paese...); di conseguenza, se gli utenti che si reputano più anziani e bravi, ossia nei casi dovuti, "babbi e mamme", la piantassero di comportarsi come dei criminali per strada, forse i figlioli potrebbero interpretare diversamente l'auto, da luogo di bestemmie ed insulti nei confronti degli altri (in cui si corre e si ha sempre ragione) a mezzo per il trasporto di persone, in cui si guida con calma e con cortesia... difficile vero? più facile dire che i giovani sono indisciplinati (chi insegna loro la disciplina? la televisione?) e irresponsabili (perché dire che auto devono guidare? perché non dire che devono fare alla scuola guida? perché non far fare loro corsi di guida sicura? in finlandia ad esempio ci vogliono tre anni di corso per prendere la patente... perché qua bastano due esami ad un mese l'uno dall'altro?). Da quello che so io, non dipende dall'età il "voler correre", alcune fasce sono più propense, ma in tutte le età se si vuole correre, si corre... quindi, o i limitatori si mettono a tutte le auto (con buona pace di tutti) o niente... questa discriminazione creerebbe solo più morti (se il solito automobilista col suvvone si trova davanti il neopatentato con l'auto limitata e non fa in tempo a rallentare? il giovane lo vede che si avvicina a tutta ma non può fa niente, neanche un colpetto d'acceleratore per dare spazio di frenata al folle, e intanto il pazzo arriva e lo "asfalta"... e il giovane ci è rimasto secco perché i grandi hanno detto che l'irresponsabile è lui... bravi...)
Ritratto di Bmw Xdrive
6 febbraio 2012 - 18:44
secondo me le auto dei neopatentati dovrebbero avere (come dici tu) un limitatore che le fa arrivare al massimo agli 80 km/h (che secondo me è anche troppo) poi appena superato il terzo anno di guida si va dal meccanico e si fa levare il limitatore. si dovrebbè applicare la stessa legge per i neopatentati che hanno preso la patente prima della riforma dei 55 kw almeno che non guidino da più di tre anni perchè alcune volte vedo dei neopatentati che hanno preso la patente prima della riforma che hanno bmw serie 1, audi a3 ma non solo queste ad esempio anche la mini cooper e cooper s e potrei andare avanti.
Pagine