PRIMO CONTATTO

Ford Mondeo: promossa tra le curve, rimandata in accoglienza

La dinamicità esteriore della nuova berlina Ford trova un buon riscontro nella sua tenuta di strada e nella maneggevolezza; il silenzioso 2.0 a gasolio da 180 CV non è, però, altrettanto brillante nelle riprese. Sotto tono pure l’aspetto (non la “sostanza”) dell’abitacolo.
Pubblicato 15 ottobre 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 32.250
  • Consumo medio (dichiarato)

    22,7 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    115 grammi/km
  • Euro

    6
Ford Mondeo
Ford Mondeo 2.0 TDCi 150 CV Titanium
Tutta nuova
 
Presentata al Salone di Parigi di due anni fa, la nuova Ford Mondeo è finalmente pronta per la commercializzazione, ritardata dalla difficile congiuntura economica europea e dallo spostamento della produzione dal Belgio alla Spagna: il “via” alle vendite a metà del prossimo novembre. Si tratta di un modello del tutto nuovo, anche se le linee tese e filanti non si discostano troppo da quelle della precedente generazione, datata 2007 (e aggiornata nel 2010). Le differenze maggiori sono nel frontale, più personale e penetrante, con fari particolarmente sottili (a richiesta, completamente a led) e con la mascherina esagonale comune a tutte le nuove Ford. In Italia sarà disponibile nelle versioni berlina a cinque porte e station wagon, mentre la carrozzeria a quattro porte è riservata alla variante ibrida. Per tutte, la lunghezza è di 487 cm, tre più di prima.  
 
Da 120 a 240 cavalli
 
Al lancio i motori della nuova Ford Mondeo saranno cinque. Tre a benzina: il 1.5 con 160 CV (anche con cambio automatico) e i 2.0 con 203 e 240 cavalli, abbinati solo alla trasmissione automatica. A gasolio, i “duemila” con 150 e 180 CV (quello dell’auto del test), con o senza cambio automatico. Capitolo a sé la versione ibrida, con un 2.0 a benzina e due motori elettrici (uno trasmette il moto alle ruote, l’altro ricarica la batteria): quando lavorano assieme, sviluppano 187 cavalli. Ad aprile 2015 si aggiungeranno altri propulsori: il tricilindrico 1.0 turbo da 125 CV a benzina, seguito dal 1.5 a gasolio da 120 e dal 2.0 biturbodiesel con 210 cavalli e cambio automatico. Per quanto riguarda i prezzi, per la nuova Ford Mondeo si parte dai 27.250 euro della 1.5 Plus 5p a benzina (160 CV) per arrivare ai 33.750 della 2.0 TDCi Titanium 5p da 180 cavalli con cambio automatico. Le corrispondenti wagon costano 1.000 euro in più, mentre per la ibrida servono 32.500 euro.
 
Non le manca nulla
 
Sono due gli allestimenti della nuova Ford Mondeo: Plus e Titanium. Il primo include nel prezzo sette airbag, il climatizzatore automatico bizona, i fendinebbia e il sistema Sync (connette il telefonino con l’impianto multimediale dell’auto) ma, in fase di lancio, aggiungerà le ruote in lega di 17”, i sensori di distanza e il Sync2, caratterizzato da funzionalità ampliate (molte attivabili con comandi vocali) e dall’ampio schermo di 8” nella plancia. La più ricca Titanium ha di serie pure i cerchi in lega di 17”, il cruise control, i sedili sportivi e due sistemi di aiuto alla guida: quello che ruota da solo il volante per far rientrare l’auto nella corsia (in caso di fuoriuscita inconsapevole dalla linea di marcia) e quello che legge segnali stradali (divieti e limiti di velocità) riproducendoli nel cruscotto. Anche in questo caso, in occasione del debutto vengono offerti in omaggio i fari completamente a led, il navigatore e i sedili in Alcantara e pelle con regolazioni elettriche. 
 
Come avere un copilota
 
La nuova Ford Mondeo punta molto anche sui tanti sistemi di aiuto alla guida disponibili a richiesta. Per esempio, quello che invita il guidatore, quando ne avverte la stanchezza, a fare una sosta, o quello di ausilio alla frenata che può arrestare l’auto (se si marcia a non più di 40 km/h) quando rileva il rischio di un tamponamento o d’investimento di un pedone. Inoltre, non mancano le cinture posteriori di sicurezza con airbag integrato e i sedili con la funzione massaggio. La plancia è poco invadente e, con la consolle sollevata sopra un ampio portaoggetti, enfatizza la sensazione di spazio fornita dall’ampio abitacolo della nuova Ford Mondeo. Chi siede ai due lati del divano non fatica ad allungare le gambe; la forma della seduta e il mobiletto fra i sedili anteriori, però, non facilitano le cose a chi viaggia nel mezzo. Nel complesso le finiture non deludono e i montaggi sono curati, ma all’interno si respira un’atmosfera più dimessa che in alcune delle rivali. Niente da ridire, invece, sulla posizione di guida (comoda e con i comandi al posto giusto) e sul baule: enorme (550/1446 litri con il kit gonfia e ripara) e facilmente accessibile dall’ampio portellone.
 
Ok la guida, meno la ripresa
 
Nonostante i 1585 kg di peso e le imponenti dimensioni, nei percorsi tortuosi la nuova Ford Mondeo 2.0 TDCi Titanium 5p sfodera un’apprezzabile maneggevolezza, soprattutto impostando la taratura più sportiva (dura, ma non troppo) delle tre selezionabili per le sospensioni “intelligenti” (prezzo in via di definizione), e una notevole tenuta di strada, anche grazie ai pneumatici 235/45 R18 (500 euro). Benché leggero, lo sterzo è preciso, al pari del comando del cambio (lunga, però, la corsa della leva). Il 2.0 turbodiesel da 180 CV alza poco la voce (in generale, l’abitacolo è ben isolato dai rumori) e spinge con regolarità oltre i 1800 giri; ma, nelle riprese, non è dei più incisivi. Infine, secondo il computer di bordo, la nostra media nel test (su strade extraurbane, affrontate con piglio brillante) non è stata bassa: circa 11 km/l.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Baule. Grande e ben sfruttabile.
> Guida. L’auto ha un comportamento sano ed è maneggevole. 
> Sicurezza. Di serie o a pagamento sono offerti numerosi sistemi di aiuto alla guida.
 
Difetti
> Finiture. In un’auto di questa categoria dovrebbero essere più appaganti. 
> Quinto posto. Chi sta nel mezzo del divano non viaggia comodo.
> Ripresa. Poco brillante.

 

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm3 1997
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 132 (180)/3500 giri
Coppia max Nm/giri 400/2000-2500
Emissione di CO2 grammi/km 115
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 225
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,3
Consumo medio (km/l) 22,7
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 487/185/148
Passo cm 285
Peso in ordine di marcia kg 1584
Capacità bagagliaio litri 550/1446
Pneumatici (di serie) 235/50 R17

 

Ford Mondeo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
85
114
48
29
40
VOTO MEDIO
3,6
3.5538
316


Aggiungi un commento
Ritratto di NELLO NERO
16 ottobre 2014 - 18:51
1
Auto sicuramente interessante ma mi aspettavo una linea più filante ovvero meglio impostato il retro. Prezzo esagerato sovrastimato di almeno 4.000 euro. La comprerei : non lo so, sicuramente mi piacerebbe utilizzarla almeno un mese per testarla in base ai miei usi.... Anche se per la città è troppo lunga.... Mai posseduto una Ford è forse arrivata l'ora ?
Ritratto di Pablo
17 ottobre 2014 - 07:34
Ti fai le domande da solo? ...risponditi da solo se è arrivata l'ora...Nello comprati una bella auto alluvionata così fai una cortesia alla società....
Ritratto di ClaudioBi
16 ottobre 2014 - 20:29
Soprattutto nel frontale ricorda le linee di alcune Peugeot del passato, che avevano senz'altro maggior appeal di quelle attuali.
Ritratto di gerry evo
17 ottobre 2014 - 23:18
bella macchinona robusta e ben fatta
Ritratto di badil
20 ottobre 2014 - 09:57
E` una macchina da 5 stelle!!
Ritratto di Dani80
20 ottobre 2014 - 16:16
Io non capisco come nelle ultime statistiche di vendita degli ultimi 10 anni minimo nel segmento "d" e station vagon ci sia passat che da sola vende circa 1/3 di tutte le altre concorrenti messe insieme e su questo blog tutti parlano di Mazda 6 che vende 4 macchine all'anno ( per modo di dire) o mondeo che è vecchia come il Pantheon o insigna che è un carrozzone goffa e pesante ( ovviamente a mio parere) Ma allora chi c@zzo le compra tutte ste PASSAT?? E soprattutto sono tutti dei pirla a spendere certe cifre visto che qua tutti dite che le altre quasi te le regalano e sembra che solo vw si faccia pagare come l'oro
Ritratto di Moreno1999
20 ottobre 2014 - 20:18
4
La Mazda6 non vende bene in italia perché qui la berlina segmento D se non è tedesca non va bene. Nel resto del mondo (ed Europa compresa) va bene. Che poi le vendite in Italia non pregiudicano la bontà di un'auto, ad esempio la Mazda6 è ottima.
Ritratto di banfro
23 ottobre 2014 - 20:49
..me lo sono chiesto pure io "DANI 80"se vai sulla prova della passat nuova o anche vecchia,trovi quasi tutti commenti negativi su tutto,linea motore per non parlare del prezzo,a favore di mazda 6(mai vista in giro)addirittura sperticate sulla civic sw(ne avessi vista dico una )..eppure su strada ,e io viaggio per lavoro vedi solo passat,in questo segmento!...mah....
Ritratto di Dani80
23 ottobre 2014 - 21:34
parliamo a bassa voce in sto blog perché mi sa che siamo gli unici 2 estimatori di vw, evidentemente siamo 2 cretini o forse siamo gli unici che di km in macchina se ne sparano davvero tanti e le macchine le abbiamo messe alla prova davvero non per andare il sabato a fare la spesa
Ritratto di Ricci1972
15 novembre 2014 - 18:42
La Mazda si ostina a fare un 2.2, il motore più inutile del mondo, in Italia non si vende oltre il 2.0!!!! Io ho una Mondeo 2.0 TDci del 2009, 140 CV, ed il motore, PSA (e non parlate di collaborazione, quello è solo marketing) è di sicuro il peggior 2.0 turbodiesel del lotto. Non mi stupisce che anche in questa versione da 180 sia più loffio degli altri. Io ricomprerei la Mondeo, ma aspetto che scada il contratto con PSA e che finalmente vengano montati motori decenti!!!
Pagine