PRIMO CONTATTO

Great Wall Voleex C20R: una cinese ben fatta, ma “tranquilla”

La prima utilitaria della Great Wall ha un aspetto piacevole ed è costruita con una certa cura. Il motore però è pigro (oltre che piuttosto rumoroso) e la frenata ha poco mordente. Pratico il divano scorrevole di serie.

7 febbraio 2013

Listino prezzi Great Wall Voleex C20R non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 11.390
  • Consumo medio

    13,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    168 grammi/km
  • Euro

    5
Great Wall Voleex C20R
Great Wall Voleex C20R 1.5 City GPL
Non punta solo sul prezzo

La Voleex C20R segna il debutto della cinese Great Wall nell’affollato settore delle utilitarie. Per farsi spazio, la vettura fa leva certamente sul prezzo, basso benché non “stracciato” (d’altronde, offre un equipaggiamento piuttosto ricco e una garanzia di tre anni o 100.000 km), ma anche sulla carrozzeria piacevole e moderna, che fa il verso alle crossover con le protezioni in plastica alla base del paraurti anteriore e posteriore e con l’altezza minima da terra di ben 17 centimetri. È disponibile con un solo motore (1.5 da 97 CV) e in due allestimenti, City e Dignity: il primo ha di serie il “clima”, la radio, i cerchi in lega e i retrovisori regolabili elettricamente; la versione Dignity offre anche gli interni in pelle, il tetto apribile a comando elettrico e il controllo automatico del climatizzatore. L’Esp però si paga a parte su entrambe, e salato: 650 euro. Nel corso del test abbiamo guidato la City con l’impianto a gas, un optional proposto a 1.500 euro (un sovrapprezzo piuttosto contenuto in confronto alle concorrenti).

È fatta come si deve
 
 
L’abitacolo della Great Wall Voleex C20R è spazioso in rapporto agli ingombri della vettura (lunga 389 cm, una decina in meno rispetto alla media delle rivali). Tuttavia, il divano è piuttosto rialzato, e chi supera i 180 cm sfiora il soffitto con la testa (in particolare nella versione Dignity con il tetto apribile, che “ruba” qualcosa in altezza). A bordo non si respira un’atmosfera “povera”: la plancia e i rivestimenti delle portiere sono in plastica rigida, ma trattata come si deve e assemblata con una certa cura; piacevoli, e a un primo esame resistenti, i tessuti dei sedili. La strumentazione è ben leggibile, i comandi sono ben disposti. Peccato che manchi il computer di bordo, utile, per esempio, per tenere sotto controllo i consumi. Il baule ha una capacità discreta, e lo si può ampliare facendo scorrere il divano (l’escursione è di 14 cm); la soglia di carico è bassa, a 65 cm da terra. C’è anche un pratico doppio fondo sotto il piano di carico, che però, nella versione che abbiamo guidato, era interamente occupato dal serbatoio del Gpl da ben 54 litri. Di serie anche le barre sul tetto, utili per montare con facilità il portapacchi.
 
I CV ci sono, ma “dormono” un po’
 
Al volante della Great Wall Voleex C20R si apprezzano subito la posizione di guida, piuttosto rialzata, e la buona visibilità in tutte le direzioni. Alla prima accelerata, però, il motore si rivela piuttosto pigro rispetto alla potenza dichiarata (97 cavalli), anche quando si va a benzina (viaggiando a Gpl, comunque, non si notano differenze apprezzabili). Un po’ deludente anche la frenata: ha poco mordente, e obbliga a premere il pedale con una certa forza. Discreto il comfort: le sospensioni assorbono bene le asperità della strada e le poltrone sono correttamente conformate, ma il 1.5 a 16 valvole si fa sentire un po’ troppo quando viene spremuto a fondo e a velocità autostradali (attorno ai 120/130 km/h). Secondo i dati forniti dalla casa, i consumi di benzina non sono particolarmente contenuti (13,7 km/l in media): a causa della mancanza del computer di bordo, non siamo stati in grado di farci un’idea della reale “sete” dell’auto. Il cambio a cinque marce è ben manovrabile e ci ha piacevolmente colpito la leggerezza della frizione: nel complesso, migliore rispetto a quello di molte rivali europee. 
 
Secondo noi
 
PREGI

> Cambio. La leva si impugna bene ed è facilmente manovrabile; leggera la frizione. > Prezzo. Vantaggioso in rapporto alla dotazione di serie, completa per un’utilitaria. 

> Versatilità. Barre sul tetto e divano scorrevole di serie anche per la versione “base”. 


 
DIFETTI
> Esp. Si paga a parte e a caro prezzo: 650 euro.
> Frenata. Occorre premere il pedale con una certa forza: il comando sembra poco servoassistito.

> Motore. Non gli mancano i cavalli, ma è un po’ pigro e rumoroso quando viene messo alla frusta. 

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1497
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 71,3 (97)/ 6000 giri
Coppia max Nm/giri 132/ 3800 giri
Emissione di CO2 grammi/km 168
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 389/173/160
Passo cm 246
Peso in ordine di marcia kg 1195
Capacità bagagliaio litri 330/1100
Pneumatici (di serie) 195/60 R16

 

Great Wall Voleex C20R
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
6
17
13
18
VOTO MEDIO
2,5
2.483335
60
Aggiungi un commento
Ritratto di jefff
13 febbraio 2013 - 17:02
a parte il discorso che chi copia a sbafo non andrebbe premiato (su cui son d'accordo), questa cinese è discreta, un passo in avanti; tuttavia resta un po' cara, perchè cmq la qualità di una punto, una corsa, una fiesta, ecc è un'altra roba. a undicimila euro, magari con un pronta consegna o un km zero, trovi quei modelli con più o meno gli stessi accessori, volendo anche le versioni a gas. Dovrebbe stare più o meno nel range di prezzo di uno sandero
Ritratto di NicoV12
13 febbraio 2013 - 20:43
2
Basta farsi un giro per i concessionari e si trovano un sacco di offerte migliori di queste. Che senso ha comprare questa cinesata nuova, quando trovi auto europee KM0 allo stesso prezzo? Chi compra una GW non si fa certo problemi di estetica, allora perché non comprare un modello magari uscito già da qualche anno già ampiamente rodato e di qualità nettamente superiore? Bah
Ritratto di preoccupato
13 febbraio 2013 - 18:11
Hanno capito la lezione che in europa si sta parecchio bene e vendono le loro auto che dovrebbero costare al max.6000€ a 12000€.
Ritratto di David73
15 febbraio 2013 - 15:58
Continuo a leggervi con piacere, anche se mi pare di capire che il vero grande muro sia nella mentalità dell'italiano medio dei giorni nostri...... ......ad ogni modo, visto che molti di voi insistono con i paragoni allora facciamoli: cominciamo con parità di prezzo e segmento; poi occupiamoci delle condizioni di finanziamento; poi passiamo alla dotazione di serie; vediamo anche i consumi gpl; poi vediamo le garanzie; Una critica obbiettiva non può che partire da questi elementi di base. Ho volutamente trascurato l'estetica, perchè mi pare se ne sia abbondantemente parlato in passato, anche se ho da fare altri 2 appunti importanti: 1) le automobili a kilometri zero di fatto non esistono, nel senso che sono vetture immatricolate e utilizzate pochissimo, ma usate, e alle quali tirano indietro i kilometri (manco le vetture nuove sono a kilometri zero, altrimenti comed farebbero a collaudarle???). Tra l'altro parlando sempre di kilometri zero, c'è anche da dire un'altra cosa importante che molta gente ignora o trascura: il deterioramento delle vetture ferme nei piazzali o nei retro dei concessionari, è costante, specie per alcune parti meccaniche ( parti di marmitte, dischi e tamburi dei freni ecc. ecc.). 2) Il paragone con la Sandero poteva andare bene prima del modello 2013 che è uscito da poco; attualmente non è più in produzione la versione GPL.La nuova sandero stepway oltre ad avere un costo più elevato seppur giustificato da una dotazione più tecnologica ha lo "svantaggio" di avere un motore piccolo, leggero e potenziato da una turbina, che farà sicuramente la gioia di tanti ragazzi in città, ma che per uno come me che deve spotarsi quasi quotidianamente da 0 a quasi 800 metri, non è proprio il massimo, specie nel tempo. Al di la dei vari punti di vista differenti, vale ancora lo stesso principio: territori diversi per differenti esigenze. David73
Ritratto di NicoV12
15 febbraio 2013 - 23:54
2
Hai elencato i paragoni possibili, ma non hai paragonato nulla! in quali di questi GW è meglio di altre marche? E comunque guarda che Km0 non significa che quando accendi il quadro strumenti per uscire dal concessionario, trovi sul cruscotto 0 km, Km0 vuol dire che sono auto vendute scontate come nuove. Le Km0 sono tutte già immatricolate dal concessionario e lo sconto è dovuto al fatto che la casa madre ogni tot. numero di auto immatricolate, fornisce premi ai concessionari se vengono raggiunti determinati obiettivi di vendita. Molte Km0 sono usate per esposizione, ma la maggior parte sono state scaricate dal camion, immatricolate e parcheggiate in magazzino, tant'è vero che se provi a salirci sopra profumano di nuovo. Proprio oggi ho visto una nuova Panda nera in esposizione a Km0 a 8500€, secondo te ha le ruote ovalizzate? E' deteriorata? Poi per quanto riguarda il tirare indietro i chilometri: Perchè tu quando hai acceso la tua GW hai trovato 0 km sul cruscotto? Non credo. Io sulla mia Bravo GPL nuova ho trovato 13km, cosa dovevo fare? Rifiutarla? Non ci vuole un genio per capire se l'auto è nuova oppure no, mica hai bisogno di leggere i chilometri, se vedi che è tutto perfettamente immacolato te ne accorgi subito. L'ultima cosa: Ma scusa, se ho capito bene, tu usi un'auto a GPL per fare 800m casa-lavoro-casa? Ma a freddo non fa nemmeno in tempo a fare la commutazione benzina-GPL!!!
Ritratto di alberto ratti
15 febbraio 2013 - 19:58
Caro David Hai fotografato in pieno la mentalita dell'italiano medio di nico 12 e compagnia bella! e' cara fa schifo etc etc. sicuri come sono che le cose rimarranno come sono ed invece povera Italia.. si crede sulk piedistallo e gli altri avanzano
Ritratto di NicoV12
15 febbraio 2013 - 23:23
2
che sparare sentenze caso, non rispondi in modo sensato ai miei commenti? Argomenta le tue affermazioni, così magari posso capire perché ritieni che chi non compra queste cag.te cinesi sia sul piedistallo.
Ritratto di alberto ratti
15 febbraio 2013 - 19:58
Caro David Hai fotografato in pieno la mentalita dell'italiano medio di nico 12 e compagnia bella! e' cara fa schifo etc etc. sicuri come sono che le cose rimarranno come sono ed invece povera Italia.. si crede sulk piedistallo e gli altri avanzano
Ritratto di alberto ratti
15 febbraio 2013 - 19:58
Caro David Hai fotografato in pieno la mentalita dell'italiano medio di nico 12 e compagnia bella! e' cara fa schifo etc etc. sicuri come sono che le cose rimarranno come sono ed invece povera Italia.. si crede sulk piedistallo e gli altri avanzano
Ritratto di kerium
15 febbraio 2013 - 20:21
Ma come si comprare un'auto del genere??? nella mia città ne vedo quante la VW FlopUp! ovvero 2 e stop
Pagine