PRIMO CONTATTO

Honda CR-V: più cavalli, più marce, stesso comfort

La Honda CR-V si rinnova anche sotto il cofano: il debuttante 1.6 a gasolio ha 160 cavalli e, accoppiato al rapido cambio a nove rapporti, permette una guida fluida. L’abitacolo è ampio e comodo, ma le finiture non convincono del tutto.

29 gennaio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 41.000*
  • Consumo medio

    18,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    139 grammi/km
  • Euro

    6
Honda CR-V
Honda CR-V 1.6 i-DTEC 160 CV Executive AT 4WD
*Prezzo indicativo
 
Numeri non da poco
 
Per la suv giapponese di medie dimensioni Honda CR-V, in vendita dal 2012, è giunto il momento di un leggero aggiornamento estetico e tecnico. La carrozzeria è ingentilita da nuovi paraurti, mascherina e fari mentre la parte posteriore è impreziosita da uno spesso profilo cromato alla base del lunotto. Le altre novità sono l’intuitivo impianto multimediale, con schermo di 7” nella consolle, che può connettersi a internet tramite il telefonino, e il cruise control adattivo intelligente (i-ACC): attraverso il radar e la telecamera nel frontale “vede” le vetture che precedono o affiancano la Honda CR-V e, se “giudica” che una di queste possa invadere la corsia in cui si sta viaggiando, fa rallentare la vettura (clicca qui per saperne di più). Al debutto anche il 1.6 biturbodiesel da 160 cavalli, abbinato a un inedito cambio automatico con nove marce (resta comunque disponibile anche quello manuale), che sostituiscono, rispettivamente, il 2.2 con 150 CV e la trasmissione sempre automatica, ma a cinque marce (più pesanti, assieme, di ben 65 kg). Disponibile solo per le versioni a trazione integrale, questo nuovo 1.6 è potente in rapporto alla sua cilindrata e ha due turbocompressori: il primo dei quali, a geometria variabile, lavora ai bassi regimi, l’altro a quelli alti mentre, a medio regime, le due unità girano assieme. La rinnovata Honda CR-V sarà proposta anche con i già noti 1.6 turbodiesel da 120 CV (solo con cambio manuale e trazione anteriore) e 2.0 a benzina con 155 CV: la vedremo dietro le vetrine delle concessionarie dal 18 aprile 2015. I prezzi saranno compresi fra circa 25.000 euro (con un minimo di 27.000 per le diesel) e circa 41.000 per la versione del test (la più ricca). 
 
Ci si sta larghi
 
Il moderno abitacolo della Honda CR-V si conferma spazioso: il divano, grazie alla seduta piatta, può accogliere piuttosto bene anche tre adulti, mentre il baule, facilmente accessibile attraverso l’ampia apertura del portellone, può contenere parecchie valigie. Il sedile del guidatore è accogliente e i comandi sono disposti razionalmente. Fanno eccezione i tasti nel volante, numerosi e piccoli, e le informazioni riportate nel mini schermo nel cruscotto, che non risultano di lettura immediata. Considerati i prezzi, nell’ordine dei 30.000 euro (circa 41.000 per la vettura del test, con navigatore e sedili in pelle di serie), i materiali, in gran parte rigidi al tatto, potrebbero anche essere di qualità percepita migliore e di aspetto più ricercato. Nulla da ridire, invece, sulla precisione dei montaggi.
 
Più comoda che agile
 
Anche se i cavalli non sono pochi (160), la Honda CR-V 1.6i-DTEC automatica Executive 4WD non è una sportiva, ma una confortevole vettura adatta ai lunghi viaggi. Il motore spinge in modo progressivo e, dai regimi medio-bassi, con adeguata consistenza, ma senza lasciare filtrare la sua voce nell’abitacolo. Il cambio automatico passa dolcemente da un rapporto all’altro e, nella modalità S, è solo di poco più rapido. In modo quasi impercettibile si possono anche selezionare manualmente le marce con le levette solidali al volante. La taratura delle sospensioni facilita l’assorbimento delle sconnessioni della strada, ma il rollio si fa sentire e, nei percorsi tortuosi, la Honda CR-V è lenta nel muoversi fra le curve. Però, anche grazie alla trazione integrale, difficilmente perde aderenza, e la tenuta di strada è elevata. Lo sterzo (modificato come l’assetto) è migliorato e ha guadagnato precisione, mentre i freni si sono dimostrati efficaci. Infine, i consumi calcolati dal computer di bordo non sono elevati: in media, circa 14 km/l.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Cambio. Seleziona le marce dolcemente e con apprezzabile rapidità.
> Comfort. L’abitacolo è isolato a dovere sia dai rumori, sia da buche e tombini.
> Spazio. Ce n’è in abbondanza, sia davanti sia dietro.
 
Difetti
> Comandi. Non tutti risultano sufficientemente pratici.
> Finiture. Non sono all’altezza del prezzo.
> Maneggevolezza. Fra le curve l’auto non è una gazzella.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1597
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 118 (160)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 350/2000
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 9 autom. + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 197
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10
Consumo medio (km/l) 18,9
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 461/182/169
Passo cm 263
Peso in ordine di marcia kg 1718
Capacità bagagliaio litri 589/1669
Pneumatici (di serie) 225/60 R18

 

VIDEO
loading.......
Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
66
58
55
42
39
VOTO MEDIO
3,3
3.26923
260
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
29 gennaio 2015 - 15:28
3
Valido prodotto giapponese come solo la Honda può sfornare. Un prodotto affidabile sul piano meccanico e, questa volta, migliorato anche sul piano estetico sia fuori che dentro. Interessanti i valori del motore 1.6 che si conferma ottimo per quello che è chiamato a fare, non deve di certo essere sportivo nel comportamento, deve consumare poco ed essere versatile in ogni situazione, cosa che questo Diesel sembra che faccia. Finiture "giapponesi" ma sappiamo qual'è il concetto di qualità che intendono quelli del Sol Levante (affidabilità generale più che plastiche). Ma io detesto i SUV...
Ritratto di PUNTOGT
29 gennaio 2015 - 18:13
sarà senza dubbio un ottimo SUV però il prezzo per le versioni top (160 cv + cambio aut) è decisamente elevato. Purtroppo Honda è un po' carente a livello di appeal e sull'usato svalutano moltissimo
Ritratto di Sprint105
29 gennaio 2015 - 18:21
1
quelli di alVolante hanno aggiornato il prezzo, ora è 41.000 euro. Comunque, non pochi
Ritratto di Mario S.
30 gennaio 2015 - 00:49
Per chi ha scritto l'articolo "la parte posteriore è impreziosita da uno spesso profilo cromato alla base del lunotto", mentre a me sembra che proprio quella specie di ala cromata collocata sul retro ne appesantisca la linea, rendendo davvero inguardabile il lato posteriore del nuovo modello. Peccato, perché per il resto sarebbe davvero un'ottima vettura, molto funzionale e spaziosa, con motorizzazioni molto interessanti.
Ritratto di alex_rm
30 gennaio 2015 - 20:50
Auto interessante solo il posteriore non mi convince troppo. Mi sembra che sia al 6 posto tra le auto più vendute globalmente
Ritratto di stardrummond
23 aprile 2016 - 12:54
continua anon piacermi per niente l'estetica e la linea delle nuove honda.. per me non venderà tanto in italia
Pagine