PRIMO CONTATTO

Hyundai Genesis: la limousine “ti guida” in sicurezza

Lunga quasi 5 metri e con un abitacolo dotato di ogni comfort, la Hyundai Genesis si propone come alternativa alle grandi berline tedesche. Brillante il V6 a benzina, ma all’appello manca un turbodiesel.

10 settembre 2014

Listino prezzi Hyundai Genesis non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 65.000
  • Consumo medio

    8,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    270 grammi/km
  • Euro

    5
Hyundai Genesis
Hyundai Genesis 3.8 V6 GDI 4WD A/T
Punta in alto
 
Si aprono in questi giorni le vendite dell’ammiraglia Hyundai Genesis. Il prezzo di 65.000 euro, annunciato appena prima delle vacanze, la rende un’alternativa interessante alle “classiche” tedesche quali Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes E. Anche perché in termini di finiture (gli inserti nelle porte o nella plancia sono in vero legno) e di dotazione questa coreana non ha nulla da invidiare alle rivali. E offre pure la garanzia di cinque anni (lo stesso periodo in cui si beneficia dei controlli in officina e dell’assistenza stradale), ormai comune a tutte le Hyundai. 
 
La tecnologia non manca
 
A Milano, abbiamo avuto modo di vedere uno dei primi esemplari della Hyundai Genesis arrivati in Italia: ci ha colpito per l’abitacolo spazioso e ben rifinito, oltre che per la ricchissima dotazione. Il prezzo include ogni genere di dispositivo: dal radar per il cruise control adattivo e la frenata d’emergenza, alle sospensioni a controllo elettronico, passando per i fari bixeno ad orientamento automatico e il tetto panoramico in vetro (apribile nella parte anteriore). A bordo, poltrone rivestite in pelle (anche quelle dietro sono regolabili elettricamente, riscaldabili e ventilate), soffitto in Alcantara, nove airbag (inclusi quelli laterali posteriori), impianto hi-fi con 17 altoparlanti, head-up display e navigatore con schermo di 9,2 pollici. Dalla consolle si controllano tutte queste funzioni, alcune delle quali (come l’audio o la posizione della poltrona anteriore destra) si possono gestire anche dai comandi replicati nel bracciolo del divano, estarendo il quale l’ammiraglia si trasforma in una quattro posti.
 
Qualche dettaglio stonato
 
Seduti sui comodi sedili posteriori (lo spazio per le gambe non manca, e in altezza sfiorano il soffitto solo i passeggeri alti 190 cm), si può far avanzare o reclinare leggermente una delle due parti del divano. Peccato però che la gestione del climatizzatore della Hyundai Genesis non sia altrettanto “tecnologica”: nessuna regolazione elettronica, ma solo due rotelle per variare “a spanne” la temperatura della zona posteriore e la portata d’aria di entrambe le bocchette (non si può gestirle separatamente). Per un’auto che potrebbe essere affidata al proprio autista, non è proprio il massimo…
 
Perdonatele il V6 
 
Prodotta in Corea per i mercati di tutto il mondo, la nuova Hyundai Genesis mira a conquistare principalmente i clienti americani, dove già la precedente generazione era stata molto apprezzata. Da noi, invece, potrebbe risultare un limite l’unico motore disponibile: un 3.8 V6 da 315 cavalli, tra l’altro ancora omologato Euro 5 (la versione Euro 6 arriverà nel corso del 2015). Sarebbe molto interessante per i nostri mercati un turbodiesel, magari un po’ meno potente per “sfuggire” al superbollo. Per ora, però, non è previsto.
 
Un peccato affidarla all’autista
 
Nel nostro breve test drive della Hyundai Genesis (una ventina di chilometri tra Milano e dintorni) abbiamo avuto piacevoli sorprese, quali la buona agilità a dispetto delle dimensioni esterne “importanti”. Inoltre, nelle vie più strette risulta utile il sistema around view che visualizza sul monitor nella plancia le immagini riprese da quattro telecamere davanti e dietro l’auto, oltre che lungo le fiancate. Lungo le tangenziali si sono distinti il sistema di mantenimento nella corsia di marcia, quello che segnala veicoli nell’angolo cieco dei retrovisori e il cruise control con radar di distanza e frenata automatica (al proposito, qualche settimana fa avevamo pubblicato un divertente video realizzato dalla casa coreana, lo vedi qui). Premendo sull’acceleratore la risposta del motore è progressiva e il cambio automatico a otto rapporti rapido: fa parte del sistema Hyundai HTRAC, insieme alla trazione integrale che, viaggiando a “gas” costante, punta a ottimizzare i consumi e la rumorosità, dando tutta la coppia (o quasi) alle ruote posteriori. In curva, invece, aiuta a migliorare la tenuta di strada, che è molto buona anche grazie alla scocca rigida (impiega acciai ad alta resistenza, prodotti dalla stessa Hyundai) e agli ammortizzatori a controllo elettronico (tre le modalità: eco, sport e normale).
 
Secondo noi
 
PREGI
> Dotazione. A quest’auto non manca davvero nulla. Neppure i più moderni sistemi di sicurezza.
> Finiture. I materiali sono di pregio, e gli assemblaggi curati nei dettagli.
> Garanzia. È di cinque anni, come per gli altri modelli Hyundai. Stessa copertura per i controlli gratuiti in officina e l’assistenza stradale.
 
DIFETTI
> “Clima” posteriore. Non ha la regolazione digitale e non permette di gestire separatamente le due bocchette.
> Diesel. A questa vettura manca un bel motore turbodiesel. Almeno per il mercato italiano.
> Euro 5. Presentarsi a settembre 2014 con un motore non ancora omologato Euro 6 (arriverà l’anno prossimo) non è un bel biglietto da visita… 
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 3778
No cilindri e disposizione 6 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 232 (315)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 397/5000
Emissione di CO2 grammi/km 270
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (autom.) + retrom.
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 240
Accelerazione 0-100 km/h (s) 6,5
Consumo medio (km/l) 8,6
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 499/189/148
Passo cm 301
Peso in ordine di marcia kg 1980
Capacità bagagliaio litri 433/n.d.
Pneumatici (di serie) 245/40 ant. e 275/35 R19 post.

 

Hyundai Genesis 3.8 V6 GDI 4WD A/T
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
8
12
7
3
1
VOTO MEDIO
3,7
3.741935
31
Aggiungi un commento
Ritratto di Franchigno
11 settembre 2014 - 17:25
La fortuna di vederla dal vivo esattamente due inverni fa ad Arabba in provincia di Belluno.Nel albergo dove lavoravo c'erano dei collaudatori coreani clienti dell'albergo.Senza nulla togliere alle Mercedes credetemi che è veramente bella ed imponente,la foto non gli rende giustizia.
Ritratto di Robx58
13 settembre 2014 - 01:33
12
sinceramente è una bella auto, anche se ha qualche lacuna ( gestione climatizzatore, motore euro 5) per il resto aspettiamo il diesel. Il prezzo è importante, però l'auto offre veramente tanti accessori che molte altre vetture hanno in optional, l'unica nota dolente è la svalutazione superiore rispetto le auto tedesche e sicuramente anche rispetto alla Ghibli, si perchè questa Genesis è una concorrente anche della "piccola" Maserati, comunque sia, semmai è da comprare usata di pochi mesi, così risparmieremo quasi il 50%.
Ritratto di giovi11
6 ottobre 2014 - 21:05
3
Avrà successo ma ne vedrò poche
Ritratto di Erik98
10 ottobre 2014 - 20:02
1
Obiettivamente è un'auto validissima con un rapporto qualità prezzo molto conveniente, ma per 65mila euro c'è di meglio! Non li spenderei mai per una hyundai, a quel prezzo una Serie 5 ci sta tutta e mi avanzano ancora dei soldi. Secondo me a quella cifra in Europa non ne venderanno molte...la compri a 65 e l'anno dopo la vendi a 25...40mila euro buttati al vento!
Ritratto di akira55555
4 marzo 2015 - 19:28
.
Ritratto di Bogio
9 marzo 2015 - 18:22
non ne venderanno in italia ci scommetto, una hyundai a 65.000 euro? ma neanche la considerano fidatevi
Ritratto di robertoGT
24 maggio 2015 - 21:37
5
rifinita bene, ma qui preferiscono le audi, a causa del marchio potrebbe avere scarse vendite, anche se la macchina è ben fatta
Ritratto di coobox
9 marzo 2016 - 10:41
70K€ per una Hyundai, solo un FOLLE potrebbe spenderli.
Ritratto di Luc_1957
19 novembre 2016 - 23:13
...queste 'berlinone' purtroppo mi fanno solo pensare ai vari mega dirigenti, Boiardi e politici... e anche peggio.... vedi le Mercedes nere nei film, e devo dire hanno davvero poco senso... chi ha da spendere oggi compra le autoblindo tipo Q7/X6/LM... ecc...
Pagine