PRIMO CONTATTO

Hyundai Veloster: briosa, ma non “cattiva”

Abbiamo guidato in anteprima la versione europea della Hyundai Veloster Turbo (arriverà a fine anno). Con i suoi 186 cavalli, fa divertire: il 1.6 a iniezione diretta di benzina ha una spinta progressiva, ma non brutale, che si fa sentire fin dai bassi regimi.

8 maggio 2012

Listino prezzi Hyundai Veloster non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    27.000  circa
  • Consumo medio

    14,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    156 grammi/km
  • Euro

    5
Hyundai Veloster
Hyundai Veloster 1.6 T GDi Turbo
La distingui dalla “faccia”

Presentata all’ultimo Salone di Ginevra, la Hyundai Veloster Turbo (leggi qui la news) si distingue a colpo d’occhio dalle “sorelle” meno potenti per la grande presa d’aria a esagono, che fa sembrare la targa “sospesa” tra i listelli orizzontali neri, e per la forma dei fendinebbia (rotondi anziché trapezoidali). Tutti dettagli ben visibili anche sull’esemplare del nostro test, nonostante la presenza di leggere camuffature. Di profilo, risaltano le minigonne sotto le porte (che, come nelle Veloster “normali”, sono tre, una a sinistra e due a destra) e i grandi cerchi di 18 pollici (con gomme da 215/40 R 18) che lasciano intravedere i generosi dischi dei freni. Nella coda, invece, a farla da padrone è il doppio scarico centrale, inserito in un paraurti con tanto di estrattore d’aria per aumentare la stabilità alle alte velocità.

Rinuncia a qualche cavallo per “galoppare” prima

Rispetto alla versione americana (presentata al Salone di Detroit, leggi qui la news), la Hyundai Veloster Turbo che vedremo in Europa a partire dalla fine dell’anno ha una potenza un po’ più bassa (186 cavalli, anziché 204), ma la casa coreana parla di un ritardo di risposta molto inferiore. Sono entrambi effetti del turbo di dimensioni leggermente più piccole rispetto a quello “americano”. La coppia massima, invece, non cambia (265 Nm) e sulla versione europea è disponibile in un arco un po’ più ampio di giri: da 1500 a 4500 (anziché da 1750 a 4500). L’intento è quello di rendere l’auto più divertente nella guida di tutti i giorni, a costo di sacrificare leggermente le prestazioni, che sono comunque di tutto rispetto: 8,4 secondi il tempo dichiarato nello scatto “0-100” e 214 km/h di velocità massima, sempre stando ai dati ufficiali. Ci riferiamo alla versione con cambio manuale a sei marce, come quella del nostro test, mentre adottando il cambio automatico (con pari numero di rapporti) addirittura lo sprint migliora: di 0,3 secondi nello “0-100”, secondo la casa coreana. Per quanto riguarda i consumi e le emissioni di CO2, la Hyundai parla di 14,5 km/l e 156 g/km, ma si tratta di dati ancora provvisori.

Alla guida non delude

Nel nostro primo test, la Hyundai Veloster Turbo ha confermato le promesse degli ingegneri coreani. La spinta del 1.6 con doppia fasatura variabile (per le valvole di aspirazione e di scarico) si sente fin dai bassi regimi, e prosegue vigorosa fino a oltre 4000 giri. Non che incolli al sedile: questa sportiva punta più al divertimento nella guida di tutti i giorni che alle pure prestazioni. Sul rombo, invece, un po’ più di cattiveria non guastava: sia al minimo, sia in accelerazione la Veloster Turbo mantiene una “voce” discreta. Nei pochi chilometri di guida non è mancato qualche tratto tortuoso, in cui la sportiva coreana ha rivelato buone doti di tenuta di strada, mentre la prontezza negli inserimenti in curva non è ancora delle migliori, nonostante le modifiche all’assetto, con molle leggermente irrigidite, rispetto alle versioni normali.

Secondo noi

PREGI
> Brio. L’aiuto del turbo si fa sentire fin dai bassi regimi, e questo lo rende piacevole nella guida di tutti i giorni.
> Linea. È più grintosa rispetto ai modelli meno potenti. Sempre originali le tre porte asimmetriche.

DIFETTI
> Inserimento in curva. Non è dei più pronti, considerato che parliamo di una sportiva. Non male, invece, la tenuta di strada.
> Rombo. Un po’ di “cattiveria” in più non avrebbe guastato, almeno in piena accelerazione.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1591
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 137 (186)/5500
Coppia max Nm/giri 265/1500-4500
Emissione di CO2 grammi/km 156 (dato provvisorio)
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 422/179/140
Passo cm 265
Peso in ordine di marcia kg 1255 (dato provvisorio)
Capacità bagagliaio litri 320/1015
Pneumatici (di serie) 215/40 R 18
La Hyundai Veloster è disponibile con due motori 1.6 a iniezione diretta di benzina: uno aspirato da 140 CV e uno turbo da 184 CV. Sono entrambi abbinati alla trazione anteriore e al cambio manuale a sei marce. A pagamento per il motore aspirato si può avere un robotizzato a doppia frizione DCT, mentre per la Turbo un automatico con convertitore di coppia.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.6 GDi Comfort 22.100 B 1591 140/103 201 9,7 15,4 148 1236
1.6 GDi Comfort DCT 23.590 B 1591 140/103 200 10,3 15,6 145 1279
1.6 GDi Sport 23.700 B 1591 140/103 201 9,7 15,4 148 1236
1.6 GDi Sport DCT 25.190 B 1591 140/103 200 10,3 15,6 145 1279
1.6 GDi Turbo Sport circa 27.000 B 1591 186/137 214 8,4 14,5* 156* 1255*
* dato provvisorio                  
Hyundai Veloster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
10
14
19
8
VOTO MEDIO
3,2
3.15942
69
Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
9 maggio 2012 - 22:59
Non contano tanto i cavalli quanto il rapporto peso/potenza e l' erogazione del motore.. poi il concetto di brillante è molto soggettivo quindi alla fine meglio confrontare i dati tipo lo 0-100
Ritratto di omnia
9 maggio 2012 - 19:06
a mio avviso è mediocre o forse un pò troppo originale per i miei gusti. Esteticamente mi sembra non abbia le giuste proporzioni però non l'ho provata quindi mi limito a giudicarla solo per quello che ho letto. Per la protesta intrapresa sono invece vicino a tutti quelli che vorrebbero l'oscuramento da ogni discussione di tutti quelli che non hanno un accidente da fare piuttosto che scrivere corbellerie. Tuttavia vi prego, di non eccedere nella forma scelta per la protesta, onde evitare di essere ugualmente irrispettosi nei confronti di tutti. Rispettiamoci a vicenda e isoliamo i soliti ridicoli che oramai non fanno ridere più nessuno.
Ritratto di opinionista
10 maggio 2012 - 01:07
2
Di certo non passa inosservata, ma effettivamente, almeno in Italia non sembra aver avuto un riscontro positivo. Non ho provato la vettura, ma i dati forniti dalla casa in merito alle prestazioni non sono entusiasmanti, sopratutto lo 0-100 é abbastanza sottotono. Apprezzabile lo sforzo della casa coreana di creare un prodotto originale ma non esente da qualche critica per quanto concerne qualche plastica degli interni di qualità discutibile. I cerchi da 18" associati ai passaruota "gonfiati" conferiscono solidità alla fiancata, un po' troppo sovradimensionata la calandra, penalizza il frontale.
Ritratto di asweil
10 maggio 2012 - 08:48
posteriormente è la brutta copia delle Mégane Coupè
Ritratto di Twincharger
10 maggio 2012 - 11:38
Con 186cv direi che poteva fare molto meglio, inoltre le scritte "turbo" sui sedili mi fanno ricordare gli anni 80 in cui la targhetta per sottolineare la sovralimentazione, veniva applicata in bella vista sul posteriore, oppure sulla parte bassa della fiancata!
Ritratto di panamegane
10 maggio 2012 - 13:49
prezzo allucinante, costa quanto una megane rs e va molto meno. Io la megane gt da 180cv l'ho pagata 21.000 Ridicoli.
Ritratto di lada-niva22
10 maggio 2012 - 14:43
Sicuramente la linea è discutibile (escludendo la scelta delle porte asimmetriche inoltre...a mio avviso sinonimo di "voler essere originali a tutti i costi")...se vista di lato sembra una sorta di "ferro da stiro"con le ruote (specie se bianca). Il prezzo poi non mi sembra affatto concorrenziale e di fatti in giro non se ne vedono (l'unica che ho visto è nella concessionaria che ho vicino casa). Secondo me un gran bel flop...i progettisti faranno bene a rivedere qualcosa se vorranno davvero entrare nel mercato delle coupet!
Ritratto di Fede97
10 maggio 2012 - 18:26
per me come prezzo è ottimo considerando che ci sono delle tedesche con 9-16cv in meno che costano di più, comunque non vedo il motivo per dire parolaccie varie, fortuna che c'è la spam. comunque questa auto a me piace tanto come tutte le altre ultime hyundai :) certo non è velocissima ma piuttosto che il 1.6 base... ma dico solo che i Viva Fiat avranno poco da odiare qua dentro se la Fiat stessa non fa più auto belle (a parte la 500)
Ritratto di vagirimo
12 maggio 2012 - 17:06
4
davvero bella. la hyundai mi stupisce...
Ritratto di thor78
15 maggio 2012 - 19:19
non male ,anche se sa tanto di focus
Pagine