PRIMO CONTATTO

Isuzu D-Max: sempre inarrestabile, ma più comodo

Tutto nuovo, il pick-up Isuzu D-Max ha un aspetto massiccio e un abitacolo più accogliente rispetto a quello del precedente modello. Inalterate le sue ottime prestazioni sul terreno accidentato, mentre migliorano quelle sull’asfalto.

21 giugno 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 34.848
  • Consumo medio

    13,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    194 grammi/km
  • Euro

    5
Isuzu D-Max
Isuzu D-Max Crew Quasar 4X4
Si dà importanza

Rinnovato da cima a fondo, il pick-up Isuzu D-Max è un macchinone lungo, secondo le versioni, fra 522 e 530 cm; si distingue per il frontale alto, con la grande mascherina cromata e gli aggressivi fari spigolosi. Sempre dotato di trazione posteriore o integrale, il nuovo Isuzu D-Max conserva l’ottima mobilità nel fuori strada del precedente modello ma, sull’asfalto, si mostra più a suo agio rispetto al passato. Anche l’abitacolo è più comodo e rifinito con maggiore cura.

Un motore, tre carrozzerie

Proposto solo con il 2.5 turbodiesel da 163 cavalli abbinato al cambio manuale a sei marce o a quello automatico con cinque rapporti, l’Isuzu D-Max c’è in tre varianti di carrozzeria. Quella prettamente da lavoro si chiama Single (prezzi compresi fra 19.239 e 23.232 euro): ha due porte, due posti e un cassone lungo 231 cm; è l’unica disponibile solo con la trazione posteriore e senza “clima”. La Space (da 25.773 a 31.871 euro) dispone di due piccole porte in più, che si aprono in senso opposto a quelle anteriori (nella foto); all’interno ha due strapuntini dietro i sedili anteriori, adatti a passeggeri di statura bassa. Quella del test è la Crew (da 26.862 a 36.227 euro) e si distingue per lo spazioso abitacolo a cinque posti che riduce la lunghezza del cassone a 155 cm; a bordo si accede attraverso quattro comode porte. Tutte e tre le varianti dell’Isuzu D-Max sono proposte in quattro livelli di allestimento e hanno di serie una completa dotazione di sicurezza, che include sei airbag e l’Esp.

Accogliente come una berlina

Entrare nell’Isuzu D-Max Crew 4x4 non è molto agevole: il pavimento è lontano dal suolo e bisogna aiutarsi con le pedane laterali, che fanno da gradino. In compenso, le quattro porte hanno un ampio angolo di apertura. Il più ricco allestimento Quasar dell’Isuzu D-Max Crew 4x4 del test (34.848 euro) ha un lussuoso e confortevole abitacolo, con sedili riscaldabili e rivestiti in pelle (quello di guida offre anche le regolazioni elettriche). Di spazio ce n’è in abbondanza e il divano può accogliere con pochi sacrifici tre adulti. La plancia, nel complesso ben fatta, ha finiture tipo alluminio e conta numerosi portaoggetti. Di qualità l’impianto audio, completo di Bluetooth e presa Usb, mentre il “clima” automatico è efficiente, ma scomodo: i tasti disposti a cerchio nella zona bassa della consolle non sono ben raggiungibili e, simili fra loro, si confondono facilmente.

Meglio nel fuori strada

Non aspettatevi di poter guidare l’Isuzu D-Max Crew Quasar 4x4 su strade asfaltate con la stessa naturalezza di una suv. Rispetto ai precedenti Isuzu D-Max, quello nuovo tiene meglio la strada ed è decisamente più maneggevole. Ma, vista la stazza, non si può pretendere che sgusci fra le curve come una gazzella. Questo pick-up è fatto per affrontare i terreni accidentati, dove la maggior parte delle suv si devono arrendere. Lasciato l’asfalto, l’Isuzu D-Max affronta con disinvoltura qualunque tipo di terreno: forte della trazione integrale (inseribile con una manopola fra i sedili anteriori) e delle sei marce ridotte (s’innestano sempre con la manopola), è quasi inarrestabile. Inoltre, con un angolo d’attacco anteriore (è la distanza fra il suolo e il frontale dell’auto) di 30°, può superare buche e dossi particolarmente aspri. E ha un’altezza minima da terra notevole: ben 24 cm.

Motore "corposo"

Quanto al 2.5 turbodiesel da 163 cavalli, è abbastanza silenzioso, spinge con buon vigore fin dai bassi regimi e non ha difficoltà a muovere i 1870 kg di peso del D-Max. L’Isuzu non dichiara il tempo sullo “0-100”, comunque la sensanzione è che i 100 km/h si raggiungano rapidamente, mentre la velocità massima di 180 km/h ci è sembrata a portata di piede. Il cambio manuale è preciso negli inserimenti, ma la leva molto lunga ha un’ampia corsa. Infine, i consumi: la media omologata dalla casa di 13,5 km/l ci è parsa ottimistica.

Secondo noi

PREGI
> Abitacolo. Spazioso e accogliente
> Fuori strada. Questa Isuzu lo affronta con disinvoltura

DIFETTI
> Agilità. Sulle strade asfaltate non è il massimo
> Comandi. Quelli del “clima” sono scomodi

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2499
No cilindri e disposizione 4 cilindri in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 120(163)/3600
Coppia max Nm/giri 400/1400-2000
Emissione di CO2 grammi/km 194
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 530/186/180
Passo cm 310
Peso in ordine di marcia kg 1945
Dimensione cassone cm 155 x 153
Pneumatici (di serie) 255/65 R 17
Isuzu D-Max
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
21
23
9
16
VOTO MEDIO
3,1
3.11905
84
Aggiungi un commento
Ritratto di bmw73
22 giugno 2012 - 17:02
non mi esalta per la linea anzi il vecchio modello fa meglio poi per quanto riguarda i fanali eh possiamo accettarli
Ritratto di gig
22 giugno 2012 - 20:15
Io se avessi bisogno di un' auto così, non opterei per questo genere di auto, bensì per vetture più spartane... Comunque anche questa è ben riuscita...
Ritratto di giuseppe26
22 giugno 2012 - 20:50
ma...
Ritratto di Simone1996
23 giugno 2012 - 15:35
Un buon mezzo da lavoro non troppo scomodo nell'uso quotidiano Buon compromesso
Ritratto di fabri99
24 giugno 2012 - 13:23
4
Esteticamente, il nuovo Pick-Up della Isuzu, è davvero cambiato: ora ha una linea davvero gradevole, anche un po' occidentale, davvero irriconoscibile affiancata alla precedente. Davvero interessante l'idea delle tre versione: la due porte\posti è abbastanza economica e adatta soltanto al lavoro, la 2+2, per chi non vuole rinunciare ad un grande "cassone" ma nemmeno ai 4 posti seppur non esageratamente spaziosi nel posteriore, e la quattro porte\posti, per chi ha una famiglia o comunque "l'assoluto" bisogno di quattro posti veri rinunciando ad un po' di "cassone". Ovviamente al variare dei posti il prezzo si alza, ma senza diventare troppo alto... Il motore "unico" non è male con 163 cavalli, ma magari ci voleva qualcosina di meno potente e più parco nei consumi, tipo un 140 cavalli, e qualcosa di un po' più potente sui 190\200 cavalli, che però è offerto solo dalla Ford Ranger con il 3.2... Le sue vere avversarie saranno la SSangyong Actyon Sport(nuovissima), la VolksWagen Amarok, la Ford Ranger, la Toyota Hilux, la Mazda BT-50... Davvero un'auto validissima, complimenti Isuzu! Saluti ;) P.S. Volevo segnalare un errore sul mensile di Luglio 2012: nel servizio della guida all'acquisto con 20 modelli a confronto dite a pg 45 che confronterete la Meriva con la B-Max, ma poi la confrontate con la Musa a pg 62... Saluti alla Redazione. Fabri99
Ritratto di PEPPE MAZZARA
28 settembre 2012 - 15:11
bello poi è sulla base del nuovo chevrolet colorado abbastanza valido come pick up belle linee.... certo un 190 cv invece di 163 come il navara non sarebbero guastati
Ritratto di MaxMart
29 maggio 2014 - 20:02
Buonasera a Tutti, l'ultimo commento risale a settembre 2012. Da ciò deduco che questo modello non ha avuto un grande successo. Io sono interessato all'acquisto, dal momento che oggi è immatricolabile anche come autovettura e la cosa mi tenta. Nessuno che legge il topic l'ha poi acquistato ? Io ho avuto modo di provarlo e ne sono rimasto favorevolmente colpito dal confort e dai consumi. Ho percorso diverse decine di chilometri, anche in autostrada a velocità limite e quando sono tornato in concessionaria, il computer di bordo segnava una percorrenza media di 12,5 Km/l. non mi sembra affatto male. Il confort è buono, relativamente alla tipologia del mezzo. Poi non posso essere più obiettivo dal momento che quello che ho provato era nuovo di pacca. Ritengo che la rigidità delle sospensioni possa essere imputata in parte a ciò. A presto MaxMart
Pagine