PRIMO CONTATTO

Kia Picanto: scatta con brio e rumore

La nuova versione crossover della Kia Picanto è pratica, spaziosa e, con il tre cilindri turbo a benzina da 101 CV, ha un bel piglio. Ma, in accelerazione, il motore si fa sentire.

11 aprile 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 15.050
  • Consumo medio

    22,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    104 grammi/km
  • Euro

    6
Kia Picanto
Kia Picanto 1.0 T-GDi X Line
Avventurosa o sportiva

La citycar Kia Picanto è ora disponibile anche con il 1.0 turbo a benzina da 101 CV (si affianca a quello aspirato da 66 CV, proposto anche a Gpl), abbinato a due nuovi allestimenti: lo sportivo GT Line, con vistosi spoiler e minigonne sotto le porte, e quello tipo crossover X Line (oggetto del test). Quest’ultimo si distingue per le estese protezioni in plastica nera nella zona inferiore della carrozzeria e per gli archi dei passaruota, oltre che per l’inserto tipo alluminio nei paraurti. Inoltre, per affrontare terreni sconnessi, l’assetto è rialzato di 15 mm, che portano la “luce” fra il fondo della Kia Picanto e il suolo a 156 mm. E, per impreziosire la vettura, non mancano dettagli di colore acceso, come il verde lime della vettura del test presente nelle cornici dei fendinebbia, nella mascherina e nel paracolpi posteriore. Le Kia Picanto GT Line e X Line sono già in vendita allo stesso prezzo: 15.050 euro. Oltre a sette anni (o 150.000 km) di garanzia, di serie hanno i cerchi in lega di 16”, il climatizzatore manuale, la retrocamera e un impianto multimediale con schermo di 7”, Bluetooth e funzionalità Android Auto e Apple CarPlay per la connessione con i telefonini. Fra gli optional, il sistema di frenata automatica d’emergenza (attivo fino a 80 km/h) nel pacchetto Advance Driving Assistance (600 euro).

Tanto spazio

In rapporto alla carrozzeria lunga solo 367 cm l’abitacolo della Kia Picanto è ampio (per cinque persone l’omologazione). Pur rivestito con plastiche rigide (comuni fra le citycar), ha un aspetto importante, da vettura di categoria superiore, ed è assemblato con attenzione. Fra gli aspetti più riusciti, lo schermo tattile (tipo tablet) in cima alla consolle per l’impianto multimediale: è facile da utilizzare e, per 900 euro, si può integrare con il navigatore (nel pacchetto Premium con la ricarica wireless per i telefonini e i sedili in pelle). Bene anche la disponibilità di portaoggetti, fra cui quello alla base della consolle che contiene le prese Aux, Usb e di 12 V. La posizione di guida con il sedile non troppo avvolgente è confortevole, ma la regolazione a scatti per lo schienale è imprecisa. In compenso c’è la registrazione in altezza per l’attacco della cintura di sicurezza. Per le citycar il baule è fra i più capienti (255/1010 litri) e dotato anche di un pratico fondo facilmente posizionabile su due altezze.

Che verve!

Il tre cilindri della Kia Picanto 1.0 T-GDI X Line ha un bel caratterino e, nonostante un leggero ritardo di risposta del turbocompressore, i 101 CV spingono con decisione a tutti regimi, garantendo una guida divertente e brillante (alla portata il buon tempo ufficiale di 10,1 secondi per lo “0-100” e la velocità massima dichiarata di 180 km/h). Però, in fase di accelerazione il suo rombo penetra decisamente nell’abitacolo che, per il resto, è ben isolato dai rumori. Anche se un po’ duro negli innesti e con una corsa non breve della leva, il cambio è preciso e abbinato a una frizione leggera da premere. Pur con l’assetto leggermente rialzato, la versione X Line ha una spiccata agilità, favorita dalla taratura poco cedevole degli ammortizzatori che, comunque, non fa “soffrire” molto sulle buche. Nel test svolto prevalentemente nel traffico di Milano è risultata fastidiosa la scarsa visibilità posteriore e, con una guida poca attenta al risparmio del carburante, il consumo calcolato dal computer di bordo non è dei più bassi: circa 12 km/l (17,9 km/l quello dichiarato nel ciclo urbano).

Secondo noi

Pregi
> Dotazione. Quella di serie è ricca e, fra gli optional, c’è anche la frenata automatica d’emergenza.
> Motore. Ha quel brio che rende gradevole la guida.
> Spazio. L’abitacolo e il baule sono ampi.

Difetti
> Regolazione degli schienali. Quella a scatti per lo schienale è imprecisa.
> Rumorosità. In accelerazione la “voce” del motore è ben avvertibile.
> Visibilità posteriore. Dal piccolo lunotto di vede poco e i montanti del tetto sono larghi.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (101)/4500 giri
Coppia max Nm/giri 172/1500-400
Emissione di CO2 grammi/km 14
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 180
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10,1
Consumo medio (km/l) 22,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 367/163/150
Passo cm 240
Peso in ordine di marcia kg 864
Capacità bagagliaio litri 255/1010
Pneumatici (di serie) 195/45 R16
Kia Picanto
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
25
29
21
11
18
VOTO MEDIO
3,3
3.30769
104
Aggiungi un commento
Ritratto di grande_punto
12 aprile 2018 - 13:42
3
Che dire... Una delle migliori citycar! Brava Kia! Mi basta solo pensare cos'era Kia una decina di anni fa per capire i progressi che ha fatto...
Ritratto di AMG
12 aprile 2018 - 15:10
Concordo sul fatto che sia una proposta molto valida, benché io non ne apprezzi le forme esterne... Decisamente sgraziate. Forse anche un 1000 o 2000 euro in meno al listino non avrebbero guastato... per renderla decisamente già appetibile
Ritratto di Thresher3253
12 aprile 2018 - 17:47
Molto sgraziata. Cinque griglie di plastica nere sul frontale la fanno sembrare già incidentata appena uscita fuori dal concessionario. Se devo prendere una segmento A le mie scelte principali rimangono la Ignis e la Aygo.
Ritratto di Pasquale33
15 aprile 2018 - 00:10
aspetta, aspetta, aspetta. Sicuramente ognuno ha i propri gusti ed è lecito che non ti piaccia questa picanto, è anche lecito che ti piaccia di più l'aygo, ma la ignis...l'hai mai vista da dietro? E' oggettivamente abominevole :D
Ritratto di Fr4ncesco
12 aprile 2018 - 15:53
È più che buona, preferisco però la Ka+ e come seconda scelta la Panda. Se la giocherebbe con la Karl se dovessi prendere un'auto di questa fascia.
Ritratto di tramsi
12 aprile 2018 - 19:16
Ho provato questa e la Ka+ (per pura curiosità, in occasione della prova dellanuova Fiesta): qualitativamente m'è sembrata sopra la ka+, i sedili 2 spanne oltre, i freni posteriori sono a disco, esteticamente mi piace molto di più (ok, de gustibus, ma l'estetica della Ka + è, per i più, il suo punto debole) e ha il 3 cilindri sovralimentato che non capisco per quale motivo Ford non usa.
Ritratto di Fr4ncesco
12 aprile 2018 - 20:42
La Ka+ deriva dalla Fiesta, ne consegue una piattaforma di categoria superiore, più spazio e abbondanza (sono 185cm, in una citycar ci sto strettino, nella Ka+ avevo anche più "aria" sulla testa rispetto la Fiesta... ). La guida anche dai test risulta divertente anche grazie a dei buoni sterzo e cambio (la Sandero che, anche vista la provenienza, è la diretta concorrente è pessima su questi aspetti). Il motore forse è il difetto maggiore, un po' sp0mpato nonostante la cavalleria non manchi anche se, considerando la tipologia della vettura e il prezzo, come sulla linea ci sorvolo. Penso che non propongano motori più raffinati per non infastidire la Fiesta che a entry level, come prezzi, siamo lì. Bisogna vedere con il restyling quali migliorie apportano.
Ritratto di tramsi
12 aprile 2018 - 21:21
L'unico plus della Ka+ rispetto alla Picanto è rappresentato dalle maggiori dimensioni esterne/interne, anche se il volume interno della Picanto è comunque tra i suoi pregi. Top Gear l'ha valutata (la Picanto) complessivamente 7/10, definendola divertente e interessante; Auto Express 4/5, ritenendola superiore al progetto più moderno del settore - la Twingo/Smart -, Autocar 3,5/5, elogiandone la raffinatezza (in rapporto al prezzo, ovviamente) e il dinamismo extraurbano; Motoring 78/100, anche lui stupito dalla qualità costruttiva e dai materiali usati per l'abitacolo: l'ha definita "un'automobile adulta".
Ritratto di AMG
13 aprile 2018 - 08:48
Anch'io sono per la Ka+. Per molti sarà brutta ma io la trovo gradevole. Sicuramente molto più gradevole rispetto a questa Picanto.... Inoltre il prezzo d'attacco mi sembra più proporzionato per la cifra che sarei disposto a spendere su questo segmento.
Ritratto di Thresher3253
13 aprile 2018 - 11:43
Siamo in tre. Se trovata a un buon prezzo la Ka+ é praticamente una Fiesta mancata. A listino già é meno allettante, ma ho visto offerte di concessionari multimarca che la davano a 7950.
Pagine