PRIMO CONTATTO

Lancia Ypsilon: pratica e spaziosa, ma scivola sui dettagli

Mantiene il nome ma guadagna due porte in più e alcuni centimetri per passeggeri e bagagliaio. Le linee appagano l'occhio, ma alcuni elementi degli interni sono sottotono. Sufficientemente brillante, il piccolo 1.2 a benzina se la cava bene in città.

25 maggio 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 12.400
  • Consumo medio

    20,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    115 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Lancia Ypsilon
Lancia Ypsilon 1.2 Silver
Cinque porte e maniglie nascoste

Tutta nuova, questa Ypsilon ha cinque porte ed è costruita in Polonia assieme alla 500, con la quale condivide il pianale (opportunamente modificato, viste anche le maggiori dimensioni: è infatti lunga 384 cm, solo tre più della Ypsilon a tre porte attuale, che rimane in vendita). A prima vista, la vettura sembra quasi una Delta in miniatura: la linea di cintura risale verso la coda e si incontra con quella dei finestrini posteriori; proprio in questo spigolo è nascosta la maniglia della portiera. Anche i fanali che risalgono sul parafango sono una citazione della “sorellona”, mentre il muso è più originale: mantiene la griglia a forma di scudo ma sfoggia un cofano di sapore rétro che sembra solo appoggiato sui parafanghi e che, con la colorazione bicolore (900 euro), assume la tinta del tetto e dei montanti anteriori.

Bene i sedili, meno le finiture

Appena ci si mette al volante della Lancia Nuova Ypsilon, si apprezza la conformazione del sedile, correttamente sagomato e dall'imbottitura piuttosto rigida, studiata per non affaticare nei lunghi viaggi. Seduti bene in alto, si domina la strada e percepire gli ingombri dell'auto non è un problema. Il volante, però, è regolabile solo in altezza, e per i più bassi o i più alti trovare la corretta posizione di guida non è molto agevole. La plancia è realizzata con una certa cura, ed è caratterizzata da una fascia morbida e colorata che si estende da un lato all'altro dell'abitacolo. Lo stesso materiale, piuttosto piacevole al tatto, è impiegato sui pannelli delle porte. La consolle centrale, invece, risulta massiccia nelle linee ed è realizzata in plastica lucida: bella da vedere ma dall'apparenza piuttosto fragile: non è difficile che alcuni elementi si muovano di qualche millimetro se premuti. A ciò si aggiungono qualche imperfezioni nello stampaggio delle plastiche e qualche trascuratezza che ci si aspetterebbe solo su una ben più economica citycar, come la cuffia in pelle del cambio (200 euro con il volante dello stesso materiale) chiusa da un brutto velcro che rimane in vista. La squadrata strumentazione della Nuova Ypsilon, infine, è raccolta sotto una grande palpebra centrale (anch'essa di plastica rigida e dall’aspetto non molto solido). Data la sua posizione, guidando con il sedile in posizione bassa, la corona del volante finisce per nascondere parte del tachimetro.

È costoso arricchirla

Lo spazio a bordo non manca, anche considerando che il baule non è piccolo (245 litri, contro i 215 della Ypsilon a tre porte), piuttosto regolare nella forma (è largo 101 cm, alto 54 e profondo 59) e rifinito con materiale antigraffio. Abbattendo lo schienale, diviso in due parti uguali, si caricano oggetti lunghi fino a 144 cm, ma rimane un fastidioso scalino di 13 cm. Assente, invece, il divano scorrevole: per stessa ammissione della Lancia, avrebbe comportato un innalzamento della seduta, con riduzione dello spazio per la testa (e già adesso, chi è alto più di 180 cm, dietro tocca il soffitto, una situazione che peggiora ulteriormente con il tetto in vetro apribile, optional a 900 euro). In compenso, i rivestimenti non porgono il fianco a critiche: i tessuti appaiono robusti e sono gradevoli al tatto, specie nella fascia centrale vellutata dei sedili. Buona, ma non eccezionale, la dotazione di sicurezza per questa versione Silver (la base), che comprende Esp, sistema antiarretramento nelle partenze in salita, airbag frontali e per la testa (quelli laterali anteriori costano 200 euro, mentre i poggiatesta posteriori 100). Meno bene quella relativa al comfort; si pagano a parte: il «clima» manuale 900 euro, la radio/cd (450 euro), i cerchi in lega di 15'' (500 euro), i fendinebbia (200 euro). Mettendo ulteriormente mano al portafogli, poi, si può dotare la Nuova Ypsilon di comandi al volante (150 euro, ma scomodi da azionare perché messi troppo orizzontalmente sulle razze), di vetri laterali e lunotto scuri (160 euro). Conti alla mano, può convenire passare al più ricco allestimento Gold (costa 1.300 euro in più e, secondo la casa, rappresenterà ben il 73% delle vendite).

Sa digerire il pavé

Visto il peso contenuto della vettura (i dati ufficiali parlano di soli 890 chili, senza il guidatore), il piccolo quattro cilindri “milledue” provato non arranca. Già dai bassi regimi ci si muove con sufficiente scioltezza, con il motore che non fa arrivare la sua voce nell'abitacolo. Certo è che, nelle giornate più calde e con il “clima” che lavora a pieno carico, la Nuova Ypsilon appare sensibilmente più “seduta” e si finisce per premere a fondo il pedale dell'acceleratore, peggiorando i consumi. A mitigare questi ultimi, ci provano il sistema stop&start (spegne senza un sussulto il motore quando si fermi in folle e lo riaccende appena si preme la frizione), e il suggeritore di cambiata: indica quando è il momento di scalare o passare alla marcia superiore per consumare meno. La leva del cambio, rialzata e a pochi centimetri dal volante, permette di scalare rapidamente nonostante la sua lunga escursione, mentre la leggera frizione non affatica nelle code. Il pedale del freno, invece, richiede un po' di abitudine, visto che risulta poco modulabile. Ben «accordate» appaiono la taratura del volante (non troppo pesante e piuttosto sensibile, oltreché dotato della funzione City che lo alleggerisce per facilitare le manovre di parcheggio) e le sospensioni, capaci di assorbire bene sanpietrini e rotaie del tram, ma senza far coricare molto la vettura nelle curve. Purtroppo, nel test condotto nelle congestionate vie di Torino, non ci è stato possibile valutare la rumorosità alle andature sostenute, ma l'impressione è quella che la Nuova Ypsilon sia una vettura silenziosa.

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. Se si esclude lo spazio per la testa degli spilungoni che stanno dietro, ovunque lo spazio abbonda. E questo nonostante la Nuova Ypsilon sia lunga solo 384 cm.
> Motore. Considerando che è il motore meno potente, non si può definire sottodimensionato. L'importante è non pensare che sia un propulsore sportivo.
> Sospensioni. La taratura è azzeccata: riescono a non far arrivare ai passeggeri gli scossoni causati dalla strada, pur risultando non troppo “molli” in curva.

DIFETTI
> Assemblaggi. Ci saremmo aspettati dei montaggi più curati. Invece, qualche pezzo “balla” e ci sono alcune sbavature di stampaggio nelle plastiche in piena vista.
> Dotazione. Climatizzatore manuale, radio, cerchi in lega, fendinebbia e addirittura i poggiatesta posteriori si pagano a parte. Visto il prezzo, si poteva dare di più.
> Volante. La mancanza della regolazione in profondità non aiuta a trovare la corretta posizione di guida, e i comandi sulle razze si raggiungono solo piegando molto i pollici.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.242
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 51 (69)/5400
Coppia max Nm/giri 102/3000
Emissione di CO2 grammi/km 115
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 384/167/151
Passo cm 239
Peso in ordine di marcia kg 965
Capacità bagagliaio litri 245/n.d.
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15
La Lancia Nuova Ypsilon è disponibile con tre motori: sono i benzina 1.2 da 69 CV e il 0.9 TwinAir da 85 CV, e il turbodiesel 1.3 Multijet da 95 CV. Su tuttel le versioni, l'omologazione per il quinto passeggero si paga a parte, 100 euro in più.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
0.9 Silver 13.600 benzina 875 85/63 170 12,0 23,8 99 909
0.9 Silver 5 posti 13.700 benzina 875 85/63 170 12,0 23,8 99 909
0.9 Gold 14.900 benzina 875 85/63 170 12,0 23,8 99 941
0.9 Gold 5 posti 14.900 benzina 875 85/63 170 12,0 23,8 99 941
0.9 Platinum 16.200 benzina 875 85/63 170 12,0 23,8 99 958
0.9 Platinum 5 posti 16.300 benzina 875 85/63 170 12,0 23,8 99 958
1.2 Silver 12.400 benzina 1.200 69/51 160 15,5 20,8 115 887
1.2 Silver 5 posti 12.500 benzina 1.200 69/51 160 15,5 20,8 115 887
1.2 Gold 13.700 benzina 1.200 69/51 160 15,5 20,8 115 905
1.2 Gold 5 posti 13.800 benzina 1.200 69/51 160 15,5 20,8 115 905
1.2 Platinum 15.000 benzina 1.200 69/51 160 15,5 20,8 115 945
1.2 Platinum 5 posti 15.100 benzina 1.200 69/51 160 15,5 20,8 115 945
1.3 Multijet Silver 14.700 gasolio 1.248 95/70 175 11,0 26,3 99 n.d.
1.3 Multijet Silver 5 posti 14.800 gasolio 1.248 95/70 175 11,0 26,3 99 n.d.
1.3 Multijet Gold 16.000 gasolio 1.248 95/70 175 11,0 26,3 99 n.d.
1.3 Multijet Gold 5 posti 16.000 gasolio 1.248 95/70 175 11,0 26,3 99 n.d.
1.3 Multijet Platinum 17.300 gasolio 1.248 95/70 175 11,0 26,3 99 n.d.
1.3 Multijet Platinum 5 posti 17.400 gasolio 1.248 95/70 175 11,0 26,3 99 n.d.
Lancia Ypsilon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
108
77
72
74
131
VOTO MEDIO
2,9
2.906925
462
Aggiungi un commento
Ritratto di magnum
27 maggio 2011 - 11:51
di un mio cugino 1.3 diesel, parente stretta della musa a 180.000 km è da buttare nel cestino.. sono assemblate in maniera orrenda e il motore di derivazione gm ha troppi problemi alla testata..
Ritratto di TurboCobra11
27 maggio 2011 - 16:58
ma perchè qundo il 1.3 funziona è della Fiat e quando non funziona è della Gm? me lo puoi spiegare? Grazie. ...Ciao!
Ritratto di hornet72
26 maggio 2011 - 12:35
Qualsiasi auto, sia americana, europea o asiatica ha i suoi preggi e difetti, anche se comprate una Mercedes da 100.000 euro. Se piaccia o no rimane un fatto soggettivo.
Ritratto di omnia
26 maggio 2011 - 13:00
Sembra disegnata dalla "Pozzi Ginori" (con tutto il rispetto per i cessi)
Ritratto di darius7715
26 maggio 2011 - 13:02
ma se la fanno in polonia dove tutto (compresa la qualità) costa meno, perchè questa cosa costa così tanto?
Ritratto di darius7715
26 maggio 2011 - 13:02
ma se la fanno in polonia dove tutto (compresa la qualità) costa meno, perchè questa cosa costa così tanto?
Ritratto di giacos
26 maggio 2011 - 13:50
questa auto di interni e molto bella visto dalle foto ora bisogna vedere la qualita? gli esterni un po' meno pero' poi bisogna vederla dal vivo .
Ritratto di Franchigno
26 maggio 2011 - 14:22
Temo che se la vedi dal vivo muori subito.....meglio sarebbe vederla eternamente in foto e già così mi sento male.....
Ritratto di androsdt
26 maggio 2011 - 14:23
Nonostante l'interno sia esteticamnete piacevole, di certo più della 500, mi spiace sentire che la qualità sia tanto scadente, soprattutto su una lancia che dovrebbe essere piu curata della fiat. L'interno di una punto evo è nettamente rifinito meglio, per non parlare di quello della polo che è a mio parere impeccabile, anche se con meno personalità. La cosa oscena è l'estetica!Troppo "uovosa" in stile 500; vetratura piccola, linea di cintura alta e a mio parere un lunotto inesistente. Il posteriore sembra proprio quello di una Delta rimpicciolito, che gia non era bello, e su questa ancora peggio!Sarebbe bastato allungare la parte nera fino alla curva e mettere la targa bassa invece di imbottire tutto con della carrozzeria!!! Davanti poi sembra che abbiano appiccicato lo stemma solo per farla sembrare una Lancia...quei fari li avrei visti meglio su una Alfa. In cocnlusione...deluzione completa!
Ritratto di TurboCobra11
26 maggio 2011 - 15:14
Era ora di parlare della nuova Y non ne avevo ancora sentito parlare......Oggi. A parte gli scherzi su sto coso, perchè dire auto mi pare offensivo per quelle che lo sono davvero, se ne sente parlare tutti i santi giorni, per poi alla fine scoprire che... che è uno sfraccello oltre che di estetica come si era potuto vedere in precedenza(forma da uovo, linea di gomma che taglia il montante posteriore, cofano che sembra appoggiato sopra come un coperchio di una pentola, fanali posteriori che vabbè lascia perdere, ecc) anche come costruzione, cito alcune annotazioni dello stesso AlVolante: Plastica con difetti dovuti allo stampo, cuffia del cambio in pelle fissata col velcro!!!(quello delle scarpe da ginnastica a strappo per chi non lo sapesse) Plastiche che premendo i tasti si muovono, per non parlare del prezzo vero Fiat, ops.. Lancia che con 12400 ti da una macchina difettata direttamente dalla fabbrica senza neanche dover attendere di averla usata un pò prima, giusto mettere le cose in chiaro fin dall'inizio!, con un motore medioevale e senza radio, clima poggiatesta posteriori, cerchi in lega e fendinebbia, alla faccia della dotazione da marchio premium. Di premium c'è solo il prezzo, inoltre questa benchè venduta maggiormente in italia perchè macchina "italiana" è costruita in Polonia, mentre la vecchia era fatta a termini Imerese, che invece chiuderà e questo per dire quanto ci tengano alla "Fabbrica Italia". Da qualsiasi fronte è un disatro, però tutti osannano Marchionne! Boh!?!?!?
Pagine