PRIMO CONTATTO

Lancia Voyager: comoda per sette

La nuova monovolume Lancia prende il posto della Chrysler Grand Voyager e, pur perdendo l’aggettivo “Grand” nel nome, è perfino più lunga (di 8 cm) per via delle modifiche ai paraurti. Un po’ più curato, invece, l’abitacolo, che è il più ampio della categoria: si viaggia comodamente in sette. Arriva nelle concessionarie il 5 novembre.

19 ottobre 2011

Listino prezzi Lancia Voyager non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 39.900
  • Consumo medio

    12,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    207 grammi/km
  • Euro

    5
Lancia Voyager
Lancia Voyager 2.8 CRD 163 CV Gold
Non hanno risparmiato sui centimetri

Per l’erede della Phedra, alla Lancia hanno pensato a una monovolume ancora più grande: infatti, la nuova Voyager è lunga 522 centimetri, ben 47 in più, e larga 200 (la differenza in questo caso è di 14 cm). Addirittura, la lunghezza è cresciuta di 8 cm rispetto alla già mastondontica Chrysler Grand Voyager, da cui la nuova Lancia deriva. “Colpa” dei nuovi paraurti, che sono tra i pochi adattamenti apportati dal centro stile di Torino. Invariata la forma dei fari, mentre la grande mascherina cromata ha un aspetto più elegante. A proposito di cromature, non mancano neppure nella prese d’aria sotto la calandra (dove un sottile listello collega i due fendinebbia), né lungo le fiancate (sotto i finestrini, e sulle portiere, come paracolpi). Dietro, invece, sono stati rivisti leggermente i fanali (nella parte bassa) ed è stato aggiunto un inserto che si estende lungo tutto il portellone, facendo sembrare la Voyager ancora più larga.

 

Un salotto per sette, che si trasforma in furgone

Lo spazio è davvero abbondante, oltre che ben sfruttabile. I sette sedili, tutti comodi, sono disposti su tre file, secondo un insolito “schema 2-2-3” (anziché 2-3-2). Ai posti dietro si accede grazie a due ampie porte scorrevoli a comando elettrico, e i passeggeri della seconda fila siedono su due comode poltrone, in mezzo a cui resta uno spazio di una ventina di centimetri. Sul divano (dalla seduta molto inclinata verso la parte posteriore della vettura) si sta in tre, a stretto contatto, ma lo spazio per gambe e testa non manca. Con pochi gesti, le ultime due file di posti della nuova Lancia Voyager scompaiono nel pavimento grazie al sistema Stow’n Go: in questo modo si ottiene un grandissimo piano, e la capacità di carico diventa di quasi 4000 litri. Comunque, anche viaggiando in sette si può contare su uno spazio di ben 934 litri (misurati fino al soffitto), a cui si accede da un portellone a comando elettrico.

Tecnologia al servizio dei passeggeri

Del posto di guida della nuova Lancia Voyager si apprezzano la comoda posizione rialzata, le ampie regolazioni elettriche di sedile (come per quello del passeggero) e pedaliera, oltre alla disposizione razionale dei comandi: sono tutti a portata di mano, inclusa la leva del cambio automatico a destra del cruscotto. Migliorabili, invece, le finiture della plancia: è in plastica troppo rigida, e contrasta con i rivestimenti in pelle di sedili e parte alta delle porte. Della ricca dotazione fanno parte i sei airbag (con quelli a tendina che proteggono anche chi siede sul divano), il climatizzatore trizona, i vetri posteriori scuri e le tendine parasole per i finestrini della seconda e della terza fila, per non far scaldare troppo l’abitacolo. Apprezzabile anche il sistema U-Connect Phone, sempre di serie, che permette utilizzare in vivavoce fino a sette cellulari, per non far sentire nessun passeggero “isolato dal mondo”. Per i viaggi ci sono il navigatore (optional da circa 1.500 euro), a cui è abbinata la telecamera di retromarcia (per non dover contare solo sui sensori di parcheggio), e il sistema di intrattenimento con due schermi che scendono dal soffitto: permettono di guardare anche due film diversi, seduti rispettivamente in seconda e terza fila (questo sistema dovrebbe costare intorno ai 2.000 euro).

Si parte con un borbottio

Basta premere il pulsante sulla plancia per avviare il 2.8 turbodiesel da 163 cavalli (è l'unico motore disponibile, visto che in Italia non arriverà il 3.6 V6 a benzina da 283). Subito se ne percepiscono il “battito” e le vibrazioni, fin troppo evidenti, anche al minimo. In accelerazione (come in frenata) si avvertono anche i 2330 kg di peso a vuoto: meglio non aspettarsi prestazioni molto brillanti. E infatti la casa dichiara uno scatto “0-100” pari a 11,9 secondi (mentre la velocità massima “ufficiale” è di 193 km/h), quasi tre secondi e mezzo in più che con il 3.6 V6. Non favorisce lo sprint neppure il cambio automatico a sei rapporti piuttosto lento nei passaggi di marcia. Nelle curve poi, bisogna, fare i conti con uno sterzo molto demoltiplicato, oltre che con la notevole mole della nuova Lancia Voyager. Apprezzabile comunque il lavoro fatto dai tecnici Lancia sulle sospensioni, che sono state irrigidite rispetto a quelle della Chrysler Grand Voyager. Quanto ai consumi, invece, a Torino ci sono parsi un po’ ottimisti: parlano di 12,7 km/litro, ma, dopo un breve test, il computer di bordo ne segnava poco più di sette.

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. Questa monovolume è una vera sette posti: anche nella terza fila si sta comodi.
> Dotazione. Sedili in pelle, con regolazioni elettriche per quelli davanti, “clima” trizona, porte scorrevoli elettricamente. Difficile chiedere di più.
> Versatilità. Bastano pochi gesti per trasformare un comodo salotto in un vano a prova di trasloco.

DIFETTI
> Ingombri. Un’auto lunga oltre 520 cm non è facile da “maneggiare” nelle nostre città. La sua antenata Phedra era molto più agile.
> Motore. Il 2.8 a quattro cilindri non è un mostro di potenza (alcuni 2.0 turbodiesel hanno più cavalli) e vibra un po’ troppo.
> Plancia. È fatta con plastiche rigide che mal si abbinano al resto dell’abitacolo, piuttosto curato.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2776
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 120(163)/3800
Coppia max Nm/giri 360/1800-2800
Emissione di CO2 grammi/km 207
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (aut.-seq.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 522/200/175
Passo cm 308
Peso in ordine di marcia kg 2330
Capacità bagagliaio litri 934/2394/3912
Pneumatici (di serie) 225/65 R 17
La Voyager è disponibile con un solo motore: è il 2.8 a quattro cilindri turbodiesel da 163 CV (in uso anche su modelli della Jeep), abbinato al cambio automatico a sei rapporti.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
2.8 CRD 39.900 D 2776 163/120 193 11,9 12,7 207 2242
Lancia Voyager
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
26
13
20
20
46
VOTO MEDIO
2,6
2.624
125
Aggiungi un commento
Ritratto di lada-niva22
20 ottobre 2011 - 11:51
...secondo te a cosa serve un'automobile??? °_°
Ritratto di Franchigno
20 ottobre 2011 - 11:59
Giornale locale ho letto che Marchionne non farà nuovi modelli perchè il mercato è saturo.Più chiaro di così..E un modo per ammettere la sconfitta della FIAT.Tutto il contario dei Giap&Corea dove continuano a sfornare nuove modelli e vendono alla grande!!!Che Manager lungimirante....
Ritratto di Franchigno
20 ottobre 2011 - 11:59
Giornale locale ho letto che Marchionne non farà nuovi modelli perchè il mercato è saturo.Più chiaro di così..E un modo per ammettere la sconfitta della FIAT.Tutto il contario dei Giap&Corea dove continuano a sfornare nuove modelli e vendono alla grande!!!Che Manager lungimirante....
Ritratto di lada-niva22
20 ottobre 2011 - 12:30
...ma più frequento questo forum e più vedo persone che non fanno altro che elencare difetti delle FIAT,poca lungimiranza della FIAT,commenti del genere:"tutte le case del mondo sono superiori alla FIAT",la FIAT ricarrozza le auto...addirittura "a cosa serve un'auto???" ecc ecc ecc. Addirittura si parla male della FIAT anche se l'articolo non riguarda la FIAT:ad esempio nell'articolo della VW up! c'è chi parla male della Panda (che ancora non è uscita!!!!!!!!!!!). Sembra che la FIAT sia il male assoluto e marchionne satana!Sembra che sia la sola azienda automobilistica ad avere problemi,un'azienda che vende solamente fregature. Si va per sentito dire e non so quanti di coloro che criticano le FIAT ne abbiano mai avuta una. Ora io mi chiedo:perchè invece di non commentare in maniera costruttiva gli articoli in questione,tutto è orientato sulla critica della FIAT,a prescindere da tutto il resto? Ora perchè invece di apprezzare/criticare QUESTA monovolume in questione,vengono tirati in ballo i tedeschi,i giapponesi,i coreani,marchionne ecc ecc? Ma chi ha bisogno di un'auto così spaziosa secondo voi sta a pensare ai piani industriali FIAT o alla crescita degli asiatici? Ripeto...io non amo la FIAT,non ho una FIAT,ne progetto di acquistarne una...ma mi piacerebbe confrontarmi con appassionati di auto e far discorsi sensati ed appropriati e non gettar lì frasi fatte e luoghi comuni! P.S. visto che il mio commento segue quello di Franchigno...pregherei quest'ultimo (qualora volesse rispondere al mio post) di far finta che il mio nick sia Bugatti Veyron,in modo da evitare i soliti commenti del tipo:"ma uno che come nick ha Lada Niva che ne vuol sapere..." Grazie
Ritratto di Franchigno
20 ottobre 2011 - 15:28
Quanto mi riguarda ho avuto due FIAT,togliendo il motore ma parlo del blocco motore il resto difetti a non finire,cuscinetti ruota che dopo i 30.000 Km diventavano rumorosi acessori vari che non funzionavano frizzione che strappava,cambio che in folle sembrava la moka a differenza di due Hyundai(da quì il parlerne bene)con la prima 200.000Km con la seconda 280.000 erano ambedue a benzina e cosa incredibile con tutti gli acessori originali e parlo di modelli di 10 anni fa...Quindi va da sè che quelli nuovi vanno ancora meglio d'altronde se ti danno delle garanzie così lunghe vuol dire che sanno quello che vendono.Riguardo Marchionne (forse non hai letto)e lui che ha detto che non produrrà modelli nuovi perhè il mercato è saturo(forse per lui)e se leggi un altro forum rigurdante la FIAT lui asserisce.."vendite a gonfie vele in Brasile"e a noi che c'è ne frega?Gli operai italiani cosa ci guadagnano?In una parola..Alcuni di voi fanno discorsi patriottici lui pensa a far lavorare Brasiliani,Polacchi,Americani,Messicani alla faccia del patriottismo!!!Dai scendiamo dalla pianta.L'ho già scritto sono più patriottici i Giap&Corea,perchè almeno hanno costruito stibilimenti in Europa,Marchionne se potesse andrebbe a costruire macchine sulla luna o megli Marte perchè più lontano
Ritratto di lada-niva22
20 ottobre 2011 - 12:33
...ma più frequento questo forum e più vedo persone che non fanno altro che elencare difetti delle FIAT,poca lungimiranza della FIAT,commenti del genere:"tutte le case del mondo sono superiori alla FIAT",la FIAT ricarrozza le auto...addirittura "a cosa serve un'auto???" ecc ecc ecc. Si parla male della FIAT anche se l'articolo non riguarda la FIAT:ad esempio nell'articolo della VW up! c'è chi parla male della Panda (che ancora non è uscita!!!!!!!!!!!). Sembra che la FIAT sia il male assoluto e marchionne satana!Sembra che sia la sola azienda automobilistica ad avere problemi,un'azienda che vende solamente fregature (manco fosse cinese). Si va per sentito dire e non so quanti di coloro che criticano le FIAT ne abbiano mai avuta una. Ora io mi chiedo:perchè invece di non commentare in maniera costruttiva gli articoli in questione,tutto è orientato sulla critica della FIAT,a prescindere da tutto il resto? Ora perchè invece di apprezzare/criticare QUESTA monovolume in questione,vengono tirati in ballo i tedeschi,i giapponesi,i coreani,marchionne ecc ecc? Ma chi ha bisogno di un'auto così spaziosa secondo voi sta a pensare ai piani industriali FIAT o alla crescita degli asiatici? Ripeto...io non amo la FIAT,non ho una FIAT,ne progetto di acquistarne una...ma mi piacerebbe confrontarmi con appassionati di auto e far discorsi sensati ed appropriati e non gettar lì frasi fatte e luoghi comuni! P.S. visto che il mio commento segue quello di Franchigno...pregherei quest'ultimo (qualora volesse rispondere al mio post) di far finta che il mio nick sia Bugatti Veyron,in modo da evitare i soliti commenti del tipo:"ma uno che come nick ha Lada Niva che ne vuol sapere..." Grazie
Ritratto di Mister Grr
20 ottobre 2011 - 12:39
Credo sia di moda attaccare la fiat a prescindere senza capire il motivo per cui l'azienda stia agendo così. D'altronde, una volta che si realizzerà il loro sogno della fine della fiat, saremo talmente nella mèrda che non avremo manco più i soldi per piangere. Non è questione di essere fiattari, ma usare il cervello...marchionne è la faccia più antipatica dell'universo, ma, a parte la questione alfa (di cui mi devo ancora informare), quest'auto (solo perchè è spaventosamente gigantesca) e la prossima bravo cessover, per adesso non vedo cosa abbia fatto di male.
Ritratto di Franchigno
20 ottobre 2011 - 19:08
Ha fatto di male,beh...certamente non è un asassino anzi sarà anche una brava persona.Dici che attacco l'azienda senza capire il motivo per cui l'azienda stia agendo così.Io quello che ho capito che tutti i modelli proposti neanche uno viene costruito in Italia e tanto meno in Europa.Mi dirai la prossima Panda Ok,forse ti sfugge il fatto che anni addietro la FIAT ha attinto a piene mani agli aiuti statali(quindi soldi nostri)ora che la pacchia e finita il volpone Marchionne cosa fa?Va a produrre in America,in quello devo ammettere che è stato molto furbo ma purtroppo a scapito nostro.Poi se per partito preso volete a tutti i costi trovargli dei pregi o aspettare chissa quali conigli tirerà fuori dal suo cilindro fate pure.
Ritratto di genovesi
20 ottobre 2011 - 13:10
io non volevo criticare. A me quest'auto piace e la comprerei ad occhi chiusi se fosse ibrida. Per chi ha una famiglia numerosa e per chi va spesso per lavoro in stazione o aeroporto a prelevare viaggiatori con bagagli un'auto così spaziosa è una vera e propria manna. Ma una versione ibrida per un modello come questo mi sembra davvero indispensabile.
Ritratto di and-85
20 ottobre 2011 - 13:16
Per me sarà solo un auto comoda in autostrada e per grandi carichi e stop. Ma linea, motori e guidabilità sicuramente pessimi... Consumi che quando stai attento saranno sui 9 km/litro (con il gasolio a 1,53 euro...); sicuramente lenta perché peserà come un transatlantico e cilindrate impossibili in Italia per colpa delle assicurazioni ladre!!! Senza contare la svalutazione annua che avrà nel nostro paese... Bravo Marchionne!!! Purtroppo bisogna convincersi che le Lancia del passato sono solo un ricordo... Ma perché al posto di fare stì inutili furgoni non pensate a rifare una coupè o una spider a trazione posteriore? Marchio Fiat, Lancia o Alfa mi vanno bene...
Pagine