PRIMO CONTATTO

Lexus CT: più intuitiva che spaziosa

L’ibrida giapponese si rinnova nell’aspetto e si conferma facile da guidare. Generosa l’offerta di lancio; non altrettanto lo spazio per chi siede dietro (e per i bagagli).
Listino prezzi Lexus CT non disponibile
Pubblicato 25 febbraio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 30.250
  • Consumo medio (dichiarato)

    24,4 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    94 grammi/km
  • Euro

    6
Lexus CT
Lexus CT 200h Executive
Poche novità
 
La Lexus CT 200h è l’unica ibrida di lusso e di medie dimensioni (435 cm la lunghezza) in vendita in Italia (dove è anche il modello più richiesto del marchio). A tre anni dal debutto, è stata sottoposta a un leggero aggiornamento, più che altro nel frontale (ora con la mascherina a clessidra comune alle Lexus più recenti), negli interni (rinnovato l’impianto multimediale) e nell’assetto (diversa taratura per gli ammortizzatori). Resta sostanzialmente invariata la meccanica (deriva da quella della Toyota Prius), con il 1.8 a benzina da 99 CV accoppiato a un motore elettrico da 82: quando lavorano insieme erogano 136 cavalli e garantiscono basse emissioni inquinanti. Già in vendita, la Lexus CT 200h ha prezzi compresi fra i 27.250 euro del modello “base” (che ha di serie sette airbag, climatizzatore automatico bizona e radio con Bluetooth) e i 36.250 della Luxury (navigatore, sedili riscaldabili e in pelle, sensori di distanza). Non manca un’allettante offerta lancio, che prevede uno sconto di 4.350 euro: nel caso della versione intermedia del test (l’Executive, con cerchi in lega di 17”, cruise control, fendinebbia e retrocamera di serie), il prezzo cala da 30.250 euro a 25.900. 
 
Cambia poco
 
A parte il volante e il sistema multimediale migliorato (più moderno e con schermo tipo tablet), l’abitacolo della Lexus CT 200h resta quello di prima e, nel complesso, non è mal fatto. In rapporto alla lunghezza della carrozzeria non offre molto spazio per chi siede dietro e, per via della batteria sotto il fondo, nemmeno per i bagagli (375 litri la capacità con il divano su; 985 la massima). In compenso, il guidatore sta comodo. Ha un sedile accogliente, una strumentazione completa e quasi tutti i comandi disposti come si deve: per esempio, la levetta nella consolle per il cambio a variazione continua di rapporto (in realtà non è un vero e proprio cambio, ma un complesso dispositivo che collega i motori alle ruote motrici anteriori) e i “mouse” fra i sedili per accedere ai servizi di bordo e per modificare, su tre impostazioni (Eco, Comfort e Sport), la risposta del motore, dello sterzo e del climatizzatore. Da rivedere il freno di stazionamento: invece della classica leva accessibile a tutti i passeggeri dell’auto, c’è un pedale, che solo il guidatore può azionare (e con il piede sinistro).
 
Si guida bene
 
Nonostante il frontale aggressivo e la taratura rigida delle sospensioni (anche se non così dure come prima), la Lexus CT 200h Executive non è una sportiva. I motori spingono con più regolarità che grinta (verosimili il tempo di 10,3 secondi per coprire lo “0-100” e la velocità massima di 180 km/h) e si fanno apprezzare per i consumi ridotti (16,7 km/l la media calcolata nel test dal computer di bordo). A batteria carica, siamo anche riusciti a percorrere un chilometro (viaggiando a meno di 50 km/h) in modalità solo elettrica. Migliorato il cambio a variazione continua di rapporto: è ora meno avvertibile lo sgradevole effetto del motore che sale troppo di giri rispetto alla velocità dell’auto. Per il resto, la Lexus CT 200h si conferma facile nella guida: sterzo e freni rispondono prontamente mentre la tenuta di strada è elevata. Le sospensioni solide aggiungono anche una soddisfacente agilità, però mal digeriscono le sconnessioni dell’asfalto. 
 
Secondo noi
 
Pregi
> Consumi. Stando al computer di bordo, la media nel test è stata buona: 16,7 km/l.
> Emissioni inquinanti. Grazie al motore elettrico, sono basse.
> Facilità di guida. Questa ibrida si lascia condurre senza alcuna difficoltà.
 
Difetti
> Freno di stazionamento. A pedale, è scomodo e non raggiungibile dai passeggeri.
> Sospensioni. Nonostante la nuova taratura, restano piuttosto dure.
> Spazio. Limitato per chi siede dietro e per i bagagli.

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm3 1798
No cilindri e disposizione 4 in linea (propulsione ibrida)
Potenza complessiva del motore termico ed elettrico kW (CV)/giri 100 (136)/5200 giri
Coppia max del solo motore a benzina Nm/giri 142/4000
Emissione di CO2 grammi/km 85
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio automatico a variaz. continua
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 435/176/144
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1370/1410
Capacità bagagliaio litri 375/985
Pneumatici (di serie) 205/55 R16

 

Lexus CT
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
66
100
64
62
VOTO MEDIO
3,0
3.049725
362


Aggiungi un commento
Ritratto di BALE_93
26 febbraio 2014 - 20:05
Spari fulmini dal culo? Che paura
Ritratto di BALE_93
26 febbraio 2014 - 20:05
Spari fulmini dal culo? Che paura
Ritratto di Gordo88
27 febbraio 2014 - 09:34
ahahah grande Bale93
Ritratto di federico.g
28 febbraio 2014 - 02:23
S'è capito che ti sono antipatiche le tedesche, ma nell'articolo non vengono nominate. E ce le stai prendendo, figurativamente parlando, da tutti i commentatori. Imporre la tua opinione non serve a nulla. Datti pace.
Ritratto di Flavio Pancione
25 febbraio 2014 - 23:37
7
in questo segmento.. solo A3 è più decente e SE accessoriata risulta lievemente lussuosa, anzi qui svetta secondo me la DS4!
Ritratto di Andrea Ford
26 febbraio 2014 - 13:01
In VW convenientemente definiscono i loro interni "minimal", io dico "Seat Ibiza look, la plancia dell'a3 ha le stesse bocchette ed'è brutta come il debito, sembra quella di un utilitaria. Quoto sul fatto che Alvolante tenda sempre a sminuire Lexus ed esaltare le tedesche.
Ritratto di marian123
26 febbraio 2014 - 16:17
che può piacere o meno. Inutile negare che gli interni di questa lexus siano belli, ma le bocchette della a3 con le regolazioni di flusso e ampiezza del flusso dell' aria (che secondo bramante sono uguali a quelle seat ??) la ct se le sogna.
Ritratto di Andrea Ford
26 febbraio 2014 - 20:08
E penso che conti qualcosa in piu'di due bocchettine del valore di 20 euro (peraltro orrende perché come design paiono quelle della Ibiza), capisco anche che chi di auto ne mastica poco viene facilmente rapito da frivolezze tipo le bocchette.
Ritratto di marian123
1 marzo 2014 - 10:25
hai tirato fuori (forse) l'unica arma a favore (che poi bisogna verificare visto che in giro ce ne sono solo un paio). Vogliamo parlare di prestazioni? Di tenuta di strada? Questa lexus come guida non è altro che una auris ibrida che in confronto alla golf (a3) le prende su tutti i fronti.
Ritratto di M93
26 febbraio 2014 - 19:11
Quoto in pieno marian123, che ha giustamente distinto l'aspetto qualità dall'aspetto "stile". Trovo gli interni della CT 200H molto belli sia dal punto di vista del design, pulito, e dal punto di vista qualitativo. Gli interni della A3 sono razionali e molto minimali, ma non per questo meno raffinati, anzi. Le bocchette di ventilazione sono innovative e molto ben fatte (come dice marian123), e non sono assolutamente le stesse sella Seat Ibiza come dici. Che poi a te non piaccia la A3 è un altro discorso. Alvolante è vero che molte volte sminuisce Lexus (non sempre giustamente), ma non sempre esalta le tedesche, dipende dalle circostanze, come del resto fa con le italiane. Saluti =)
Pagine