PRIMO CONTATTO

Lexus RC: faccia cattiva, carattere docile

La versione aggiornata della coupé ibrida Lexus RC ha un look grintoso e 223 CV ma, più che per la sportività, si fa apprezzare per il comfort.
Pubblicato 15 gennaio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 54.400
  • Consumo medio (dichiarato)

    18,9 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    124 grammi/km
  • Euro

    6d-TEMP
Lexus RC
Lexus RC 300h F Sport
Piccoli ritocchi

Per la coupé Lexus RC commercializzata in Italia dal 2016 è il momento di un leggero aggiornamento. Nel frontale, sempre dominato dalla mascherina a clessidra, cambiano i paraurti (più estese e raccordate le aperture sui lati) e i fari (ora inglobano le luci diurne). Nella parte posteriore spicca la nuova forma allungata dei fanali e gli angoli del paraurti maggiormente sagomati per enfatizzare la presenza delle griglie. Modifiche che hanno rinfrescato l’aspetto sempre aggressivo e slanciato di questa due porte, che in Italia è disponibile soltanto nella versione ibrida (con l’aggiornamento non viene più commercializzata la variante più cattiva, la “F” da 477 CV). Nel caso dell’unica versione ora disponibile, un 2.5 a benzina è abbinato a un’unità elettrica alimentata della batteria nichel-metallo idruro: quando lavorano insieme erogano 223 cavalli. Rivista la taratura di molle e ammortizzatori e del servosterzo, per rendere più reattiva la risposta dell’auto. La trazione resta sulle ruote posteriori mentre le sospensioni prevedono un raffinato avantreno a quadrilatero alto e retrotreno a bracci multipli (ne guadagna la precisione di guida).

In arrivo

Disponibile da febbraio 2019, la Lexus RC 300h è proposta in due versioni. Nei 50.900 euro la Executive include fari full led, navigatore, sedili a regolazione elettrica e molti aiuti alla giuda, come il mantenimento di corsia. La F Sport del test (54.400 euro) aggiunge ammortizzatori a controllo elettronico, monitoraggio dell’angolo cieco nei retrovisori, rivestimento in pelle per i sedili e una modalità di guida più sportiva, oltre alle tre già disponibili (variano la risposta di motore e cambio). Per entrambe i prezzi vengono ribassati di 6.500 euro “dando dentro” una vettura usata.

Meglio in due

La posizione di guida bassa e distesa della Lexus RC 300h, il sedile avvolgente (e assai comodo) piacerà agli sportivi. D’effetto la strumentazione digitale con il quadrante circolare al centro (ingloba tachimetro e contagiri), che si può traslare (premendo il tasto nel volante) verso destra, lasciando spazio sulla sinistra a un più ampio display (anziché due piccoli ai lati del cruscotto) per le informazioni secondarie (come l’indicazione del livello per il carburante e quelle del computer di bordo). Semplici i vari comandi, fra cui quelli nel tunnel come la manopola per selezionare le modalità di guida e la superficie tattile per muoversi all’interno dei menù dell’impianto multimediale dall’ampio monitor (10,3”) sopra la plancia. Nuovi anche il rivestimento satinato della consolle e l’orologio analogico. Tuttavia, restano troppo strette le tasche nelle porte e limitata la capienza del cassetto anteriore. Inoltre, il freno a mano azionabile tramite il pedale a sinistra del guidatore non è raggiungibile dai passeggeri. L’atmosfera nell’abitacolo è elegante e sportiva, con assemblaggi accurati e materiali di qualità. Lo spazio per guidatore e passeggero anteriore non manca affatto; dietro, il divanetto può ospitare con sufficiente agio persone non più alte di 170 cm a patto, però, che chi sta davanti non sia uno spilungone. Per il genere di auto il baule è soddisfacente e vi si accede tramite uno sportello abbastanza ampio.

Senza eccessi

Lo sterzo preciso e solido, oltre alla tenuta di strada sicura (limitato il rollio), infondono sicurezza ma, complice il peso elevato per una sportiva (oltre 1700 kg), la maneggevolezza è soltanto discreta. L’erogazione omogenea dei due motori è per una guida spigliata, ma per quella grintosa servirebbe una maggiore verve. Manca anche quando, nelle accelerazioni decise, il cambio a variazione continua di rapporti (completo di levette al volante) mantiene alto il regime di rotazione del motore, che diventa rumoroso. Del resto il tempo dichiarato per lo “0-100” in 8,6 secondi non è da primato e ci sembra alla portata di questa coupé (per la quale dichara anche 190 km/h di velocità massima autolimitata). Ad andature più tranquille la Lexus RC 300h dà il meglio di sé, con una marcia fluida e un notevole comfort. Nonostante i pneumatici larghi e ribassati le sconnessioni della strada difficilmente infastidiscono i passeggeri, come anche i rumori esterni. Quanto ai consumi, nel test affrontato con brio su strade extraurbane il computer di bordo ha segnalato circa 12 km/l.

Secondo noi

Pregi
> Comfort. Elevato per una sportiva.
> Design. La carrozzeria è moderna e non banale.
> Posizione di guida. È studiata con attenzione, ben fatto il sedile.

Difetti
> Cambio. In certe situazioni tiene eccessivamente elevato il regime di rotazione del motore.
> Freno a mano. Resta fuori dalla portata dei passeggeri: in caso di emergenza non possono attivarlo.
> Grinta. Dai 223 CV complessivi ci aspettavamo più verve. 

SCHEDA TECNICA

 

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 2494
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 133 (181)/6000
Coppia max Nm/giri 221/4200-5400
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 105 (143)/n.d.
Coppia max Nm/giri 300/n.d.
   
Potenza max complessiva kW (CV)/giri 164 (223)/n.d
   
Emissione di CO2 grammi/km 124
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio CVT (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 190 (autolimitata)
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,6
Consumo medio (km/l) 18,9
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 470/184/140
Passo cm 273
Peso in ordine di marcia kg 1725
Capacità bagagliaio litri 340
Pneumatici (di serie) 235/40 R19 ant. 265/35 R19 post
Lexus RC
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
119
40
24
19
27
VOTO MEDIO
3,9
3.895195
229


Aggiungi un commento
Ritratto di ELAN
17 gennaio 2019 - 15:40
1
E chi la sceglie perchè la sceglie? Già uno che scrive che "fa schifo" si rivela per essere poco serio... ma dimmi, non dovrebbe essere fallita da anni Lexus.. a sentire i commenti dei ragazzini che leggono solo i giornaletti? Misteri. O sei uno di quei provinciali che dicono di avere gusti e capacità da piloti sopraffine, su gustose utilitarie rimappate? No perchè, a giudicare dalla limitatezza di pensiero che leggo... nutro forti dubbi. Io rispetto di chi sceglie questa piuttosto che altro, tu invece devi ancora imparare.
Ritratto di Epigrams
17 gennaio 2019 - 16:03
Tu non "rispetti" chi sceglie questa piuttosto che altro ma (pur non avendola mai guidata) elogi questa e critichi chi sceglie un 4 cilindri diesel (tipo BMW 420d 190 hp o Audi A5 2.0 TDI 190 hp), nonostante le due citate consumano meno, divertono mille volte di più, sono più belle e più prestazionali. Si tratta solamente di essere coerenti e non ipocriti (visto che pure tu hai scelto un 4 cilindri diesel rispetto ad una Lexus CT)
Ritratto di ELAN
17 gennaio 2019 - 17:00
1
Io dico che questa è una vettura che ha un suo mercato e può essere benissimo preferibile ad altre reginette nostrane. Io scelsi il 2.2 Mazda sulla 3 perchè mi piaceva l'auto e quel motore (anche se depotenziato). La nuova Corolla da 180cv, sport tourer avrebbe potuto essere benissimo un'alternativa da valutare.
Ritratto di slvrkt
17 gennaio 2019 - 16:13
4
infatti non la sceglie nessuno, neanche in USA dove lexus ha il suo mercato principale (e, cifre alla mano, praticamente unico), nessuno la vuole - nessuno la compra; e' francamente un mezzo ingiustificabile, una coupe' con aspetto sportivissimo (ed abbastanza brutto) e delle prestazioni e piacere di guida da prius. e' deprimente, e non saprei come giustificarne l'esistenza. peccato, perche il telaio e sospensioni (sulla carta) sarebbero stati eccellenti.
Ritratto di ELAN
17 gennaio 2019 - 17:03
1
slvrkt, ma una 420d è giustificabile? Se uno sceglie un coupè da viaggio sì... come un 418d... come una 316d. Guai però se dicono che è sportivo, mi vien da ridere. Non capisco perchè per partito preso non rispettiate chi desidera una ibrida tranquilla ed affidabile su un bel coupé da viaggio, che magari in città è molto più efficiente di altre.
Ritratto di Epigrams
17 gennaio 2019 - 17:12
Perché se hai 54.000e NON prendi una coupe con l'estetica sportiva estrema (si chiama RC, cioè Radical Coupe) e poi prestazionalmente va quando un 318d da 150 hp. Difficile da capire?
Ritratto di slvrkt
17 gennaio 2019 - 17:21
4
quanto costa una 418d? molto meno? non vivo in europa e non sono a conoscenza dei listini.
Ritratto di slvrkt
17 gennaio 2019 - 17:17
4
beh, quelle misere tedesche non le vendono da me, le avevo colpevolmente rimosse, mi scuso e convengo con te che sono altrettanto deprimenti ed inutili (perche' un coupe' lento/comodo/tranquillo? perche' non la corrispondente sedan allora? piu' comoda, piu' spaziosa, piu' utile) - tuttavia non conosco, e non ho alcuna voglia di cercare, i dati prestazionali: penso siano pero' migliori di questa, che e' esageratamente "tranquilla" e con esageratamente intendo cvt. mi puoi aiutare te che rispetto come colto conoscitore dell'automotive?
Ritratto di ELAN
22 gennaio 2019 - 15:18
1
Tu la "vera coupé" l'hai vista al massimo sui giornaletti compiacenti dove parlano di effetto scooter per le "non vere" coupé.
Ritratto di ELAN
22 gennaio 2019 - 15:20
1
Chi la elogia è anche chi l'ha scelta, questa come altre ibride Lexus... altrimenti, fosse come dici tu, non ne venderebbero mezza nel Mondo. Ma si sa, un'Audi usata a rate dà più immagine da noantri. ;- )
Pagine