PRIMO CONTATTO

Mazda CX-3: più da guidare che da caricare

Leggermente rinfrescata, la Mazda CX-3 ha un nuovo 1.8 diesel da 115 CV. Convincono la guida e il comfort, meno lo spazio per chi siede dietro e nel baule.
Pubblicato 20 settembre 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.920
  • Consumo medio (dichiarato)

    20,8 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    126 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda CX-3
Mazda CX-3 1.8 D 115 CV Exceed AWD
Il diesel guadagna cavalli

A tre anni dal lancio, la piccola crossover Mazda CX-3 si aggiorna. Le sinuose linee sportive, di forte personalità, restano quelle conosciute, ma la mascherina ha più ricercati listelli sdoppiati, i fendinebbia sono contornati da  cornici nero lucido e cambia anche la grafica delle luci posteriori, ora a led. La novità più importante è, però, sotto il cofano: un 1.8 diesel da 115 CV sostituisce il precedente 1.5, con 10 cavalli in meno. Il nuovo quattro cilindri si può abbinare al cambio automatico (€ 1.750), e alla trazione anteriore come a quella integrale (presente nell’auto del test). Restano, seppur aggiornate secondo le più recenti norme antinquinamento, le versioni 2.0 a iniezione diretta di benzina con 121 cavalli (solo a trazione anteriore) e 150 CV (4x4). Segnaliamo anche dei miglioramenti agli aiuti elettronici alla guida, come la frenata autonoma d’emergenza (perfezionato il riconoscimento dei pedoni in condizioni di scarsa luminosità) e il cruise control adattativo: nelle versioni automatiche guadagna la funzione Stop&Go, così che la Mazda CX-3 riesce anche fermare e ripartire da sola, seguendo il flusso del traffico. 

Da 21.470 euro

La rinnovata Mazda CX-3 è già in vendita. L’allestimento più ricco è l’Exceed dell’auto del test (prezzi da 24.320, per la 2.0 da 121 CV), che include l’accesso senza chiave, l’avviso per involontario cambio di corsia, i fari full led e la retrocamera. Questi accessori la differenziano dalla meno costosa Evolve (da € 21.470, sempre col 2.0 meno potente) che, comunque, è tutt’altro che spartana: di serie ha i cerchi in lega di 16”, il climatizzatore automatico, il cruise control e la frenata automatica d’emergenza (fino a 30 km/h). Solo le Exceed possono avere, per 1.000 euro aggiuntivi, gli altri aiuti alla guida inclusi nel pacchetto i-Activsense Technology (anti-colpo di sonno, avviso nelle retromarce del sopraggiungere di altri veicoli, cruise control adattativo, monitoraggio dell’angolo cieco nei retrovisori e riproduzione nel cruscotto dei limiti di velocità rilevati sui cartelli stradali).

Lo spazio non abbonda

L’abitacolo della Mazda CX-3 mantiene l’impostazione sportiva, con plancia semplice e a forte sviluppo orizzontale e cruscotto ben leggibile. Oltre ai sottili profili di colore rosso che adesso contornano le bocchette circolari del climatizzatore, si nota come la leva del freno sia stata sostituita da un tasto. In questo modo, è stato possibile ridisegnare il tunnel fra i sedili per dedicare più spazio ai portaoggetti, oltre a spostare in avanti, rendendola più comoda da azionare, la manopola che comanda il sistema multimediale. Quest’ultimo ora può includere i protocolli Android Auto e Apple CarPlay (€ 250, si possono aggiungere anche alle vecchie Mazda CX-3). Rivista anche l’imbottitura dei sedili, che si confermano accoglienti ma non molto ampi; resta l’imprecisa regolazione a scatti per lo schienale. Se davanti lo spazio è più che sufficiente, quello per i passeggeri posteriori non è molto (specie in larghezza e per le gambe). Non da record i 350 litri di capienza del baule (reclinando il divano salgono a 1260) che, in presenza dell’hi-fi della Bose (nel pacchetto Leather a € 1.500), cala ad appena 287 litri: colpa dell’altoparlante  subwoofer che va a occupare il sottofondo.

Un maggiore comfort

La nuova taratura del servosterzo e delle sospensioni (davanti ci sono ammortizzatori più larghi e una barra stabilizzatrice di diametro inferiore) e l’aggiunta di pannelli fonoassorbenti hanno reso più confortevole la Mazda CX-3, che ora è silenziosa e meno brusca sulle buche. Questa messa a punto ha fatta perdere un pizzico della notevole reattività precedente, ma la guida resta gradevole (precisi lo sterzo e il cambio). Il nuovo 1.8 diesel trasmette poche vibrazioni, è silenzioso e, pur soffrendo di un leggero ritardo di risposta all’accelerata, è abbastanza brioso (alla portata il buon tempo di 10,5 secondi per lo “0-100” e i 181 km/h di velocità massima dichiarati). Nel test su strade extraurbane (affrontate senza badare troppo ai consumi) il computer di bordo ha calcolato una percorrenza di oltre 14 km/l.

Secondo noi

Pregi.
> Aspetto. Fra le crossover, poche hanno altrettanta grinta e personalità.
> Comfort. Rumori e sconnessioni della strada non disturbano i passeggeri.
> Guida. L’auto è agile e lo sterzo, come il cambio, risulta preciso.

Difetti.
> Abitabilità posteriore. Lo spazio per chi siede sul divano non è molto.
> Baule. Col subwoofer si rimpicciolisce parecchio.
> Sedili. La registrazione a scatti per lo schienale è scomoda.

SCHEDA TECNICA

Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1759
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (115)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 270/1600-2600
Emissione di CO2 grammi/km 126
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 181
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10,5
Consumo medio (km/l) 20,8
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 428/177/154
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1307
Capacità bagagliaio litri 350/1260
Pneumatici (di serie) 215/50 R18
Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
213
116
55
48
74
VOTO MEDIO
3,7
3.683795
506
Aggiungi un commento
Ritratto di ELAN
21 settembre 2018 - 15:23
1
Se avessi scelto in base a qualche professionista denigratore da forum sicuramente non l'avrei mai scelta. E invece... ;- )
Ritratto di Santhiago
21 settembre 2018 - 21:31
Grazie! Sto facendo un mezzo pensiero alla cx5.. solo, sono incerto sul diesel x via dei possibili limiti normativi futuri.. solo ke vorrei farmi un'idea di come consuma quello, ma anche il benzina 150 cv.. Il cx5 è il SUV che mi piace di più, ma leggendo un po', fra i pari segmento, con buon baule, mi sembra siano più parsimoniose Peugeot 3008, Bmw X1, e Qashqai... e forse Volvo Xc40 (ma non so se il 3cilindri è adatto)
Ritratto di opinionista
21 settembre 2018 - 13:20
2
Perché proporre una cubatura più grande ( 1800 ) su una categoria del genere, quando tutti puntano sul downsizin per ridurre i costi di gestione e magari anche i consumi visto il volume di questo suv o presunto tale. Per guadagnare qualche cavallo non credo sia necessario, per il resto nessun aggiornamento sostanziale visto trattasi di un restyling, mi domando malgrado non sia malvagia come possa aver riscontrato scarsi riscontri.
Ritratto di ELAN
21 settembre 2018 - 15:24
1
Ma infatti uno è liberissimo di accattarsi altro.
Ritratto di Marco_Tst-97
22 settembre 2018 - 00:27
Il downsizing è uno specchietto per le allodole: riducendo la cilindrata a parità di potenza, il motore è più sollecitato e consumi ed emissioni aumentano, invece di diminuire. La Mazda 2 con il vecchio 1.5 D era la più parsimoniosa del segmento B, con un consumo medio superiore ai 20 km/l. Inoltre, Mazda riesce proprio grazie alla cilindrata elevata e al basso rapporto di compressione a soddisfare la normativa Euro 6D senza bisogno del liquido ADBlue e del corrispondente catalizzatore.
Ritratto di ominimax@libero.it
21 settembre 2018 - 14:11
Esteticamente la migliore di tutte. Peccato per le dimensioni!
Ritratto di MASSIMO SARAPPA
21 settembre 2018 - 14:39
Non superficialità ma evidenza...3 volte 3 appiedato per colpa di congelamento gasolio e 2 volte su 3 a -5/-7 °C....io non aspetto...ho già ordinato un'altra auto più affidabile....45000 km e a parte il gelo 3 richiami della Casa madre ed 1 sostituzione del radiatore clima perché forato...mai più...
Ritratto di ELAN
21 settembre 2018 - 15:19
1
SAREBBE così se tu avessi il modello del topic, ovvero il 1.8. Hai quella? Un pre-produzione per te? O la spari così... un pò alla membro di segugio? Sai esattamente che questa avrà lo stesso problema che tu e qualcun altro avete avuto sulla precedente con altro motore e probabilmente con altri materiali? Mi ricordi quelli che scrivono che i diesel Mazda soffrono di diluizione dell'olio "fisiologicamente" solo perchè a loro è successo questo. Il loro unico scopo infatti non è informare ma de-formare per vendicarsi. Mi dispiace per te, ma un pò d'onestà intellettuale non guasterebbe. Mazda è una delle case più affidabili, le statistiche parlano più di 4 gatti sui forum.
Ritratto di ELAN
21 settembre 2018 - 15:28
1
Posto che il filtro sia dove dici tu ancora (forse l'hai vista, il 1.8, su un ponte o hai gli schemi tecnici) sei esattamente sicuro che non abbiano coibentato o provveduto in altro modo ad ovviare questa "evidenza" sporadica o meno che sia? Per affermare che anche a questa, ogni esemplare, si congela il filtro di questo devi essere certo. In base a cosa lo sei?
Ritratto di neuro
21 settembre 2018 - 15:57
ma è valida la trazione AWD di questa CX-3 sulla neve? possibilità del blocco diff. centrale?
Pagine