PRIMO CONTATTO

Mazda CX-3: divora le curve ma è avara di centimetri

La Mazda CX-3, che abbiamo guidato nella versione a trazione integrale (con cambio automatico, optional) si muove con agilità e sicurezza, ma non offre molto spazio a chi siede sul divano posteriore.

29 maggio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.750
  • Consumo medio

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    136 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda CX-3
Mazda CX-3 1.5 D 105 CV Exceed AWD Automatica
Ha un bel piglio
 
Questa Mazda CX-3 è una crossover nata sul pianale della Mazda2, si fa notare per l’aspetto grintoso e filante, sottolineato anche dai cerchi in lega di 18" (di serie per la versione Exceed che abbiamo guidato) e dai terminali di scarico cromati. Riuscita la parte anteriore, con il cofano lungo a dare slancio alla vettura e la grande mascherina con i profili cromati, che si uniscono ai fari a led. Nel complesso, la vettura giapponese è tra le proposte più piacevoli e originali della categoria, ma “paga” la gradevolezza della linea con una limitata visibilità posteriore, a causa delle ridotte dimensioni del lunotto e del terzo finestrino. 
 
Più originale che spaziosa
 
L'abitacolo della Mazda CX-3 non è certo arioso (complice anche la superficie vetrata un po’ limitata), ma davanti lo spazio è sufficientemente ampio. Chi siede sul divano, invece, deve fare i conti con una certa carenza di centimetri: il comfort è accettabile per al massimo due adulti, che, in ogni caso, anche se non sono giganti, sfiorano il soffitto con la testa e non possono allungare le gambe. Gli interni  hanno un’impostazione sportiva e, a tratti, originale (particolari le tre grandi bocchette circolari per la climatizzazione, con la fascia centrale che "nasconde" la quarta, di forma rettangolare) ma le plastiche della plancia sono rigide. Come nelle moto, lo strumento più grande è il contagiri, a cui si aggiungono, a lato, altri display che visualizzano le informazioni del computer di bordo. Ben leggibile lo schermo tipo tablet (di 7”) che visualizza le numerose funzioni dell’impianto multimediale (si comanda sfiorando lo schermo o con la manopola fra i sedili) e che, fra l’altro, può collegarsi a internet e utilizzare applicazioni specifiche. La posizione di guida è confortevole: il sedile  è comodo e ben sagomato, ma la registrazione a scatti dello schienale (tramite una poco accessibile leva) è poco pratica. Il vano di carico, abbastanza capiente (350/1260 litri) e accessibile con facilità, ha il piano posizionabile su due altezze.
 
Su strada convince
 
L’aspetto grintoso della carrozzeria della Mazda CX-3 trova conferma nel comportamento su strada. Il motore 1.5 diesel (l'unico disponibile a gasolio) con turbo a geometria variabile è abbastanza potente (105 CV) e guadagna giri con rapidità. Inoltre, è  ben insonorizzato, specialmente fino ai 3500 giri: oltre questa soglia, diventa un po’ più rumoroso, senza però che all’aumento dei decibel corrisponda un deciso incremento delle prestazioni. Nel test, che si è svolto soprattutto su un percorso misto, si è dimostrato anche piuttosto economo, dato che il computer di bordo ha calcolato una media di 17 km/l grazie anche al peso non elevato dell’auto. La vettura è sempre sicura (pure sui fondi a scarsa aderenza) grazie anche alla trazione integrale, derivata da quello della più grande CX-5, che in condizioni normali mantiene in presa le sole ruote anteriori ma, quando rileva un calo di aderenza, invia la coppia all’asse posteriore. L'agilità è degna di nota per una crossover: le sospensioni, dalla taratura piuttosto rigida (ma non penalizzante per il confort, di buon livello), e lo sterzo piuttosto diretto danno il loro contributo. Promosso anche il cambio: se nella versione manuale ci era piaciuto molto, anche l'automatico (optional da 1.750 euro) non è da meno. Non è un “fulmine” nel passaggio dei rapporti come i migliori robotizzati a doppia frizione, ma per il tipo di vettura è assolutamente all'altezza. 
 
Sicurezza: pagando, non manca niente
 
La dotazione di sicurezza della Mazda CX-3 è piuttosto ricca già di serie (sei airbag e frenata automatica di emergenza in città, dai 4 ai 30 km/h) ma con gli 800 euro del pacchetto i-Activesense diventa davvero completa: comprende infatti il cruise control attivo, il Rear Cross Traffic Alert, che identifica i veicoli durante le manovre in retromarcia, il Lane Departure Warning, che avvisa con un segnale acustico quando si lascia la corsia senza inserire la “freccia”, il Blind Spot Monitoring per il controllo degli angoli ciechi e i fari adattativi, per non abbagliare i veicoli che arrivano nel senso di marcia opposto.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Cambio. Un automatico rapido ed efficace.
> Guida. Piacevole: l'auto è agile e sempre sicura.
> Linea. Filante e sportiva, ha personalità.
 
Difetti
> Abitabilità. Per chi siede dietro i centimetri non abbondano.
> Comandi. La regolazione dello schienale dei sedili è a scatti: poco precisa e con una scomoda leva.
> Visibilità. i finestrini minuscoli e il lunotto limitano quella posteriore.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 270/1600-2500
Emissione di CO2 grammi/km 136
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (autom.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 172
Accelerazione 0-100 km/h (s) 11,9
Consumo medio (km/l) 19,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 428/177/154
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1235
Capacità bagagliaio litri 350/1260
Pneumatici (di serie) 215/50 R18

 

Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
185
103
44
15
18
VOTO MEDIO
4,2
4.156165
365
Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
29 maggio 2015 - 14:42
Linea personale e grintosa senza dubbio, è parecchio brillante su strada, chiaro che la visibilità con un linea così sportiva(per essere un suv) non può essere il massimo però dipende dalle esigenze di ognuno. Se oggi volessi prendere un piccolo suv sicuramente andrei di questa cx-3
Ritratto di pippoc73
29 maggio 2015 - 14:58
3
e devo dire che è veramente bella e ben fatta! Per essere una B suv la percezione della qualità degli interni è notevole, ma la pecca più grande, come da recensione, sono i cm. Dietro è veramente stretta, soprattutto se si posizione il sedile di guida abbastanza indietro. Neanche il bagagliaio è molto capiente, quindi questa bellissima macchina è prettamente per single e non per famiglia. Sicuramente una macchina che non passa inosservata, complimenti Mazda.
Ritratto di Lupo11
30 maggio 2015 - 10:14
2
è che uno alto 180 cm dietro non può farci un viaggio medio lungo senza anchilosarsi
Ritratto di AMG
29 maggio 2015 - 15:34
Senza alcun dubbio la migliore della categoria, peccato per l'abitabilità ma anche le concorrenti hanno bene o male lo stesso difetto. Notevoli specialmente il frontale e gli interni
Ritratto di andrea120374
29 maggio 2015 - 16:29
2
Giudizio personale ovviamente esteticamente la trovo la più bella tra le compatte 2008 capture 500x, sicuramente andrò a provarla
Ritratto di money82
29 maggio 2015 - 16:29
1
Linea piacevole e particolare ma come al solito in pochi la prenderanno. Quando esce una mazda ci sono sempre commenti positivi però poi per strada non se ne vedono. Prezzi troppo cari dal mio punto di vista.
Ritratto di Moreno1999
29 maggio 2015 - 17:57
4
Purtroppo... Ad esempio anche la Cactus che è stata inondata di commenti positivi (sicuramente non il mio) sta floppando sia secondo i dati che secondo l'occhiometro. La CX-3 potrà essere veramente competitiva con questa motorizzazione secondo me. Comunque questo scetticismo e pregiudizio che c'è per molti marchi non europei da parte degli italiani è veramente ridicolo...bisogna togliere le fette di prosciutto dagli occhi! Almeno in questo segmento fiat ha due "competitivitissime" vetture
Ritratto di ARgtv
30 maggio 2015 - 08:34
"In strada se ne vedono poche per via dello scetticismo e pregiudizio che c'è per molti marchi non europei da parte degli italiani" semmai se ne vedono pochissime perchè Mazda non offre una vasta gamma di motorizzazione a scelta del consumatore... c'è chi vuole un motore di bassa cilindrata per pagare di meno la polizza rca (che è una batosta dell'automobilista) e c'è chi vuole un motore di grossa cilindrata.... tanto per non parlare che in Italia c'è pochissima rete di assistenza post vendita.... per questo, giustamente, non la comprano.... Quindi non per scetticismo e pregiudizio come dici te.
Ritratto di money82
30 maggio 2015 - 12:42
1
La cactus nemmeno a me piace, anzi la trovo particolarmente brutta e poco pratica. Per lo scetticismo sono d' accordo soltanto in parte, è verissimo che per cultura siamo un paese conservatore ma come correttamente segnala l' altro utente le motorizzazioni disponibili sono poche e non invogliano molto all' acquisto. La mazda 3 se la vuoi automatica devi prendere il 2.2 da 150 cv nell' allestimento più costoso quindi 28.000 euro, mannaggia si tagliano i piedi da soli così.
Ritratto di FiestaLory
31 maggio 2015 - 02:28
Onestamente non conosco i dati ufficiali di vendita della Cactus, ma usufruendo anch'io dell'abusato quanto vago occhiometro, devo ammettere che ne ho viste parecchie. A me personalmente piace parecchio, ma si sa, i gusti son gusti.
Pagine