PRIMO CONTATTO

Mazda CX-5: ora è più confortevole

Rifatta nella carrozzeria e negli interni, la Mazda CX-5 appare più affilata e moderna, nonché meglio rifinita. Vivace il 2.2 a gasolio da 175 CV.

21 marzo 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 40.000*
  • Consumo medio

    18,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    142 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda CX-5
Mazda CX-5 2.2 D 175 CV Exceed 4WD

*indicativo

Immagine sportiva

La prima Mazda CX-5 è stata lanciata nel 2012 ed è stata lievemente aggiornata nel 2015. Quella in arrivo la prossima estate è nuova, anche se mantiene buona parte della meccanica del modello attuale. Lo stile punta decisamente su dinamismo e sportività, con linee nette, pulite nella parte anteriore, dove la grande mascherina con il logo della casa in evidenza e i fari affusolati ben raccordati alla mascherina da un fregio cromato, danno grinta e personalità al frontale. Le fiancate movimentate trasmettono un senso di robustezza unito a sportività, mentre la parte posteriore, con i fari orizzontali, fa sembrare ancor più larga e ben piantata a terra la macchina. Nuova anche la verniciatura Soul Red Crystal, che esalta le forme della carrozzeria.

Lo spazio non manca

Anche negli interni della Mazda CX-5 sono stati fatti apprezzabili passi avanti, a cominciare dalle finiture. La plancia e la palpebra del cruscotto sono in plastica morbida, gradevole al tatto. Anche i rivestimenti della parte superiore delle porte mostrano un evidente miglioramento rispetto a quelli della versione oggi a listino. Non appaiono all'altezza solo il cassetto di fronte al passeggero anteriore, piccolo e di fattura economica, e la zona alla base delle porte e della consolle, in plastica rigida e “leggera”. Azzeccata la linea della plancia, semplice ed elegante, con la sottile modanatura che la attraversa in senso orizzontale, lo schermo di 7” del sistema multimediale in posizione rialzata e le bocchette dell'aria che ben si integrano nell'insieme. I comandi principali sono al posto giusto, mentre appaiono troppo in basso quelli del “clima" bizona, che costringono a togliere lo sguardo dalla strada per impostare la temperatura desiderata. Ben fatto l'head-up dislay e comode le poltrone, né troppo morbide né troppo dure; nella Exceed il sedile di guida ha le regolazioni elettriche. Lo spazio non manca, neppure dietro, dove due adulti possono viaggiare comodi (gambe e testa hanno parecchio agio); anche in tre, comunque, ci si può stare senza stringersi troppo. Pratiche le bocchette dell'aria nel mobiletto centrale per i passeggeri posteriori e le due prese Usb all'interno del bracciolo centrale del divano. Il baule e la bocca d'accesso hanno una forma regolare e il vano, ben sfruttabile, è grande e ha una capacità minima maggiore di quello del modello attuale (477 litri contro 463), mentre resta invariata, 1620 litri, quella con il divano reclinato. 

Comfort da grande viaggiatrice

La Mazda CX-5 2.2 D 4WD conferma le doti di facilità di guida e maneggevolezza del modello attuale, con una migliore precisione nei tratti ricchi di curve, dove mette a frutto il nuovo sistema G-Vectoring che, misurando il grado di sterzata, agisce sulla potenza fornita dal motore per rendere più fluida la manovra. Lo sterzo è giustamente leggero a bassa andatura (ma in velocità l'avremmo preferito un po’ più solido) e le sospensioni assorbono correttamente le asperità dell'asfalto, senza essere troppo cedevoli (il rollio in curva non è mai fastidioso). Sicura la tenuta di strada, che con la trazione integrale permanente non mette in difficoltà, neppure su fondi con poca aderenza. Insomma, la CX-5 è un'auto facile e piacevole da guidare, che convince soprattutto per il suo comfort, garantito anche dall'efficace insonorizzazione dell'abitacolo, che consente di conversare a bordo senza dover alzare il tono della voce. Il 2.2 turbodiesel da 175 CV si dimostra pronto fin dai bassi giri e fa poco rumore. Inoltre offre un buon allungo (spinge con una buona progressione fin oltre i 4500 giri). Anche a livello di consumi la suv giapponese non dovrebbe deludere: la media che abbiamo rilevato nel nostro test è stata di 13,5 km/l (come indicato dal computer di bordo), su un tragitto di campagna, ricco di curve e saliscendi (a fronte dei 18,5 km/l ufficiali). Quanto alle capacità in fuori strada non possiamo esprimerci, in quanto non abbamo potuto fare un test su fondi non asfaltati; tuttavia, vista l'assenza di un blocco dei differenziali e delle marce ridotte, meglio non osare troppo.

In concessionaria prima dell’estate

La nuova Mazda CX-5 sarà in vendita prima dell’estate, probabilmente a giugno, con prezzi che partiranno da circa 30.000 euro per la 2.0 a benzina a due ruote motrici da 165 CV. Ci saranno, poi, la 2.0 con la trazione integrale (e 160 CV) e la 2.2 a gasolio da 150 CV, a trazione anteriore e 4x4, e da 175 CV solo 4WD (l’auto del test). 

Secondo noi

PREGI

> Comfort. Le sospensioni sono ben tarate e l'insonorizzazione efficace: sulla Mazda CX-5 si viaggia in relax.
> Linea. Elegante e sportiva allo stesso tempo, ora ha anche maggiore personalità.
> Motore. Il 2.2 è pronto, vivace e poco rumoroso. Fluida l’erogazione della potenza.

DIFETTI
 
> Comandi del “clima". Sono scomodi da raggiungere, così in basso nella consolle.
> Dettagli. Le finiture sono migliorate, specie quelle della parte alta dell'abitacolo. Ma il cassetto di fronte al passeggero e la parte bassa della consolle e delle porte non sono molto curati.
> Visibilità posteriore. Il lunotto piccolo ostacola la visione nelle manovre in retromarcia. 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2191
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 129 (175)/4500 giri
Coppia max Nm/giri 420/2000
Emissione di CO2 grammi/km 142
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 208
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,0
Consumo medio (km/l) 18,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 455/184/168
Passo cm 270
Peso in ordine di marcia kg 1520
Capacità bagagliaio litri 477/1620
Pneumatici (di serie) 225/55 R19
VIDEO
loading.......
Mazda CX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
60
30
20
5
8
VOTO MEDIO
4,0
4.04878
123
Aggiungi un commento
Ritratto di ELAN
27 marzo 2017 - 09:56
1
Salvo Mazda, pare?
Ritratto di ELAN
21 marzo 2017 - 18:11
1
Sbaglio o l'head-up display è direttamente sul parabrezza?
Ritratto di Mattest
21 marzo 2017 - 18:12
Secondo me l'auto é pure abbastanza carina però non mi piace il frontale con quella incavatura e il fatto che assomigli ad altri suv come la kia sportage (nei laterali) e la Nissan x-trail. Poi il prezzo a partire da 30.000€ è esagerata se la Mazda vuole prendersi una buona fetta nel mercato dei suv. Io l'avrei messo a partire da 22.000€ o 23.000€
Ritratto di Mattest
21 marzo 2017 - 18:14
La nissan x-trail nel posteriore
Ritratto di ELAN
21 marzo 2017 - 18:17
1
E la Stelvio a partire da 28.000€ allora. ;- )
Ritratto di Moreno1999
21 marzo 2017 - 22:38
4
Non puoi pretendere di mettere un prodotto di qualità a quel prezzo, se vuoi spendere 22 mila euro per un suv vai a vedere la Tucson 1.7 non certo questa
Ritratto di Mattest
22 marzo 2017 - 07:39
Dico soltanto la Mazda vuole vendere questo suv e prendersi una buona fetta di mercato deve metterlo un po' più basso il prezzo per con 30.000€/40.000€ preferisco comprarmi altri suv rispetto a questo
Ritratto di Moreno1999
22 marzo 2017 - 07:45
4
Tipo? Il Q2?
Ritratto di ELAN
22 marzo 2017 - 11:35
1
Accessoriati solo suv coreani con polmoni sotto... già il CR-V (tutt'altra cosa dei coreani) sufficientemente motorizzato (1.6 160cv) veleggia intorno ai 40k.
Ritratto di Moreno1999
22 marzo 2017 - 11:42
4
Guardate che di suv con un rapporto qualità/prezzo/dotazione come la CX-5 non ce ne sono molti eh passo solo la 3008 e la Tiguan che però hanno un estetica che a me personalmente non piace. Il resto sono chiacchiere, se siete convinti che una Hyundai valga 40.000€ più di una Mazda boh sono problemi vostri. Anche la CR-V, paragonabile a questa come prezzo, dentro non dà la stessa impressione qualitativa
Pagine