PRIMO CONTATTO

Mazda CX-3: divertente, ma più da coppia che da famiglia

La nuova crossover Mazda CX-3 si fa apprezzare per la linea sportiva e il piglio brioso. Lo spazio a bordo, però, non è granché.
Pubblicato 19 marzo 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.000*
  • Consumo medio (dichiarato)

    15,6 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    150 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda CX-3
Mazda CX-3 2.0 150 CV Exceed AWD
* Prezzo indicativo
 
Arriva in primavera
 
In vendita da maggio 2015, con prezzi a partire da circa 18.000 euro, la piccola (è lunga 428 cm) crossover Mazda CX-3 spicca per l’aspetto aggressivo e tagliente: non si tratta, però, di una sportiva tutta cattiveria, quanto di una briosa “tuttofare disponibile” con tre motori. Quello a gasolio è il 1.5 da 105 CV, proposto con cambio manuale e trazione anteriore, oppure con l’automatico insieme alla trasmissione 4x4 o no. Quello a benzina, un 2.0, è disponibile in una versione più potente (quella del test) da 150 CV, abbinato alla sola trazione integrale, con cambio manuale (come nell’auto in prova) o automatico; ma anche in una variante da 120 CV, sempre con i due tipi di trasmissione, ma abbinato esclusivamente alle ruote motrici anteriori. Di serie o a pagamento, ci sono molti sistemi di aiuto alla guida: come quello che (fino a 30 km/h) frena da solo l’auto per evitare un tamponamento, o quello che segnala l’uscita involontaria dalla propria corsia.
 
Più grintoso che spazioso
 
L’interno della Mazda CX-3 sfoggia una spiccata impostazione sportiva e finiture di apprezzabile qualità, ma con plastiche dure al tatto. La plancia, derivata da quella dell’utilitaria Mazda 2 anch’essa fresca di debutto, è lineare, dotata di ricercate bocchette circolari per la climatizzazione e, al centro, di un grande schermo tipo tablet (di 7”): visualizza i servizi del sofisticato impianto multimediale (si comanda con la manopola fra i sedili) che, fra l’altro, può collegarsi a internet e utilizzare “app” specifiche. La posizione di guida è confortevole, ma la registrazione a scatti dello schienale (tramite una poco accessibile leva) non è il massimo della praticità. La strumentazione è vistosa, con il grande tachimetro centrale e, a sinistra, il contagiri digitale di dimensioni lillipuziane (c'è anche il cruscotto con il maxi contagiri al centro, che ingloba una finestrella per il tachimetro digitale). Lo spazio è sufficiente per chi siede davanti, meno per chi sta dietro: i più alti possono sfiorare con la testa il soffitto e le gambe non stanno molto larghe. Il baule è ben accessibile; il piano di fondo è posizionabile su due altezze ma, scegliendo quella più bassa, si forma un salto di una ventina di centimetri rispetto alla soglia. La capienza del vano (350/1260 litri) è nella media.
 
Andante con brio
 
Nella guida la Mazda CX-3 2.0 4WD conferma quanto anticipato dal suo aspetto sportivo: si lascia condurre con un certo dinamismo, anche nei percorsi tortuosi, dove il peso non elevato dell’auto, le sospensioni “solide” (ma non penalizzanti per il comfort) e lo sterzo piuttosto diretto danno alla vettura un’agilità non sempre scontata per una crossover, e senza rinunciare a una tenuta di strada sicura (grazie anche alla trazione integrale). Il “duemila” a iniezione diretta di benzina spinge con buona progressione, anche se i 150 cavalli si segnalano più per fluidità che per cattiveria. Nulla da ridire sul cambio: ha inserimenti precisi per le sei marce e la corsa della leva è ridotta. Invece, la visibilità laterale è ridotta dai finestrini piccoli. Infine i consumi, rilevati nel test dal computer di bordo: abbiamo sfiorato i 13 km/l, non male. 
 
Secondo noi
 
Pregi
> Aspetto. Personale e grintoso: la carrozzeria non è banale.
> Cambio. È preciso e si manovra senza fatica.
> Guida. Di questa crossover maneggevole e intuitiva si prende volentieri il volante.
 
Difetti
> Abitabilità posteriore. Lo spazio non è molto.
> Sedili. Si reclinano all’indietro a scatti, invece che in modo continuo, e con una scomoda leva.
> Visibilità. Quella posteriore di lato è limitata dai finestrini minuscoli.

 

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm3 1998
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 205/2800
Emissione di CO2 grammi/km 150
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 200
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,7
Consumo medio (km/l) 15,6
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 428/177/154
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1235
Capacità bagagliaio litri 350/1260
Pneumatici (di serie) 215/60 R16

 

Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
232
126
65
53
81
VOTO MEDIO
3,7
3.67325
557


Aggiungi un commento
Ritratto di Sepp0
20 marzo 2015 - 13:11
...dietro mi ricorda un po' Sportage, anche se questa è più filante e meno massiccia. Aspettiamo prove più concrete su abitabilità e bagagliaio (pure questa non ha i sedili dietro scorrevoli, mi pare).
Ritratto di alex_rm
20 marzo 2015 - 14:32
sarebbe stata meglio se fosse stata più alta e con più altezza da terra. In fin dei conti è una normale auto leggermente più alta(e alta 154 cm)e da questa ne deriva poco,spazio,all interno è una bassa altezza da terra,mi ricorda molto la inutile Mercedes GLA O V40 cross contry. Per me meglio la jeep renegade in versione trailwack.
Ritratto di Sepp0
20 marzo 2015 - 15:39
...è gran bella, ma in versione TH il prezzo parte da quasi 33k euro. 7k di differenza non sono proprio bruscolini, senza contare che RTH è un fuoristrada suvvizzato, mentre CX-3 è un crossover puro, dubito riesca a fare più di qualche sterrato nonostante la trazione integrale. Ma va bene, lo scopo non è quello.
Ritratto di Mattia Bertero
20 marzo 2015 - 15:04
3
E' bellissima anche se non amo la categoria che appartiene. Gli esterni, così come gli interni, trasmettono molta sportività. Ottima guida. Anche i motori sono ottimi anche se è un po' poca la scelta.
Ritratto di Franck Dì
20 marzo 2015 - 16:26
in parole povere: è bella ma scomoda... BOCCIATA!
Ritratto di ferrariforever
20 marzo 2015 - 18:13
Una delle più belle suv per me. Il motore diesel da 105 cv sembra fiacco... speriamo di no.
Ritratto di alex_rm
21 marzo 2015 - 01:20
Non è una SUV ma una Crossover(poca altezza da terra,poca altezza totale 154 cm e poco spazio interno) Sono due categorie diverse di auto con i suv più vicini ai fuoristrada e le crossover delle normali auto leggermente più alte da terra.
Ritratto di H-ROSSA無限
20 marzo 2015 - 18:59
1
Davvero bella, Mazda con il Kodo design ha fatto davvero centro. Peccato che come per molti marchi Jap, in Italia ci sono pochi concessionari e pertanto ha poco mercato.
Ritratto di Vespa Primavera
20 marzo 2015 - 19:31
Apprezzo lo sforzo di cercare di darle una sua definita identità ma non mi convince: preferisco la sorellona cx5.
Ritratto di Roberto Carnevale
21 marzo 2015 - 12:56
Mah, a vedere le foto sembra abbastanza bella (sia dentro che fuori). Certo riprende le mode ed i motivi di altre auto, ma prende ciò che c'è di più gradevole. non è originale ma piacevole. Solo un appunto sui motori: non si può fare una trazione integrale diesel con un modesto 105 CV e con una coppia così scarsa (quasi tutta la concorrenza fa di meglio). I benzina possono andare, ma sono quelli che si vendono poco. Riguardi alla capienza, ritengo che sia adeguata e se paga un prezzo per l'abitabilità posteriore si rifà con la linea più filante. Un buon prodotto (ma niente di eccezionale), come tutte le attuali Mazda.
Pagine