PRIMO CONTATTO

Mini Mini: a gasolio, trotta ma non corre

Identica alla Cooper S, sotto il cofano questa Mini nasconde un motore 2 litri turbodiesel da 143 cavalli: ha una discreta grinta, anche se non impressiona. Bassi i consumi dichiarati, ma il prezzo di listino è addirittura più salato di quello della “sorella” a benzina.

3 giugno 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.250
  • Consumo medio

    18,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    139 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Mini Mini
Mini Mini Cooper SD Steptronic
Motore a parte, non cambia di una virgola

Osservandola, la Cooper SD è identica a una Cooper S: identici sono i dettagli come la (finta) presa d’aria sul cofano, il paraurti “minaccioso”, lo spoilerino posteriore sul lunotto e il doppio terminale di scarico al centro dei fascione paracolpi. Alla fine, l’unico elemento distintivo è la scritta SD sul portellone. Anche l’interno conserva i pregi e i difetti delle altre Mini (qui il primo contatto della John Cooper Works): si sta seduti in basso (i sedili sportivi, con regolazione in altezza, sono di serie) e il piccolo volante è regolabile anche in profondità, permettendo di ritagliarsi la posizione di guida ideale. Dietro, però, lo spazio sul divano è più adatto a due bambini che agli adulti; e il bagagliaio è microscopico (appena 160 litri).

Duemila grintoso, ma non impressionante

Il due litri di questa Mini (è disponibile anche per la Cabrio, la Clubman e la Countryman) è lo stesso della BMW 118d. Rispetto alla Cooper D (che monta un 1.6 da 111 cavalli), la potenza cresce di quasi il 30%, ma il peso da “portarsi a spasso” aumenta di 60 kg: non pochi per un’auto da meno di 1200 kg. Infatti, se non si può dire che questo propulsore manchi di grinta, non è così rabbioso come ci saremmo aspettati. I 305 Nm di coppia vengono erogati in modo piuttosto fluido. Alla fine, resta il dubbio di aver speso bene i 1.000 euro in più della (costosa, ma brillante) Mini Cooper S a benzina da 184 cavalli, che si fa rimpiangere anche per il bel rombo (con tanto di scoppiettii in rilascio).

Per cambiare dal volante vanno via 2.000 euro

Il vero (se non unico) vantaggio rispetto alla Cooper S sono i consumi più contenuti: la casa dichiara percorrenze medie di 23,3 km/litro (contro i 17,2 della versione a benzina), che passano a 18,9 con il cambio automatico a sei marce (e le emissioni di CO2 passano da 114 a 139 g/km). Presente sulla vettura del nostro test la trasmissione con convertitore di coppia, costa 1.650 euro, e non ha neppure le palette al volante. Se ci tenete, preparatevi a sborsare altri 350 euro e a comandi non proprio intuitivi: infatti, sia la levetta di sinistra, sia quella di destra si tirano per salire di marcia e si premono per scalare. In compenso, le cambiate non sono lente neppure in modalità automatica, tant’è che lo scatto “0-100” è peggiore di soli 0,3 secondi rispetto a quello della Cooper SD manuale: 8,4 secondi, anziché 8,1. Un valore discreto, pur se lontano dai sette secondi della Cooper S a benzina. Dignitosa anche la punta di 205 km/h (10 in più per la Mini con trasmissione manuale).

Le curve restano il suo terreno ideale

Comunque, come le “sorelle” a benzina e a gasolio, la nuova Mini Cooper SD si apprezza soprattutto nei percorsi misti: l’assetto “piatto” limita il rollio e tiene l’auto incollata all’asfalto. Efficaci anche le gomme ribassate di 205/45 R 17 (costano tra 590 e 1.220 euro, in base al disegno dei cerchi), mentre la misura di serie (le 195/55 R 16) ci sembra un po’ troppo “turistica” per una vettura con questa verve. In curva si può contare inoltre su uno sterzo preciso e molto pronto, mentre in “staccata” i freni mostrano sempre il giusto mordente. In più questa versione ha la spinta che manca alle altre versioni a gasolio: la si apprezza soprattutto sulle strade in salita o nell’affrontare un sorpasso.

Secondo noi

 PREGI
> Guida. L’assetto “da kart” resta la dote migliore delle Mini: sterzo pronto e tenuta di strada elevata. 
> Motore. Rispetto alla Cooper D ha un po’ più di verve. Comunque non impressiona.

DIFETTI
> Prezzo. È addirittura 1.000 euro più alto di quello della (più emozionante) Cooper S.  
> Spazio. È sufficiente per due adulti (con pochi bagagli) e una coppia di bambini.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.995
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 105 (143)/4000
Coppia max Nm/giri 305/1750-2250
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (automatico sequenziale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 373/168/141
Passo cm 247
Peso in ordine di marcia kg 1150
Capacità bagagliaio litri 160/680
Pneumatici (di serie) 195/55 R 16
 
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
One 72 kW 18.350 benzina 1.598 98/72 186 10,5 18,5 127 1070
One 55 kW 17.200 benzina 1.598 75/55 175 13,2 18,5 127 1070
One 55 kW Minimalism 17.550 benzina 1.598 75/55 175 13,2 19,6 119 1070
One 72 kW Minimalism 18.700 benzina 1.598 98/72 186 10,5 19,6 119 1070
One 72 kW Steptronic 20.000 benzina 1.598 98/72 181 12,3 15,6 150 1100
Cooper 20.200 benzina 1.598 122/90 203 9,1 18,5 127 1075
Cooper Steptronic 21.850 benzina 1.598 122/90 197 10,4 15,6 150 1115
Cooper S 24.600 benzina 1.598 184/135 228 7,0 17,2 136 1140
Cooper S Steptronic 26.250 benzina 1.598 184/135 223 7,2 15,6 149 1165
John Cooper Works 29.950 benzina 1.598 211/155 238 6,5 14,1 165 1140
Cooper SD 25.600 benzina 1.995 143/105 215 8,1 23,3 114 1150
Cooper SD Steptronic 27.250 benzina 1.995 143/105 205 8,4 18,9 139 1170
One D 19.850 gasolio 1.560 90/66 184 11,4 26,3 99 1090
Cooper D 21.800 gasolio 1.560 111/82 197 9,7 26,3 99 1090
Cooper D Steptronic 23.450 gasolio 1.560 111/82 192 10,1 19,6 135 1112
Mini Mini
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
11
14
8
17
VOTO MEDIO
3,1
3.07353
68
Aggiungi un commento
Ritratto di Al86
6 giugno 2011 - 11:03
Nei vari campionati FIA GT? Nelle varie "Formula"? E comunque di diesel di quel tipo sulle auto di serie non ce ne sono, ma in genere sono motori, seppur ottimi, ma che guardano sopratutto al risparmio, non alla sportività (con qualche rara eccezione), e comunque far pagare così tanto un motore che non è sportivo su un'auto ipercostosa che vorrebbe essere sportiva è solo una presa per il fondoschiena
Ritratto di TonyPayne
6 giugno 2011 - 20:49
2
I motori diesel hanno più autonomia e sono più resistenti, per questo vincono a Le Mans, a dakar e nelle gare di durata, dove non conta la velocità pura, ma arrivare fino alla fine con la macchina intera. Ovvio che in un sistema dove le gare durano un'ora o poco più questi vantaggi non sono di nessuna utilità
Ritratto di DaveK1982
6 giugno 2011 - 21:50
7
ma se vai a guardare spesso nelle gare che hanno vinto hanno anche ottenuto il giro più veloce, il che indica che hanno battuto le avversarie a benzina anche sul singolo giro, non solo sulla lunga distanza
Ritratto di emy82vts
5 giugno 2011 - 13:13
va bene, ma ha pochi cv... almeno 170!! poi il prezzo... assurdo!! se la tengono loro!!!
Ritratto di P206xs
5 giugno 2011 - 21:07
Prezzo da pazzi!!!
Ritratto di NITRO75
6 giugno 2011 - 09:15
30000 EURO E SE HO VISTO BENE NON HA NEMMENO LE CINTURE REGOLABILI IN ALTEZZA????????????????
Ritratto di Boys
6 giugno 2011 - 11:34
1
27.250 EURO????? ma siamo matti!!!!! con la crisi che c' e,' un' auto cosi' piccola seppur bella...... si entra in settori di automobili di altro livello e dotazione, inoltre penso che ogni settore di auto anche se snob, bella e ben fatta come la mini debba avere un limite altrimenti a questi prezzi ne venderanno pochissime e personalmente vista la sopravvalutazione del prezzo dato dalla casa me lo auguro.
Ritratto di DaveK1982
6 giugno 2011 - 11:58
7
la crisi la sentono le persone con pochi soldi, perchè chi ne aveva tanti prima ne ha tanti anche adesso. Infatti i marchi premium la crisi l'hanno conosciuta per sentito dire, sono tutti stabili o addirittura in crescita. Vedrai che qualche riccone la comprerà per i figli. Poi per me sono assurdi i prezzi di tutte le mini, non solo di questa.
Ritratto di fogliato giancarlo
7 giugno 2011 - 00:29
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di cesta
6 giugno 2011 - 11:39
rimappando o con una più pratica centralina aggiuntiva si aggiungono quei 30/40 CV in più che le faranno raggiungere una discreta grinta - di cui il giornalista lamenta la mancanza.
Pagine