PRIMO CONTATTO

Nissan X-Trail: il 2.0 la rende vivace. Il cambio, però…

Con il nuovo turbodiesel da 177 CV, la Nissan X-Trail è brillante. Lento, invece, il cambio a variazione continua CVT.

2 dicembre 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 40.450
  • Consumo medio

    16,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    158 grammi/km
  • Euro

    6
Nissan X-Trail
Nissan X-Trail 2.0 dCi 177 Tekna 4WD Xtronic 7 posti
Un turbodiesel brillante

Sono due le novità per la Nissan X-Trail: il motore 2.0 dCi a gasolio da 177 CV (era stato abbandonato al momento dell’uscita di produzione del vecchio modello, nel 2014) e il cambio automatico Xtronic CVT a variazione continua di rapporto abbinato alla trasmissione 4x4. La suv giapponese dallo stile moderno e sportivo era priva, infatti, di un motore turbodiesel capace di offrire una maggiore vivacità (il 1.6 da 131 CV non è un "mostro" di potenza, ma soprattutto è pigro ai bassi regimi), e poteva essere ordinata con il cambio automatico solo in abbinamento alla trazione anteriore. Questa è, insomma, una svolta importante, a lungo attesa dagli estimatori della pratica suv giapponese.

Comoda e spaziosa

Nulla cambia, nella linea della carrozzeria e nell’interno, rispetto alle altre versioni della Nissan X-Trail, pertanto l’abitacolo della 2.0 dCi 4WD Xtronic CVT resta quello ampio e accogliente che già conosciamo, con sedili comodi e ben regolabili, una posizione di guida rialzata, forme armoniose della plancia e comandi principali correttamente posizionati. Lo spazio abbonda anche dietro, dove il divano, scorrevole di 26 cm (anche per facilitare l’accesso all’eventuale terza fila di sedili, optional) e leggermente rialzato rispetto alle poltrone anteriori, consente ai passeggeri di avere la visuale libera pure in avanti. Identici anche i difetti già conosciuti: alcuni dettagli poco curati (alette parasole economiche e materiali sottili nella parte bassa dell’abitacolo), che stonano rispetto alla buona qualità generale, e la scarsa visibilità, dovuta ai larghi montanti anteriori (che limitano la visuale nelle curve a sinistra) e al lunotto piccolo (per fortuna, di serie, ci sono la retrocamera e i sensori per agevolare i parcheggi).

"Effetto scooter" con il cambio CVT

Ma veniamo alla novità più importante della Nissan X-Trail: il 2.0 dCi turbodiesel da 177 CV, abbinato al cambio CVT. Il primo si è dimostrato vivace e con un’erogazione fluida della potenza; ma ciò che si apprezza di più è la capacità di spingere con forza fin dai 1700-1800 giri. Dolce ed efficiente il cambio automatico a variazione continua CVT, che consente di guidare in relax nel traffico, senza affaticarsi; tuttavia, mostra tutta la sua inadeguatezza quando si cerca una guida un po’ più sportiva: se si spinge sul pedale dell’acceleratore, infatti, tiene sempre su di giri il motore, con un “effetto scooter” che alla lunga finisce per diventare fastidioso.

In fuoristrada è tosta

In città, la Nissan X-Trail 2.0 dCi 4WD Xtronic CVT si muove abbastanza bene: il cambio automatico e il volante leggero non affaticano (lo sterzo poco diretto, però, costringe a lavorare parecchio di braccia) e il 2.0 non fa troppo rumore. Sulle strade extraurbane la tenuta di strada sicura e il motore vigoroso consentono di guidare in modo brillante, anche se nei percorsi ricchi di curve sarebbe gradito uno sterzo più rapido. In autostrada si va rilassati, con il 2.0 che a 130 km/h lavora a 2250 giri e si fa sentire poco nell’abitacolo. Efficienti le sospensioni, che filtrano a dovere le imperfezioni del manto stradale. I consumi ci sono sembrati nella norma per una macchina di questo tipo: alla fine del nostro test (che comprendeva anche tratti su sterrati e fango) il computer di bordo indicava una media di 11,6 km/l (il dato ufficiale è di 16,7). La marcia fuori strada è un capitolo a parte. Nonostante l’assenza delle marce ridotte, infatti, la vettura si comporta bene anche su terreni piuttosto difficili. La trazione integrale All Mode 4x4-i consente di scegliere fra tre modalità di funzionamento: in 2WD la coppia viene trasferita solo alle ruote anteriori, in Auto passa anche a quelle posteriori, grazie a un giunto elettromagnetico, e in Lock la spinta si ripartisce in modo uniforme su tutte e  quattro le ruote (50% davanti e 50% dietro), dando un’ottima aderenza alla macchina (oltre i 40 km/h la modalità si disattiva). Notevole la luce a terra, di 21 cm, che limita il rischio di toccare grossi sassi o pietre. La 2.0 dCi sarà in concessionaria da gennaio 2017, a partire da 33.600 euro.

Secondo noi

PREGI

> Guida in fuori strada. Il collaudato sistema di trazione integrale All Mode 4x4 è efficace, anche su terreni piuttosto difficili, nonostante l’assenza delle marce ridotte. 
> Motore. Il nuovo 2.0 a gasolio è potente e pronto nella risposta ai bassi giri.
> Spazio. L’abitacolo è ampio, anche cinque passeggeri stanno comodi. Interessante la possibilità di avere due sedili nel baule per viaggiare in sette.

DIFETTI
 
> Agilità. Lo sterzo poco diretto obbliga a girare molto il volante nelle curve più strette.
> Cambio automatico. Il CVT va bene ad andatura tranquilla, ma quando si accelera più decisamente è lento e fa aumentare parecchio il rumore del motore: fastidioso. 
> Visibilità. I montanti del parabrezza e quelli posteriori sono di ostacolo. Piccolo il lunotto. 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 130 (177)/3750 giri
Coppia max Nm/giri 380/2000
Emissione di CO2 grammi/km 158
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio CVT a variaz. continua + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 196
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10
Consumo medio (km/l) 16,7
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 464/182/170
Passo cm 271
Peso in ordine di marcia kg 1665
Capacità bagagliaio litri n.d.-550/1982
Pneumatici (di serie) 225/65 R17
Nissan X-Trail
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
63
36
15
15
VOTO MEDIO
3,5
3.527605
163
Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco110
4 dicembre 2016 - 16:24
Maxtone i Tmax neanche li vedo con una 600 sportiva. Basta che scalando con una marcia qualsiasi salgo di giri e sparisco. Forse non hai proprio presente la tipologia di veicolo e tralascio il discorso per quanto riguarda i 1000 moderni che alla prima piccola dritta cittadina staccano il tmax di qualcosa come 120km/h. E per dritta non intendo certo le extraurbane, in quelle con un 1000 moderno se uno vuole sta fisso al valore massimo del tachimetro (299km/h). Lo stesso vale per i cambi CVT: buoni per far la spesa e per stare in coda, ma non per soddisfare una qualsivoglia velleità sportiva.
Ritratto di Francesco110
4 dicembre 2016 - 16:25
Naturalmente intendevo extraurbane principali.
Ritratto di RAFFAELE EPIS
7 dicembre 2016 - 15:38
MA QUESTO CVT, PERCHE' AL VOLANTE NON FA UN BELL'ARTICOLO E LO SPIEGA BENE,SE E' VALIDO O NO,POICHE TANTI COSTRUTTORI LO MONTANO,CERTO QUESTO NISSAN CON IL NAVIGATORE COSI IN BASSO ILLEGGIBILE SENZA FAR INCIDENTI,LA 4X4 CHE FUNZIONA SOLO FINO A 40 KM ALL'ORA E POI SI DISINSERISCE,--QUINDI E' INUTILE--IL RUMORE DEL CAMBIO CVT CHE DOPO UN PO' DA FASTIDIO,FARA' PERDERE MOLTI CLIENTI,IO CHE ASPETTAVO QUESTO MODELLO NUOVO,NON LO COMPRO DOPO QUANTO LETTO
Ritratto di Mandarino765
3 dicembre 2016 - 11:52
2
Ero interessato alla 1.6 dci tekna in offerta km a circa 31000€ contando gli optional, ora arriva questa, che naturalmente mi interessa ma 40000€ di listino sono davvero troppi
Ritratto di money82
5 dicembre 2016 - 10:03
1
Ti invito a guardare la cx5, auto di un' altra categoria rispetto alla nissan che per la stessa cifra (30-31.000) offre molto di più.
Ritratto di gjgg
3 dicembre 2016 - 19:49
1
CVt va bene ma per chi predilige una guida senza fretta, alla americana. QUi siamo la patria della sportività quindi è un oggetto astruso, soprattutto per chi inizia a spendere dai 20000€ in sù. E infatti le coreane che vendono qui da noi sono fornite sempre più di doppia frizione, ossia sono macchine che a un prezzo ultraconcorrenziale propongono le soluzioni più all'avanguardia, molto concrete
Ritratto di Flavio Pancione
4 dicembre 2016 - 10:10
7
La cosa che mi fa piu ridere ma anche piangere é che questi "fan" toyota hanno un obiettivitá ridicola. Caratteristiche analoghe alle scelte Toyota vengono banalmente e prevedibilmente ben viste, al punto di dire cazz.ate come questa. Questa del tmax é davvero una perla , ancora di più visto che ci riferiamo al mondo delle due ruote dove la passione nel guidare é mediamente ancora piu forte. Il cvt andrà benissimo per voi, insieme alle Toyota ibride disinteressate al piacere di guida ma non significa che é la soluzione giusta anche su altre tipologie di motori!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
4 dicembre 2016 - 10:52
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di napolmen4
3 dicembre 2016 - 20:20
Ancora con sto cvt...MALE!!!
Ritratto di jabadais
4 dicembre 2016 - 10:58
In tutte le prove che ho letto, di ogni marchio, il cvt viene demolito, forse l'unica un può fuori dal coro era la prova della Subaru levorg, ma neppure in quella i toni erano entusiastici... qualcosa vorrà pur dire.
Pagine