PRIMO CONTATTO

Opel Crossland X: spaziosa e intuitiva, ma le gomme…

La nuova mini crossover tedesca ha interni ampi e accoglienti, e con il 1.6 a gasolio da 120 CV si guida con facilità. Il rotolamento dei pneumatici sull’asfalto, però, si sente un po’ troppo.

16 maggio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 23.450
  • Consumo medio

    25 km/l
  • Emissioni di CO2

    105 grammi/km
  • Euro

    6
Opel Crossland X
Opel Crossland X 1.6 120 CV Innovation
Volta pagina

L’erede della piccola monovolume Opel Meriva è una crossover “tascabile”: la Opel Crossland X, lunga 421 cm. Spaziosa e dal look ricercato, è stata progettata “a quattro mani” col gruppo francese PSA (Citroën, DS e Peugeot), che poco tempo fa ha avviato l’acquisizione dello storico marchio tedesco. La Opel Crossland X è basata sulla meccanica delle “piccole” del gruppo francese: dalla piattaforma su cui è costruita (qui in versione aggiornata), fino ai motori, gli 1.2 a benzina da 82, 110 (anche con cambio automatico) e 131 CV e i 1.6 a gasolio con 99 e 120 cavalli (a fine 2017 si aggiungerà un’unità a Gpl). Già ordinabile, la Opel Crossland X sarà nelle concessionarie dal 10 giugno 2017 con prezzi compresi fra i 16.950 euro della 1.2 meno potente (di serie l’avviso di uscita di corsia, il cruise control e la radio col Bluetooth, ma senza la possibilità di avere il climatizzatore) e i 23.450 euro della 1.6 Innovation a gasolio del test (120 CV), un prezzo che include i cerchi in lega di 16”, il sistema OnStar (servizio di assistenza on line sempre attivo e chiamata automatica ai soccorsi in caso d’incidente), l’hotspot Wi-Fi, il climatizzatore automatico bizona, l’impianto infotainment con connessioni Android Auto e Apple Car Play, il tetto di colore contrastante (bianco, grigio o nero). Non manca un’offerta lancio: 14.900 euro anziché 18.450 per la 1.2 Advanced da 82 CV (di serie tutto il necessario, climatizzatore manuale compreso). Fra gli optional, il pacchetto Opel Eye (da 400 euro, disponibile a partire da settembre 2016) con aiuti alla guida, come l’avviso anti-colpo di sonno e la frenata automatica d’emergenza (funziona fino a 85 km/h). Il divano scorrevole è nel pacchetto Vesatility (350 euro); il navigatore ne costa 800. 

Avanti, c’è posto

Spazioso e nel complesso ben fatto (la parte superiore della plancia è morbida al tatto), l’abitacolo della Opel Crossland X è piuttosto austero, ma accogliente. L’imponente plancia offre comandi disposti ordinatamente e un chiaro schermo al centro per l’impianto multimediale (efficace l’integrazione con i telefonini Android). La posizione di guida rialzata, con il sedile AGR (500 euro, è certificato da un ente indipendente di specialisti per la postura) ben regolabile (ha anche il supporto per le gambe estensibile), è confortevole; il divano (fisso nella vettura del test) non ha un’imbottitura molto dura, e può ospitare senza troppi problemi tre adulti. Più che soddisfacente la disponibilità di portaoggetti, specie nella zona fra i sedili e alla base della consolle, ove sono concentrate le prese Usb e il punto di ricarica Wireless per i telefonini predisposti. Il cassetto di fronte al passeggero anteriore è refrigerato. Il baule è capiente (410/1255 litri), ha una soglia di accesso non troppo lontana dal suolo (72 cm) e offre un vano di forma regolare. La Opel Crossland X 1.6 turbodiesel Innovation 120 CV ha anche il pratico fondo regolabile su due altezze: quella più alta permette di disporre di un vano sottostante alto 12 cm. Ripiegando il divano, è possibile caricare oggetti lunghi fino a 172 cm.

Non impegna

Anche se non dei più pronti ai bassi regimi, i 120 cavalli della Opel Crossland X 1.6 turbodiesel Innovation garantiscono un valido sprint in accelerazione (realistici i 9,9 secondi dichiarati per lo “0-100” e i 187 km/h della velocità massima ufficiale). Nelle riprese in quinta e sesta marcia, invece, ci sono parsi meno incisivi. Lo sterzo, non troppo leggero, è più preciso che pronto, ma intonato all’indole rilassata di questa confortevole crossover. Le sospensioni filtrano a dovere la maggior parte delle sconnessioni, ma non offrono il massimo in fatto di agilità: l’auto non è impacciata ma, considerate sue dimensioni ridotte, l’avremmo detta più reattiva. Comunque la tenuta di strada non crea problemi (d’aiuto i pneumatici 215/50 R 17, da 100 euro): l’auto risponde in modo intuitivo e solo esagerando si costringe l’Esp a intervenire. Il cambio ha una leva lunga e dalla corsa estesa: gli inserimenti sono abbastanza precisi, ma un po’ bruschi se la si aziona in modo più deciso. Migliorabile il pedale della frizione: è piuttosto consistente da premere e, alla lunga, nel traffico può affaticare. Più che apprezzabili i freni e l’insonorizzazione dell’abitacolo (efficace anche quella del motore): peccato che, già intorno ai 100 km/h, divenga nettamente avvertibile il rumore di rotolamento dei pneumatici sull’asfalto. Altra nota stonata: i larghi montanti posteriori del tetto riducono la visibilità laterale (la retrocamera è nel RearView pack, a 450 euro). Niente male i consumi rilevati dal computer di bordo: nel test, svolto su strade collinari, stando allo strumento l’auto ha percorso in media circa 16 km/l (25 quelli dichiarati).

Secondo noi

PREGI
> Baule. È ampio e ben sfruttabile.
> Opel OnStar. Avere un call center a disposizione 24 ore su 24 è una bella comodità…
> Sterzo. Ha una buona precisione.

DIFETTI
> Frizione. Il pedale non è dei più leggeri da premere.
> Rumorosità. Quella generata dal rotolamento dei pneumatici dà fastidio.
> Visibilità. La forma della carrozzeria riduce parecchio quella laterale posteriore.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3500 giri
Coppia max Nm/giri 300/1750
Emissione di CO2 grammi/km 105
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 187
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,9
Consumo medio (km/l) 25
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 421/177/161
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1244
Capacità bagagliaio litri 410/1255
Pneumatici (di serie) 205/50 R16
VIDEO
loading.......
Opel Crossland X
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
21
29
36
42
VOTO MEDIO
2,7
2.664475
152
Aggiungi un commento
Ritratto di Chapman
16 maggio 2017 - 15:17
Preferisco una 500L Trekking... Questa Crossland X è veramente brutta fuori! Gli interni invece mi piacciono.
Ritratto di Leonal1980
16 maggio 2017 - 22:10
3
500L una brutta copia di un successo... la 500 che è stupendamente imbattibile per quando la L è inguardabile.
Ritratto di RAFFAELE EPIS
18 maggio 2017 - 10:38
HAI PIENAMENTE RAGIONE ,LA 500 NORMALE HA FASCINO BELLA RINFRESCATA SENZA TRADIRNE IL PASSATO GLORIOSO ,LA L FA VOMITARE EPPURE LA COMPRANO ,MA SAI IL BELLO DICONO CHE SIA SOGGETTIVO ,IO DICO CHE IL BRUTTO E' UN DATO DI FATTO E BISOGNA AVER BUON GUSTO , C'E' GENTE CHE BEVE SPUMANTE DA 2 EURO E DICE CHE E' PIU' BUONO DI UN SATEN BERLUCCHI, MA TU SAI CHE LA CLASSE NON E' ACQUA E SE STRA VENDONO A CARO PREZZO IL BRUTTO FIN CHE CHI NON HA GUSTO LO COMPRA --FANNO BENE
Ritratto di Giuseppe67
6 settembre 2017 - 22:35
500 x e 500 l praticamente comò su quattro ruote
Ritratto di mirko.10
16 maggio 2017 - 15:28
2
Ed intanto e' come se opel volesse farsi attendere in maniera egocentrica sulla ormai superata soluzione dell'indicatore di direzione fissato nel parafango.....quanto al rumore eccessivo del rotolamento dei pneumatici sta' tanto a significare che in progetti attuali, in auto moderne, sarebbe un fastidio che deve essere studiato molto bene! Questo fastidio fa' parte di un paragrafo del passato....oggi vogliamo molto piu' silenzio e confort di marcia. Compro opel o dacia? Nasconde leggerezze progettuali come per dacia che parte ad avere,appunto, leggerezze addirittura organizzative!
Ritratto di AMG
16 maggio 2017 - 15:36
Oddio che orrore... Ma perché la Ohpel non chiude i battenti e lascia riposare gli occhi e i cuori della brava gente che prende un'amarezza e un mezzo infarto continuo a vedere gran parte della sua gamma?
Ritratto di AlexTurbo90
16 maggio 2017 - 23:51
Eh no, caro AMG! Non eri proprio tu qualche tempo fa a scrivere, sotto l' articolo riguardante l' acquisizione ufficiale di Opel da parte di PSA, che speravi in una "ventata di aria fresca nello stile" (o una roba del genere)? Bene, QUESTA è la prima Opel sviluppata interamente in collaborazione con Peugeot e Citroen, ed è strettamente derivata dalle cugine 2008 e futura C3 Aircross. Riprende chiaramente lo stile delle due auto sopracitate (perché, come come VAG insegna, con la condivisione di pianali, motori, lamierati e quant' altro, le auto si somigliano tutte). Quindi, se non vuoi risultare incoerente con ciò che scrivesti all' epoca, questa Crossland X o te la fai piacere... o te la fai piacere! Molto probabilmente, passando sotto il controllo di PSA, d' ora in avanti il marchio morirà (per tua somma gioia). Ma sinceramente, ti invito a sciaquarti la bocca se parli dello stile delle attuali Opel progettate sotto GM, perché ad esempio l' Astra non sarà certo bellissima e innovativa nel design, ma come auto generalista è sicuramente più valida di una psudo-premium con prezzi spropositati, motori Renault e finiture comunque al di sotto di alcune sue rivali come l' Audi A3 (e comunque, non è nemmeno tutta 'sta gran bellezza). E la nuova Insigna (progetto ancora GM) è certamente più bella e slanciata di quel carrozzone di Mercedes Classe E, che ha uno stile così scialbo da far venìre il colpo di sonno (per la noia) a chiunque se la ritrovi davanti! Per non parlare dell' effetto "fotocopia" che trasmette, distinguendosi (nello stile esterno) dalla più grossa Classe S e dalla più piccola Classe C soltanto per le dimensioni e pochi altri dettagli. Per quanto mi riguarda, riterrò TUTTE le nuove Opel costruite sotto il controllo di PSA degli aborti stilistici (e molto probabilmente, anche meccanici, a giudicare già dalle prime impressioni di AV su questa Crossland X). Ma ripeto, te faresti meglio a fartele piacere visto che speravi in un cambiamento dello stile, altrimenti farai la figura dell' incoerente davanti a tutti i frequentatori di questo sito. Eccoti accontentato: è diventata una francese a tutti gli effetti, "tedeschizzata" ormai solo nel nome. Visto che le piattaforme sono quelle, lo sono anche i LAMIERATI, quindi lo stile resta fondamentalmente lo stesso tra i vari modelli dei marchi Opel, Peugeot, Citroen e DS.
Ritratto di AMG
17 maggio 2017 - 12:14
Il proposito iniziale è quello di rispondere argomentando le tesi e confrotandosi, ma penso che qui c'è ben poco di cui discutere leggendo quanto hai estratto dalla tua mente. Lasciamo perdere i tuoi giudizi personali. Questo modello NON è il prodotto di PSA, ma quello di GM in una collaborazione di parti meccaniche semmai di PSA. E il risultato è un abominio, un colpo terribile alla vista umana... È brutta caspita ma di un brutto da non non poter vedere proprio! Così come la Corsa (specie nella coda) o la KARL?? O la nuova MOKA cielo è la fiera degli orrori! Meglio la Insignia e l'Astra ma restano comunque anonime (Astra) poco moderne e sicuramente non risollevano da sole le sorti del marchio (che di tedesco non ha NULLA, già adesso)
Ritratto di Ale94
17 maggio 2017 - 16:34
Esatto comunque penso la Opel Astra penso sia la miglior per adesso dopo l Insigna 2008. La Karl è penosa sembra peggio di un auto coreana (alla fine è quello) la Corsa è brutta fuori e il restyling ha cercato di migliorare solo qualcosa di vecchio l Astra non brilla di certo per lo stile peró dentro diciamo ci siamo quasi. Poi sono gusti personali non si discute di certo prenderei un Golf MK7 senza dubbio.
Ritratto di AlexTurbo90
17 maggio 2017 - 19:31
@AMG Pensala come vuoi, io ormai nemmeno ci provo più a convincerti che NON CONTA a quale gruppo appartenga un marchio, conta la sua la nazionalità di origine. Altrimenti Volvo dovrebbe essere un marchio cinese secondo la tua visione a dir poco distorta. Oppure Alfa Romeo dovrebbe essere anche americana, e non solo italiana. Bah... che ti devo dire? Resta nelle tue convinzioni. Comunque non aspettarti un bel confronto, se scrivi commenti palesemente provocatori. Io ho semplicemente risposto con un altro commento provocatorio. Poi vabbè, dire che Astra e Insigna sono anonime e (sopratutto) "poco moderne", ti qualifica per l' hater che sei. I fari Matrix led, offerti alla metà del prezzo con cui lo propongono altre case (soprattutto quelle premium), non sono moderni. No, no. E nemmeno il sistema On Star...certo! Comunque la Crossland X è un orrore, e su questo sono d' accordo, ma è chiaramente una 2008/C3 Aircross ricarrozzata (e lo si può anche dedurre dalla meccanica, in quanto il 1.6 della prova non è il cdti della GM powertrain, ma è il classico 1.6 hdi di Peugeot-Citroen.
Pagine