PRIMO CONTATTO

Peugeot 3008: il nuovo cambio convince

La Peugeot 3008 è disponibile con l’inedita trasmissione automatica a otto rapporti. Abbinata al 1.5 diesel è efficace, ma le palette dietro il volante non sono sempre comode.

12 luglio 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 35.250
  • Consumo medio

    24,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    108 grammi/km
  • Euro

    6
Peugeot 3008
Peugeot 3008 1.5 BlueHDi 130 CV GT Line EAT8
Due marce in più

Per la crossover media Peugeot 3008 (e per la più grande 5008 a sette posti) arriva un nuovo cambio automatico (sempre di tipo tradizionale, con convertitore di coppia) a otto rapporti. Realizzato dalla giapponese Aisin e con la gestione elettronica sviluppata dalla casa francese, questa trasmissione è più compatta e leggera (di 2 kg) rispetto alla precedente a sei marce e promette una maggiore efficienza. Proposta per tutti i motori della Peugeot 3008, è di serie per le unità più potenti (il 1.6 a benzina da 181 CV e il 2.0 diesel da 177 CV) e optional, a 1.950 euro, per il 1.2 benzina da 131 CV e il 1.5 turbodiesel di pari potenza (quello dell’auto del test). A proposito di prezzi, quelli della Peugeot 3008 sono compresi fra 26.600 euro per la 1.2 PureTech Turbo S&S Active a benzina (di serie l’avviso di involontario cambio di corsia, il climatizzatore automatico bizona e le ruote in lega di 17”) e 39.350 euro per la 2.0 BlueHDi S&S GT EAT8 a gasolio: quest’ultima include l’accesso senza chiave, il cruise control adattativo e le ruote di 19”. Accessori non presenti nella GT Line del nostro test che comunque non rinuncia a fari full led, frenata automatica d’emergenza, navigatore e ruote di 18”.

Sa come distinguersi

Per il resto, la Peugeot 3008 resta identica a quella che ha debuttato un anno fa. Si tratta di una crossover dal look originale, che miscela vistosi elementi cromati e neri a contrasto con la tinta scelta per la spigolosa carrozzeria. Grintoso il frontale con la mascherina a effetto tridimensionale e i “denti” del paraurti che si spingono nei fari. Altrettanto personali gli interni, dove spiccano la plancia su due livelli inframmezzati da un esteso ed elegante inserto in tessuto; la consolle, invece, è caratterizzata da originali tasti tipo alluminio disposti “a pianoforte”. La posizione di guida con il volante di piccolo diametro (35 cm la larghezza) e il cruscotto rialzato sulla plancia danno una sensazione di sportività, comune alle ultime Peugeot. Rispetto ad altri modelli della casa, la seduta rialzata (comoda la poltrona) minimizza la tendenza della corona a coprire parte della strumentazione (digitale e configurabile). I servizi di bordo della Peugeot 3008 sono concentrati nell’ampio schermo tattile (8”), ben visibile in cima alla consolle. Talvolta, però, sono macchinosi da utilizzare: per agire sul climatizzatore, per esempio, sono richiesti più passaggi attraverso le schermate del menù (può far distrarre dalla guida). Nulla da ridire sulla disponibilità di portaoggetti (capiente e refrigerato quello fra i sedili), e sullo spazio per i passeggeri (anche in tre sul divano non si sta male) e per i bagagli.

Un bell’andare

Fluidi e pronti sia il motore sia il cambio automatico della Peugeot 3008 1.5 BlueHDi S&S GT Line EAT8: favoriscono una guida disinvolta (alla portata lo “0-100” in 12,6 secondi e i 192 km/h di velocità massima) e rilassata. Nella modalità sportiva, inseribile con il tasto fra i sedili, la trasmissione mantiene più a lungo il rapporto inferiore (oltre ad appesantire leggermente lo sterzo e a rendere più decisa la risposta del 1.5). Non mancano le levette dietro al volante per gestire, all’occorrenza, le marce manualmente. Tuttavia, essendo fisse (sono solidali al piantone dello sterzo e non ruotano insieme al volante) oltre che abbastanza corte, nelle curve non sempre si riescono a raggiungere. In compenso, sul misto lo sterzo piuttosto diretto (oltre che preciso) e le sospensioni solide danno agilità: gli inserimenti nelle curve sono rapidi e precisi per una crossover. Sulle sconnessioni più marcate, però, la schiena non ringrazia. A fine test diamo un’occhiata ai consumi indicazioni del computer di bordo: dopo un centinaio di chilometri su strade extraurbane pianeggianti e in autostrada la media è di 15 km/litro. La casa, invece, ne dichiara 24,4. Controlleremo con i nostri strumenti in una prova completa…

Secondo noi

Pregi
> Agilità. L’auto è rapida negli inserimenti in curva.
> Cambio. Fluido e piuttosto rapido, ben si accorda al motore.
> Originalità. Sia dentro sia fuori l’auto questa Peugeot non è banale.

Difetti
> Comandi. Quelli per i servizi secondari riuniti nello schermo della plancia non sono d’immediato utilizzo.
> Palette del cambio. A volte restano fuori dalla portata delle dita.
> Sospensioni. Non sempre assorbono efficacemente le buche.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 96 (131)/3750 giri
Coppia max Nm/giri 300/1750
Emissione di CO2 grammi/km 108
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 192
Accelerazione 0-100 km/h (s) 12,6
Consumo medio (km/l) 24,4
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 445/184/162
Passo cm 268
Peso in ordine di marcia kg 1430
Capacità bagagliaio litri 520/1482
Pneumatici (di serie) 225/55 R18
Peugeot 3008
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
128
53
37
23
25
VOTO MEDIO
3,9
3.88722
266
Aggiungi un commento
Ritratto di Turbodiesel
12 luglio 2018 - 13:59
2
esteticamente è il suv che preferisco, un plauso a peugeot
Ritratto di alex_rm
12 luglio 2018 - 18:35
Sarebbe un Crossover piu che SUV,non ha nemmeno la trazione integrale. Ultimamente nelle pubblicita si chiamano SUV anche la C3 aircross,la opel Karl rock e la MB GLA.
Ritratto di tramsi
12 luglio 2018 - 21:09
La GLA è anche integrale.
Ritratto di rikykadjar
12 luglio 2018 - 15:41
3
Dal vivo rende meno che in foto ma quegli interni sono a dir poco spettacolari. Brava peugeot.
Ritratto di Alfa1967
12 luglio 2018 - 15:41
Sto utlizzando la 3008 gt line 180cv eat8 da un mese. Ho percorso 7000km e purtroppo persiste un problema al cambio automatico quando scala dalla 3 alla 2. Praticamente si sente un colpo secco e l'auto si blocca come se avessi premuto il freno poi riparte. Questo accade quasi tutti i giorni e non so perche. Qualcuno puo' darmi una risposta? Grazie
Ritratto di danielev80
13 luglio 2018 - 08:06
Perchè è francese! Io sono rimasto scottato con una citroen C4 e non mi fregheranno mai più!
13 luglio 2018 - 09:30
Scusa Alfa1967 perché non la porti in ass.za? Li sapranno probabilmente individuare subito il problema e porvi riparo. Un saluto.
Ritratto di Alfa1967
13 luglio 2018 - 14:49
Certo ma essendo noleggio lungo termine mi danno come auto sostitutiva una fiesta e fare 3000km in 4 giorni non e' molto confortevole. Inoltre in Peugeot mi hanno dato come attesa un mese. Pazzesco
Ritratto di marcoluga
14 luglio 2018 - 06:02
I miei vicini hanno appena svenduto la loro 500x per motivi analoghi, cambio automatico che strappa e motore discontinuo. Io aggiungo che la mattina quando l’accendevano sembrava più un veicolo agricolo che un auto. Il garage non è mai riuscito a rimediare. Sono ritornati a BMW. Spero che tu abbia più fortuna.
Ritratto di Alfa1967
14 luglio 2018 - 10:49
Le mie precedenti Alfa e l'attuale Giulia non hanno mai avuto problemi di cambio automatico. Questo della 3008 mi infastidisce
Pagine