PRIMO CONTATTO

Peugeot Traveller: spazio da van, comfort da auto

Disponibile in tre lunghezze, il nuovo Peugeot Traveller offre sino a nove posti. Il turbodiesel da 177 CV ha una bella coppia. Si viaggia in relax, ma l'accesso alla terza fila di sedili è migliorabile.

Listino prezzi Peugeot Traveller non disponibile

14 luglio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 44.400
  • Consumo medio

    17,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    151 grammi/km
  • Euro

    6
Peugeot Traveller
Peugeot Traveller BlueHDi 180 S&S EAT6 Standard Allure 8 posti
Uno stile che si fa notare

Il Peugeot Traveller è un van di grandi dimensioni nato da un progetto sviluppato dalla Peugeot in comune con la Citroen e la Toyota, che lo propongono, con minime modifiche estetiche, con i nomi rispettivamente di Spacetourer e ProAce. Dei tre, quello con del Leone si distingue per una linea più chic, soprattutto nell'allestimento Allure che si fa notare anche per i vetri posteriori scuri. Offerto con trazione a due o a quattro ruote motrici, prevede un ventaglio di tre lunghezze (Compact di 461 cm, Standard di 496 e Long di 5,31) e due passi (293 cm per il più corto, 328 per gli altri due), tutti configurabili fino a un massimo di nove posti. È nella versione intermedia che il van transalpino offre il miglior bilanciamento fra ingombri esterni e spazio interno, con un vano bagagli adeguato anche nella configurazione a 8 posti. Sviluppato sul pianale modificato EMP2, lo stesso della Peugeot 3008, condivide con il commerciale Expert gran parte della componentistica. Il frontale del Peugeot Traveller è reso importante dalla griglia sottile in posizione elevata. La fiancata, priva di particolari guizzi estetici, ha le porte posteriori scorrevoli che nel più ricco allestimento Allure sono ad azionamento elettrico: per aprirle, basta passare il piede sotto il fondo della vettura. Nel complesso risulta adatto tanto a un impiego come vettura da famiglia quanto come mezzo di lavoro, per servizio di noleggio con conducente o come minibus. 

Comodi anche in otto

Dell'abitacolo del Peugeot Traveller colpisce subito la grande ariosità: ci sono parecchi centimetri sopra le teste dei passeggeri e muoversi risulta agevole. Unico neo è l'accesso dall'esterno alla terza fila di sedili: la poltrona laterale, infatti, sulle Allure e Active scorre su binari e il suo schienale si ripiega, ma non si solleva per facilitare il passaggio ai posti "in fondo". Una volta accomodati, però, si sta davvero comodi anche in coda, e con il climatizzatore supplementare (standard su Allure, Active e Business Vip), che prevede le bocchette regolabili sul tetto per le due file posteriori, non c'è nulla da invidiare a quelli che siedono dietro il guidatore (a parte, forse, le tendine oscuranti integrate solo nelle portiere). Da notare, invece, che proprio in fondo, oltre ai portabicchieri c'è, sul lato sinistro una presa accendisigari, utile per la ricarica di tablet e telefonini. I sedili scorrono e si possono togliere dall'abitacolo per aumentare il vano di carico, sino a disporre, con 2 posti, di ben 3968 litri. Per chi opta per la versione a sette posti da segnalare la disponibilità del tavolino a scomparsa (1.720 euro). I nove posti sono disponibili a richiesta (150 euro) solo per gli allestimenti Business.

Il massaggio è di serie

L'allestimento Allure del Peugeot Traveller è quello di vertice tra i due proposti al pubblico privato: l'alternativa è l'Active, meno sfizioso ma meno caro di 5.750 euro e comunque equipaggiato con climatizzatore bizona, cruise control, “clima” supplementare posteriore e vetri oscurati. L'Allure, però, prevede di serie tutto quello che serve per viaggi in sicurezza e in relax: peccato che offra solo a parte la telecamera posteriore di posteggio, pressoché indispensabile nelle manovre, da acquistare a 640 euro con il pacchetto Visiopark 180 che include pure i sensori anteriori e posteriori di posteggio, gli specchietti elettrici e l’avviso di veicoli negli angoli ciechi degli specchietti esterni. In aggiunta rispetto all'Active, oltre alle già citate porte posteriori motorizzate ci sono anche il tetto panoramico, i sedili anteriori riscaldabili e con massaggio, i rivestimenti interni in pelle, l'head-up display, un impianto hi-fi da 188 Watt e i vetri della seconda e terza fila più scuri. 

Si guida in relax

Di primo acchito, alla guida del Peugeot Traveller c'è da fare l'occhio alle sue dimensioni imponenti, in particolare in città, e bisogna abituarsi alla sua posizione di guida piuttosto elevata, più da furgone che da Suv. Si tratta, però, di una sensazione che svanisce dopo alcuni minuti di utilizzo, una volta trovata la corretta posizione della poltrona (facilissimo, grazie alle regolazioni elettriche). Dolce nei passaggi di marcia, il cambio automatico si apprezza per la fluidità di funzionamento, soprattutto in città. Il motore spinge bene (sembrano realistici i 170 km/h promessi come velocità di punta) anche in salita, dove si apprezza la generosa coppia di 400 Nm disponibile a soli 2.000 giri. In sesta marcia, a 130 km/h “autostradali” il quattro cilindri a gasolio gira sornione proprio al regime di coppia massima, e il comfort acustico è relativamente elevato: si avvertono però fruscii aerodinamici dovuti all'ampio sviluppo frontale, e nel parabrezza è facile la formazione di fastidiosi riflessi di luce solare. Ben climatizzato e adeguatamente molleggiato, il Peugeot Traveller è un van che non va guidato come una suv sportiva: sia per la massa, sia per la risposta dello sterzo, non prontissima. Nel complesso, però, si viaggia bene in tutti gli ordini di posti e con le numerose possibilità di configurazione delle sue poltrone diventa un vero jolly per chi ha una famiglia numerosa e... un box di larghezza adeguata. Al termine del test, su strade prevalentemente extraurbane, abbiamo letto nel computer di bordo un consumo medi di 12 km/litro: un dato non male, anche se non così vicino ai 17,5 omologati.

Secondo noi

PREGI
> Cambio automatico. Dolce nei passaggi di marcia, si apprezza per la fluidità di funzionamento, soprattutto in città. 
> Comfort. Interni ben eseguiti, sull'Allure con materiali appaganti al tatto: offre una gran comodità per tutti i passeggeri.
> Versatilità. I sedili scorrono e si possono togliere dall'abitacolo per aumentare il vano di carico.

DIFETTI
> Accesso alla terza fila. Accomodarsi nei tre posti in coda non è agevole.
> Retrocamera. La telecamera posteriore, utilissima in parcheggio, va acquistata nel pacchetto Visiopark 180. 
> Riflessi. In determinate condizioni di luce si possono formare fastidiosi riflessi nel parabrezza.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1997
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 130 (177)/3750 giri
Coppia max Nm/giri 400/2000
Emissione di CO2 grammi/km 151
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 170
Accelerazione 0-100 km/h (s) n.d.
Consumo medio (km/l) 17,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 496/192/188
Passo cm 328
Peso in ordine di marcia kg 1730
Capacità bagagliaio litri 603-798/3968
Pneumatici (di serie) 255/55 R17
VIDEO
Peugeot Traveller
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
8
3
0
3
VOTO MEDIO
3,9
3.916665
24
Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
14 luglio 2017 - 17:45
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
14 luglio 2017 - 17:46
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di mika69
14 luglio 2017 - 17:48
Se non hai altre attrezzature è sufficiente. 308 SW ha un baule grandissimo. Purtroppo io ho il vizio di portarmi dietro un sacco di roba. tende, tavoli da picnic, griglie...figli, moglie, cani...tutto. Il gatto resta a casa però.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
14 luglio 2017 - 17:51
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Paolo76
30 agosto 2017 - 16:16
2
In realtà esiste la versione a trazione integrale ma solo con il 2.0 litri diesel 150 CV con cambio manuale.
Ritratto di Rav
14 luglio 2017 - 18:30
3
In effetti per le famiglie numerose e i noleggi con conducente questo segmento non è che offra chissà cosa. Si passa dal bello ma costosissimo Mercedes Classe V a furgoni con prezzi buoni ma orientati più al lavoro che al comfort per i passeggeri. Peugeot penso abbia azzeccato il posizionamento a metà, andando ad infastidire il Volkswagen Transporter con prezzi concorrenziali.
Ritratto di manuel1975
14 luglio 2017 - 19:18
fxx88 la 308 mi sembra piu stretta dietro come abitabilità.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
14 luglio 2017 - 21:36
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di stefbule
17 luglio 2017 - 18:00
11
La clientela dei monovolume si è ridotta, ma c'è ancora. Un bel restyling della 807 sarebbe stato l'ideale,aveva le dimensioni giuste, sembrava meno furgone, ma tant'è. Ovviamente avranno i loro interessi a fare un furgone per lavoro e porta persone, accontentano due tipi di clienti poi addirittura 4X4.
Ritratto di Giovanni Rana
20 luglio 2017 - 10:17
Ma questa è precisamente una 807, tanto per telaio come per componenti. Anche i sedili sono della 807 ma hanno rimosso il meccanismo che li rendeva mobili.
Pagine