PRIMO CONTATTO

Land Rover Range Rover Evoque: Gran classe, buona guida e piccolo baule

Elegante e rifinita con gusto e materiali di qualità, questa suv si muove senza problemi su strada come fuori. Ma ha poco spazio per i bagagli, e per comprarla serve un portafogli ben fornito.

29 luglio 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 47.300
  • Consumo medio

    17,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    149 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Land Rover Range Rover Evoque
Land Rover Range Rover Evoque 2.2 SD4 Prestige
Fedele al prototipo

All’inizio del 2008 la Land Rover aveva presentato la LRX, il prototipo di una suv dalle dimensioni relativamente contenute (circa 430 cm di lunghezza). Al pubblico, la LRX piacque così tanto che la casa inglese decise di metterla in produzione, derivandola dalla Freelander 2; oggi la vettura definitiva è pronta, e si chiama Range Rover Evoque. Oltre alla versione a tre porte (Coupé) che ha mantenuto praticamente invariata la linea elegante e innovativa del prototipo, c’è anche la più pratica cinque porte, che costa 1.000 euro in meno e non è poi molto diversa: ha il tetto più alto di tre centimetri e che non scende verso la coda.

Il lusso si paga

Come la LRX, anche la Range Rover Evoque piace. Lo confermano le richieste: tutte le auto che la Land Rover manderà in Italia nel 2011 sono già state vendute (le prenotazioni sono iniziate da un po’). E non si pensi che il successo derivi da un prezzo contenuto. Tutt’altro: in attesa della versione a due ruote motrici con il 2.2 a gasolio da 150 CV, prevista per febbraio-marzo 2012 e che dovrebbe costare circa 33.000 euro, adesso tutte le Evoque sono 4x4, e alla base della gamma c’è la Pure, con lo stesso 2.2, a 35.400 euro. Non sono pochi, in rapporto alla dotazione: di serie ci sono i cerchi in lega leggera di 17”, i sensori di parcheggio posteriori, la radio e il “clima”, ma per avere quest’ultimo del tipo bizona servono altri 200 euro, e si pagano a parte anche accessori come gli specchietti ripiegabili e sbrinabili elettricamente (280 euro) e i fendinebbia (300 euro). Del resto, la Range Rover Evoque è una suv di moda e “di lusso” (sul cofano c’è il nome Range Rover, che identifica i modelli più prestigiosi della casa inglese), e in quanto tale viene fatta pagare.

Un bell’ambientino

La Prestige a cinque porte che abbiamo provato, con un supplemento di 9.100 euro rispetto alla Pure (e altri 2.800 per il motore da 190 cavalli) è, ovviamente, più completa: citiamo, fra gli accessori di serie, i fari allo xeno, i cerchi in lega leggera di 19”, gli interni in pelle. Ecco: gli interni. Guardandosi attorno, gustandosi il disegno semplice, lineare ed elegante di ogni elemento e la qualità delle finiture, si percepisce subito che la Range Rover Evoque è un’auto raffinata: ricca, ma per nulla pacchiana. Per esempio, i rivestimenti in pelle (che ricoprono anche parte della plancia) sono particolarmente morbidi e ben realizzati; le maniglie e gli inserti in alluminio sono un piacere per gli occhi e la manopola del cambio automatico che sbuca dal tunnel centrale quando si avvia il motore è tanto spettacolare quanto comoda (per chi vuole inserire le marce a mano, ci sono le levette dietro le razze del volante); il “clima” è semplice da manovrare ed efficace, e lo stesso si può dire del navigatore (2.170 euro) e dell’hi-fi con 16 altoparlanti (1.510 euro) che si azionano tramite lo schermo di otto pollici a sfioramento.

Passeggeri abbastanza comodi, bagagli no

Date le dimensioni esterne, non ci si può lamentare dello spazio per i passeggeri: buono davanti e dietro, dove, comunque, si sta molto meglio in due che in tre. Difetti? A cercare bene, qualcuno si trova: mancano le maniglie d’appiglio sul tetto, utilissime per evitare che i passeggeri vengano troppo sballottati se si fa del fuori strada, e i vani portaoggetti sono pochi (e nessuno è refrigerato né illuminato). Infine, ma soprattutto, il bagagliaio della Range Rover Evoque è piccolo per un’auto di queste dimensioni; non esiste un valore dichiarato con il divano e la cappelliera in posizione d’uso, ma stimiamo sia di poco superiore ai 300 litri. L’accessibilità, invece, non è male: la soglia è a 71 cm da terra, e a filo con il piano.

Piacevole stradista

Una volta partiti, non si resta delusi: il quattro cilindri 2.2 turbodiesel della Range Rover Evoque è silenzioso e i suoi 190 cavalli trottano con piacevole omogeneità; certo, non ha la grinta sportiva del 2.0 turbo a iniezione diretta di benzina da 241 cavalli (abbiamo provato anche una Evoque con questo motore) ma la spinta è sempre soddisfacente, anche ai bassi regimi. Inoltre, il 2.2 è agevolato nel suo lavoro dal cambio automatico a sei rapporti (optional da 2.350 euro) che è rapido e dolce, e contribuisce a garantire un buono scatto: riteniamo che il tempo dichiarato dalla casa (8,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h) non sia lontano dal vero, e lo stesso vale per la velocità massima ufficiale (200 km/h). Buono anche il comportamento su asfalto: le strade tortuose e strette della prova hanno messo in evidenza come la Range Rover Evoque non sia per nulla “dondolante” in curva; preciso, diretto e abbastanza progressivo lo sterzo, potenti i freni.

Per nulla impacciata nel fuori strada

Da una Land Rover, per quanto poco “specialistica” come la Range Rover Evoque, ci si aspetta sempre una buona capacità di muoversi anche sui terreni difficili. Ebbene, per essere una suv, se la cava bene: l’abbiamo verificato su un percorso fangoso molto dissestato, con ripide salite e discese, che abbiamo superato senza problemi malgrado l’auto montasse gomme stradali. Merito della trazione integrale con differenziale posteriore Haldex, ma anche del sistema elettronico che permette di variare la risposta di motore e cambio in base al tipo di terreno, al regolatore di velocità in discesa (con un minimo di 6 km/h) e all’elevata altezza minima da terra (21,5 cm).

Secondo noi

PREGI >
> Comportamento su strada e fuori. Non eccelle in nessuno dei due casi, ma il compromesso è molto buono: guida piacevole su asfalto, notevoli agilità e sicurezza sui terreni difficili.
> Materiali. L’abitacolo è un vero salotto, finemente realizzato.

DIFETTI
> Bagagliaio. Se non si abbassa lo schienale per ampliarlo, lo spazio è poco.
> Prezzo. L’auto che abbiamo guidato, considerando gli optional, supera i 50.000 euro. Tanti, per una suv compatta.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2.179
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)/4000
Coppia max Nm/giri 420/2000
Emissione di CO2 grammi/km 149
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Integrale
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 436/197/164
Passo cm 266
Peso in ordine di marcia kg 1670
Capacità bagagliaio litri 575/1445
Pneumatici (di serie) 225/65 R 17
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
2.0 Si4 Pure 40.400 benzina 1.999 241/177 217 7,6 11,5 199 -
Coupé 2.0 Si4 Pure 41.400 benzina 1.999 241/177 217 7,6 11,5 199 -
2.0 Si4 Dynamic 48.700 benzina 1.999 241/177 217 7,6 11,5 199 -
2.0 Si4 Prestige 49.500 benzina 1.999 241/177 217 7,6 11,5 199 -
Coupé 2.0 Si4 Dynamic 49.700 benzina 1.999 241/177 217 7,6 11,5 199 -
Coupé 2.0 Si4 Prestige 50.500 benzina 1.999 241/177 217 7,6 11,5 199 -
2.2 TD4 Pure 35.400 gasolio 2.179 150/110 185 10,8 17,5 149 -
2.2 TD4 Pure Automatica 37.750 gasolio 2.179 150/110 180 11,0 15,6 170 -
Coupé 2.2 TD4 Pure 39.200 gasolio 2.179 150/110 185 10,8 17,5 149 -
Coupé 2.2 TD4 Pure Automatica 41.550 gasolio 2.179 150/110 180 11,0 15,6 170 -
2.2 TD4 Dynamic 43.700 gasolio 2.179 150/110 185 10,8 17,5 149 -
2.2 TD4 Prestige 44.500 gasolio 2.179 150/110 185 10,8 17,5 149 -
2.2 TD4 Dynamic Automatica 46.050 gasolio 2.179 150/110 180 11,0 15,6 170 -
2.2 TD4 Prestige Automatica 46.850 gasolio 2.179 150/110 180 11,0 15,6 170 -
Coupé 2.2 TD4 Dynamic 47.500 gasolio 2.179 150/110 185 10,8 17,5 149 -
Coupé 2.2 TD4 Prestige 48.300 gasolio 2.179 150/110 185 10,8 17,5 149 -
Coupé 2.2 TD4 Dynamic Automatica 49.850 gasolio 2.179 150/110 180 11,0 15,6 170 -
Coupé 2.2 TD4 Prestige Automatica 50.650 gasolio 2.179 150/110 180 11,0 15,6 170 -
2.2 SD4 Pure 38.200 gasolio 2.179 190/140 200 10,0 17,5 149 -
Coupé 2.2 SD4 Pure 39.200 gasolio 2.179 190/140 200 10,0 17,5 149 -
2.2 SD4 Pure Automaitca 40.550 gasolio 2.179 190/140 195 10,5 15,6 170 -
Coupé 2.2 SD4 Pure Automatica 41.550 gasolio 2.179 190/140 195 10,5 15,6 170 -
2.2 SD4 Dynamic 46.500 gasolio 2.179 190/140 200 10,0 17,5 149 -
2.2 SD4 Prestige 47.300 gasolio 2.179 190/140 200 10,0 17,5 149 -
Coupé 2.2 SD4 Dynamic 47.500 gasolio 2.179 190/140 200 10,0 17,5 149 -
Coupé 2.2 SD4 Prestige 48.300 gasolio 2.179 190/140 200 10,0 17,5 149 -
2.2 SD4 Dynamic Automatica 48.850 gasolio 2.179 190/140 195 10,5 15,6 170 -
2.2 SD4 Prestige Automatica 49.650 gasolio 2.179 190/140 195 10,5 15,6 170 -
Coupé 2.2 SD4 Dynamic Automatica 49.850 gasolio 2.179 190/140 195 10,5 15,6 170 -
Coupé 2.2 SD4 Prestige Automatica 51.650 gasolio 2.179 190/140 195 10,5 15,6 170 -
Land Rover Range Rover Evoque
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
236
83
25
25
35
VOTO MEDIO
4,1
4.138615
404
Aggiungi un commento
Ritratto di TIMMY
23 agosto 2011 - 09:24
bellisima ma davero costosa ancora piu' delle tedesche :le dimensioni sono della x1 ,q3 che sono le rivali dirette ma il prezzo e' quello della x3 q5 e glk
Ritratto di Gianvito
23 agosto 2011 - 14:53
Sul mercato uno Sport Utility Vehicle che abbia l'onore di portare questo acronimo. L'auto è bellissima e NON devi rivolgerti alle tedesche per acquistare una stradale travestita da finto SUV (X1 Q5 etc). Tutte le prove che ho seguito sulle tedesche erano esclusivamente per fartele "piacere" ma questa se prendi la famiglia e vai dalla spiaggia alla neve non c'è problema perchè è una land rover. Ho una VW Golf che ha 10 anni è arrivata l'ora di cambiarla.
Ritratto di krakcers
23 agosto 2011 - 16:38
Se prendi la famiglia e ci metti le valigie per mare e montagna sull'Evoque non ci stai
Ritratto di luca orru
26 agosto 2011 - 11:16
http://www.youtube.com/watch?v=oQa517M-ULk
Ritratto di gig
2 marzo 2012 - 15:38
Splendida auto. Una macchina tutto fare, adatta agli sterrati come alla famiglia, ma votata anche al fascino e soprattutto alla versatilità, alla qualità ed allo spazio. Il prezzo della versione base (Pure) è 35695 euro. Sono pochi considerando le doti dell' auto, la bellezza e la qualità, rapportati ad una soddisfacente dotazione, che va però obbligatoriamente ampliata con i fendinebbia (grave non ci siano) da soli 303 euro e con gli specchietti retrovisivi esterni ribaltabili elettricamente (è vergognoso averli manuali e, soprattutto, sono d' obbligo se non li si vuole frammentare in città, dove, ad "orecchie aperte", l' auto supera i 200 centimetri) che vengono 282 euro. In tutto raggiungiamo la cifra di 36280. Mettiamoci Ipt, spese di approntamento, pulizia e immatricolazione vettura e togliamoci il prezzo di un eventuale "sconticino" e arriveremo a circa 36000 euro. Non ne trovate un altra così di vettura: bella, grintosa, elegante e, per la prima volta nella storia, pratica. Credo non servano altri accessori nè altri accorgimenti per renderla perfetta. Se avessi i soldi, sarebbe la mia auto. Spero vivamente di riuscirne a provare una: uno dei migliori modelli della Casa inglese. Ora che arriva pure la cabrio, poi, siamo proprio al completo...!
Ritratto di marcooo90lambo
14 aprile 2012 - 14:42
bella...una macchina che si compra dandoretta alcuoree non alla ragione
Ritratto di marcooo90lambo
14 aprile 2012 - 14:43
bella...una macchina che si compra dandoretta alcuoree non alla ragione
Ritratto di SaverioS
27 settembre 2012 - 15:44
( se il prototipo viene fatto bene !! ) e questo il segreto. In un mercato piatto bisogna avere il coraggio di osare, quì gli ingredienti ci sono tutti nome, concretezza,serietà e onestà, VENDERA' MOLTO nonostante la crisi.
Ritratto di Evoque4ever
19 gennaio 2014 - 00:49
Io ho avuto la fortuna di poterne comprare una e vi giuro che è come andare in giro con un disco volante. La gente mi ferma per strada per dirmi "è l'auto dei miei sogni", i bambini davanti scuola si fermavano tutti attorno ad ammirarla, la lascio parcheggiata e quando vado a riprenderla trovo spesso qualche fan che l'ammira e appena vede accendersi le frecce e sbloccare le porte, va via facendo finta di niente. Forse nemmeno con una Ferrari mi sarei tolto tante soddisfazioni. BELLA BELLA BELLISSIMA piace a tutti.
Ritratto di Flavio Pancione
19 gennaio 2014 - 02:17
7
posso dire una cosa? Non te la prendere, bella auto davvero, auguri. Ma mi sembra eccessivo..e lasciamo in pace la Ferrari..
Pagine