PRIMO CONTATTO

Renault Kadjar: è spaziosa e non manca di brio

La rinnovata Renault Kadjar si conferma accogliente. Il nuovo 1.3 a benzina spinge bene e non fa troppo rumore. Alta la soglia di carico.
Pubblicato 06 dicembre 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 30.550
  • Consumo medio (dichiarato)

    17,9 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    133 grammi/km
  • Euro

    6d-Temp
Renault Kadjar
Renault Kadjar 1.3 TCe 160 CV Sport Edition2 EDC
I motori non sono gli stessi

Le principali novità dell’aggiornamento della suv Renault Kadjar (modello nato nel 2015) sono nei motori. Arrivano i quattro cilindri 1.3 turbo a benzina da 140 e 159 CV (realizzati assieme a Nissan e Mercedes), che sostituiscono il 1.2, e la versione rivista del noto 1.5 diesel: ha 114 CV, quattro più di prima. Queste unità sono già ordinabili e a maggio 2019 si aggiungerà il debuttante 1.7 a gasolio da 150 CV (anche per i modelli a trazione integrale), che rimpiazza il 1.6. Più di facciata, invece, il restyling della carrozzeria: include paraurti più ampi (la lunghezza dell’auto cresce da 445 a 449 cm), arricchiti di cromature e fendinebbia a led, diversi cerchi (da 17” a 19”) e una mascherina leggermente rivista. I prezzi della Renault Kadjar partono da 21.350 euro e gli allestimenti sono quattro: Life, Business, Sport Edition e Sport Edition2. Per tutti sono di serie sei airbag, controllo arretramento in salita, cruise control, radio, Bluetooth, prese Usb e (eccetto la base Life) cerchi in lega, “clima” bizona, fendinebbia, navigatore, sedile posteriore frazionato. La Sport Edition2 ha anche i fari full led e la telecamera per il riconoscimento dei segnali stradali. La frenata automatica d’emergenza, i sensori dell’angolo cieco e l’avviso di superamento involontario di corsia sono nei pacchetti Techno Sport e Techno Sport2 (da 500 euro).

Cresce la qualità

A bordo della Renault Kadjar gli interventi riguardano l’ergonomia e le finiture. Diversi materiali rivestono la plancia e l’interno si può impreziosire con elementi in alluminio satinato e selleria in Alcantara. Inoltre, le sedute delle poltrone anteriori sono estensibili per un maggior supporto delle gambe. Cambiano anche i comandi degli alzavetro nelle porte e i tasti del clima: i tre grossi pomelli (uno in più di prima) inglobano mini schermi che indicano la temperatura impostata e la direzione dei flussi dell’aria. Rinnovato pure il display di 7” del sistema multimediale che, oltre a integrare i comandi virtuali del navigatore e di svariati servizi, consente di replicare alcune app degli smartphone (tramite Apple CarPlay e Android Auto). Peccato che restino scomodi da raggiungere i tasti del cruise control: arretrati nel tunnel centrale, costringono a distogliere lo sguardo dalla strada. Un’altra miglioria riguarda il sistema di riconoscimento dei segnali stradali attraverso la telecamera frontale: il suo funzionamento dovrebbe risultare più puntuale. Il bagagliaio si conferma grande e ben sfruttabile: con anche lo schienale del sedile anteriore reclinato, si ottiene un piano di carico lungo oltre 250 centimetri. È un po’ troppo alta, invece, la soglia di carico, a 76 cm da terra.

Le sospensioni badano più al comfort

Nel test abbiamo guidato la Renault Kadjar 1.3 TCe Sport Edition2 nella versione più potente: quella da 159 CV. Il quattro cilindri turbo a benzina ha le sue doti migliori nella prontezza di risposta ai bassi regimi, nella rumorosità limitata e nelle contenute vibrazioni. E ci è sembrato riuscito l’abbinamento col cambio robotizzato a doppia frizione EDC a sette marce: garantisce dolci e piuttosto rapidi passaggi di rapporto. Lo sterzo è abbastanza preciso ma, nonostante il brio del 1.3, nei percorsi ricchi di curve l’auto non invoglia a correre: le sospensioni cedevoli fanno inclinare la vettura di lato (senza pregiudicare, comunque, la buona tenuta di strada). Scarsa la visibilità posteriore: meglio affidarsi alla retrocamera (di serie). Alla fine del test (su un percorso misto, in prevalenza su strade di campagna, ma con parecchi tratti su sterrati e percorsi accidentati) ci siamo avvicinati a una percorrenza media di 13,0 km/l, da computer di bordo (quella omologata è di 17,9 km/l). Se si ha la necessità di affrontare spesso dei tratti di strada a scarsa aderenza, meglio aggiungere il sistema di controllo della trazione Extended Grip (250 euro): frena la ruota che slitta, trasferendo la coppia a quella con maggiore grip.

Secondo noi

PREGI

> Cambio EDC. Il doppia frizione a sette marce è dolce e veloce.
> Motore. È progressivo e poco rumoroso.
> Spazio. Quattro persone viaggiano comode, il quinto non soffre. E anche il vano bagagli è ampio.

DIFETTI
 
> Soglia di carico. È lontana dal suolo: caricare oggetti pesanti richiede maggiore sforzo.
> Tasti del cruise control. La loro posizione tra i sedili anteriori li rende scomodi da utilizzare.
> Visibilità posteriore. Il lunotto piccolo e i montanti larghi del tetto creano qualche problema in retromarcia.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1332
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 117 (159)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 270/1800
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (rotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 210
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,3
Consumo medio (km/l) 17,9
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 449/184/161
Passo cm 265
Peso in ordine di marcia kg 1415
Capacità bagagliaio litri 472/1478
Pneumatici (di serie) 225/45 R19
Renault Kadjar
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
86
64
64
46
62
VOTO MEDIO
3,2
3.20497
322


Aggiungi un commento
Ritratto di Gatsu
7 dicembre 2018 - 11:17
2
All'inizio non mi piaceva granché, poi l'ho vista dal vivo e gli interni li ho decisamente rivalutati, cmq col 1.3 non la sceglierei mai
Ritratto di Gatsu
8 dicembre 2018 - 01:17
2
Ah sì, con quella il 1.3 è ottimo ;-)
Ritratto di alpi65
12 febbraio 2019 - 13:31
come mai?
Ritratto di Gatsu
12 febbraio 2019 - 14:16
2
Un 1.3 su un'auto di questa mole è troppo piccolo, si sforza troppo ed è facile che si rompe, il mio meccanico li ha sempre sconsigliati, stiamo parlando di un auto grande come il Qashqai, quindi ci vuole minimo un 1.6 in su.
Ritratto di alpi65
12 febbraio 2019 - 16:43
ma è un 140 cv....
Ritratto di Gatsu
12 febbraio 2019 - 19:26
2
Non conta la potenza, Il problema è che il motore è troppo sottodimensionato per gestire questo peso, anche se metti il turbo e una mappatura per aumentare la potenza è innegabile che un motore così piccolo si sforzi di più di uno più grande a parità di potenza, questi motorini vanno benissimo su city Car e utilitarie, ma dalle medie in su ci vuole altro, per spingere questo peso dovrà sempre girare a regimi medi/alti e motori così hanno vita breve e si rompono presto, un motore 1.6 già andrebbe meglio a parità di potenza perché spingerebbe di più ai bassi avendo una camera di combustione più grande, invece quello piccolo deve sforzarsi molto di più E quindi anche i consumi ne risentono.
Ritratto di alpi65
12 febbraio 2019 - 23:13
Ma ad uno che fa sui 5000 km l anno la consiglieresti?
Ritratto di Gatsu
12 febbraio 2019 - 23:39
2
Non la consiglierei in posti di montagna con salite annesse, puoi al massimo vedere x il 1.5 Dci da 115 CV, è "moscio" x il peso dell'auto ma se fai pochi km o non hai velleità sportive potrebbe andare bene, altrimenti andrei di Kia Sportage o Hyundai Tucson con il 1.6 diesel da 136 CV (ma se fai pochi km come dici puoi anche vedere nella Kia/Hyundai il 1.6 benzina da 132 CV, ti risparmi almeno 5000 euro)
Ritratto di alpi65
13 febbraio 2019 - 04:31
No garage.prevalentemente uso città in pianura.
Ritratto di alpi65
13 febbraio 2019 - 07:49
mi piacerebbe anche la qasqhai 1.3 140cv. sportage/tucson non mi attirano.
Pagine