PRIMO CONTATTO

Seat Arona: a gasolio con brio

Con il 1.6 TDI da 95 CV e il cambio a doppia frizione, la guida di questa piccola crossover è piacevole. Sotto tono alcune finiture.

Pubblicato 03 giugno 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.200
  • Consumo medio

    18,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    141 grammi/km
  • Euro

    6d-Temp
Seat Arona
Seat Arona 1.6 TDI Xcellence DSG
Il diesel meno potente
 
 
Fra le crossover della casa spagnola, la Seat Arona è quella più piccola: con 414 cm di lunghezza, supera 8 cm l’utilitaria Ibiza da cui deriva. Rispetto a quest’ultima, la Seat Arona è più alta di 11 cm e con una distanza fra il fondo dell’auto e il suolo maggiorata di 3,6 cm (per un totale di 19 cm): quanto basta per facilitare l’accesso a bordo e per affrontare strade dissestate. Oltre che a benzina e a metano, questa crossover dalle forme spigolose e dell’aspetto gradevole c’è anche a gasolio con i 1.6 da 95 o 116 CV. Quello dell’auto del test è il meno potente, abbinato al rapido e morbido cambio robotizzato a doppia frizione DSG e con sette marce (€ 1.500) .
 
È costosa, ma offre tanto

La Xcellence del test è la Seat Arona con il 1.6 TDI da 95 CV più costosa: 23.700 euro. Prezzo che include una equipaggiamento completo: oltre alla vernice bicolore (che aggiunge personalità all’auto), sono di serie comodità come l’accesso e l’avviamento senza chiave e il climatizzatore bizona. Il prezzo include anche un moderno impianto multimediale completo di navigatore e la carica senza fili per gli smartphone predisposti. Sono tutti accessori assenti nella Style (21.500 euro), che non rinuncia all’avviso colpo-di sonno, al cruise control e ai sensori posteriori di distanza, che mancano nella Reference (19.750 euro, con il climatizzatore manuale e la frenata automatica d’emergenza). Fra gli optional, i fari full led (600 euro).

Non c’è tutto

In rapporto alle dimensioni della carrozzeria l’abitacolo della Seat Arona è spazioso. Si starebbe piuttosto bene anche in cinque, se il rigonfiamento nel tunnel non togliesse agio a chi sta al centro del divano. Corretta la posizione di guida rialzata e ben regolabile tramite leve e manopole. Bene anche la disposizione razionale dei comandi (intuitivo da utilizzare il moderno impianto multimediale con schermo di 8” e connessioni Android Auto e Apple CarPlay) e la facilità di lettura del cruscotto. Peccato che quest’ultimo non includa la spia degli anabbaglianti: quella inserita nella manopola per le luci montata in basso, nel lato sinistro della plancia, è fuori dal campo visivo del guidatore. Altra manchevolezza: l’assenza delle maniglie nel soffitto. Quanto alle finiture, gli assemblaggi sono accurati, ma le plastiche tutte rigide al tatto (braccioli nelle porte inclusi), hanno un aspetto economico. Con 400 litri a divano in uso (1200 ripiegandolo) il baule è ampio e col pavimento regolabile su due livelli: è possibile quindi avere un vano più profondo o creare un piccolo doppiofondo. Peccato che, a differenza della “cugina” Volkswagen T-Cross (condividono la meccanica), per la Seat Arona non sia previso il divano scorrevole in senso longitudinale (per dare più agio ai passeggeri o ai bagagli).

Un bel guidare

La Seat Arona 1.6 TDI si guida senza fatica e con grande “scioltezza”. I 95 CV sono vispi e l’efficienza del cambio DSG li sa sfruttare al meglio: i sorpassi sono rapidi, anche fuori città. L’insonorizzazione del 1.6 TDI non è particolarmente curata, ma il DSG ci mette una “pezza” perché, se le condizioni del traffico lo consentono, va subito alla ricerca delle marce lunghe, distendendo i giri del motore a vantaggio del comfort acustico e anche del consumo: nel test su strade extraurbane il computer di bordo ha registrato una media pari a 16,6 km/l (18,5 km/l il dato dichiarato). Quanto allo sterzo, è piuttosto preciso e non pesante da azionare mentre le sospensioni non sono delle più morbide ma, in compenso, favoriscono l’agilità.

Secondo noi

PREGI
> Cambio. Il DSG “infila” le marce con rapidità nelle riprese, ma aiuta anche a tener bassi i consumi.
> Guida. Non è affaticante e può essere anche briosa.
> Spazio. In rapporto alle dimensioni dell’auto, abitacolo e baule sono grandi.
 
DIFETTI
> Divano. Non è scorrevole, a differenza di alcune rivali: avrebbe migliorato lo sfruttamento degli spazi. 
> Luci. Manca la spia degli anabbaglianti.
> Materiali. Le plastiche della plancia sono dure al tatto.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/2750-4600 giri
Coppia max Nm/giri 250/1500-2600
Emissione di CO2 grammi/km 141
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (rotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 174
Accelerazione 0-100 km/h (s) 12.8
Consumo medio (km/l, ciclo WLTP) 18,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 414/178/155
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1245
Capacità bagagliaio litri 400/1280
Pneumatici (di serie) 205/60 R16
Seat Arona
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
26
47
47
41
50
VOTO MEDIO
2,8
2.80095
211
Aggiungi un commento
Ritratto di Leonal1980
4 giugno 2019 - 16:45
4
il tuo paragone è come uno che compra una leon e dice che costa meno di una passat...
Ritratto di Twincharger
4 giugno 2019 - 15:53
Da paragonare al Vw T- cross! Occhio ai segmenti di appartenenza.
Ritratto di treassi
4 giugno 2019 - 18:08
A
Ritratto di lidel
4 giugno 2019 - 21:13
1
cambio dsg 7 marce a secco, mi basta questo dato per ignorare quest'auto che costa tra l'altro uno sproposito ed ha interni pessimi. per quella cifra trovo la 3008 km 0 hdi eat 8 che è tutto un altro pianeta
Pagine