PRIMO CONTATTO

Seat Ibiza: spaziosa e con verve

Ricca di tecnologie per la sicurezza e spaziosa, anche con il tre cilindri 1.0 turbo a benzina da 95 cavalli la nuova Seat Ibiza si muove con agilità in città e fuori. Non granché le plastiche dell’abitacolo.
10 maggio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 15.650
  • Consumo medio (dichiarato)

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    106 grammi/km
  • Euro

    6
Seat Ibiza
Seat Ibiza 1.0 EcoTSI 95 CV Style
Per 21 cv in meno

Dopo aver testato la nuova Seat Ibiza con il 1.0 turbo a benzina da 116 CV (vedi qui), ecco le nostre impressioni dell’utilitaria spagnola mossa dal 1.0 EcoTSI con 95 cavalli, già prenotabile in Italia e in vendita da giugno. Di questa quinta generazione dell’Ibiza (il primo modello del gruppo Volkswagen a sfruttare la piattaforma modulare MQB A0, comune a tutti i futuri modelli di circa quattro metri di lunghezza) si apprezzano anzitutto le linee, più “cattive” di quelle della precedente grazie anche a nervature più profonde su cofano e fiancate. Lunga 406 centimetri, l’auto è anche più larga di 9: l’abitacolo è spazioso, con sedili anteriori davvero comodi, mentre il divano pare quasi quello di una berlina media. Lavorate bene le plastiche, ma non proprio morbide al tatto (eccezion fatta per i poggiabraccia). Comandi e strumenti sono facili e intuitivi: peccato, però, che il tachimetro a lancetta sia troppo fitto di numeri e trattini. Davvero pratico il baule, con 355 litri di capacità (63 in più di prima) e la soglia di carico a 71 cm dal suolo.

Salto tecnologico

Questa nuova edizione della Seat Ibiza offre anche un apprezzabile “pieno” di tecnologia: dalla frenata automatica d’emergenza, al cruise control adattativo con funzione per la marcia in colonna, fino al sistema di ricarica senza fili per gli smartphone predisposti. Pratico e accattivante l’impianto multimediale con schermo di 8’’, dotato di navigatore con grafica 3D e in grado di sostenere i protocolli Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink che consentono il collegamento con lo smartphone. 

Motore? promosso

Ad andatura cittadina, nella Seat Ibiza 1.0 EcoTSI Style da 95 CV colpiscono subito la silenziosità e l’elasticità del tre cilindri 1.0 turbo a benzina: sempre brioso, solo nelle accelerazioni più decise fa sentire la propria “voce”, che comunque non dà fastidio. Si apprezza la leggerezza dello sterzo in manovra, anche se non sempre brilla per precisione. Nel complesso la vettura è stabile e sicura. Poco avvertibile la differenza di potenza rispetto al “mille” da 116 cavalli: anche in questa variante, la risposta è sempre pronta, pur se lievemente inferiore. Diverso il cambio (a cinque marce invece che a sei), dagli innesti fluidi. Differenti anche i freni posteriori, a tamburo anziché a disco. Accreditata di un’accelerazione di 10,9 secondi sullo “0-100” e di una velocità massima di 182 km/h, l’auto ci ha dato l’impressione di poter mantenere quanto la casa promette. Per quanto riguarda i consumi, alla fine del test il computer di bordo indicava 16,8 km/l: più che accettabile, a fronte di un dato ufficiale di 21,3 km/l.

Un listino articolato

I prezzi della nuova Seat Ibiza (solo a cinque porte) partono dai 15.050 euro della Style con il 1.0 da 75 CV; per la vettura del nostro test, equivalente nell’allestimento ma col 1.0 EcoTSI turbo da 95 CV, servono invece 15.650 euro (17.400 per la più ricca Xcellence). Al top (per ora), la EcoTSI FR 1.0 da 116 cavalli, a 18.000 euro: per fine 2017, però, è attesa anche la FR 1.5 Evo, con 150. Nel 2018, possibile l’introduzione di versioni col cambio a doppia frizione DSG.

Secondo noi

Pregi
> Abitabilità. Cinque persone viaggiano davvero comode: quasi a livello di una berlina media.
> Baule. Consente di caricare facilmente numerose valigie, grazie alla buona capienza, alla forma regolare e all’altezza da terra.
> Tecnologia. L’auto offre sistemi di sicurezza e multimediali in abbondanza.

Difetti
> Plastiche. La qualità è buona, ma al tatto non sono morbide.
> Sterzo. Si apprezza la leggerezza in manovra, ma non sempre brilla per precisione.
> Tachimetro. A lancetta, è troppo fitto di numeri e trattini: non d’immediata lettura.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/5000-5500 giri
Coppia max Nm/giri 175/1500-3500
Emissione di CO2 grammi/km 106
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori a tamburo
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 182 km/h
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10,9
Consumo medio (km/l) 21,3
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 406/178/144
Passo cm 256
Peso in ordine di marcia kg 1065
Capacità bagagliaio litri 355/1165
Pneumatici (di serie) 185/65 R15
Seat Ibiza
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
91
58
66
20
41
VOTO MEDIO
3,5
3.5
276


Aggiungi un commento
Ritratto di Ale94
10 maggio 2017 - 18:51
É proprio carina! Riuscirà a vendere bene in Europa o ancora il marchio che si porta gli farà da freno?
Ritratto di studio75
10 maggio 2017 - 19:41
5
che bella! lo sterzo che diventa pesante in velocità non lo reputo un difetto. e le lancette fitte....ma chi le vede se si ha il cdb con la velocità in digitale?
Ritratto di AMG
11 maggio 2017 - 08:27
Sono d'accordo. Andando veloce ci sono curve differenti dove più rigidità non guasta
Ritratto di TommyTheWho
10 maggio 2017 - 19:50
8
Esteticamente, seguendo il solco della più grande Leòn, ha fatto passi avanti da gigante e, da quel che leggo, anche le altre voci rispondono molto bene alle richieste di chi desidera questo tipo di vettura. Sicuramente, a mio avviso, una delle migliori della categoria al momento.
Ritratto di studio75
10 maggio 2017 - 19:56
5
forse tra i veri difetti ci sono quei freni a tamburo al posteriore...
Ritratto di CiccioBe
11 maggio 2017 - 10:09
per le potenze ed i pesi in gioco è evidente che vanno più che bene....oramai montare anche i freni a disco al posteriore per vetture relativamente leggere e poco potenti è più una questione di marketing che altro.
Ritratto di Ercole1994
10 maggio 2017 - 20:22
Sempre detto che i nuovi frontali fatti da Seat, sono la parte migliore, infatti è ciò che mi piace di più sulla nuova Ibiza. Anche la fiancata merita, ma il posteriore...per me è no! Lo vedo troppo anonimo e molto somigliante all'attuale VW Polo. Basterebbe spostare la targa al centro del portellone, tipo la sorella crossover Arona, e perderebbe un po la sua aria dimessa. Comunque ciò che è più dimesso nella nuova Ibiza, sono gli interni, senza carattere e molto anni'80/90.
Ritratto di AMG
11 maggio 2017 - 08:29
A me pisce quella spartanità e linearità degli interni. Molto meglio di quelli curvi stile nuova Jeep Fiat o Ford ..
Ritratto di Ercole1994
11 maggio 2017 - 10:10
Guarda AMG, la linearità l'apprezzo molto su auto tipo Audi A4, ma essendo l'Ibiza un'auto destinata prevalentemente ad un pubblico giovane, avrei osato leggermente di più.
Ritratto di MAXTONE
10 maggio 2017 - 20:37
Davvero orrenda fuori, tozza e piena di spigoli ora che per giunta stanno pure passando di moda, gli interni sono terrificanti per me, dall'improbabile beige che fa tanto Dodge Neon 1995 al design cheap passando per la qualità delle plastiche molto molto bassa (il bello è che alcuni che fanno le pulci alle plastiche Toyota reputano ok queste quando quelle Toyota pareggiano tranquillamente con VW), io tra questa è Yaris Hybrid non cambierei un bullone, powertrain nettamente più avanzato a parte, ma a parità di prezzo con Yaris HSD hai proprio tutt'altra auto dal momento che col restyling hanno completamente cambiato le plastiche della plancia, ora morbide e piacevoli al tatto e alla vista.
Pagine