PRIMO CONTATTO

Smart fortwo cabrio: scattante, agile e… ariosa

La nuova Smart Fortwo cabrio Brabus è brillante e sa far divertire. Da 80 km/h in su, però, i fruscii aerodinamici e la rumorosità delle gomme si fanno sentire.

15 luglio 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.320
  • Consumo medio

    21,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    104 grammi/km
  • Euro

    6
Smart fortwo cabrio
Smart fortwo cabrio 90 Turbo twinamic Brabus Xclusive
Doppio scarico cromato

Con il suo piccolo tre cilindri da 109 CV, la cabrio Brabus è la Smart Fortwo di serie più potente mai realizzata. Senza essere esasperata, esteticamente è facilmente riconoscibile per il doppio scarico cromato, il finto diffusore grigio nel paraurti posteriore e i cerchi di 16” davanti e di 17” dietro, con verniciatura opaca. La Xclusive del nostro test aggiunge le luci diurne a led, i sensori di luce e di pioggia, i sedili sportivi in pelle Nappa, la plancia in finta pelle e tessuto, l’orologio e il contagiri.

Ti fa scattare come in gara

Il motore della Smart Fortwo cabrio Brabus è lo 0.9 turbo a tre cilindri delle altre Smart, potenziato però a 109 CV e con una coppia massima di 170 Nm. Pronto fin dai bassi giri, è abbinato al cambio a doppia frizione twinamic a 6 marce con le levette al volante, che consente di guidare in maniera sportiva, con passaggi di marcia rapidi e senza scossoni (la sua logica è stata ristudiata apposta per questa versione). Utilizzando la funzione Race Start (un launch control specifico per le Smart Brabus) ci si può anche divertire con accelerazioni tipo “griglia di partenza”: si preme a fondo il pedale del freno col piede sinistro e quello dell’acceleratore col destro poi, appena si lascia il freno, l’auto scatta in avanti, con la maggiore efficacia possibile. Il rumore rauco del motore è piacevole e non dà fastidio; anzi, qualche “smanettone” potrebbe considerarlo fin troppo soffocato… In ogni caso, al di là di qualche vibrazione a vettura ferma e (talvolta) di una scarsa prontezza del sistema Stop&Start nello spegnere e riavviare il motore, la Brabus convince per il carattere sportivo del tre cilindri, brillante, progressivo e non troppo assetato (alla fine del nostro test abbiamo letto sul computer di bordo una media di 16,2 km/l, non male considerando il percorso, in parte nel traffico cittadino, e la guida… sbarazzina).

Assetto più rigido

A dare un carattere sportivo alla Smart Fortwo cabrio firmata Brabus (l’azienda tedesca che, dal 1977, elabora le vetture del gruppo Mercedes), però, non è solo il motore. Qui ci sono anche sospensioni irrigidite del 20%, una barra stabilizzatrice sull’asse anteriore, un assetto abbassato di 1 cm e uno sterzo più diretto. Il risultato è che la macchina appare ancora più maneggevole, reattiva e sicura: stabilità e tenuta di strada in curva sono elevate e il rollio è contenuto, come abbiamo potuto verificare in circuito (una corto tracciato vicino a Dusseldorf, in Germania), in cui abbiamo messo alla prova la sportivetta tedesca, che ha esibito anche una frenata sicura e una bella prontezza nei cambi di direzione improvvisi. Nonostante le sospensioni consistenti, però, la Brabus non è scomoda, e anche sul pavé assicura un buon assorbimento delle irregolarità.

Qualche fruscìo di troppo

Sportiva anche negli interni (sedili ben conformati, plancia parzialmente rivestita in ecopelle, volante sportivo regolabile solo in altezza, pedaliera in metallo, contagiri, orologio, computer di bordo con schermo ad alta risoluzione di 3,5”), la Smart Fortwo cabrio Brabus è comoda e spaziosa. La capote in tela ad azionamento elettrico si apre sopra i sedili (in 12 secondi) oppure si ripiega completamente (con il lunotto che si dispone in orizzontale, penalizzando la visibilità posteriore); rimuovendo manualmente gli archi sopra i finestrini si ha ancora “più cielo” sopra la testa. I fruscii, però, si fanno sentire già a partire dagli 80 km/h e, anche a capote chiusa, i rumori aerodinamici e di rotolamento delle gomme non sono ben filtrati. Non convince, inoltre, l’assenza nella dotazione di serie di alcuni accessori che, visto il prezzo elevato dell’auto, dovrebbero essere di serie: come il frangivento (58 euro), o il kit gonfia e ripara gomme (108 euro).

In concessionaria dopo le vacanze

La Smart Fortwo cabrio Brabus turbo twinamic è già prenotabile. Due le versioni disponibili: la “base”, a 23.250 euro, e la Xclusive (quella del test), a 26.320. Le vedremo nelle concessionarie a settembre.

Secondo noi

PREGI

> Guida. Oltre a essere molto maneggevole (è corta e ha un diametro di sterzata molto ridotto), la Brabus sa far divertire grazie alle sospensioni consistenti, allo sterzo leggero in città e sufficientemente preciso in velocità e al cambio a doppia frizione pronto.
> Motore. Il tre cilindri 0.9 turbo da 109 CV spinge forte ed è ben abbinato al cambio twinamic. Gradevole il rombo sportivo, mai invadente.
> Spazio. L’abitacolo è ampio e comodo anche per due adulti di corporatura robusta.

DIFETTI
 
> Optional. Visto il prezzo salato, accessori come il frangivento, indispensabili per una cabiolet, dovrebbero essere di serie.
> Rumorosità. I fruscii e il rombo generato dal rotolamento delle gomme sull’asfalto sono fastidiosi, anche con la capote chiusa.
> Visibilità posteriore. Dietro si vede poco, specie con la capote aperta

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 898
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 80 (109)/5750 giri
Coppia max Nm/giri 170/2500
Emissione di CO2 grammi/km 104
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (autom. doppia frizione) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi
Freni posteriori tamburi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 165
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,5
Consumo medio (km/l) 21,7
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 270/166/156
Passo cm 187
Peso in ordine di marcia kg 900
Capacità bagagliaio litri 260/340
Pneumatici (di serie) 185/50 R16 ant. - 205/40 R17 post
Smart fortwo cabrio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
9
13
10
13
66
VOTO MEDIO
2,0
1.972975
111
Aggiungi un commento
Ritratto di punisher8470
15 luglio 2016 - 12:29
3
€26.320 euro per una scatoletta di tonno... stiamo esagerando.
Ritratto di Mattia Bertero
15 luglio 2016 - 12:30
3
SMART. Chi spenderebbe tutti sti soldi per una Smart avrebbe bisogno di molte cure psichiatriche! Ma diecimila volte meglio una 500 Abarth tenendoci nella categoria.
Ritratto di fiattaro
20 luglio 2016 - 11:28
(x)
Ritratto di Mattia Bertero
15 luglio 2016 - 14:06
3
X BOSS600. Infatti ho specificato rimanendo nella categoria, si altrimenti a quel prezzo prenderei senz'altro altro se si guarda l'intero panorama automobilistico delle piccole sportive, io andrei per una MX-5 anche se la GT86 è davvero molto bella. Un saluto anche a te.
Ritratto di Racing75
15 luglio 2016 - 14:49
"un po' meglio"? Attorono ai 26000€ ti porti a casa una 595 Competizione da 180cv con impianto Brembo, differenziale autobloccante, Sabelt, cerchi da 17", scarico Monza e assetto Koni! 0-100 in 6.7" e velocità massima che sfiora i 230! Alla faccia "dell'un po'" ... Tra l'altro non ha il telaio della Panda ma ne conserva solo il pianale (completametne rivisto e già ottimo di suo!). Barre antirollio, assetto ribassato, carreggiate allargate... mica poco! La GT86 non è che poi faccia "scintille" eh, 200cv generati da un aspirato parecchio fiacco e con prestazioni generali non poi così distanti da una qualsiasi vetturetta media nonostante sia avvantaggiata da un telaio specifico e una trazione posteriore. Non sottovaluterei così tanto il cinquino...
Ritratto di hulk74
15 luglio 2016 - 17:06
Provata la 595 competizione, giocattolino stupendo. Se avessi una F12 tdf, la prenderei per girare in città, ma visto che costa 5000€ in meno di una focus rs... diciamo che proprio non regge. Poi per quel prezzo prenotazione una fiesta o una clio pompata.
Ritratto di autolog
15 luglio 2016 - 19:51
La 500 Abarth ha classe ed estetica da vendere, le altre sono aborti tamarri
Ritratto di fiattaro
16 luglio 2016 - 13:45
E ma autolog è pagato da fiat.
Ritratto di fiattaro
20 luglio 2016 - 11:31
Pensa alla tua segmento b mediocre.
Ritratto di carletto86
15 luglio 2016 - 15:24
9,5 quelli dichiarati, poi becca per strada uno Scudo da 120cv e le strappa via le plastiche della fiancata...il malato sul trabiccolo nel frattempo ci rimane come un allocco perché é convinto di avere una sportivetta da 110cv.
Pagine