PRIMO CONTATTO

Ssangyong Tivoli: motore promosso, cambio… rimandato

L’originale suv coreana è ora proposta anche con l’efficiente 1.6 turbodiesel da 115 CV. Può essere abbinato al cambio automatico che, però, è piuttosto lento e macchinoso da usare.

16 ottobre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.350
  • Consumo medio

    16,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    156 grammi/km
  • Euro

    6
Ssangyong Tivoli
Ssangyong Tivoli 1.6 e-XDi Be AWD
Tre alimentazioni
 
In vendita dalla scorsa primavera con il 1.6 a benzina da 128 CV (proposto pure a Gpl), ora la SsangYong Tivoli è disponibile anche con il nuovo 1.6 turbodiesel da 115 CV, dotato di cambio manuale a sei marce o, come nel caso della vettura del test, di quello automatico sempre a sei rapporti (1.800 euro). Oltre alla versione a trazione anteriore, c’è quella con quattro ruote motrici (come nell’auto provata): richiede un supplemento di altri 1.800 euro e si differenzia per il più raffinato retrotreno a bracci multipli anziché a ponte torcente. Poco ingombrante (è lunga 420 cm) e personale nell’aspetto, questa suv si segnala per l’interessante rapporto prezzo/dotazione. La ricca versione Be del test costa 21.350 euro (a cui vanno aggiunti i 3.600 della trasmissione automatica e della trazione integrale) e di serie ha l’airbag per le ginocchia del guidatore, i cerchi in lega, i fendinebbia, la radio col Bluetooth e la retrocamera. Senza questi accessori, la Go fa risparmiare 1.750 euro, ma non fa rinunciare ai cinque anni (o 100.000 chilometri) di garanzia, al climatizzatore e al cruise control.
 
Passeggeri sì, bagagli ni
 
L’abitacolo della SsangYong Tivoli è ampio in rapporto agli ingombri esterni: quattro adulti stanno comodi. La seduta piatta del divano può accogliere anche un terzo passeggero nel mezzo, che trova spazio sufficiente per le gambe, ma non altrettanto per il busto. La plancia, arrotondata, è realizzata con una certa cura: la parte superiore è morbida al tatto, ma i comandi del climatizzatore sono collocati un po’ troppo in basso. L’ampio schermo di 7” nella consolle è ben visibile e, per 750 euro, integra il navigatore (intuitivo da utilizzare). Anche la completa strumentazione è di facile lettura, mentre la posizione di guida ha un solo limite: manca la regolazione in profondità per il volante. Non altrettanto spazioso il baule: le quattro ruote motrici “mangiano” ben 96 litri di capienza che, con il divano in uso, cala dai 309 litri della SsangYong Tivoli 1.6 e-XDi Be a trazione anteriore, a soli 213.
 
Turbodiesel con brio
 
Nella guida la SsangYong Tivoli 1.6 e-XDi Be AWD mostra una tenuta di strada piuttosto elevata e un’apprezzabile agilità. In condizioni normali, la trazione viene inviata all’avantreno: ma, quando necessario, il sistema trasferisce automaticamente parte della coppia motrice anche al retrotreno. Tramite un pulsante nella plancia, la ripartizione può anche essere bloccata al 50% fra ciascuno dei due assali. I 115 cavalli del 1.6 a gasolio sono vispi e spingono con decisone sopra i 1200 giri. Il cambio automatico non è, però, veloce nel selezionare le marce, oltre che scomodo da usare in modalità manuale: i sei rapporti vanno inseriti premendo un piccolo pulsante sul lato sinistro della leva fra i sedili. Una soluzione poco intuitiva, che costringe a tenere la mano destra staccata dal volante. Per il resto la guida non pone particolari problemi ed è facilitata dalla possibilità di scegliere (tramite un tasto) fra tre configurazioni per lo sterzo: da più leggero per agevolare le manovre, a più consistente per la guida brillante. E proprio chi ama quest’ultimo tipo di condotta apprezzerà la taratura solida delle sospensioni (il rollio è poco accentuato) e i grandi pneumatici 215/45 R 18: ok per divertirsi tra le curve, meno per assorbire efficacemente le sconnessioni della strada. Nulla da ridire, invece, sull’insonorizzazione, ben curata (specie quella relativa al motore). Per quanto riguarda i consumi, nel corso del test il computer di bordo ha calcolato una media (buona) di oltre 16 km/l. 
 
Secondo noi
 
Pregi
> Abitabilità. In rapporto alle dimensioni dell’auto, l’abitacolo è grande.
> Motore. Brillante e ben insonorizzato.
> Prezzo. Non troppo elevato per i contenuti dell’auto.
 
Difetti
> Baule. Soprattutto nella versione a quattro ruote motrici, è piccolo.
> Cambio. Quello automatico è poco pratico ed efficiente.
> Volante. Non è possibile regolarlo in profondità.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1597
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (115)/3400-4000 giri
Coppia max Nm/giri 300/1500-2500
Emissione di CO2 grammi/km 156
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 172
Accelerazione 0-100 km/h (s) n.d.
Consumo medio (km/l) 16,9
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 420/180/160
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1490
Capacità bagagliaio litri 213/1019
Pneumatici (di serie) 215/45 R18

 

Ssangyong Tivoli
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
44
37
45
29
53
VOTO MEDIO
3,0
2.951925
208
Aggiungi un commento
Ritratto di Emanuele_q
21 febbraio 2017 - 16:30
No, i dati sono assolutamente sbagliati. La trazione anteriore ha un bagagliaio da 420litri se misurato fino al tetto o di 309 se la misura si ferma al tendalino (altezza sedili)
Ritratto di LigoP.
16 ottobre 2015 - 14:47
Ma hanno messo il cruscotto della Ghibli?
Ritratto di Mercedes-AMG
16 ottobre 2015 - 14:53
Ne vedo una tutte le mattine e davvero non è niente male, va cercato un po' di gusto nella configurazione... Questi interni semi rossi, mai. Comunque la reputo molto valida, nonché molto originale. Difetti importanti non ne ha, prendete il manuale (che tra l'altro ha quasi sempre più senso su alcune auto). Se valutiamo anche il salto del marchio il risultato è ancora più lodevole
Ritratto di DavideVR46
16 ottobre 2015 - 14:54
Il famoso panino qu@glia e broccoletti DA PIPPO A TIVOLI. Assurdo che censura qu@glia hahahajah
Ritratto di freaklondon
16 ottobre 2015 - 15:03
Sono limitato ma il nome Ssangyong sconosciuto (x me) fino a qualche anno fa influenza il mio giudizio: Esternamente non male (x essere una Ssangyong) Internamente non malaccio (x essere una Ssangyong) Nome (x me che sono di Roma) che puzza di uova marce (anche x una Ssangyong) Bagagliaio piccolo (manco fosse della Polistil!!) Prezzo competitivo... ma neanche poi troppo (essendo una Ssangyong), con 21.900 Mazda CX-3 diesel105 cv Exceed. Quindi auto inutile x quanto mi riguarda.
Ritratto di Luzzo
16 ottobre 2015 - 15:44
veramente la mazda ne costa 24750
Ritratto di freaklondon
16 ottobre 2015 - 15:47
Il listino di alVolante non è aggiornato. Ciao
Ritratto di Luzzo
16 ottobre 2015 - 16:02
no no, è aggiornato quella che costa 21900 è la Evolve non la exceed, da sito mazda ufficiale
Ritratto di freaklondon
16 ottobre 2015 - 16:12
Hai ragione, sostituisco allora la parola Exceed con Evolve nel mio commento originale. Ciao.
Ritratto di Franc-one
16 ottobre 2015 - 15:56
Beh dite quello che volete ma la linea secondo me è azzeccata, non troppo morbida, ne troppo spigolosa, e non riprende almeno spudoratamente altri marchi quindi per me LO STILE è promosso, più bella di una 2008 a mio avviso. La tecnica è un altro discorso, li sarebbe da provare
Pagine