PRIMO CONTATTO

Suzuki Jimny: e le merci arrivano ovunque

La Suzuki Jimny ritorna in vendita come autocarro: ha due posti in meno, tanta capacità di carico in più e la stessa abilità nel districarsi anche sui terreni più impervi. Ma su strada “dondola” un po’ troppo e non è silenziosa.
Listino prezzi Suzuki Jimny non disponibile
Pubblicato 23 luglio 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 23.400
  • Consumo medio (dichiarato)

    13 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    173 grammi/km
  • Euro

    6d
Suzuki Jimny
Suzuki Jimny Pro
Ora è un autocarro

Nuovamente in vendita dallo scorso aprile, la Suzuki Jimny Pro è la versione immatricolata N1 (ovvero con omologazione come autocarro anziché come vettura), del piccolo ed amato fuoristrada giapponese, scomparso dal listino all’inizio del 2020 per via delle stringenti normative sulle emissioni. Ma con un piatto vano di carico al posto del divano e del bagagliaio “di serie” e una rete dietro alle poltrone, il 4x4 della Suzuki è potuto tornare sul mercato come veicolo commerciale mantenendo tutte le caratteristiche estetiche e meccaniche che lo hanno reso così richiesto in soli due anni di commercializzazione. La Suzuki Jimny Pro (suffisso che la distingue dalla precedente Jimny a quattro posti) è già ordinabile a 18.700 euro più Iva e messa su strada, ovvero 23.400 euro in unico allestimento che comprende un buona dotazione di serie con i principali aiuti alla guida (la frenata automatica d’emergenza e l’avviso di abbandono della corsia, oltre al riconoscimento dei segnali stradali) e alcuni comfort come gli abbaglianti automatici, i fendinebbia, i sedili riscaldabili, il climatizzatore e il cruise control. L’unico optional è la vernice bicolore.

Fuori dall’asfalto stupisce

Costruito su un robusto telaio a longheroni e traverse, la Suzuki Jimny Pro è tra gli ultimi 4x4 a vantare credenziali da fuoristrada “vera”: le sospensioni sono infatti a ponte rigido, sia davanti che dietro e ci sono le marce ridotte per affrontare i terreni più difficili. Cosa davvero facile e pure divertente come abbiamo avuto modo di testare su una ripida strada di montagna, in parte coperta da fango e neve, in parte disseminata di buche e pietre sporgenti dove abbiamo messo alla prova la trazione del “suzukino” e l’articolazione delle sue sospensioni. Pur con una coppia limitata (130 Nm), l’ottimo grip garantito dalle quattro ruote motrici (inseribili) e dalle gomme tassellate permettono di superare con “pochi” giri motore anche i passaggi più critici e le dimensioni davvero compatte sono un plus non da poco sugli stretti sentieri di montagna. Una volta iniziata la discesa viene in aiuto la tecnologia, con il comodo assistente ai tratti di maggiore pendenza che permette alla Jimny di avanzare - senza slittare - sulle forti pendenze.

Dentro bada “al sodo”

Al volante della Suzuki Jimny Pro si ha subito la sensazione di essere su una fuoristrada vecchia scuola: l’aspetto è essenziale, robusto, con i comandi principali a portata di mano e una semplice autoradio al centro, comunque dotata di connessione Bluetooth per chiamate e musica. Appena sotto le pratiche manopole del climatizzatore (manuale) e ancora più sotto i grandi pulsanti per i finestrini e l’assistente nei tratti di maggiore pendenza. La posizione di guida rialzata è comoda, ma le regolazioni sono limitate: la rete dietro ai sedili ne limita lo scorrimento all’indietro (così come l’inclinazione dello schienale) e il volante è registrabile solo in altezza. La grafica dei due strumenti è un po’ datata, ma ben leggibile. Piccolo, ma chiaro, il display al centro, che mostra la temperatura, la velocità e i flussi d’aria. Come accennato, la grande novità di questa Suzuki Jimmy Pro è però nella parte posteriore dove dal grande portellone incernierato a destra si accede a un nuovo vano di carico, perfettamente piatto e dalla forma regolare, da 863 litri. 

Agile ma non molto precisa

Le dimensioni da citycar e la buona visibilità rendono la Suzuki Jimny Pro facile da condurre anche quando si ritorna su strada: la posizione di guida alta e le forme squadrate consentono di giudicare “a colpo d’occhio” gli ingombri della vettura quando si parcheggia, mentre la frizione leggera e il motore abbastanza pronto garantiscono una guida poco affaticante. Naturalmente però le caratteristiche tecniche pensate per la guida in fuori strada pongono qualche limite dinamico quando le velocità aumentano e si affrontano strade tortuose: il rollio in curva c’è, e deriva dal baricentro alto e dalle sospensioni abbastanza morbide e lo sterzo assai demoltiplicato non brilla per precisione. I fruscii aerodinamici e il rumore di rotolamento delle ruote si fanno infine evidenti superati i 100 km/h, ma chi è interessato a una simile vettura conosce quali sono i suoi compromessi. 

Secondo noi

PREGI
> Agilità. Le dimensioni ridotte consentono di muoversi in scioltezza nel traffico cittadino, ma anche di affrontare le più strette mulattiere di montagna.
> Fuori strada. Come da tradizione, la Jimny è adatta all’off-road più impegnativo: con la trazione 4x4, le ridotte e la notevole altezza da terra può andare dappertutto.
> Piano di carico. Senza il divano, si è recuperato tanto spazio per caricare utensili e bagagli.

DIFETTI
> Ergonomia. Le limitate regolazioni del sedile e il volante non registrabile in profondità non permettono a tutti di trovare una comoda posizione di guida.
> Rollio. La carrozzeria alta si piega molto di lato in curva: a lungo andare può diventare fastidioso.
> Rumore. Il 1.5 si fa sentire parecchio in accelerazione, e oltre i 100 km/h i fruscii sono fastidiosi.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1462
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 75 (102)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 130/4000
Emissione di CO2 grammi/km 173
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi
Freni posteriori tamburi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 145
Accelerazione 0-100 km/h (s) n.d.
Consumo medio (km/l) 13
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 365/165/171
Passo cm 225
Peso in ordine di marcia kg 1165
Capacità bagagliaio litri 863
Pneumatici (di serie) 195/80 R15

VIDEO

Suzuki Jimny
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
160
50
24
22
39
VOTO MEDIO
3,9
3.915255
295


Aggiungi un commento
Ritratto di Trattoretto
25 luglio 2021 - 22:15
Funziona che se lo compri per un utilizzo non aziendale, ma privato diciamo, "per uso proprio" si dice, in teoria lo dovresti utilizzare solo tu ed eventualmente portare la gente che ti serve a utilizzare o scaricare la roba che hai dentro il bagagliaio, che può essere anche la famiglia. In pratica lo usi come una vettura normale, con l'unica accortezza di fare attenzione a blocchi del traffico o divieti di transito per veicoli commerciali del tuo peso (per esempio <7.5 q).
Ritratto di Michele 74
25 luglio 2021 - 23:54
3
Quello che non capisco è perché non viene dotata di un sistema multimediale moderno come quello che aveva la versione "non professionale", in linea con le altre Suzuki e dotato di navigatore, tra le altre cose, invece di una spartana autoradio anni '90 come quella proposta sul modello in prova. Manca anche il clima automatico, presente anch'esso nella versione di cui sopra. Con i soldi che se la fanno pagare doveva avere a bordo anche la macchina per fare il caffè e non solo queste due cose di cui è stata spogliata!
Ritratto di gianno
26 luglio 2021 - 09:19
non mi serve a niente vivendo in piena pianura padana, ma se avessi soldi da buttare la comprerei solo per averla. Mi piace troppo
Ritratto di Sepp0
26 luglio 2021 - 09:35
Una classe G venduta al prezzo che dovrebbe avere.
Ritratto di Peocio
26 luglio 2021 - 13:35
Se fosse mezzo metro più lunga e dieci cm più larga sarebbe davvero perfetta. Così, per le mie necessità, è troppo piccola.
Ritratto di Il bue
26 luglio 2021 - 13:47
6
Ancora mi chiedo come abbiano potuto smettere di importare la versione 5 posti. Una delle poche auto alte che hanno davvero un senso. Che siano stramaledetti i Suv.
Ritratto di Sepp0
26 luglio 2021 - 14:33
Non ci stavano dentro con la quota "verde", il modello normale è troppo inquinante.
Ritratto di MS85
28 luglio 2021 - 09:08
Non è tanto un problema di inquinamento, è un problema di CO2. (e, come correttamente riportavi, di tasse sulla stessa)
Ritratto di Alex1111
26 luglio 2021 - 16:01
1
Comoda e pratica per la montagna
Ritratto di bangalora
26 luglio 2021 - 21:37
Il conce che conosco ha ancora degli ordini da evadere del 2020 lui spera ancora e anche gli acquirenti. Piccolo fuoristrada dalle grandissime doti mette sotto i blasonati di stazza maggiore. Speriamo in Plug in 4 porte
Pagine